LAUDIS

Italia - italiano - Ministero della Salute

Principio attivo:
TEMBOTRIONE; ISOXADIFEN DI ETILE;
Commercializzato da:
BAYER CROPSCIENCE S.R.L.
INN (Nome Internazionale):
TEMBOTRIONE; ISOXADIFEN ETHYL;
Dosaggio:
4.31 g; 2.15 g I valori indicati sono per 100 g di prodotto.
Forma farmaceutica:
OLIO DISPERSIBILE
Area terapeutica:
DISERBANTE
Stato dell'autorizzazione:
Autorizzato
Numero dell'autorizzazione:
013168
Data dell'autorizzazione:
2012-01-23

Etichetta autorizzata con Decreto Dirigenziale del 23/01/2012 e

modificata ai sensi dell’art. 7, comma 1, D.P.R. n. 55/2012, con validità dal 02/01/2017

LAUDIS

Erbicida di post emergenza selettivo per il mais

DISPERSIONE OLEOSA (OD)

LAUDIS

®

Composizione:

Tembotrione puro 4,31 g (44 g/l)

Isoxadifen-ethyl (antidoto agronomico) puro 2,15 g (22 g/l)

Coformulanti quanto basta a 100 g.

INDICAZIONI DI PERICOLO

H361d Sospettato di nuocere al feto.

H317 Può provocare una reazione allergica della pelle.

H410 Molto tossico per gli organismi acquatici con effetti di lunga durata.

EUH 401 Per evitare rischi per la salute umana e per l'ambiente, seguire le istruzioni per l'uso.

CONSIGLI DI PRUDENZA

P280

Indossare guanti/indumenti protettivi/Proteggere gli occhi/Proteggere il viso.

P333+P313 In caso di irritazione o eruzione della pelle: consultare un medico.

P308+P311 In caso di esposizione o di possibile esposizione: contattare un CENTRO ANTIVELENI/un medico

P501 Smaltire il contenuto / recipiente in conformità alla regolamentazione nazionale.

Titolare dell’autorizzazione: Bayer CropScience S.r.l. – Viale Certosa 130 – 20156 Milano – Tel. 02/3972.1

Registrazione n° 13168 del 23/01/2012 del Ministero della Salute

Officina di produzione e confezionamento:

Bayer AG – Industriepark Hoechst - Francoforte – Germania

Officine di confezionamento:

Torre S.r.l.- Montalcino - Torrenieri ( SI )

I.R.C.A. Service S.p.A. – Fornovo S. Giovanni (BG)

Bayer CropScience S.r.l. – Filago (BG)

Contenuto netto: 1 – 1,5 – 2 – 2,5 – 3 – 4 – 5 – 6 – 8 – 10 - 20 L

Lotto n. Data di produzione:

Da utilizzare entro 2 anni dalla data di produzione.

PRESCRIZIONI SUPPLEMENTARI

Utilizzare guanti adatti durante le operazioni di miscelazione e caricamento; guanti, tuta e stivali durante l’irrorazione della miscela e nello svolgimento

delle lavorazioni di rientro.

Per proteggere le piante non bersaglio non trattare in una fascia di rispetto di 5 m da vegetazione naturale. In alternativa utilizzare macchine irroratrici

dotate di ugelli antideriva ad iniezione d’aria operando ad una pressione di esercizio conforme alle indicazioni d'uso della ditta costruttrice e, comunque,

non superiore al limite massimo di 8 bar.

Non contaminare l’acqua con il prodotto o il suo contenitore. Non pulire il materiale d’applicazione in prossimità delle acque di superficie. Evitare la

contaminazione attraverso i sistemi di scolo delle acque dalle aziende agricole e dalle strade.

INFORMAZIONI PER IL MEDICO

Trattasi di associazione delle seguenti sostanze attive: Tembotrione puro 4,31% e Isoxadifen-ethyl puro 2,15%, le quali separatamente provocano i

seguenti sintomi d’intossicazione:

Isoxadifen-ethyl: //

Tembotrione: terapia sintomatica. In caso di ingestione sciacquare la bocca, non indurre il vomito e somministrare carbone attivo.

Consultare un Centro Antiveleni

CARATTERISTICHE

LAUDIS è un erbicida di post-emergenza del mais, attivo per assorbimento fogliare su infestanti emerse ed in attiva crescita. LAUDIS è impiegabile

anche su mais vitrei e dolci.

