SCIROCCO 125 EW

Italia - italiano - Ministero della Salute

Principio attivo:
TETRACONAZOLO;
Commercializzato da:
ISAGRO S.P.A.
INN (Nome Internazionale):
TETRACONAZOLE;
Dosaggio:
11.6 g I valori indicati sono per 100 g di prodotto.
Forma farmaceutica:
EMULSIONE OLIO/ACQUA
Area terapeutica:
FUNGICIDA
Dettagli prodotto:
Per Piante Edibili.
Stato dell'autorizzazione:
Autorizzato
Numero dell'autorizzazione:
015990
Data dell'autorizzazione:
2014-02-14

SCIROCCO 125 EW

FUNGICIDA SISTEMICO IN EMULSIONE OLIO/ACQUA AD AMPIO SPETTRO

COMPOSIZIONE (riferita a 100 g)

TETRACONAZOLO puro ............................. g.

11.6 (125 g/l)

Coformulanti .......................................... q.b. a g.

Registrazione Ministero della Salute n° 15990 del 14.02.14

ISAGRO S.p.A. Centro Uffici San Siro - Fabbricato D, ala 3 Via Caldera, 21 MILANO MI - Tel. 02 409011 (centr.) –

02 40901209 (emergenze).

Stabilimento di produzione: Isagro S.p.A. – Aprilia (Latina); Isagro S.p.A.- Adria Cavanella Po (Ro);

STI SOLFO-

TECNICA ITALIANA S.p.A. - Cotignola (RA)

Partita N°......

Contenuto netto

: 0.05-0.1-

0.25 – 0.5 – 1-5 - 10 - 20 - 25 L

Indicazioni di pericolo (H):

H411 Tossico per gli organismi acquatici con effetti di lunga durata.

EUH401 Per evitare rischi per la salute umana e per l'ambiente, seguire le istruzioni per l'uso

Consigli di prudenza (P):

P102 Tenere fuori dalla portata dei bambini. P270 Non mangiare, né bere, né fumare duran-

te l’uso. P391 Raccogliere il materiale fuoriuscito. P273 Non disperdere nell’ambiente. P501 Smaltire il prodot-

to/recipiente in conformità alla regolamentazione nazionale

Prescrizioni supplementari

: SP1 Non contaminare l'acqua con il prodotto o il suo contenitore. [Non pulire il materiale

d'applicazione in prossimità delle acque di superficie./Evitare la contaminazione attraverso i sistemi di scolo delle acque

dalle aziende agricole e dalle strade.]

INFORMAZIONI PER IL MEDICO Sintomi di intossicazione: non si hanno informazioni di casi di avvelena-

mento nell'uomo. Negli animali di laboratorio i sintomi di avvelenamento sono aspecifici: posizione ventrale,

laterale o curva, pelo arruffato.

Sintomi di intossicazione: non si hanno informazioni di casi di avvelenamento nell'uomo. Terapia sintomatica.

Non si conosce l'antidoto specifico.

Avvertenza: consultare un Centro Antiveleni

CARATTERISTICHE

SCIROCCO 125 EW è un fungicida sistemico a base di tetraconazolo, principio attivo dotato di elevata efficacia ed

ampio spettro d'azione. SCIROCCO 125 EW consente di ottenere il massimo della protezione con la più ampia elastici-

tà d’impiego in trattamenti di tipo sia preventivo che curativo. Può essere applicato ai diversi stadi della coltura, da solo

o in miscela con altri prodotti, in funzione del programma di trattamenti adottato.

MODALITA' E DOSI D'IMPIEGO

CEREALI (frumento, orzo)

SCIROCCO 125 EW è particolarmente attivo contro le malattie che colpiscono le foglie e la spiga, quali Oidio (

Erysi-

phe graminis

), Ruggini (bruna, gialla, nera -

Puccinia spp

.), Septoriosi (

Septoria spp

.); è inoltre efficace nei confronti

della Rincosporiosi (

Rhynchosporium secalis

). Dose: 0,9-1 litri/ettaro in 200 - 600 litri di acqua.

Eseguire i trattamenti

in via preventiva quando si presentano le condizioni favorevoli alle infezioni. Si devono di norma effettuare due applica-

zioni, rispettivamente allo stadio di 1 - 2 nodi ed all'inizio della spigatura, limitandosi ad una sola, in genere l'ultima,

nelle circostanze di minor pressione della malattia e sulle varietà meno sensibili.

BARBABIETOLA DA ZUCCHERO

SCIROCCO 125 EW presenta una particolare efficacia nei confronti della Cercospora (

Cercospora beticola

), Oidio

Erysiphe betae

), Ramularia (

Ramularia beticola

) e Ruggine (

Uromyces betae

) della barbabietola, tale da assicurare

la più completa protezione della coltura da queste malattie. Dose: 0,8 litri/ettaro in 400 - 600 litri di acqua; si consiglia

di dimezzare la dose se miscelato con prodotti a base di rame o con composti del fentin. Effettuare il primo trattamento

alla comparsa dei sintomi eseguendo poi 1 - 2 applicazioni, distanziate di 21 giorni in funzione delle condizioni ambien-

tali e meteorologiche.

VITE

Oidio: trattamenti in pre e postfioritura distanziati di 12 - 14 giorni. Dose: 20-25 ml/ettolitro (240 ml/ha)

.

Il prodotto presenta anche un'azione collaterale sul marciume nero (

Guignardia bidwellii

.

