Spersallerg

Informazioni principali

  • Nome commerciale:
  • Spersallerg Augentropfen
  • Forma farmaceutica:
  • Augentropfen
  • Composizione:
  • antazolini hydrochloridum 0.5 mg, tetryzolini hydrochloridum 0,4 mg, mantenuto.: benzalkonii chloridum, excipiens annuncio solutionem pro 1 ml.
  • Utilizzare per:
  • Esseri umani
  • Tipo di medicina:
  • Farmaco biologico

Documenti

  • per i professionisti:
  • Il foglio illustrativo per questo prodotto non è al momento disponibile, é possibile inviare una richiesta al nostro Servizio Clienti ed essere avvisati nel momento in cui è disponibile sulla nostra piattaforma.


    Richiedi il foglio illustrativo per i professionisti.

Localizzazione

  • Disponibile in:
  • Spersallerg Augentropfen
    Svizzera
  • Lingua:
  • italiano

Informazioni terapeutiche

  • Gruppo terapeutico:
  • Synthetika
  • Area terapeutica:
  • Allergien der Bindehaut

Altre informazioni

Status

  • Fonte:
  • Swissmedic - Swiss Agency for Therapeutic Products
  • Numero dell'autorizzazione:
  • 37272
  • Data dell'autorizzazione:
  • 03-10-1972
  • Ultimo aggiornamento:
  • 19-10-2018

Foglio illustrativo: composizione, posologia, indicazioni, interazioni, gravidanza, allattamento, effetti indesiderati, controindicazioni

Patienteninformation

Spersallerg®

THEA Pharma SA

Che cos'è Spersallerg e quando si usa?

Le gocce oftalmiche Spersallerg contengono antazolina, un antiallergico, e tetrizolina, che provoca il

restringimento dei vasi sanguigni ed allevia l'arrossamento e l'irritazione degli occhi. Spersallerg è

utilizzato per il trattamento delle irritazioni dell'occhio come congiuntivite da raffreddore da fieno,

allergia primaverile e altri fenomeni infiammatori dell'occhio non infettivi (ad es. causati dal cloro o

dall'ozono presenti nell'acqua delle piscine).

Di che cosa occorre inoltre tener conto durante il trattamento?

Questo medicamento le è stato consegnato dal medico o dal farmacista per il trattamento dei suoi

attuali disturbi agli occhi. Non lo adoperi di sua iniziativa per curare altri disturbi né per curare altre

persone. Se contemporaneamente a Spersallerg deve usare anche altri medicamenti per gli occhi, ne

parli con il suo medico o con il suo farmacista per poter stabilire un piano orario ottimale per le

singole applicazioni. Bisogna rispettare un intervallo di 5 minuti tra le instillazioni nell'occhio di due

diversi medicamenti per uso locale.

Avvertenza per i portatori di lenti a contatto:

In generale non è indicato portare lenti a contatto quando si soffre di disturbi allergici agli occhi.

Ricominci a mettere le lenti a contatto solo dopo la scomparsa della reazione allergica. Se tuttavia

non potesse rinunciare all'uso delle lenti a contatto, le tolga immediatamente prima di instillare le

gocce e le rimetta al più presto 15 minuti dopo l'applicazione. Tenga conto che in presenza di

manifestazioni allergiche e durante la terapia con Spersallerg gli occhi sono più sensibili alle lenti a

contatto.

Le gocce oftalmiche Spersallerg contengono cloruro di benzalconio come conservante. Il cloruro di

benzalconio può provocare irritazione degli occhi ed è noto che può macchiare le lenti a contatto

morbide.

Quando non si può usare Spersallerg?

In caso di nota o presunta ipersensibilità (allergia) a uno dei costituenti di Spersallerg. Se soffre di

glaucoma ad angolo chiuso, oppure se deve prendere contemporaneamente psicofarmaci appartenenti

aIla classe degli inibitori della MAO, deve rinunciare alla terapia con Spersallerg. Spersallerg non

deve essere usato nei bambini al di sotto dei 2 anni.

Quando è richiesta prudenza nell'uso di Spersallerg?

Questo medicamento non è indicato per una terapia a lungo termine.

Salvo esplicita prescrizione diversa del medico, il medicamento non può essere utilizzato per più di

2-3 giorni. Se dopo 2-3 giorni di trattamento non nota alcun miglioramento, deve consultare il

medico o il farmacista. Se subentra addirittura un peggioramento o compaiono nuovi disturbi (ad es.

una diminuzione dell'acuità visiva), il medico o il farmacista va consultato immediatamente.

Spersallerg deve essere usato con prudenza nei bambini e in pazienti anziani (da 65 anni in poi) e nei

pazienti che soffrono di malattie come secchezza oculare o aumentata pressione endoculare, di

malattie cardiocircolatorie, ipertensione, aritmie cardiache o diabete dell'anziano, ipertiroidismo,

secchezza della mucosa nasale, oftalmite, problemi a urinare e ipertrofia prostatica. Informi il medico

o il farmacista se soffre di altre malattie, soffre di allergie oppure assume o applica agli occhi altri

medicamenti (anche se acquistati di sua iniziativa!).

Spersallerg può causare torpore, sonnolenza o vista annebbiata e ridurre pertanto la capacità di

reazione, di condurre un veicolo e di utilizzare attrezzi o macchine. Se dovesse manifestarsi uno di

questi sintomi, deve rinunciare a guidare veicoli e a utilizzare macchine fino alla sua scomparsa.

