3D TRASAR 3DT226 (EUROPE)

Italia - italiano - Ecolab

Compralo Ora

Commercializzato da:
ECOLAB DEUTSCHLAND GMBH
Numero dell'autorizzazione:
115958E

Documenti

Scheda tecnica di sicurezza in conformità con la normativa

(CE) N. 1907/2006

prodotto

3D TRASAR® 3DT226

Nalco Europe Sàrl Richtistrasse 7 8304 Wallisellen, Svizzera

Per ulteriori copie della scheda tecnica di sicurezza visitare il sito www.nalco.com e richiedere l'accesso.

1 / 16

SEZIONE 1.

IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA O DELLA MISCELA E DELLA

SOCIETÀ/IMPRESA

1.1 Identificatore del prodotto:

3D TRASAR® 3DT226

Tipo di sostanza

Miscela

1.2 Usi pertinenti identificati della sostanza o miscela e usi sconsigliati:

Utilizzazione della

sostanza/della miscela

TRATTAMENTO IMPIANTO RAFFREDDAMENTO ACQUA

1.3 Informazioni sul fornitore della scheda di dati di sicurezza:

IDENTIFICAZIONE DELLA SOCIETA`

IDENTIFICAZIONE DELL'AZIENDA LOCALE

Nalco Ltd.

P.O. BOX 11, WINNINGTON AVENUE

NORTHWICH, CHESHIRE, U.K. CW8 4DX

TEL: +44 (0)1606 74488

NALCO ITALIANA S.R.L.(I)

VIALE DELL'ESPERANTO 71

00144 ROMA

TEL: +39 06-54565000

Per ulteriori copie della scheda tecnica di sicurezza visitare il sito www.nalco.com e richiedere l'accesso.

Per informazioni relative alla sicurezza del prodotto contattare EUProductSafety@nalco.com

1.4 Numero telefonico di emergenza:

+32-(0)3-575-5555 Trans-Europeo

+39-333-210-7947 Italia

Data di compilazione/revisione::

05.10.2012

Numero Di Versione:

SEZIONE 2.

IDENTIFICAZIONE DEI PERICOLI

2.1 Classificazione della sostanza o della miscela:

Classificazione in conformità con la normativa (CE) N. 1272/2008

Corrosivo per i metalli - Categoria 1

H290

Corrosione/irritazione cutanea - Categoria 2

H315

Lesioni oculari gravi/irritazioni oculari gravi - Categoria

H319

Tossicità specifica per organi bersaglio - esposizione

singola - Categoria 3

H335

Tossicità cronica per l'ambiente acquatico - Categoria

H411

Classificazione secondo le Direttive EU 67/548/CEE o 1999/45/CE

Questo prodotto è classificato pericoloso ai sensi delle Direttive 1999/45/EC.

Xi, IRRITANTE

N, PERICOLOSO PER L' AMBIENTE

R36/37/38, R51/53

Scheda tecnica di sicurezza in conformità con la normativa

(CE) N. 1907/2006

prodotto

3D TRASAR® 3DT226

Nalco Europe Sàrl Richtistrasse 7 8304 Wallisellen, Svizzera

Per ulteriori copie della scheda tecnica di sicurezza visitare il sito www.nalco.com e richiedere l'accesso.

2 / 16

Per dettagli esaurienti sulle frasi di rischio, le indicazioni di pericolo e le note consultare la Sezione 16.

2.2 Elementi dell'etichetta:

Etichettatura in conformità con la normativa (CE) N. 1272/2008

Contiene: Acido fosforico, Cloruro di zinco

Pittogrammi di pericolo:

Avverbio di segnalazione: Avvertenza

Definizioni di pericolo:

H290

Può essere corrosivo per i metalli.

H315

Provoca irritazione cutanea.

H319

Provoca grave irritazione oculare.

H335

Può irritare le vie respiratorie.

H411

Tossico per gli organismi acquatici con effetti di lunga durata.

Definizioni di avvertimento

P234

Conservare soltanto nel contenitore originale.

P260

Non respirare la polvere/ i fumi/ i gas/ la nebbia/ i vapori/ gli aerosol.

P280

Indossare guanti/ indumenti protettivi/ Proteggere gli occhi/ il viso.

P302 + P352

IN CASO DI CONTATTO CON LA PELLE: lavare abbondantemente con acqua e sapone.

P305 + P351 + P338

IN CASO DI CONTATTO CON GLI OCCHI: sciacquare accuratamente per parecchi

minuti. Togliere le eventuali lenti a contatto se è agevole farlo. Continuare a sciacquare.

P312

In caso di malessere, contattare un CENTRO ANTIVELENI o un medico.

2.3 Altri pericoli:

Nessuno noto

SEZIONE 3.

COMPOSIZIONE/INFORMAZIONI SUGLI INGREDIENTI

3.2 Miscela:

Scheda tecnica di sicurezza in conformità con la normativa

(CE) N. 1907/2006

prodotto

3D TRASAR® 3DT226

Nalco Europe Sàrl Richtistrasse 7 8304 Wallisellen, Svizzera

Per ulteriori copie della scheda tecnica di sicurezza visitare il sito www.nalco.com e richiedere l'accesso.

3 / 16

I dettagli forniti di seguito comprendono tutta la componentistica, le impurità e i sottoprodotti che contribuiscono

alla classificazione del prodotto o per i quali sono stati stabiliti dei limiti di esposizione professionale.