Modalità d’azione

Il prodotto inibisce la biosintesi dei carotenoidi, causando l’imbiancamento e successivamente la morte delle specie infestanti sensibili.

Piante infestanti dicotiledoni sensibili

Abutilon theophrasti (Cencio molle), Amaranthus* spp. (Amaranto), Ambrosia artemisifolia* (Ambrosia), Acalypha virginica (Acalifa), Bidens tripartita*

(Forbicina), Brassica* spp. (Senape), Capsella bursa-pastoris* (Borsa del pastore), Chenopodium album* (Farinaccio), Cirsium arvense (Stoppione),

Fumaria officinalis (Fumaria), Polygonum aviculare (Correggiola), Polygonum lapathifolium (Persicaria maggiore), Polygonum persicaria (Persicaria),

Portulaca oleracea (Porcellana), Rapistrum rugosum* (Miagro peloso), Sinapis arvensis* (Senape selvatica), Solanum nigrum* (Erba morella), Stellaria

media (Centocchio), Stachys annua* (Strega gialla), Xanthium italicum (Lappola comune).

* Infestanti dicotiledoni molto sensibili, controllabili a 1,1 L/ha

Piante infestanti graminacee sensibili

Digitaria sanguinalis (Sanguinella), Echinochloa crus-galli (Giavone comune), Panicum miliaceum (Pabbio), Sorghum halepense (Sorghetta) da seme.

EPOCHE DI IMPIEGO

Post-emergenza tra gli stadi di due ed otto foglie del mais.

ATTENZIONE

Etichetta autorizzata con Decreto Dirigenziale del 23/01/2012 e

modificata ai sensi dell’art. 7, comma 1, D.P.R. n. 55/2012, con validità dal 02/01/2017

DOSI DI IMPIEGO

1,1 L/ha su infestanti dicotiledoni molto sensibili, poco sviluppate ed in attiva crescita.

1,7 L/ha su infestanti dicotiledoni tra quattro e sei foglie, su infestanti graminacee tra una e tre foglie.

2,25 L/ha su infestanti dicotiledoni oltre le sei foglie, su infestanti graminacee ad inizio accestimento.

Volume di irrorazione: 200 - 400 litri per ettaro.

PREPARAZIONE DELLA POLTIGLIA

Disciogliere la dose prevista di LAUDIS nel serbatoio dell’irroratrice riempito a metà, mantenendo l’agitatore in movimento. Con irroratrici equipaggiate

con premiscelatore, riempire il serbatoio circa a metà e versare il prodotto direttamente nel premiscelatore. Portare a volume il serbatoio ed eseguire il

trattamento tenendo in funzione l’agitatore, anche durante eventuali soste. La sospensione deve essere preparata poco prima del suo impiego in

campo.

Fitotossicità

Il prodotto può essere fitotossico per le colture non indicate in etichetta. Si sconsiglia l’impiego su colture di mais da seme.

Avvertenze agronomiche:

Per sostituire una coltura di mais trattata con LAUDIS è possibile riseminare mais dopo una settimana dal trattamento, anche senza lavorazione del

terreno. La risemina di soia, cavolo e girasole è possibile due settimane dopo il trattamento, previa indispensabile aratura profonda. La risemina di

pisello e pomodoro è possibile un mese dopo il trattamento, previa indispensabile aratura profonda.

Nessuna limitazione esiste per le colture in normale successione agronomica e per le colture in rotazione.

INTERVALLO DI SICUREZZA

Sospendere i trattamenti 90 giorni prima della raccolta di mais e 60 giorni prima della raccolta di mais dolce.

Avvertenza: in caso di miscela con altri formulati deve essere rispettato il periodo di carenza più lungo. Devono inoltre essere osservate le norme

precauzionali prescritte per i prodotti più tossici. Qualora si verificassero casi di intossicazione, informare il medico della miscelazione compiuta.

ATTENZIONE

Da impiegarsi esclusivamente per gli usi e alle condizioni riportate in questa etichetta. Chi impiega il prodotto è responsabile degli eventuali danni

derivanti da uso improprio del preparato. Il rispetto di tutte le indicazioni contenute nella presente etichetta è condizione essenziale per assicurare

l’efficacia del trattamento e per evitare danni alle piante alle persone ed agli animali.

Non applicare con i mezzi aerei.

Per evitare rischi per l’uomo e per l’ambiente seguire le istruzioni per l’uso.

Operare in assenza di vento.

Da non vendersi sfuso.