FRUTTIFERI

MELO

Oidio: trattamenti primaverili ed estivi distanziati di 12 - 14 giorni. Dose: 16-24 ml/ettolitro (190-290 ml/ha).

MELO e PERO Ticchiolatura: trattare ogni 7 giorni a partire dal verificarsi delle condizioni favorevoli all'infezione

primaria e fino alla fase di frutto noce; proseguire successivamente con intervalli di 10 giorni fra ciascuna applicazione.

Trattamenti curativi: intervenire entro le 72 - 96 ore successive alla pioggia infettante. Trattamenti bloccanti (in presen-

za di sintomi): eseguire 2 trattamenti a distanza di 5 - 7 giorni e quindi proseguire con le cadenze normali. Si consiglia

l'impiego del SCIROCCO 125 EW in miscela con un prodotto di copertura.

Dose: 30 ml/ettolitro (300 ml/ha)

PESCO (Nettarine, Percoche, etc. ) Oidio: iniziare i trattamenti alla caduta dei petali ripetendo le irrorazioni ad interval-

li di 12 - 14 giorni nelle aree ad elevata pressione di infezione e in presenza di varietà particolarmente sensibili. Dove

l'incidenza della malattia è minore intervenire ogni 14 - 21 giorni. Dose: 30 ml/ettolitro (300 ml/ha)

COLTURE ORTICOLE

CUCURBITACEE (melone, cocomero, cetriolo, zucchino) Oidio: alla comparsa dei primi sintomi della malattia inter-

venire eseguendo da 2 a 3 trattamenti distanziati di 10 - 15 giorni

.

Dose: 50 ml/ettolitro ovvero 0, 4 l/ettaro in funzione

della superficie a coltura.

CARCIOFO

Oidio: trattare alla prima comparsa della malattia ripetendo le applicazioni ogni 15 giorni se necessario.

Dose: 20 - 30 ml/ettolitro (200-300 ml/ha) in funzione della pressione del patogeno e delle condizioni ambientali.

PEPERONE Oidio: alla comparsa dei primi sintomi dell’infezione eseguire 2 – 3 trattamenti ogni 12 – 15 giorni. In

caso di applicazioni curative ridurre l’intervallo a 8 – 10 giorni. Dose: 20 – 35 ml/ettolitro (200-350 ml/ha)

POMODORO

(in campo) Alla comparsa dei primi sintomi dell’infezione eseguire 2 – 3 trattamenti ogni 12 – 15 giorni.

In caso di applicazioni curative ridurre l’intervallo a 8 – 10 giorni.

Dose: contro Oidio 20 – 40 ml/ettolitro (200-400 ml/ha), contro Cladosporiosi 40 – 60 ml/ettolitro (400-600 ml/ha)

COLTURE ORNAMENTALI e da FIORE (In serra, vivaio e pieno campo)

Interventi preventivi distanziati di 7 - 14 giorni, a seconda della pressione della malattia, o al più, ove la coltura lo con-

senta, ai primi sintomi dell'infezione.

ROSA contro Oidio e Ticchiolatura: 20 – 40 ml/ettolitro, contro Ruggine: 40 ml/ettolitro.

CRISANTEMO contro Ruggine: 60 – 100 ml/ettolitro

BOCCA DI LEONE (Antirrhinum) contro Ruggine: 40 ml/ettolitro.

ALTHEA (Malva ornamentale) contro Oidio e Ruggine: 20 – 40 ml/ettolitro.

ASTRO e GERBERA contro Oidio: 40 – 60 ml/ettolitro.

GAROFANO contro Alternaria: 80 ml/ettolitro, contro Ruggine: 60 – 80 ml/ettolitro.

HYPERICUM contro Ruggine: 40 – 60 ml/ettolitro.

PELARGONIO (Geranio) contro Ruggine: 80 ml/ettolitro

DIEFFENBACHIA, FICUS contro

Myrotecium

: 20 – 40 ml/ettolitro.

GLADIOLO contro Ruggine: 80 ml/ettolitro.

Fitotossicità:

considerando l'esistenza di numerose varietà con sensibilità diversa, per le ornamentali sopra indicate è

consigliabile effettuare saggi preliminari su un numero limitato di piante.

IPPOCASTANO contro Guignardia: 20 – 40 ml/ettolitro.

QUERCIA (vivai, giovani impianti) contro Oidio: 20 - 40 ml/ettolitro.

PIOPPO contro Ruggini: 50 – 60 ml/ettolitro, irrorando bene anche la parte alta della chioma, al verificarsi delle con-

dizioni favorevoli alla malattia (prime pustole visibili). Ripetere se necessario 15 – 20 giorni dopo la prima applicazio-

Preparazione dell’emulsione:Versare la quantità richiesta di SCIROCCO 125 EW nella botte riempita a metà con ac-

qua e, mantenendo il liquido sotto agitazione, completare il riempimento della botte. Applicare il prodotto entro 2 ore

dalla preparazione.

Compatibilità:

SCIROCCO 125 EW è compatibile con la maggior parte dei fitofarmaci impiegati sulle colture indica-

te in etichetta; in caso di miscela con altri formulati si suggerisce di accertare preventivamente la compatibilità fisica di

ciascuna miscela, preparandone a parte una piccola quantità prima dell'impiego.

Avvertenza:

in caso di miscela con altri formulati deve essere rispettato il periodo di carenza più lungo. Devono inoltre

essere osservate le norme precauzionali prescritte per il prodotto più tossico. Qualora si verificassero casi di intossica-

zione, informare il medico della miscelazione compiuta.