INGREDIENTI PERICOLOSI

WT %

Classificazione in conformità con

la normativa (CE) N. 1272/2008

Classificazione

secondo la direttiva

67/548/CEE

Acido fosforico

No. INDICE: 015-011-00-6

No. CE: 231-633-2

No. CAS: 7664-38-2

Num. REACH: 01-2119485924-24

5.0 - 10.0

Corrosione/irritazione cutanea 1B : H314

Cloruro di zinco

No. INDICE: 030-003-00-2

No. CE: 231-592-0

No. CAS: 7646-85-7

5.0 - 10.0

Tossicità acuta 4 : H302

Corrosione/irritazione cutanea 1B : H314

Tossicità acuto per l'ambiente

acquatico 1

: H400

Tossicità cronica per l'ambiente

acquatico 1

: H410

C, N

R22, R34, R50/53

2-Phosphono-1,2,4-Butanetricarboxylic

Acid

No. CE: 253-733-5

No. CAS: 37971-36-1

Num. REACH: 01-2119436643-39

1.0 - 5.0

Corrosivo per i metalli 1 : H290

Per dettagli esaurienti sulle frasi di rischio, le indicazioni di pericolo e le note consultare la Sezione 16.

SEZIONE 4.

MISURE DI PRIMO SOCCORSO

4.1 Descrizione delle misure di primo soccorso:

In caso di emergenza, prima di intervenire determinare la condizione di pericolo. Non esporsi al rischio di lesioni.

In caso di dubbi, contattare il centro specializzato nelle emergenze.

INALAZIONE

Trasportare all'aria aperta, trattare sintomatologicamente. Ottenere cure mediche immediate.

CONTATTO CON LA PELLE

Ottenere cure mediche immediate. Rimuovere i vestiti contaminati e lavarli prima del riutilizzo. Lavare

immediatamente con abbondante acqua per almeno 15 minuti. Fare una doccia completa se la zona

contaminata é estesa.

CONTATTO CON GLI OCCHI

Lavare immediatamente con abbondante acqua per almeno 15 minuti. Ottenere cure mediche immediate.

INGESTIONE

Chiamare un medico immediatamente e mostrargli l'etichetta e/o la scheda di sicurezza. Bere 1 o 2 bicchieri

d'acqua. Evitare ogni tipo di somministrazione orale se l'infortunato e' svenuto.

MISURE DI PREVENZIONE PER IL PERSONALE DEL PRONTO SOCCORSO

Indossare I dispositivi di protezione individuali.

4.2 Principali sintomi ed effetti, sia acuti che ritardati:

Scheda tecnica di sicurezza in conformità con la normativa

(CE) N. 1907/2006

prodotto

3D TRASAR® 3DT226

Nalco Europe Sàrl Richtistrasse 7 8304 Wallisellen, Svizzera

Per ulteriori copie della scheda tecnica di sicurezza visitare il sito www.nalco.com e richiedere l'accesso.

4 / 16

Provoca irritazione cutanea. Provoca grave irritazione oculare. Può irritare le vie respiratorie.

4.3 Indicazione della eventuale necessità di consultare immediatamente un medico e di trattamenti

speciali:

In base alla reazione individuale del paziente, il medico controllare i sintomi e le condizioni cliniche.

SEZIONE 5.

MISURE ANTINCENDIO

5.1 Mezzi di estinzione:

MEZZI DI ESTINZIONE APPROPRIATI

Irrorare con acqua nebulizzata per raffreddare i contenitori esposti al calore.

Schiuma, Anidride carbonica, Polvere, Altro mezzo estinguenteutilizzabile per gli incendi di classe B., Per

incendi estesi, usare acqua nebulizzata o nebbia, bagnando abbondantemente il materiale in fiamme.

5.2 Pericoli speciali derivanti dalla sostanza o dalla miscela:

Non infiammabile o combustibile. Il contatto con metalli reattivi (es. Alluminio) può sviluppare idrogeno gas

infiammabile. Perdite di questo prodotto rendono le superfici scivolose.

In caso di perdita, impedire al materiale e all'acqua dell'impianto antincendio di penetrare nelle fognature o nelle

acque reflue.

5.3 Raccomandazioni per gli addetti all'estinzione degli incendi:

In caso di incendio indossare autorespiratore e tuta di protezione.

SEZIONE 6.

MISURE IN CASO DI RILASCIO ACCIDENTALE

6.1 Precauzioni personali, dispositivi di protezione e procedure in caso di emergenza:

CONSIGLI PER CHI NON INTERVIENE DIRETTAMENTE

Questo materiale può essere pericoloso per contatto, non tentare di pulire l'area della perdita. Contattare

immediatamente il centro specializzato nelle emergenze. La pulizia deve essere eseguita esclusivamente dal

centro/personale specializzato nelle emergenze. Limitare l'accesso all'area secondo necessità finché non sono

completate le operazioni di pulizia.

Usare mezzi di protezione individuali

CONSIGLI PER CHI INTERVIENE DIRETTAMENTE

Accesso limitato all'area finchè non sono ultimate opportunamente le operazioni di pulizia. Usare mezzi di

protezione individuali Assicurare ventilazione adequata ventilare l'area delle perdite se possibile. assicurarsi che

la pulizia sia condotta solo da personale addestrato. Tenere a portata di mano equipaggiamento di emergaenza

(per incendi, perdite, spandimenti, ecc.). Avvisare le autorità opportune che si occupano di salute del lavoro ed

ambiente e sicurezza.

6.2 Precauzioni ambientali:

In caso di fuoriuscita, evitare che il materiale raggiunga fogne e corsi d'a Non contaminare con il prodotto le

falde acquifere Evitare di introdurre il prodotto nelle fogne Se scarichi, corsi d'acqua, fogne diventano

Scheda tecnica di sicurezza in conformità con la normativa

(CE) N. 1907/2006

prodotto

3D TRASAR® 3DT226

Nalco Europe Sàrl Richtistrasse 7 8304 Wallisellen, Svizzera

Per ulteriori copie della scheda tecnica di sicurezza visitare il sito www.nalco.com e richiedere l'accesso.

