TOPNET

Italia - italiano - Ministero della Salute

Principio attivo:
PROPYZAMIDE;
Commercializzato da:
DOW AGROSCIENCES ITALIA S.R.L.
INN (Nome Internazionale):
PROPYZAMIDE;
Dosaggio:
36.0 % I valori indicati sono per 100 g di prodotto.
Forma farmaceutica:
CONCENTRATO SOLUBILE
Area terapeutica:
DISERBANTE
Stato dell'autorizzazione:
Ri-registrato
Numero dell'autorizzazione:
015586
Data dell'autorizzazione:
2012-11-26

Marchio della The Dow Chemical Company (“Dow”) o di filiali della Dow

TOPNET

ERBICIDA SELETTIVO

per il diserbo di alcune colture orticole, foraggere,

pomacee, vite e della barbabietola da zucchero

FLOWABLE

Composizione di TOPNET

PROPIZAMIDE pura 36 % (400 g/l)

Coformulanti q.b. a g 100

ATTENZIONE

INDICAZIONI

DI

PERICOLO:

Sospettato di

provocare il

cancro.

Molto

tossico per

organismi

acquatici

con effetti

lunga durata.

Contiene 2-

Naphthalenesulfonic

acid,

6-hydroxy-,

polymer

formaldehyde

methylphenol,

sodium salt

and 1,2-benzisothiazolin-3-one.

Può provocare una

reazione allergica. Per evitare rischi per la salute umana e per l'ambiente, seguire

le istruzioni per l'uso.

CONSIGLI DI PRUDENZA: Non manipolare prima di avere letto e compreso

tutte le avvertenze.

Indossare guanti/indumenti

protettivi/Proteggere gli occhi/il

viso.

In caso di

esposizione o di

possibile esposizione:

contattare un Centro

Antiveleni

medico.

Raccogliere

materiale

fuoriuscito.

Smaltire

prodotto/recipiente in accordo con la normativa vigente.

Dow AgroSciences Italia s.r.l. - Via F. Albani, 65 - 20148 Milano

Tel. +39 051 28661

Stabilimenti autorizzati per la produzione e/o il confezionamento:

Dow AgroSciences Italia srl – Mozzanica (Bergamo) – Italia (prod e conf)

Dow AgroSciences S.A.S. - DRUSENHEIM (Francia) (prod e conf)

SIPCAM S.p.A. - Salerano sul Lambro (Lodi) (prod e conf)

DIACHEM S.p.A. - Caravaggio (BG) – Italia (prod e conf)

Althaller Italia S.r.l. - S. Colombano al Lambro (MI) – Italia (solo conf)

Torre Srl – Torrenieri (fraz. Montalcino – SI) – Italia (prod e conf)

Taglie autorizzate:

0,5 – 1 – 1,5 – 3 - 5 – 10 litri

Registrazione n. 15586 del 26/11/2012 del Ministero della Salute

Partita n. Vedere sulla confezione

PRESCRIZIONI SUPPLEMENTARI

Non contaminare l’acqua con il

prodotto o il

suo contenitore.

Non pulire il

materiale d’applicazione in prossimità delle acque di

superficie.

Evitare la

contaminazione attraverso i sistemi di scolo delle acque dalle aziende agricole e

dalle strade.

Non applicare il

prodotto con attrezzatura manuale.

Usare guanti

adatti

tuta

lavoro

completa

durante

miscelazione,

carico

l’applicazione

prodotto.

Non rientrare

nelle

aree

trattate

prima

vegetazione sia completamente asciutta e comunque non prima delle 24 ore dal

trattamento.

Non fare pascolare il

bestiame a distanza inferiore a 20 giorni dal

trattamento.

INFORMAZIONI PER IL MEDICO:

Sintomi: gastrointestinali

(bruciori gastroesofagei,

dolori

addominali,

diarrea) e

cardiocircolatori

(ipotensione,

aritmia,

cianosi),

irritante per

cute e mucose,

fotosensibilizzante.

Terapia Sintomatica.

Avvertenza:

consultare un Centro

Antiveleni.