Sospendere i trattamenti: 35 giorni prima del raccolto per il frumento e orzo; 21 giorni per barbabietola da

zucchero; 14 giorni per vite, melo, pero, pesco; 7 giorni per melone, cocomero, cetriolo, zucchino, carciofo; 4

giorni per peperone e pomodoro.

ATTENZIONE

DA IMPIEGARSI ESCLUSIVAMENTE PER GLI USI E ALLE CONDIZIONI RIPORTATE IN QUESTA ETI-

CHETTA

CHI IMPIEGA IL PRODOTTO E’ RESPONSABILE DEGLI EVENTUALI DANNI DERIVANTI DA USO IM-

PROPRIO DEL PREPARATO

IL RISPETTO DI TUTTE LE INDICAZIONI CONTENUTE NELLA PRESENTE ETICHETTA E’ CONDIZIONE

ESSENZIALE PER ASSICURARE L’EFFICACIA DEL TRATTAMENTO E PER EVITARE DANNI ALLE

PIANTE, ALLE PERSONE ED AGLI ANIMALI

NON APPLICARE CON I MEZZI AEREI

PER EVITARE RISCHI PER L’UOMO E L’AMBIENTE SEGUIRE LE ISTRUZIONI PER L’USO

OPERARE IN ASSENZA DI VENTO

DA NON VENDERSI SFUSO

SMALTIRE LE CONFEZIONI SECONDO LE NORME VIGENTI

IL CONTENITORE COMPLETAMENTE SVUOTATO NON DEVE ESSERE DISPERSO NELL’AMBIENTE

IL CONTENITORE NON PUÒ ESSERE RIUTILIZZATO

SCIROCCO

Marchio registrato

Distributore: Gowan Italia S.p.a. via Morgagni, n. 68, 48018 Faenza (Ra), Tel. 0546.629911

Adama Italia s.r.l.

Via Zanica, 19 – 24050 Grassobbio (BG) Tel. 035 328837

Etichetta autorizzata con dd del 14.02.14 e modificata ai sensi di art 7 comma 1, DPR 55/2012 con

validità da 02.11.16

ETICHETTA PER CONFEZIONI DI FORMATO RIDOTTO

SCIROCCO 125 EW

FUNGICIDA SISTEMICO IN EMULSIONE OLIO/ACQUA AD AMPIO SPETTRO

COMPOSIZIONE (riferita a 100 g)

TETRACONAZOLO puro ............................. g.

11.6 (125 g/l)

Coformulanti .......................................... q.b. a g.

Registrazione Ministero della Salute n° 15990 del 14.02.14

ISAGRO S.p.A. Centro Uffici San Siro - Fabbricato D, ala 3 Via Caldera, 21 MILANO MI - Tel. 02 409011 (centr.) –

02 40901209 (emergenze).

Stabilimento di produzione: Isagro S.p.A. – Aprilia (Latina); Isagro S.p.A.- Adria Cavanella Po (Ro);

STI SOLFO-

TECNICA ITALIANA S.p.A. - Cotignola (RA)

Partita N°......

Contenuto netto

:0.05-0.1 L

Indicazioni di pericolo (H):

H411 Tossico per gli organismi acquatici con effetti di lunga durata.

EUH401 Per evitare rischi per la salute umana e per l'ambiente, seguire le istruzioni per l'uso

Consigli di prudenza (P):

P102 Tenere fuori dalla portata dei bambini. P270 Non mangiare, né bere, né fumare duran-

te l’uso. P391 Raccogliere il materiale fuoriuscito. P273 Non disperdere nell’ambiente. P501 Smaltire il prodot-

to/recipiente in conformità alla regolamentazione nazionale

Prescrizioni supplementari

: SP1 Non contaminare l'acqua con il prodotto o il suo contenitore. [Non pulire il materiale

d'applicazione in prossimità delle acque di superficie./Evitare la contaminazione attraverso i sistemi di scolo delle acque

dalle aziende agricole e dalle strade.]

PRIMA DELL’USO LEGGERE LE ISTRUZIONI SUL FOGLIETTO ILLUSTRATIVO

SMALTIRE LE CONFEZIONI SECONDO LE NORME VIGENTI

IL CONTENITORE NON PUÒ ESSERE RIUTILIZZATO

IL CONTENITORE COMPLETAMENTE SVUOTATO NON DEVE ESSERE DISPERSO NELL’AMBIENTE

Etichetta autorizzata con dd del 14.02.14 e modificata ai sensi di art 7 comma 1, DPR 55/2012 con

validità da 02.11.16

Scirocco 125 EW

FUNGICIDA SISTEMICO IN MICROEMULSIONE AD AMPIO SPETTRO

COMPOSIZIONE (riferita a 100 g)

TETRACONAZOLO puro ........................... g.

11.6 (125 g/l)

Coformulanti ...................................... q.b. a g.

Registrazione Ministero della Salute n° 15990 del 14.02.14

ISAGRO S.p.A. 3 Via Caldera, 21 Milano- Tel. 02 409011 (centr.) – 02 40901209 (Emergenze).

Stabilimento di produzione: Isagro S.p.A. – Aprilia (Latina); Sti Solfotecnica Italiana Spa-

cotignola (Ra); Isagro Spa-Adria Cavanella Po (Ro),

stabilimento di confezionamento: Kollant Srl-via C.Colombo 7/7A, 30030 Vigonovo (Ve)

Partita N°......