5 / 16

contaminati, avvisare le autorità locali. Questo prodotto può comportare un rischio all'ecosistema acquatico se

liberato

6.3 Metodi e materiali per il contenimento e per la bonifica:

Fuoruscite limitate assorbire le perdite con materiale inerte. Porre i residui in un contenitore appropriato, chiuso

ed opportunamente etichettato. Lavare le aree contaminate. Fuoruscite ingenti Contenere il liquido con materiale

assorbente, scavando fossi o creando argini. Recuperare in fusti di raccolta o recupero o contenitori Detergere

le superfici contaminate con acqua o con detergenti acquosi Contattare un trasportatore di rifiuti autorizzato, per

lo smaltimento di materiale contaminato recuperato. Smaltire il materiale in conformità delle norme indicate nella

Sezione 13 (Considerazioni per lo smaltimento).

6.4 Riferimenti ad altre sezioni:

Usare mezzi di protezione individuali Smaltire il materiale in conformità delle norme indicate nella Sezione 13

(Considerazioni per lo smaltimento).

SEZIONE 7.

MANIPOLAZIONE E IMMAGAZZINAMENTO

7.1 Precauzioni per la manipolazione sicura:

PRECAUZIONI PER LA MANIPOLAZIONE

Prevenire il contatto con pelle, occhi e vestiti. Impiegare adeguata ventilazione Non respirare i vapori/gas.

Tenere i contenitori chiusi Assicurarsi che tutti I contenitori siano etichettati. Tenere a portata di mano

equipaggiamento di emergaenza (per incendi, perdite, spandimenti, ecc.). Usare mezzi di protezione individuali

Per le precauzioni ambientali fare riferimento alla Sezione 6.2.

PRECAUZIONI IGIENICHE GENERALI

Ricorrere a buone pratiche lavorative e di igiene personale per evitare l'esposizione. Disponibilità di una fontana

lavaocchi nelle vicinanze. Disponibilità di una doccia di sicurezza nelle vicinanze. Lavarsi sempre con acqua

abbondante dopo la manipolazione di sostanze chimiche. Nella manipolazione delle stesse non mangiare, bere

o fumare. Fontane di lavaggio per gli occhi e docce di emergenza sono necessarie. In caso di contaminazione

degli indumenti, rimuoverli e sciacquare accuratmente le zone del corpo interessate. Lavare gli indumenti

contaminati prima della riutilizzazione. Lavarsi sempre con acqua abbondante dopo la manipolazione di

sostanze chimiche. Nella manipolazione delle stesse non mangiare, bere o fumare.

7.2 Condizioni per l'immagazzinamento sicuro, comprese eventuali incompatibilità:

CONDIZIONI DI STOCCAGGIO

Stoccare in contenitori opportunamente etichettati. Conservare i contenitori ben chiusi. Usa estinguenti

appropriati disponibili presso e vicino l'area di stoccaggio. Conservare lontano dagli ossidanti. Immagazzinare

lontano da sostanze basiche.

MATERIALE DA COSTRUZIONE COMPATIBILE

La compatibilità con le materie plastiche può variare, raccomandiamo sempre un test di compatibilità prima

dell'uso

7.3 Usi finali particolari:

Usi particolari :

TRATTAMENTO IMPIANTO RAFFREDDAMENTO ACQUA

Scheda tecnica di sicurezza in conformità con la normativa

(CE) N. 1907/2006

prodotto

3D TRASAR® 3DT226

Nalco Europe Sàrl Richtistrasse 7 8304 Wallisellen, Svizzera

Per ulteriori copie della scheda tecnica di sicurezza visitare il sito www.nalco.com e richiedere l'accesso.

6 / 16

SEZIONE 8.

CONTROLLO DELL'ESPOSIZIONE/PROTEZIONE INDIVIDUALE

8.1 Parametri di controllo:

LIMITI DI ESPOSIZIONE

Non sono state stabilite le indicazioni di esposizione per questo prodotto. Sono disponibili i limiti di esposizione

relativi ai componenti e sono riportati di seguito:

Fonte

Ingrediente(I)

Categoria:

mg/m3

Italia

Acido fosforico

STEL

Zinc Chloride Fume (Vapori)

STEL

Cloruro di zinco (Vapori)

STEL

*Un'evidenza cutanea si riferisce al significativo contributo potenziale per l'esposizione totale attraverso la via cutanea che comprende le

membrane mucose e gli occhi.

MISURE DI CONTROLLO

Un piccolo volume di aria è raccolto con un assorbente o una barriera per intrappolare la sostanza(e) che poi sono desorbite ed analizzte com

e indicato di seguito:

Ingrediente(I)

Metodo

Analisi

Adsorbente

Acido fosforico

US NIOSH: 7903

Cromatografia ionica

Gel di silice

Cloruro di zinco

US NIOSH: 7030

Spettroscopia per

assorbimento atomico

Filtro di estere di

cellulosa

DNEL

Componenti:

Uso finale:

Via di esposizione:

Potenziali

conseguenze sulla

salute:

Valore:

Acido fosforico

Lavoratori

Inalazione

lungo termine - locale

2.92 mg/m3

Cloruro di zinco

Lavoratori

Dermico

lungo termine -

sistemico

8.3 mg/kg

Lavoratori

Inalazione

lungo termine -

sistemico

1 mg/m3

2-Phosphono-1,2,4-Butanetricarboxylic Acid

Lavoratori

Inalazione

breve termine -

sistemico

15 mg/m3

Lavoratori

Dermico

lungo termine -

sistemico

4.2 mg/kg

Lavoratori

Inalazione

lungo termine -

sistemico

15 mg/m3

Scheda tecnica di sicurezza in conformità con la normativa

(CE) N. 1907/2006

prodotto

3D TRASAR® 3DT226

Nalco Europe Sàrl Richtistrasse 7 8304 Wallisellen, Svizzera

Per ulteriori copie della scheda tecnica di sicurezza visitare il sito www.nalco.com e richiedere l'accesso.