INFESTANTI CONTROLLATE

Infestanti

sensibili:

Coda di

volpe (Alopecurus

spp.),

Sanguinella

comune

(Digitaria sanguinalis), Loglio italico (Lolium spp.), Fienarola (Poa spp.), Falso

panico

(Setaria

spp.),

Avena

selvatica

(Avena

fatua)

pre-emergenza),

Forasacco (Bromus spp.) ed in genere tutte le graminacee annuali

nonchè,

periodo

invernale

anche

alcune

graminacee

poliennali.

Farinello

comune

(Chenopodium album),

Cuscuta

(Cuscuta

spp.),

Papavero

(Papaver

spp.),

Plantaggine

(Plantago

spp.),

Poligono

persicaria

(Polygonum persicaria),

Correggiola

(Polygonum aviculare),

Porcellana

(Portulaca

oleracea),

Erba

morella (Solanum nigrum),

Centocchio (Stellaria media),

Ortica (Urtica spp.),

Veronica (Veronica spp.), Romice (Rumex spp.) (da seme).

Infestanti

mediamente sensibili: Amaranto comune (Amaranthus spp.),

Borsa

pastore (Capsella bursa-pastoris),

Giavone comune

(Echinochloa crus-galli),

Poligono nodoso (Polygonum lapathifolium).

USI AUTORIZZATI E MODALITÀ D’IMPIEGO

Generalità -

TOPNET è un erbicida sotto forma di

sospensione liquida che

agisce prevalentemente per assorbimento radicale.

Pertanto è necessario che,

momento

dell’applicazione,

terreno

umido;

caso

contrario

indispensabile

praticare

un’abbondante

irrigazione

entro

giorni

dall’applicazione. Nel caso si pratichi l’irrigazione per infiltrazione, è preferibile

distribuire TOPNET prima della semina o del trapianto incorporandolo con una

lavorazione superficiale.

trattamenti

primaverili-estivi

TOPNET è efficace

solo in fase di pre-emergenza delle infestanti, mentre nelle applicazioni autunno-

invernali (periodo in cui le piogge sono normalmente frequenti e le temperature

sono basse)

TOPNET risulta attivo anche in fase di

post-emergenza delle

infestanti

e particolarmente nei

riguardi

delle graminacee.

L’applicazione deve

essere fatta impiegando 600-800 litri

acqua per ha.

TOPNET è indicato nel

diserbo selettivo di

alcune colture orticole,

foraggere,

pomacee,

vite e della

barbabietola da zucchero.

DOSI ED EPOCHE DI IMPIEGO

Lattughe

e

simili

(escluso baby leaf):

dolcetta,

lattuga,

scarola/indivia,

cicorie/radicchi,

dente di

leone,

valerianella.

Alla dose di

3,5-4,5 l/ha in:

a)

pre-emergenza delle infestanti: in pre-semina, pre-trapianto, con interramento; in

post-semina e

post-trapianto (va effettuata nei

15-20 giorni

successivi

alla

semina o al

trapianto).

b)

post-emergenza delle infestanti,

solo in autunno-

inverno con terreno umido.

Medica: alla dose di 2,5-3,5 l/ha, su colture in atto in autunno-inverno; alla dose

4 l/ha nella lotta contro la cuscuta (entro febbraio) o dopo il

primo sfalcio

(entro 3-4 gg).

Leguminose foraggere (Trifoglio violetto, Sulla, Lupinella, Trifoglio ladino):

alla dose di 2-2,5 l/ha, su colture in atto in autunno-inverno (entro febbraio).

Barbabietola da zucchero:

alla dose di

0,7-1 l/ha seguito da 1-1,5 l/ha

distanza di 7-10 giorni contro la cuscuta ai primissimi stadi di sviluppo. Qualora

la cuscuta sia già insediata, trattare alla dose di 4-5 l/ha: non trattare fino a che le

piante di bietola meno sviluppate abbiano raggiunto lo stadio di 5-6 foglie vere.

La dose più alta va impiegata quando la cuscuta ha già parassitizzato la coltura;

va tuttavia considerato che i

trattamenti

molto tardivi

forniscono un controllo

parziale della cuscuta.

Carciofo: alla dose di 3,5 – 4,0 l/ha in: a)

pre-emergenza delle infestanti: in pre-

trapianto,

interramento;

post-trapianto

effettuata

giorni

successivi.

b)

post-emergenza delle infestanti,

solo in autunno-inverno con

terreno umido.