Contenuto netto: 0.05-0.1- 0.2-0.25 – 0.5 - 1 - 5 - 10 - 20 – 25 L

Indicazioni di pericolo (H): H411 Tossico per gli organismi acquatici con effetti di lunga durata.

EUH401 Per evitare rischi per la salute umana e per l'ambiente, seguire le istruzioni per l'uso

Consigli di prudenza (P): P102 Tenere fuori dalla portata dei bambini. P270 Non mangiare, né bere, né fumare

durante l’uso. P280 Indossare guanti e indumenti protettivi P391 Raccogliere il materiale fuoriuscito, P501 Smalti-

re il prodotto/recipiente in conformità alla regolamentazione nazionale.

Prescrizioni supplementari: SP1 Non contaminare l'acqua con il prodotto o il suo contenitore. [Non pulire il mate-

riale d'applicazione in prossimità delle acque di superficie./Evitare la contaminazione attraverso i sistemi di scolo

delle acque dalle aziende agricole e dalle strade.]

INFORMAZIONI PER IL MEDICO Sintomi di intossicazione: non si hanno informazioni di casi di avvele-

namento nell'uomo. Negli animali di laboratorio i sintomi di avvelenamento sono aspecifici: posizione ven-

trale, laterale o curva, pelo arruffato.

Sintomi di intossicazione: non si hanno informazioni di casi di avvelenamento nell'uomo. Terapia sintomati-

ca. Non si conosce l'antidoto specifico.

Avvertenza: consultare un Centro Antiveleni

CARATTERISTICHE

SCIROCCO 125, è un fungicida sistemico a base di tetraconazolo, principio attivo dotato di elevata efficacia ed

ampio spettro d'azione. SCIROCCO 125 consente di ottenere il massimo della protezione con la più ampia elasticità

d’impiego in trattamenti di tipo sia preventivo che curativo. Può essere applicato ai diversi stadi della coltura, da

solo o in miscela con altri prodotti, in funzione del programma di trattamenti adottato.

MODALITA' E DOSI D'IMPIEGO

CEREALI (frumento, orzo)

SCIROCCO 125 è particolarmente attivo contro le malattie che colpiscono le foglie e la spiga, quali Oidio (Erysi-

phe graminis), Ruggini (bruna, gialla, nera - Puccinia spp.), Septoriosi (Septoria spp.); è inoltre efficace nei con-

fronti della Rincosporiosi (Rhynchosporium secalis). Dose: 0,9-1 litri/ettaro in 200 - 600 litri di acqua. Eseguire i

trattamenti in via preventiva quando si presentano le condizioni favorevoli alle infezioni. Si devono di norma effet-

tuare due applicazioni, rispettivamente allo stadio di 1 - 2 nodi ed all'inizio della spigatura, limitandosi ad una sola,

in genere l'ultima, nelle circostanze di minor pressione della malattia e sulle varietà meno sensibili.

BARBABIETOLA DA ZUCCHERO

SCIROCCO 125 presenta una particolare efficacia nei confronti della Cercospora (Cercospora beticola), Oidio

(Erysiphe betae), Ramularia (Ramularia beticola) e Ruggine (Uromyces betae) della barbabietola, tale da assicura-

re la più completa protezione della coltura da queste malattie. Dose: 0,8 litri/ettaro in 400 - 600 litri di acqua. Effet-

tuare il trattamento alla comparsa dei sintomi da fine sviluppo fogliare alla fase di pre fioritura.

VITE

Oidio: da 2 a 3 applicazioni trattamenti in pre e postfioritura distanziati di 12 - 14 giorni. Dose: 20-25 ml/ettolitro

(240 ml/ha).

Il prodotto presenta anche un'azione collaterale sul marciume nero (Guignardia bidwellii).

FRUTTIFERI

MELO Oidio: da 2 a 3 applicazioni trattamenti primaverili ed estivi distanziati di 12 - 14 giorni. Dose: 16-24

ml/ettolitro (190-240 ml/ha).

MELO e PERO Ticchiolatura: trattare ogni 7 giorni a partire dal verificarsi delle condizioni favorevoli all'infezione

primaria e fino alla fase di frutto noce; proseguire successivamente con intervalli di 10 giorni fra ciascuna applica-

zione. Trattamenti curativi: intervenire entro le 72 - 96 ore successive alla pioggia infettante. Trattamenti bloccanti

(in presenza di sintomi): eseguire 2 trattamenti a distanza di 5 - 7 giorni e quindi proseguire con le cadenze normali.

Si consiglia l'impiego del SCIROCCO 125 in miscela con un prodotto di copertura.

Dose: 24ml/ettolitro (240ml/ha)

PESCO (Nettarine, Percoche, etc.), Albicocco Oidio: 3 applicazioni iniziare i trattamenti alla caduta dei petali ripe-

tendo le irrorazioni ad intervalli di 12 - 14 giorni nelle aree ad elevata pressione di infezione e in presenza di varietà

particolarmente sensibili. Dove l'incidenza della malattia è minore intervenire ogni 14 - 21 giorni. Dose: 30

ml/ettolitro (300 ml/ha)

FRAGOLA (serra e pieno campo): oidio: alla comparsa dei primi sintomi dell’infezione eseguire al massimo 3 trat-

tamenti distanziati almeno 7 giorni. Dose: 400 ml/ha in 1000 litri di acqua (40 ml/ettolitro)

COLTURE ORTICOLE

(trattamenti in serra e pieno campo)

CUCURBITACEE (melone, cocomero, cetriolo, zucchino) Oidio: alla comparsa dei primi sintomi della malattia

intervenire eseguendo da 2 a 3 trattamenti distanziati di 10 - 15 giorni. Dose: 50 ml/ettolitro ovvero 0, 4 l/ettaro in

funzione della superficie a coltura.