7 / 16

PNEC

Componenti:

Valore:

Cloruro di zinco

Acqua dolce

0.0206 mg/l

Acqua di mare

0.0061 mg/l

0.052 mg/l

Sedimenti

117.8 mg/kg

Suolo

35.6 mg/kg

2-Phosphono-1,2,4-Butanetricarboxylic Acid

Acqua dolce

3.33 mg/l

Acqua di mare

0.33 mg/l

Rilascio intermittente

10.42 mg/l

100 mg/l

Sedimenti

1.47 mg/kg

Suolo

1 mg/kg

Orale

90 mg/kg

8.2 Controlli dell'esposizione:

PRECAUZIONI IMPIANTISTICHE:

Ventilazione generale consigliata. L'uso di ventilazione con scarico locale è raccomandata per controllare le

emissioni vicino alla sorgente. I campioni di laboratorio dovrebbero essere manipolati sotto una cappa. Dotare di

ventilazione meccanica gli spazi confinati.

PROTEZIONE INDIVIDUALE

AVVERTENZE GENERALI

L'uso e la scelta dei DPI sono legati alla pericolosità del prodotto, al luogo di lavoro ed al modo in cui il prodotto

è manipolato. In generale si raccomanda come minima precauzione gli occhiali di sicurezza con protezioni

laterali e abiti da lavoro che proteggano le braccia, le gambe, ed il corpo. Ogni visitatore che raggiunga l'area

ove viene manipolato il prodotto dovrebbero almeno indossare gli occhiali suddetti.

PROTEZIONI PER OCCHI/VOLTO

Nella manipolazione del prodotto l'uso di occhiali protettivi antischizzo è raccomandato. Gli Standard Europei di

riferimento sono riportati nell'EN 166.

PROTEZIONE DELLA PELLE

Nella manipolazione del prodotto l'uso di guanti per prodotti chimici è raccomandato. La scelat adi un guanto da

lavorodipende dalle condizioni di lavoro e dalle sostanze chimiche manipolate, ma noi abbiamo un abuona

esperienza riguardio i guanti prodotti da PVC . I guanti andrebbero sostituiti immediatamente in caso di segno di

degradazione. Tempo di breakthrough non determinato come preoparato, consultare il fornitore dei DPI. Gli

Standard Europei di riferimento sono riportati nell'EN 374.

Nel manipolare il prodotto, si raccomanda l'uso della copertura totale, il grembiule resistente agli agenti chimici,

gli stivali di gomma. Lo Standard Europeo applicabile è riportato nell'EN ISO 20345.

Scheda tecnica di sicurezza in conformità con la normativa

(CE) N. 1907/2006

prodotto

3D TRASAR® 3DT226

Nalco Europe Sàrl Richtistrasse 7 8304 Wallisellen, Svizzera

Per ulteriori copie della scheda tecnica di sicurezza visitare il sito www.nalco.com e richiedere l'accesso.

8 / 16

PROTEZIONE DELLA RESPIRAZIONE

Dove le concentrazioni in aria possono eccedere i limiti datiin questa sezione, si raccomanda l'uso di maschera

con filtro a mezza faccia e autorespiratore. Il materiale del filtro dipende dalla quantità e dalla natura della

sostanza chimica usata. Considerare il tipo di filtro da usare: B-P Lo Standard Europeo applicabile è riportato

nell'EN 140, EN 137, EN 143 e EN 14387. In caso di emergenza o di raggiungimento preventivato di una

pressione positiva a concentrazione non nota, si dovrebbe usare un SCBA per la faccia. Se è richiesta la

protezione delle vie respiratorie, organizzare un programma completo di protezione respiratoria, che comprende

selezione, prova di adattabilità, addestramento, manutenzione ed ispezione.

CONTROLLI DELL'ESPOSIZIONE AMBIENTALE

Fornire un contenimento intorno ai sebatoi di stoccaggio.

SEZIONE 9.

PROPRIETÀ FISICHE E CHIMICHE

Nota: queste proprietà fisiche sono valori tipici di questo prodotto e sono soggette a modifiche.

9.1 Informazioni sulle proprietà fisiche e chimiche fondamentali:

9.1 Informazioni sulle proprietà fisiche e chimiche fondamentali:

FORMA

Liquido

COLORE

Chiaro Giallo

Odore

Acido

Soglia olfattiva

Dati non disponibili.

pH (100.0 %)

PUNTO DI SCORRIMENTO

-10.2 °C

PUNTO DI EBOLLIZIONE INIZIALE

/ INTERVALLO DI EBOLLIZIONE

Dati non disponibili.

PUNTO DI INFIAMMABILITA`

minimo > 100 °C PMCC

INTERVALLO DI EVAPORAZIONE

Dati non disponibili.

INFIAMMABILITA' (solido, gas)

Dati non disponibili.

LIMITI ESPLOSIVITA` MINORI

Dati non disponibili.

LIMITE SUPERIORE DI

ESPLOSIONE

Dati non disponibili.

TENSIONE DI VAPORE

Dati non disponibili.

DENSITA' DI VAPORE

Dati non disponibili.

Densità relativa

1.24 (15.5 °C)

DENSITA'

Dati non disponibili.

SOLUBILITA` IN ACQUA

Solubile

COEFF.RIPART. n-

OTTANOLO/ACQUA (log Kow)

Dati non disponibili.