Vite: per il

solo controllo del

Loglio (Lolium spp): alla dose di

1,875 l/ha,

distribuire il prodotto durante il periodo fine autunno-pieno inverno sul terreno

anche completamente inerbito.

Melo-Pero: alla dose di 3,5 l/ha, trattamento da eseguire da novembre a gennaio

- inizio febbraio in post-emergenza delle infestanti.

Su tutte le colture TOPNET può essere impiegato con un solo trattamento

per ciclo colturale ad eccezione della barbabietola da zucchero,

dove sono

possibili due interventi per la lotta contro la cuscuta.

COMPATIBILITA’: TOPNET va impiegato da solo

FITOTOSSICITA’

prodotto può essere fitotossico per

le colture non

indicate in etichetta.

Su barbabietola da zucchero,

abbondanti

piogge dopo il

trattamento possono provocare fitotossicità (malformazioni).

Rispettare i

sotto

riportati

intervalli

fra l’applicazione del

KERB FLO e la successiva semina di

colture sensibili.

a)

Colture moderatamente tolleranti (Mais,

Fragola,

Sorgo,

Batata, Crucifere):

due mesi.

b)

Colture mediamente sensibili

(Melanzana,

Lino,

Aglio,

Menta,

Cipolla,

Peperone,

Patata,

Spinacio,

Barbabietola da Zucchero,

Pomodoro):

quattro

mesi.

c)

Colture

molto

sensibili

cereali

granella

genere

(Orzo,

Avena,

Frumento, Segale) e graminacee foraggere

: sei mesi.

Effettuare

prima

dell’impianto

tali

colture

profonda

lavorazione

interrando concimi organici.

All'inizio di ogni ciclo produttivo di lattughe e simili da taglio si raccomanda di

effettuare un saggio preliminare prima di ogni impiego di propizamide.

ATTENZIONE: da impiegarsi

esclusivamente per gli

usi

e alle condizioni

riportate in questa etichetta.

Chi

impiega il

prodotto è responsabile degli

eventuali danni derivanti da uso improprio del preparato. Il rispetto di tutte

le indicazioni contenute nella presente etichetta è condizione essenziale per

assicurare l’efficacia del

trattamento e per evitare danni

alle piante,

alle

persone ed agli

animali.

Non applicare con mezzi

aerei.

Per evitare rischi

per l’uomo e per l’ambiente seguire le istruzioni

per l’uso.

Operare in

assenza di

vento.

Da non vendersi

sfuso.

Smaltire le confezioni

secondo le

norme

vigenti.

Il

contenitore

completamente

svuotato non deve

essere

disperso nell’ambiente. Il contenitore non può essere riutilizzato.

Per EMERGENZA MEDICA contattare: CENTRO ANTIVELENI NIGUARDA (MI):

0039 02 66101029 (24H)

Per EMERGENZE durante il trasporto, contattare: 0039-335-6979115 (24H)

Per INFORMAZIONI sull’uso dei prodotti,contattare: 0039-051-28661 (O.U.)

Etichetta autorizzata con Decreto Dirigenziale del 14/11/2016,

e modificata ai

sensi del DPR 55/2012 secondo la procedura prevista dall’art. 7, comma 1, con

validità dal 11/01/2017

Marchio della The Dow Chemical Company (“Dow”) o di filiali della Dow

TOPNET

ERBICIDA SELETTIVO

per il diserbo di alcune colture orticole, foraggere,

pomacee, vite e della barbabietola da zucchero

FLOWABLE

Composizione di TOPNET

PROPIZAMIDE pura 36 % (400 g/l)

Coformulanti q.b. a g 100

ATTENZIONE

INDICAZIONI

DI

PERICOLO:

Sospettato di

provocare il

cancro.

Molto

tossico per

organismi

acquatici

con effetti

lunga durata.

Contiene 2-

Naphthalenesulfonic

acid,

6-hydroxy-,

polymer

formaldehyde

methylphenol,

sodium salt

and 1,2-benzisothiazolin-3-one.

Può provocare una

reazione allergica. Per evitare rischi per la salute umana e per l'ambiente, seguire

le istruzioni per l'uso.