Questi sintomi possono essere potenziati in caso di assunzione concomitante di alcool o di

medicamenti ad azione sedativa.

Se usa altri medicamenti per gli occhi contemporaneamente a Spersallerg, deve osservare un

intervallo di almeno 5 minuti tra le applicazioni dei due prodotti. Si raccomanda cautela se usa

Spersallerg insieme ad altri medicamenti o alcol: sonniferi, analgesici a base oppioide, ansiolitici e

antipsicotici, atropina, determinati antidepressivi, bromocriptina, digitale, betabloccanti, guanetidina,

reserpina, metildopa o medicamenti ipotensivi, ciclopropano, anestetici alogenati come per es.

cloroformio, alotano, enflurano o isoflurano.

Si può usare Spersallerg durante la gravidanza o l'allattamento?

Se vi è la possibilità di una gravidanza, può usare Spersallerg soltanto con l'esplicito consenso del

medico o del farmacista. Spersallerg non deve essere usato durante l'allattamento.

Come usare Spersallerg?

Adulti e adolescenti:

Instillare una goccia 2-3 volte al giorno nel sacco congiuntivale degli occhi. Nello stadio acuto

dell'allergia si può instillare fino a 1 goccia ogni 3 ore.

Bambini dai 2 ai 12 anni:

Instillare 1-2 gocce al giorno nel sacco congiuntivale degli occhi. Tenendo la testa piegata

all'indietro, con una mano tirare leggermente la palpebra inferiore verso il basso, con l'altra tenere il

flaconcino contagocce in posizione verticale sopra l'occhio e, premendo sul flaconcino, far cadere

una goccia nel sacco congiuntivale (evitare che l'estremità del contagocce venga a contatto con

l'occhio).

L'uso e la sicurezza di Spersallerg nei bambini di età inferiore a 2 anni non sono ancora stati

verificati.

Chiuda l'occhio per circa 3 minuti per evitare che la goccia finisca nel naso attraverso il canale

nasolacrimale. L'applicazione di compresse fredde sugli occhi prima dell'instillazione delle gocce

può migliorarne l'effetto.

Si attenga alla posologia indicata nel foglietto illustrativo o raccomandata dal medico o dal

farmacista. Se ritiene che l'azione del medicamento sia troppo debole o troppo forte ne parli al suo

medico o al suo farmacista.

Se ha dimenticato un'applicazione, applichi la dose dimenticata di gocce oftalmiche non appena se ne

ricorda. Non applichi mai una dose doppia per compensare la dimenticanza.

Quali effetti collaterali può avere Spersallerg?

I seguenti effetti collaterali possono manifestarsi con l'uso di Spersallerg: bruciore lieve e passeggero

e fitte negli occhi, reazioni di ipersensibilità locale, aumento della pressione endoculare, dilatazione e

alterazione delle pupille, visione sfocata, congiuntivite, secchezza oculare e arrossamento degli occhi

(anche come reazione dopo avere sospeso l'assunzione del medicamento). Nonostante la piccola dose

applicata nell'occhio, i principi attivi contenuti nei preparati per uso oftalmico possono entrare nel

circolo sanguigno. Nel caso di medicamenti appartenenti a questa categoria di principi attivi possono

verificarsi batticuore, attività cardiaca irregolare, dolori cardiaci, ipertensione, sudorazione,

sonnolenza, vertigini, tremore, eccitazione e mal di testa. Una dose eccessiva di Spersallerg può

inoltre causare nausea e temperatura subnormale (in particolare nei bambini sotto i 2 anni) e

un'inibizione del sistema nervoso centrale, che può portare a respiro corto e superficiale, coma e forte

caduta della pressione arteriosa.

Se osserva effetti collaterali qui non descritti, dovrebbe informare il suo medico o il suo farmacista.

Di che altro occorre tener conto?

Per evitare una contaminazione delle gocce oftalmiche da parte di microbi, l'estremità del contagocce

non deve venire a contatto né con le mani né con gli occhi. Tenere il flacone sempre ben chiuso e

chiuderlo immediatamente dopo ogni uso.

Stabilità:

Il medicamento non deve essere utilizzato oltre la data indicata con «EXP» sulla confezione. Il

contenuto non va utilizzato per più di 30 giorni dall'apertura del flacone.

Conservazione:

Conservi le gocce oftalmiche Spersallerg nella confezione originale chiusa a temperatura ambiente

(15-25 °C) e fuori dalla portata dei bambini.

A cura ultimata o passata la data di scadenza, il residuo del medicamento va consegnato al medico o

al farmacista per il corretto smaltimento. Il medico o il farmacista, che sono in possesso di

documentazione professionale, possono darle ulteriori informazioni.

Cosa contiene Spersallerg?

1 ml contiene: Principi attivi: antazolina cloridrato 0.5 mg, tetrizolina cloridrato 0.4 mg; sostanze

ausiliarie: Conservante: Cloruro di benzalconio 0.05 mg, altre sostanze ausiliarie.

Numero dell’omologazione

37272 (Swissmedic).

Dove è ottenibile Spersallerg? Quali confezioni sono disponibili?

In farmacia senza prescrizione medica.

Flacone contagocce da 10 ml.

Titolare dell’omologazione

Théa Pharma SA, 8200 Sciaffusa.

Questo foglietto illustrativo è stato controllato l'ultima volta nel novembre 2013 dall'autorità

competente in materia di medicamenti (Swissmedic).