TEMPERATURA DI

AUTOINFIAMMABILITA`

Dati non disponibili.

TEMPERATURA DI

DECOMPOSIZIONE

Dati non disponibili.

VISCOSITA'

34.5 cst (20.0 °C)

PROPRIETÀ ESPLOSIVE

Non applicabile

PROPRIETÀ OSSIDANTI

Non applicabile

9.2 Altre informazioni:

Non applicabile

Scheda tecnica di sicurezza in conformità con la normativa

(CE) N. 1907/2006

prodotto

3D TRASAR® 3DT226

Nalco Europe Sàrl Richtistrasse 7 8304 Wallisellen, Svizzera

Per ulteriori copie della scheda tecnica di sicurezza visitare il sito www.nalco.com e richiedere l'accesso.

9 / 16

SEZIONE 10.

STABILITÀ E REATTIVITÀ

10.1 Reattività:

Il contatto con basi forti (ammoniaca e sue soluzioni, carbonati, idrossido di sodio (caustico), idrossido di

potassio, idrossido di calcio (calce), cianuro, solfuro, ipocloriti, cloriti può generare calore, spruzzi, evaporazione

e vapori tossici.

10.2 Stabilità chimica:

Stabile in condizioni normali.

10.3 Possibilità di reazioni pericolose:

Non si verificherà polimerizzazione dei componenti pericolosi.

10.4 Condizioni da evitare:

Evitare temperature estreme.

10.5 Materiali incompatibili:

Il contatto con forti ossidanti (cloro, perossidi, cromati, acido nitrico, perclorato, ossigeno concentrato,

permanganato) può generare fuoco, incendi, esplosioni e/o vapori tossici. Basi Il contatto con basi forti

(ammoniaca e sue soluzioni, carbonati, idrossido di sodio (caustico), idrossido di potassio, idrossido di calcio

(calce), cianuro, solfuro, ipocloriti, cloriti può generare calore, spruzzi, evaporazione e vapori tossici.

10.6 Prodotti di decomposizione pericolosi:

In caso di incendio:

Nessuno noto

SEZIONE 11.

INFORMAZIONI TOSSICOLOGICHE

11.1 Informazioni sugli effetti tossicologici:

Prodotto:

Tossicità acuta per via orale

Basandosi sui dati disponibili non è possibile rispettare i criteri

di classificazione.

Tossicità acuta per

inalazione

Basandosi sui dati disponibili non è possibile rispettare i criteri

di classificazione.

Tossicità acuta per via

cutanea

Basandosi sui dati disponibili non è possibile rispettare i criteri

di classificazione.

Corrosione/irritazione

cutanea

Provoca irritazione cutanea.

Lesioni oculari

gravi/irritazioni oculari gravi

Provoca grave irritazione oculare.

Sensibilizzazione respiratoria

o cutanea

Basandosi sui dati disponibili non è possibile rispettare i criteri

di classificazione.

Scheda tecnica di sicurezza in conformità con la normativa

(CE) N. 1907/2006

prodotto

3D TRASAR® 3DT226

Nalco Europe Sàrl Richtistrasse 7 8304 Wallisellen, Svizzera

Per ulteriori copie della scheda tecnica di sicurezza visitare il sito www.nalco.com e richiedere l'accesso.

10 / 16

Genotossicità

Valutazione

Non contiene ingredienti inclusi nella lista dei prodotti

mutagenici

Cancerogenicità

Basandosi sui dati disponibili non è possibile rispettare i criteri

di classificazione.

Nessuno dei componenti di questo prodotto sono elencati

come cancerogeni dall' Agenzia Internazionale per la Ricerca

sul Cancro (AIRC) o la Conferenza Americana di esperti di

igiene Industriale Governativa (ACGIH).

Tossicità riproduttiva

Basandosi sui dati disponibili non è possibile rispettare i criteri

di classificazione.

Valutazione: Non tossico per la riproduzione

Tossicità specifica per organi

bersaglio (STOT) -

esposizione singola

Osservazioni: Può irritare le vie respiratorie.

Tossicità specifica per organi

bersaglio (STOT) -

esposizione ripetuta

Basandosi sui dati disponibili non è possibile rispettare i criteri

di classificazione.

Tossicità per aspirazione

Non esiste nessuna classificazione per tossicità tramite

aspirazione

Componenti:

Acido fosforico

Tossicità acuta per via orale

LD50: circa 2,600 mg/kg, Ratto, OECD 423, BPL: No

Tossicità acuta per

inalazione

LC50: 5.337 mg/l, 1 h, Coniglio, OECD 403, Sostanza da

sottoporre al test: Aerosol, Leggere attraverso

Corrosione/irritazione

cutanea

Coniglio, Risultato: Corrosivo, EPA 16 CFR 1500.41, 24 h

Genotossicità

Genotossicità in vitro

Test di ames, Risultato: negativo, OECD 471

Studio in vitro della mutazione genica su cellule di mammifero,

Risultato: negativo, OECD 476

Aberrazione cromosomica in vitro, Risultato: negativo, OECD

Valutazione

I saggi in vitro non hanno rivelato effetti mutagenici

Cloruro di zinco

Tossicità acuta per via orale

LD50: ca. 1,100 mg/kg, Topo, OECD 401, BPL: No

Tossicità acuta per via

cutanea

LD50: > 2,000 mg/kg, Coniglio, OECD 402, Leggere

attraverso

Corrosione/irritazione

cutanea

Coniglio, Risultato: Severamente irritante, 5 d

Sensibilizzazione respiratoria

Topo, Risultato: Negative, Leggere attraverso

Scheda tecnica di sicurezza in conformità con la normativa

(CE) N. 1907/2006

prodotto

3D TRASAR® 3DT226

Nalco Europe Sàrl Richtistrasse 7 8304 Wallisellen, Svizzera

Per ulteriori copie della scheda tecnica di sicurezza visitare il sito www.nalco.com e richiedere l'accesso.