CARCIOFO Oidio: da 2 a 3 applicazioni trattare alla prima comparsa della malattia ripetendo le applicazioni ogni

15 giorni se necessario. Dose: 20 - 30 ml/ettolitro (200-300 ml/ha) in funzione della pressione del patogeno e delle

condizioni ambientali.

PEPERONE POMODORO e MELANZANA (in campo): alla comparsa dei primi sintomi dell’infezione eseguire 2

– 3 trattamenti ogni 8 – 12 giorni. In caso di applicazioni curative ridurre l’intervallo a 8 – 10 giorni.

Oidio: dose 0.2-0.36 l/ettaro in 1000 litri d’acqua (20-36 ml per ettolitro).

Cladosporiosi: dose 0.4-0.6 l/ha in 1000 litri di acqua (40-60 ml per ettolitro)

COLTURE

FLORICOLE ED ORNAMENTALI IN SERRA

VIVAIO E PIENO CAMPO

Per la protezione da odio e ruggine:

ROSA contro Oidio 20 – 40 ml/ettolitro, contro Ruggine: 40 ml/ettolitro.

CRISANTEMO contro Ruggine: 60 – 75ml/ettolitro

GAROFANO, contro Ruggine: 60 – 75ml/ettolitro.

PELARGONIO (Geranio) contro Ruggine: 75 ml/ettolitro

GLADIOLO contro Ruggine: 75 ml/ettolitro.

Fitotossicità: considerando l'esistenza di numerose varietà con sensibilità diversa, per le ornamentali sopra indicate

è consigliabile effettuare saggi preliminari su un numero limitato di piante.

Preparazione dell’emulsione. Versare la quantità richiesta di SCIROCCO 125 nella botte riempita a metà con acqua

e, mantenendo il liquido sotto agitazione, completare il riempimento della botte. Applicare il prodotto entro 2 ore

dalla preparazione.

Compatibilità: SCIROCCO 125 è compatibile con la maggior parte dei fitofarmaci impiegati sulle colture indicate

in etichetta; in caso di miscela con altri formulati si suggerisce di accertare preventivamente la compatibilità fisica

di ciascuna miscela, preparandone a parte una piccola quantità prima dell'impiego.

Avvertenza: in caso di miscela con altri formulati deve essere rispettato il periodo di carenza più lungo. Devono

inoltre essere osservate le norme precauzionali prescritte per il prodotto più tossico. Qualora si verificassero casi di

intossicazione, informare il medico della miscelazione compiuta.

Sospendere i trattamenti: a fine fioritura per frumento e orzo; 30 giorni per vite, 14 giorni per barbabietola

da zucchero, melo, pero, pesco, albicocco; 3 giorni per cetriolo, zucchino, carciofo; 7 giorni per melone, co-

comero, peperone, pomodoro e melanzana, 1 giorno per fragola.

ATTENZIONE

DA IMPIEGARSI ESCLUSIVAMENTE PER GLI USI E ALLE CONDIZIONI RIPORTATE IN QUESTA ETI-

CHETTA

CHI IMPIEGA IL PRODOTTO E’ RESPONSABILE DEGLI EVENTUALI DANNI DERIVANTI DA USO IM-

PROPRIO DEL PREPARATO

IL RISPETTO DI TUTTE LE INDICAZIONI CONTENUTE NELLA PRESENTE ETICHETTA E’ CONDIZIONE

ESSENZIALE PER ASSICURARE L’EFFICACIA DEL TRATTAMENTO E PER EVITARE DANNI ALLE

PIANTE, ALLE PERSONE ED AGLI ANIMALI

NON APPLICARE CON I MEZZI AEREI

PER EVITARE RISCHI PER L’UOMO E L’AMBIENTE SEGUIRE LE ISTRUZIONI PER L’USO

OPERARE IN ASSENZA DI VENTO

DA NON VENDERSI SFUSO

SMALTIRE LE CONFEZIONI SECONDO LE NORME VIGENTI

IL CONTENITORE COMPLETAMENTE SVUOTATO NON DEVE ESSERE DISPERSO NELL’AMBIENTE

IL CONTENITORE NON PUÒ ESSERE RIUTILIZZATO

SCIROCCO Marchio registrato

Etichetta autorizzata con D.D. del 20.11.18

Distributore: Adama Italia s.r.l. Via Zanica, 19 – 24050 Grassobbio (BG) Tel. 035

328837 HORTUS SEMENTI S.r.l. – Longiano (FC); BLUMEN Group S.p.a. –

Piacenza; VEBI Istituto Biochimico S.r.l. – Borgoricco (PD); ORVITAL S.p.A. -

Settimo Milanese (MI); CIFO S.r.l. – San Giorgio di Piano (BO); AL.FE. S.r.l. -

Pomponesco (Mantova); GOWAN ITALIA S.r.l. - Faenza (RA); KOLLANT S.r.l. -

Padova Tel 049 9983000

ETICHETTA PER CONFEZIONI DI FORMATO RIDOTTO

SCIROCCO 125 EW

FUNGICIDA SISTEMICO IN MICROEMULSIONE AD AMPIO SPETTRO

COMPOSIZIONE (riferita a 100 g)

TETRACONAZOLO puro ........................... g.