CONSIGLI DI PRUDENZA: Non manipolare prima di avere letto e compreso

tutte le avvertenze.

Indossare guanti/indumenti

protettivi/Proteggere gli

occhi/il

viso.

In caso di

esposizione o di

possibile esposizione:

contattare un Centro

Antiveleni

medico.

Raccogliere

materiale

fuoriuscito.

Smaltire

prodotto/recipiente in accordo con la normativa vigente.

Dow AgroSciences Italia s.r.l. - Via F. Albani, 65 - 20148 Milano

Tel. +39 051 28661

Stabilimenti autorizzati per la produzione e/o il confezionamento:

Dow AgroSciences Italia srl – Mozzanica (Bergamo) – Italia (prod e conf)

Dow AgroSciences S.A.S. - DRUSENHEIM (Francia) (prod e conf)

SIPCAM S.p.A. - Salerano sul Lambro (Lodi) (prod e conf)

DIACHEM S.p.A. - Caravaggio (BG) – Italia (prod e conf)

Althaller Italia S.r.l. - S. Colombano al Lambro (MI) – Italia (solo conf)

Torre Srl – Torrenieri (fraz. Montalcino – SI) – Italia (prod e conf)

Sinteco Logistics SpA – S.Giuliano Milanese (MI) (solo ri-etichettatura)

Taglie autorizzate:

0,5 – 1 – 1,5 – 3 - 5 – 10 litri

Registrazione n. 15586 del 26/11/2012 del Ministero della Salute

Partita n. Vedere sulla confezione

PRESCRIZIONI SUPPLEMENTARI

Non contaminare l’acqua con il

prodotto o il

suo contenitore.

Non pulire il

materiale d’applicazione in prossimità delle acque di

superficie.

Evitare la

contaminazione attraverso i sistemi di scolo delle acque dalle aziende agricole e

dalle strade.

Non applicare il

prodotto con attrezzatura manuale.

Usare guanti

adatti

tuta

lavoro

completa

durante

miscelazione,

carico

l’applicazione

prodotto.

Non rientrare

nelle

aree

trattate

prima

vegetazione sia completamente asciutta e comunque non prima delle 24 ore dal

trattamento.

Non fare pascolare il

bestiame a distanza inferiore a 20 giorni

trattamento.

INFORMAZIONI PER IL MEDICO:

Sintomi: gastrointestinali

(bruciori

gastroesofagei,

dolori

addominali,

diarrea) e

cardiocircolatori

(ipotensione,

aritmia,

cianosi),

irritante per

cute e mucose,

fotosensibilizzante.

Terapia Sintomatica.

Avvertenza:

consultare un Centro

Antiveleni.

INFESTANTI CONTROLLATE

Infestanti

sensibili:

Coda di

volpe (Alopecurus

spp.),

Sanguinella

comune

(Digitaria sanguinalis), Loglio italico (Lolium spp.), Fienarola (Poa spp.), Falso

panico

(Setaria

spp.),

Avena

selvatica

(Avena

fatua)

pre-emergenza),

Forasacco (Bromus spp.) ed in genere tutte le graminacee annuali

nonchè,

periodo

invernale

anche

alcune

graminacee

poliennali.

Farinello

comune

(Chenopodium album),

Cuscuta

(Cuscuta

spp.),

Papavero

(Papaver

spp.),

Plantaggine

(Plantago

spp.),

Poligono

persicaria

(Polygonum persicaria),

Correggiola

(Polygonum aviculare),

Porcellana

(Portulaca

oleracea),

Erba

morella (Solanum nigrum),

Centocchio (Stellaria media),

Ortica (Urtica spp.),

Veronica (Veronica spp.), Romice (Rumex spp.) (da seme).

Infestanti

mediamente sensibili:

Amaranto comune (Amaranthus spp.),

Borsa

pastore (Capsella bursa-pastoris),

Giavone comune

(Echinochloa crus-galli),

Poligono nodoso (Polygonum lapathifolium).

USI AUTORIZZATI E MODALITÀ D’IMPIEGO

Generalità -

TOPNET è un erbicida sotto forma di

sospensione liquida che

agisce prevalentemente per assorbimento radicale.