11 / 16

o cutanea

Genotossicità

Genotossicità in vitro

Test di ames, Risultato: negativo, OECD 471, Leggere

attraverso

Aberrazione cromosomica in vitro, Risultato: negativo, BPL:

Studio in vitro della mutazione genica su cellule di mammifero,

Risultato: negativo, Altre guide di riferimento

Genotossicità in vivo

Aberrazione cromosomica in vivo, Topo, Risultato: positivo

Valutazione

Basandosi sui dati disponibili non è possibile rispettare i criteri

di classificazione.

Tossicità riproduttiva

Ratto, Orale, NOAEL: F1: 7.5 mg/kg, OECD 416, BPL: No

Valutazione: Basandosi sui dati disponibili non è possibile

rispettare i criteri di classificazione.

Teratogenicità

criceto, Orale, NOAEL: 42.5 mg/kg, 42.5 mg/kg, Altre guide di

riferimento, Leggere attraverso

Valutazione: Non ha mostrato effetti teratogeni negli

esperimenti su animali.

Tossicità specifica per organi

bersaglio (STOT) -

esposizione ripetuta

Ratto, Orale, 91 d, NOAEL: 31.52 mg/kg, OECD 408, Leggere

attraverso

Organi bersaglio: nessun dato disponibile

2-Phosphono-1,2,4-Butanetricarboxylic Acid

Tossicità acuta per via orale

LD50: > 6,500 mg/kg, Ratto, EU B.1

Tossicità acuta per via

cutanea

LD50: > 4,000 mg/kg, Ratto, EU B.3

Corrosione/irritazione

cutanea

Coniglio, Risultato: Non irritante, OECD 404, 24 h

Sensibilizzazione respiratoria

o cutanea

Maiale della Guinea, Risultato: Negative, OECD 406

Genotossicità

Genotossicità in vitro

Test di ames, Risultato: negativo, OECD 471

Studio in vitro della mutazione genica su cellule di mammifero,

Risultato: negativo, OECD 476

Aberrazione cromosomica in vitro, Risultato: negativo, OECD

Valutazione

I saggi in vitro non hanno rivelato effetti mutagenici

Teratogenicità

Ratto, Orale, NOAEL: 1,000 mg/kg, 1,000 mg/kg, OECD 414

Valutazione: Non ha mostrato effetti teratogeni negli

esperimenti su animali.

Tossicità specifica per organi

Ratto, Orale, 90 d, NOAEL: 55.2411 mg/l, OECD 408

Scheda tecnica di sicurezza in conformità con la normativa

(CE) N. 1907/2006

prodotto

3D TRASAR® 3DT226

Nalco Europe Sàrl Richtistrasse 7 8304 Wallisellen, Svizzera

Per ulteriori copie della scheda tecnica di sicurezza visitare il sito www.nalco.com e richiedere l'accesso.

12 / 16

bersaglio (STOT) -

esposizione ripetuta

Organi bersaglio: nessun dato disponibile

SEZIONE 12.

INFORMAZIONI ECOLOGICHE

12.1 Tossicità:

Su questo prodotto sono stati condotti studi di non-tossicità.

Prodotto:

Valutazione Ecotossicologica

Tossicità cronica per

l'ambiente acquatico

Tossico per gli organismi acquatici con effetti di lunga durata.

Componenti:

Acido fosforico

Valutazione Ecotossicologica

Tossicità acuto per

l'ambiente acquatico

Effetti nocivi sugli organismi acquatici a causa di una

variazione del pH

Cloruro di zinco

Tossicità per i pesci

LC50: 0.169 mg/l, 96 h, Rainbow Trout, ASTM E-729-88

Tossicità per la daphnia e

per altri invertebrati acquatici.

EC50: 0.670 mg/l, 48 h, Ceriodaphnia dubia, OECD 202

Tossicità per le alghe

NOEC: < 1 mg/l, 72 h, Selenastrum capricornutum, OECD

Tossicità per i batteri

EC50: 5.2 mg/l, 3 h, Microrganismi di acque di scolo, OECD

209, Leggere attraverso

Tossicità per i pesci

(Tossicità cronica)

NOEC: 0.199 mg/l, 30 d, Rainbow Trout, OECD 215

Tossicità per la daphnia e

per altri invertebrati acquatici.

(Tossicità cronica)

NOEC: 0.042 mg/l, 21 d, Daphnia magna, EPA OPPTS

850.1300

2-Phosphono-1,2,4-Butanetricarboxylic Acid

Tossicità per i pesci

LC50: > 1,042 mg/l, 96 h, Zebra Danio, OECD 203

Tossicità per la daphnia e

per altri invertebrati acquatici.

EC50: > 1,071 mg/l, 48 h, Daphnia magna, OECD 202

Tossicità per le alghe

EC50: > 1,081 mg/l, 72 h, Desmodesmus subspicatus (alga

verde), OECD 201

Tossicità per i batteri

EC50: > 1,000 mg/l, 3 h, Microrganismi di acque di scolo,

OECD 209

Tossicità per i pesci

(Tossicità cronica)

NOEC: > 1,042 mg/l, 14 d, Zebra Danio, OECD 204

Tossicità per la daphnia e

per altri invertebrati acquatici.

(Tossicità cronica)

EC50: > 329 - < 1,071 mg/l, 21 d, Daphnia magna, OECD 211

Scheda tecnica di sicurezza in conformità con la normativa

(CE) N. 1907/2006

prodotto

3D TRASAR® 3DT226

Nalco Europe Sàrl Richtistrasse 7 8304 Wallisellen, Svizzera

Per ulteriori copie della scheda tecnica di sicurezza visitare il sito www.nalco.com e richiedere l'accesso.