11.6 (125 g/l)

Coformulanti ...................................... q.b. a g.

Registrazione Ministero della Salute n° 15990 del 14.02.14

ISAGRO S.p.A Via Caldera, 21 MILANO MI - Tel. 02 409011 (centr.) – 02 40901209 (emergenze).

Stabilimento di produzione: Isagro S.p.A. – Aprilia (Latina); Isagro S.p.A.- Adria Cavanella Po (Ro);

STI SOLFO-

TECNICA ITALIANA S.p.A. - Cotignola (RA);

stabilimento di confezionamento: Kollant Srl-via C.Colombo 7/7A,

30030 Vigonovo (Ve)

Partita N°......

Contenuto netto:0.05-0.1 L

Indicazioni di pericolo (H): H411 Tossico per gli organismi acquatici con effetti di lunga durata.

EUH401 Per evitare rischi per la salute umana e per l'ambiente, seguire le istruzioni per l'uso

Consigli di prudenza (P): P102 Tenere fuori dalla portata dei bambini. P270 Non mangiare, né bere, né fumare

durante l’uso. P280 Indossare guanti e indumenti protettivi P391 Raccogliere il materiale fuoriuscito. P501 Smalti-

re il prodotto/recipiente in conformità alla regolamentazione nazionale.

Prescrizioni supplementari: SP1 Non contaminare l'acqua con il prodotto o il suo contenitore. [Non pulire il mate-

riale d'applicazione in prossimità delle acque di superficie./Evitare la contaminazione attraverso i sistemi di scolo

delle acque dalle aziende agricole e dalle strade.]

PRIMA DELL’USO LEGGERE LE ISTRUZIONI SUL FOGLIETTO ILLUSTRATIVO

SMALTIRE LE CONFEZIONI SECONDO LE NORME VIGENTI

IL CONTENITORE NON PUÒ ESSERE RIUTILIZZATO

IL CONTENITORE COMPLETAMENTE SVUOTATO NON DEVE ESSERE DISPERSO NELL’AMBIENTE

Etichetta autorizzata con D.D del 20.11.18

Scirocco 125 EW PFnPE

FUNGICIDA SISTEMICO IN MICROEMULSIONE AD AMPIO SPETTRO

COMPOSIZIONE (riferita a 100 g)

TETRACONAZOLO puro ........................... g.

11.6 (125 g/l)

Coformulanti ...................................... q.b. a g.

Registrazione Ministero della Salute n° 15990 del 14.02.14 Prodotto fitosanitario destinato agli utilizzatori non

professionali con validità fino a 02.05.20

ISAGRO S.p.A. 3 Via Caldera, 21 Milano- Tel. 02 409011 (centr.) – 02 40901209 (Emergenze).

Stabilimento di produzione: Isagro S.p.A. – Aprilia (Latina); Sti Solfotecnica Italiana Spa-

cotignola (Ra); Isagro Spa-Adria Cavanella Po (Ro),

stabilimento di confezionamento: Kollant Srl-via C.Colombo 7/7A, 30030 Vigonovo (Ve)

Partita N°......

Contenuto netto: 0.05-0.1- 0.2-0.25 – 0.5L

Indicazioni di pericolo (H): H411 Tossico per gli organismi acquatici con effetti di lunga durata.

EUH401 Per evitare rischi per la salute umana e per l'ambiente, seguire le istruzioni per l'uso

Consigli di prudenza (P): P102 Tenere fuori dalla portata dei bambini. P270 Non mangiare, né bere, né fumare

durante l’uso. P280 Indossare guanti e indumenti protettivi P391 Raccogliere il materiale fuoriuscito, P501 Smalti-

re il prodotto/recipiente in conformità alla regolamentazione nazionale.

Prescrizioni supplementari: SP1 Non contaminare l'acqua con il prodotto o il suo contenitore. [Non pulire il mate-

riale d'applicazione in prossimità delle acque di superficie./Evitare la contaminazione attraverso i sistemi di scolo

delle acque dalle aziende agricole e dalle strade.]

INFORMAZIONI PER IL MEDICO Sintomi di intossicazione: non si hanno informazioni di casi di avvele-

namento nell'uomo. Negli animali di laboratorio i sintomi di avvelenamento sono aspecifici: posizione ven-

trale, laterale o curva, pelo arruffato.

Sintomi di intossicazione: non si hanno informazioni di casi di avvelenamento nell'uomo. Terapia sintomati-

ca. Non si conosce l'antidoto specifico.

Avvertenza: consultare un Centro Antiveleni

CARATTERISTICHE

SCIROCCO 125, è un fungicida sistemico a base di tetraconazolo, principio attivo dotato di elevata efficacia ed

ampio spettro d'azione. SCIROCCO 125 consente di ottenere il massimo della protezione con la più ampia elasticità

d’impiego in trattamenti di tipo sia preventivo che curativo. Può essere applicato ai diversi stadi della coltura, da

solo o in miscela con altri prodotti, in funzione del programma di trattamenti adottato.