Smaltire le confezioni secondo le norme vigenti.

Il contenitore completamente svuotato non deve essere disperso nell'ambiente.

Il contenitore non può essere riutilizzato.

Agitare prima dell’uso.

® Marchio registrato Gruppo Bayer

www.cropscience.bayer.it

02/11/2016_55

Etichetta autorizzata con Decreto Dirigenziale del 23/01/2012 e

modificata ai sensi dell’art. 7, comma 1, D.P.R. n. 55/2012, con validità dal 02/01/2017

LAUDIS

Erbicida di post emergenza selettivo per il mais

DISPERSIONE OLEOSA (OD)

LAUDIS

®

Composizione:

Tembotrione puro 4,31 g (44 g/l)

Isoxadifen-ethyl (antidoto agronomico) puro 2,15 g (22 g/l)

Coformulanti quanto basta a 100 g.

INDICAZIONI DI PERICOLO

H361d Sospettato di nuocere al feto.

H317 Può provocare una reazione allergica della pelle.

H410 Molto tossico per gli organismi acquatici con effetti di lunga durata.

EUH 401 Per evitare rischi per la salute umana e per l'ambiente, seguire le istruzioni per l'uso.

CONSIGLI DI PRUDENZA

P280

Indossare guanti/indumenti protettivi/Proteggere gli occhi/Proteggere il viso.

P333+P313 In caso di irritazione o eruzione della pelle: consultare un medico.

P308+P311 In caso di esposizione o di possibile esposizione: contattare un CENTRO ANTIVELENI/un medico

P501 Smaltire il contenuto / recipiente in conformità alla regolamentazione nazionale.

Titolare dell’autorizzazione: Bayer CropScience S.r.l. – Viale Certosa 130 – 20156 Milano – Tel. 02/3972.1

Registrazione n° 13168 del 23/01/2012 del Ministero della Salute

Officina di produzione e confezionamento:

Bayer AG – Industriepark Hoechst - Francoforte – Germania

Officine di confezionamento:

Torre S.r.l.- Montalcino - Torrenieri ( SI )

I.R.C.A. Service S.p.A. – Fornovo S. Giovanni (BG)

Bayer CropScience S.r.l. – Filago (BG)

Contenuto netto: 1 – 1,5 – 2 – 2,5 – 3 – 4 – 5 – 6 – 8 – 10 - 20 L

Lotto n. Data di produzione:

Da utilizzare entro 2 anni dalla data di produzione.

PRESCRIZIONI SUPPLEMENTARI

Utilizzare guanti adatti durante le operazioni di miscelazione e caricamento; guanti, tuta e stivali durante l’irrorazione della miscela e nello svolgimento

delle lavorazioni di rientro.

Per proteggere le piante non bersaglio non trattare in una fascia di rispetto di 5 m da vegetazione naturale. In alternativa utilizzare macchine irroratrici

dotate di ugelli antideriva ad iniezione d’aria operando ad una pressione di esercizio conforme alle indicazioni d'uso della ditta costruttrice e, comunque,

non superiore al limite massimo di 8 bar.

Non contaminare l’acqua con il prodotto o il suo contenitore. Non pulire il materiale d’applicazione in prossimità delle acque di superficie. Evitare la

contaminazione attraverso i sistemi di scolo delle acque dalle aziende agricole e dalle strade.

INFORMAZIONI PER IL MEDICO

Trattasi di associazione delle seguenti sostanze attive: Tembotrione puro 4,31% e Isoxadifen-ethyl puro 2,15%, le quali separatamente provocano i

seguenti sintomi d’intossicazione:

Isoxadifen-ethyl: //

Tembotrione: terapia sintomatica. In caso di ingestione sciacquare la bocca, non indurre il vomito e somministrare carbone attivo.

Consultare un Centro Antiveleni

CARATTERISTICHE

LAUDIS è un erbicida di post-emergenza del mais, attivo per assorbimento fogliare su infestanti emerse ed in attiva crescita. LAUDIS è impiegabile

anche su mais vitrei e dolci.

Modalità d’azione

Il prodotto inibisce la biosintesi dei carotenoidi, causando l’imbiancamento e successivamente la morte delle specie infestanti sensibili.