13 / 16

12.2 Persistenza e degradabilità:

Prodotto:

Biodegradabilità

Le sostanze di questo preparato sono ritenute

intrinsecamente biodegradabile.

Componenti:

Acido fosforico

Biodegradabilità

studio scientificamente ingiustificato

2-Phosphono-1,2,4-Butanetricarboxylic Acid

Biodegradabilità

30 - 40 %, Risultato: Non intrinsecamente biodegradabile.,

Tempo di esposizione: 90 d, OECD 302 A

12.3 Potenziale di bioaccumulo:

Prodotto:

Bioaccumulazione

Gli ingredienti hanno un potenziale a bioaccumulo.

Componenti:

2-Phosphono-1,2,4-Butanetricarboxylic Acid

Bioaccumulazione

La bioaccumulazione è improbabile.

12.4 Mobilità nel suolo:

Prodotto:

Comportamento della

sostanza nell'ambiente

Questa sostanza è idrosolubile ed è previsto che rimanga

soprattutto nella fase acquosa.

Componenti:

Cloruro di zinco

Diffusione nei vari comparti

ambientali

studio scientificamente ingiustificato

12.5 Risultati della valutazione PBT e vPvB:

Prodotto:

Valutazione

Questa miscela non contiene sostanze considerate come

persistenti, bioaccumulanti o tossiche (PBT)., Questa miscela

non contiene sostanze considerate come molto persistenti e

nemmeno molto bioaccumulanti (vPvB).

12.6 Altri effetti avversi:

Prodotto:

Informazioni ecologiche

supplementari

non applicabile

Scheda tecnica di sicurezza in conformità con la normativa

(CE) N. 1907/2006

prodotto

3D TRASAR® 3DT226

Nalco Europe Sàrl Richtistrasse 7 8304 Wallisellen, Svizzera

Per ulteriori copie della scheda tecnica di sicurezza visitare il sito www.nalco.com e richiedere l'accesso.

14 / 16

SEZIONE 13.

CONSIDERAZIONI SULLO SMALTIMENTO

Assicurare conformità alla normativa europea, nazionale e locale.

13.1 Metodi di trattamento dei rifiuti:

Contattare un trasportatore di rifiuti autorizzato, per lo smaltimento di materiale contaminato recuperato.

Qualsiasi rifiuto chimico è un potenziale inquinante dell'ambiente e NON può essere smaltito nel terreno, nelle

fogne municipali, nei tubi di scarico, nei corsi d#acqua o nei fiumi. Smaltire i rifiuti in un inceneritore autorizzato o

sito di trattamento/smaltimento di rifiuti, ai sensi della normativa vigente. Non smaltire in una fogna locale o con

la normale immondizia.

I fusti vuoti dovrebbero essere destinati al riciclo, recupero o smaltimento tramite una ditta opportunamente

qualificata o autorizzata.

CODICE EUROPEO RIFIUTI:

16 03 03* - LOTTI FUORI SPECIFICA E PRODOTTI OBSOLETI - Rifiuti inorganici contenenti sostanze

pericolose

SEZIONE 14.

INFORMAZIONI SUL TRASPORTO

Proper Shipping Name/ Classe di pericolo può variare in base all'imballo, alle proprietà e via di trasporto.

TRASPORTO VIA TERRA

14.1 Numero ONU:

UN 3264

14.2 Nome di spedizione dell'ONU:

LIQUIDO INORGANICO CORROSIVO, ACIDO, N.A.S.

(Acido fosforico, Cloruro di zinco)

14.3 Classi di pericolo connesso al

trasporto:

14.4 Gruppo d'imballaggio:

14.5 Pericoli per l'ambiente:

14.6 Precauzioni speciali per gli

utilizzatori:

non applicabile

TRASPORTO AEREO

14.1 Numero ONU:

UN 3264

14.2 Nome di spedizione dell'ONU:

LIQUIDO INORGANICO CORROSIVO, ACIDO, N.A.S.

(Acido fosforico, Cloruro di zinco)

14.3 Classi di pericolo connesso al

trasporto:

14.4 Gruppo d'imballaggio:

14.5 Pericoli per l'ambiente:

14.6 Precauzioni speciali per gli

utilizzatori:

non applicabile

TRASPORTO NAVALE

14.1 Numero ONU:

UN 3264

14.2 Nome di spedizione dell'ONU:

LIQUIDO INORGANICO CORROSIVO, ACIDO, N.A.S.

(Acido fosforico, Cloruro di zinco)

14.3 Classi di pericolo connesso al

trasporto:

14.4 Gruppo d'imballaggio:

14.5 Pericoli per l'ambiente:

Si (Inquinante marino)

Scheda tecnica di sicurezza in conformità con la normativa

(CE) N. 1907/2006

prodotto

3D TRASAR® 3DT226

Nalco Europe Sàrl Richtistrasse 7 8304 Wallisellen, Svizzera

Per ulteriori copie della scheda tecnica di sicurezza visitare il sito www.nalco.com e richiedere l'accesso.

15 / 16

14.6 Precauzioni speciali per gli

utilizzatori:

non applicabile

14.7 Trasporto di rinfuse secondo

l'allegato II di MARPOL 73/78 e il codice

IBC:

non applicabile

SEZIONE 15.