MODALITA' E DOSI D'IMPIEGO

CEREALI (frumento, orzo)

SCIROCCO 125 è particolarmente attivo contro le malattie che colpiscono le foglie e la spiga, quali Oidio (Erysi-

phe graminis), Ruggini (bruna, gialla, nera - Puccinia spp.), Septoriosi (Septoria spp.); è inoltre efficace nei con-

fronti della Rincosporiosi (Rhynchosporium secalis). Dose: 0,9-1 litri/ettaro in 200 - 600 litri di acqua. Eseguire i

trattamenti in via preventiva quando si presentano le condizioni favorevoli alle infezioni. Si devono di norma effet-

tuare due applicazioni, rispettivamente allo stadio di 1 - 2 nodi ed all'inizio della spigatura, limitandosi ad una sola,

in genere l'ultima, nelle circostanze di minor pressione della malattia e sulle varietà meno sensibili.

VITE

Oidio: da 2 a 3 applicazioni trattamenti in pre e postfioritura distanziati di 12 - 14 giorni. Dose: 20-25 ml/ettolitro

(240 ml/ha).

Il prodotto presenta anche un'azione collaterale sul marciume nero (Guignardia bidwellii).

FRUTTIFERI

MELO Oidio: da 2 a 3 applicazioni trattamenti primaverili ed estivi distanziati di 12 - 14 giorni. Dose: 16-24

ml/ettolitro (190-240 ml/ha).

MELO e PERO Ticchiolatura: trattare ogni 7 giorni a partire dal verificarsi delle condizioni favorevoli all'infezione

primaria e fino alla fase di frutto noce; proseguire successivamente con intervalli di 10 giorni fra ciascuna applica-

zione. Trattamenti curativi: intervenire entro le 72 - 96 ore successive alla pioggia infettante. Trattamenti bloccanti

(in presenza di sintomi): eseguire 2 trattamenti a distanza di 5 - 7 giorni e quindi proseguire con le cadenze normali.

Si consiglia l'impiego del SCIROCCO 125 in miscela con un prodotto di copertura.

Dose: 24ml/ettolitro (240ml/ha)

PESCO (Nettarine, Percoche, etc.), Albicocco Oidio: 3 applicazioni iniziare i trattamenti alla caduta dei petali ripe-

tendo le irrorazioni ad intervalli di 12 - 14 giorni nelle aree ad elevata pressione di infezione e in presenza di varietà

particolarmente sensibili. Dove l'incidenza della malattia è minore intervenire ogni 14 - 21 giorni. Dose: 30

ml/ettolitro (300 ml/ha)

FRAGOLA (serra e pieno campo): oidio: alla comparsa dei primi sintomi dell’infezione eseguire al massimo 3 trat-

tamenti distanziati almeno 7 giorni. Dose: 400 ml/ha in 1000 litri di acqua (40 ml/ettolitro)

COLTURE ORTICOLE

CUCURBITACEE (melone, cocomero, cetriolo, zucchino)- trattamenti in serra e pieno campo -Oidio: alla compar-

sa dei primi sintomi della malattia intervenire eseguendo da 2 a 3 trattamenti distanziati di 10 - 15 giorni. Dose: 50

ml/ettolitro ovvero 0, 4 l/ettaro in funzione della superficie a coltura.

CARCIOFO- trattamenti in serra e pieno campo- Oidio: da 2 a 3 applicazioni trattare alla prima comparsa della

malattia ripetendo le applicazioni ogni 15 giorni se necessario. Dose: 20 - 30 ml/ettolitro (200-300 ml/ha) in fun-

zione della pressione del patogeno e delle condizioni ambientali.

PEPERONE POMODORO e MELANZANA- trattamenti in campo: alla comparsa dei primi sintomi dell’infezione

eseguire 2 – 3 trattamenti ogni 8 – 12 giorni. In caso di applicazioni curative ridurre l’intervallo a 8 – 10 giorni.

Oidio: dose 0.2-0.36 l/ettaro in 1000 litri d’acqua (20-36 ml per ettolitro).

Cladosporiosi: dose 0.4-0.6 l/ha in 1000 litri di acqua (40-60 ml per ettolitro)

COLTURE

FLORICOLE ED ORNAMENTALI IN PIENO CAMPO

Per la protezione da odio e ruggine:

ROSA contro Oidio 20 – 40 ml/ettolitro, contro Ruggine: 40 ml/ettolitro.

CRISANTEMO contro Ruggine: 60 – 75ml/ettolitro

GAROFANO, contro Ruggine: 60 – 75ml/ettolitro.

PELARGONIO (Geranio) contro Ruggine: 75 ml/ettolitro

GLADIOLO contro Ruggine: 75 ml/ettolitro.

Fitotossicità: considerando l'esistenza di numerose varietà con sensibilità diversa, per le ornamentali sopra indicate

è consigliabile effettuare saggi preliminari su un numero limitato di piante.

Preparazione dell’emulsione. Versare la quantità richiesta di SCIROCCO 125 nella botte riempita a metà con acqua

e, mantenendo il liquido sotto agitazione, completare il riempimento della botte. Applicare il prodotto entro 2 ore

dalla preparazione.

Compatibilità: SCIROCCO 125 è compatibile con la maggior parte dei fitofarmaci impiegati sulle colture indicate

in etichetta; in caso di miscela con altri formulati si suggerisce di accertare preventivamente la compatibilità fisica

di ciascuna miscela, preparandone a parte una piccola quantità prima dell'impiego.