Piante infestanti dicotiledoni sensibili

Abutilon theophrasti (Cencio molle), Amaranthus* spp. (Amaranto), Ambrosia artemisifolia* (Ambrosia), Acalypha virginica (Acalifa), Bidens tripartita*

(Forbicina), Brassica* spp. (Senape), Capsella bursa-pastoris* (Borsa del pastore), Chenopodium album* (Farinaccio), Cirsium arvense (Stoppione),

Fumaria officinalis (Fumaria), Polygonum aviculare (Correggiola), Polygonum lapathifolium (Persicaria maggiore), Polygonum persicaria (Persicaria),

Portulaca oleracea (Porcellana), Rapistrum rugosum* (Miagro peloso), Sinapis arvensis* (Senape selvatica), Solanum nigrum* (Erba morella), Stellaria

media (Centocchio), Stachys annua* (Strega gialla), Xanthium italicum (Lappola comune).

* Infestanti dicotiledoni molto sensibili, controllabili a 1,1 L/ha

Piante infestanti graminacee sensibili

Digitaria sanguinalis (Sanguinella), Echinochloa crus-galli (Giavone comune), Panicum miliaceum (Pabbio), Sorghum halepense (Sorghetta) da seme.

EPOCHE DI IMPIEGO

Post-emergenza tra gli stadi di due ed otto foglie del mais.

ATTENZIONE

Etichetta autorizzata con Decreto Dirigenziale del 23/01/2012 e

modificata ai sensi dell’art. 7, comma 1, D.P.R. n. 55/2012, con validità dal 02/01/2017

DOSI DI IMPIEGO

1,1 L/ha su infestanti dicotiledoni molto sensibili, poco sviluppate ed in attiva crescita.

1,7 L/ha su infestanti dicotiledoni tra quattro e sei foglie, su infestanti graminacee tra una e tre foglie.

2,25 L/ha su infestanti dicotiledoni oltre le sei foglie, su infestanti graminacee ad inizio accestimento.

Volume di irrorazione: 200 - 400 litri per ettaro.

PREPARAZIONE DELLA POLTIGLIA

Disciogliere la dose prevista di LAUDIS nel serbatoio dell’irroratrice riempito a metà, mantenendo l’agitatore in movimento. Con irroratrici equipaggiate

con premiscelatore, riempire il serbatoio circa a metà e versare il prodotto direttamente nel premiscelatore. Portare a volume il serbatoio ed eseguire il

trattamento tenendo in funzione l’agitatore, anche durante eventuali soste. La sospensione deve essere preparata poco prima del suo impiego in

campo.

Fitotossicità

Il prodotto può essere fitotossico per le colture non indicate in etichetta. Si sconsiglia l’impiego su colture di mais da seme.

Avvertenze agronomiche:

Per sostituire una coltura di mais trattata con LAUDIS è possibile riseminare mais dopo una settimana dal trattamento, anche senza lavorazione del

terreno. La risemina di soia, cavolo e girasole è possibile due settimane dopo il trattamento, previa indispensabile aratura profonda. La risemina di

pisello e pomodoro è possibile un mese dopo il trattamento, previa indispensabile aratura profonda.

Nessuna limitazione esiste per le colture in normale successione agronomica e per le colture in rotazione.

INTERVALLO DI SICUREZZA

Sospendere i trattamenti 90 giorni prima della raccolta di mais e 60 giorni prima della raccolta di mais dolce.

Avvertenza: in caso di miscela con altri formulati deve essere rispettato il periodo di carenza più lungo. Devono inoltre essere osservate le norme

precauzionali prescritte per i prodotti più tossici. Qualora si verificassero casi di intossicazione, informare il medico della miscelazione compiuta.

ATTENZIONE

Da impiegarsi esclusivamente per gli usi e alle condizioni riportate in questa etichetta. Chi impiega il prodotto è responsabile degli eventuali danni

derivanti da uso improprio del preparato. Il rispetto di tutte le indicazioni contenute nella presente etichetta è condizione essenziale per assicurare

l’efficacia del trattamento e per evitare danni alle piante alle persone ed agli animali.

Non applicare con i mezzi aerei.

Per evitare rischi per l’uomo e per l’ambiente seguire le istruzioni per l’uso.

Operare in assenza di vento.

Da non vendersi sfuso.

Smaltire le confezioni secondo le norme vigenti.

Il contenitore completamente svuotato non deve essere disperso nell'ambiente.

Il contenitore non può essere riutilizzato.

Agitare prima dell’uso.

® Marchio registrato Gruppo Bayer

www.cropscience.bayer.it

02/11/2016_55

Prodotti simili

Cerca alert relativi a questo prodotto

Condividi questa pagina