INFORMAZIONI SULLA REGOLAMENTAZIONE

15.1 Norme e legislazione su salute, sicurezza e ambiente specifiche per la sostanza o la miscela:

NORMATIVA INTERNAZIONALE

PROGRAMMA DI REGISTRAZIONE NSF DEI COMPOSTI NON ALIMENTARI (già Elenco USDA di sostanze e

composti non alimentari proprietari):

NSF Registration number for this product is: 141255

LEGGI DI CONTROLLO CHIMICO INTERNAZIONALI

EUROPA

Scheda di sicurezza conforme con il Regolamento (EC) 1907/2006.

La Nalco si è impegnata a dare pieno supporto al Regolamento REACh (Registrazione, Valutazione,

Autorizzazione e Restrizione di prodotti chimici). E' nostra intenzione pre-registrare tutte le sostanze chimiche

che produciamo o importiamo nell'Unione Europea e lavorare con i nostri fornitori per assicurare una transizione

agevole in questo nuovo ambito normativo. In caso volesse ulteriori informazioni sul programma REACh della

Nalco, prego contattarci al reach@nalco.com o visitare il nostro sito.

CANADA

Le sostanze presenti in questo preparato sono incluse o esentate dalla DSL (Domestic Substance List, Lista di

Sostanze Domestiche).

STATI UNITI

i componenti chimici di questo prodotto sono nell'Inventario 8(b) (40 CFR 710).

REGOLAMENTAZIONE NAZIONALE ( GERMANIA)

WGK: 3 (Allegato 4)

REGOLAMENTO NAZIONALE DEI PAESI BASSI

15.2 Valutazione della sicurezza chimica:

Per alcune sostanze presenti in questa miscela è stata preparata una Valutazione del rischio chimico.

SEZIONE 16.

ALTRE INFORMAZIONI

ELENCO DI FRASI R (FRASI DI RISCHIO) RILEVANTI, NOTE E INDICAZIONI DI PERICOLO NELLE SEZIONI

2.1 E 3

H290 - Può essere corrosivo per i metalli.

H302 - Nocivo se ingerito.

H314 - Provoca gravi ustioni cutanee e gravi lesioni oculari.

H315 - Provoca irritazione cutanea.

Scheda tecnica di sicurezza in conformità con la normativa

(CE) N. 1907/2006

prodotto

3D TRASAR® 3DT226

Nalco Europe Sàrl Richtistrasse 7 8304 Wallisellen, Svizzera

Per ulteriori copie della scheda tecnica di sicurezza visitare il sito www.nalco.com e richiedere l'accesso.

16 / 16

H319 - Provoca grave irritazione oculare.

H335 - Può irritare le vie respiratorie.

H400 - Molto tossico per gli organismi acquatici.

H410 - Molto tossico per gli organismi acquatici con effetti di lunga durata.

H411 - Tossico per gli organismi acquatici con effetti di lunga durata.

R22 - Nocivo per ingestione.

R34 - Provoca ustioni.

R36/37/38 - Irritante per gli occhi, le vie respiratorie e la pelle.

R50/53 - Molto tossico per gli organismi acquatici può causare danni a lungo termine all'ambiente acquatico.

R51/53 - Tossico per gli organismi acquatici, può provocare a lungo termine effetti negativi per l'ambiente

acquatico.

DATI AGGIORNATI: Sezione(i): 4 5 6 8 14

Questa scheda tecnica di sicurezza del prodotto fornisce informazioni relative a salute, sicurezza e normative.

Le informazioni contenute nella presente scheda tecnica di sicurezza sono basate sui dati in nostro possesso al

momento della pubblicazione, forniti in buona fede e ritenuti accurati e affidabili alla data di pubblicazione,

tuttavia Nalco non fornisce alcuna garanzia implicita o esplicita e declina ogni responsabilità per l'uso di tali

informazioni. Il prodotto deve essere utilizzato nelle applicazioni compatibili con la letteratura del prodotto di

Nalco. Per qualsiasi altro impiego, è necessario valutare le situazioni di esposizione in modo da poter stabilire le

procedure di gestione e i programmi di formazione appropriati per garantire condizioni di lavoro e utilizzo sicuri.

È responsabilità dell'acquirente/utente verificare che il prodotto sia idoneo per l'uso previsto e che le relative

attività siano conformi alle leggi e normative federali, statali, provinciali o locali. I requisiti normativi sono soggetti

a modifica e possono differire tra nazioni e stati membri della Comunità Europea. Gli utenti che utilizzano questo

prodotto devono essere informati sulle precauzioni di sicurezza raccomandate e devono avere accesso alle

presenti informazioni. Per ulteriori informazioni consultare il rappresentante di zona.

RIFERIMENTI

IARC Monographs on the Evaluation of the Carcinogenic Risk of Chemicals to Man, Geneva: World Health

Organization, International Agency for Research on Cancer.

Ariel Insight(tm) (An integrated guide to industrial chemicals covered under major regulatory and advisory

programs), North American Module, Western European Module, Chemical Inventories Module and the Generics

Module (Ariel Insight(tm) CD-ROM Version), Ariel Research Corp., Bethesda, MD.

Eventuali riferimenti fondamentali alla letteratura scientifica e le fonti di informazione che possono essere state

consultate unitamente al parere di esperti nella compilazione di questa Scheda sulla sicurezza sono i seguenti:

normative/direttive europee (comprese (CE) No. 1907/2006, (CE) No. 1272/2008, 67/548/CEE, 1999/45/CE),

informazioni sui fornitori, internet, ESIS, IUCLID, ERIcards, normative ufficiali non europee e altre fonti.

Revisione del :

05.10.2012

Numero Di Versione :

Preparato da:

Dipartimento SHE

I numeri presenti nella MSDS sono forniti nella forma: 1,000,000 = 1 milione; 1,000 = 1 migliaio; 0.1 = 1 decimo

e 0.001 = 1 millesimo

Cerca alert relativi a questo prodotto

Condividi questa pagina