Avvertenza: in caso di miscela con altri formulati deve essere rispettato il periodo di carenza più lungo. Devono

inoltre essere osservate le norme precauzionali prescritte per il prodotto più tossico. Qualora si verificassero casi di

intossicazione, informare il medico della miscelazione compiuta.

Sospendere i trattamenti: a fine fioritura per frumento e orzo; 30 giorni per vite, melo, pero, pesco, albicoc-

co; 3 giorni per cetriolo, zucchino, carciofo; 7 giorni per melone, cocomero, peperone, pomodoro e melanza-

na, 1 giorno per fragola.

ATTENZIONE

DA IMPIEGARSI ESCLUSIVAMENTE PER GLI USI E ALLE CONDIZIONI RIPORTATE IN QUESTA ETI-

CHETTA

CHI IMPIEGA IL PRODOTTO E’ RESPONSABILE DEGLI EVENTUALI DANNI DERIVANTI DA USO IM-

PROPRIO DEL PREPARATO

IL RISPETTO DI TUTTE LE INDICAZIONI CONTENUTE NELLA PRESENTE ETICHETTA E’ CONDIZIONE

ESSENZIALE PER ASSICURARE L’EFFICACIA DEL TRATTAMENTO E PER EVITARE DANNI ALLE

PIANTE, ALLE PERSONE ED AGLI ANIMALI

NON APPLICARE CON I MEZZI AEREI

PER EVITARE RISCHI PER L’UOMO E L’AMBIENTE SEGUIRE LE ISTRUZIONI PER L’USO

OPERARE IN ASSENZA DI VENTO

DA NON VENDERSI SFUSO

SMALTIRE LE CONFEZIONI SECONDO LE NORME VIGENTI

IL CONTENITORE COMPLETAMENTE SVUOTATO NON DEVE ESSERE DISPERSO NELL’AMBIENTE

IL CONTENITORE NON PUÒ ESSERE RIUTILIZZATO

SCIROCCO Marchio registrato

Etichetta autorizzata con D.D. del 20.11.18

modificata ai sensi di DM 33 del 22.01.18 e DPR 55/12 art 7 com-

ma 1 con validità da 20.12.18

Distributore: Adama Italia s.r.l. Via Zanica, 19 – 24050 Grassobbio (BG) Tel. 035

328837 HORTUS SEMENTI S.r.l. – Longiano (FC); BLUMEN Group S.p.a. –

Piacenza; VEBI Istituto Biochimico S.r.l. – Borgoricco (PD); ORVITAL S.p.A. -

Settimo Milanese (MI); CIFO S.r.l. – San Giorgio di Piano (BO); AL.FE. S.r.l. -

Pomponesco (Mantova); GOWAN ITALIA S.r.l. - Faenza (RA); KOLLANT S.r.l. -

Padova Tel 049 9983000

ETICHETTA PER CONFEZIONI DI FORMATO RIDOTTO

SCIROCCO 125 EW PFnPE

FUNGICIDA SISTEMICO IN MICROEMULSIONE AD AMPIO SPETTRO

COMPOSIZIONE (riferita a 100 g)

TETRACONAZOLO puro ........................... g.

11.6 (125 g/l)

Coformulanti ...................................... q.b. a g.

Registrazione Ministero della Salute n° 15990 del 14.02.14 Prodotto fitosanitario destinato agli utilizzatori non

professionali con validità fino a 02.05.20

ISAGRO S.p.A Via Caldera, 21 MILANO MI - Tel. 02 409011 (centr.) – 02 40901209 (emergenze).

Stabilimento di produzione: Isagro S.p.A. – Aprilia (Latina); Isagro S.p.A.- Adria Cavanella Po (Ro);

STI SOLFO-

TECNICA ITALIANA S.p.A. - Cotignola (RA);

stabilimento di confezionamento: Kollant Srl-via C.Colombo 7/7A,

30030 Vigonovo (Ve)

Partita N°......

Contenuto netto:0.05-0.1 L

Indicazioni di pericolo (H): H411 Tossico per gli organismi acquatici con effetti di lunga durata.

EUH401 Per evitare rischi per la salute umana e per l'ambiente, seguire le istruzioni per l'uso

Consigli di prudenza (P): P102 Tenere fuori dalla portata dei bambini. P270 Non mangiare, né bere, né fumare

durante l’uso. P280 Indossare guanti e indumenti protettivi P391 Raccogliere il materiale fuoriuscito. P501 Smalti-

re il prodotto/recipiente in conformità alla regolamentazione nazionale.

Prescrizioni supplementari: SP1 Non contaminare l'acqua con il prodotto o il suo contenitore. [Non pulire il mate-

riale d'applicazione in prossimità delle acque di superficie./Evitare la contaminazione attraverso i sistemi di scolo

delle acque dalle aziende agricole e dalle strade.]

PRIMA DELL’USO LEGGERE LE ISTRUZIONI SUL FOGLIETTO ILLUSTRATIVO

SMALTIRE LE CONFEZIONI SECONDO LE NORME VIGENTI

IL CONTENITORE NON PUÒ ESSERE RIUTILIZZATO

IL CONTENITORE COMPLETAMENTE SVUOTATO NON DEVE ESSERE DISPERSO NELL’AMBIENTE

Etichetta autorizzata con D.D del 20.11.18

modificata ai sensi di DM 33 del 22.01.18 e DPR 55/12 art 7 comma

1 con validità da 20.12.18

Prodotti simili

Cerca alert relativi a questo prodotto

Condividi questa pagina