Pertanto è necessario che,

momento

dell’applicazione,

terreno

umido;

caso

contrario

indispensabile

praticare

un’abbondante

irrigazione

entro

giorni

dall’applicazione. Nel caso si pratichi l’irrigazione per infiltrazione, è preferibile

distribuire TOPNET prima della semina o del trapianto incorporandolo con una

lavorazione superficiale.

trattamenti

primaverili-estivi

TOPNET è efficace

solo in fase di pre-emergenza delle infestanti, mentre nelle applicazioni autunno-

invernali (periodo in cui le piogge sono normalmente frequenti e le temperature

sono basse)

TOPNET risulta attivo anche in fase di

post-emergenza delle

infestanti

e particolarmente nei

riguardi

delle graminacee.

L’applicazione deve

essere fatta impiegando 600-800 litri

acqua per ha.

TOPNET è indicato nel

diserbo selettivo di

alcune colture orticole,

foraggere,

pomacee,

vite e della

barbabietola da zucchero.

DOSI ED EPOCHE DI IMPIEGO

Lattughe

e

simili

(escluso baby leaf):

dolcetta,

lattuga,

scarola/indivia,

cicorie/radicchi,

dente di

leone,

valerianella.

Alla dose di

3,5-4,5 l/ha in:

a)

pre-emergenza delle infestanti: in pre-semina, pre-trapianto, con interramento; in

post-semina e

post-trapianto (va effettuata nei

15-20 giorni

successivi

alla

semina o al

trapianto).

b)

post-emergenza delle infestanti,

solo in autunno-

inverno con terreno umido.

Medica: alla dose di 2,5-3,5 l/ha, su colture in atto in autunno-inverno; alla dose

4 l/ha nella lotta contro la cuscuta (entro febbraio) o dopo il

primo sfalcio

(entro 3-4 gg).

Leguminose foraggere (Trifoglio violetto, Sulla, Lupinella, Trifoglio ladino):

alla dose di 2-2,5 l/ha, su colture in atto in autunno-inverno (entro febbraio).

Barbabietola da zucchero:

alla dose di

0,7-1 l/ha seguito da 1-1,5 l/ha

distanza di 7-10 giorni contro la cuscuta ai primissimi stadi di sviluppo. Qualora

la cuscuta sia già insediata, trattare alla dose di 4-5 l/ha: non trattare fino a che le

piante di bietola meno sviluppate abbiano raggiunto lo stadio di 5-6 foglie vere.

La dose più alta va impiegata quando la cuscuta ha già parassitizzato la coltura;

va tuttavia considerato che i

trattamenti

molto tardivi

forniscono un controllo

parziale della cuscuta.

Carciofo: alla dose di 3,5 – 4,0 l/ha in: a)

pre-emergenza delle infestanti: in pre-

trapianto,

interramento;

post-trapianto

effettuata

giorni

successivi.

b)

post-emergenza

delle

infestanti,

solo in autunno-inverno con

terreno umido.

Vite: per il

solo controllo del

Loglio (Lolium spp): alla dose di

1,875 l/ha,

distribuire il prodotto durante il periodo fine autunno-pieno inverno sul terreno

anche completamente inerbito.

Melo-Pero: alla dose di 3,5 l/ha, trattamento da eseguire da novembre a gennaio

- inizio febbraio in post-emergenza delle infestanti.

Su tutte le colture TOPNET può essere impiegato con un solo trattamento

per ciclo colturale ad eccezione della barbabietola da zucchero,

dove sono

possibili due interventi per la lotta contro la cuscuta.

COMPATIBILITA’: TOPNET va impiegato da solo

FITOTOSSICITA’

prodotto può essere fitotossico per

le colture non

indicate in etichetta.

Su barbabietola da zucchero,

abbondanti

piogge dopo il

trattamento possono provocare fitotossicità (malformazioni).

Rispettare i

sotto

riportati

intervalli

fra l’applicazione del

KERB FLO e la successiva semina di

colture sensibili.

a)

Colture moderatamente tolleranti (Mais,

Fragola,

Sorgo,

Batata, Crucifere):

due mesi.

b)

Colture mediamente sensibili

(Melanzana,

Lino,

Aglio,

Menta,

Cipolla,

Peperone,

Patata,

Spinacio,

Barbabietola da Zucchero,

Pomodoro):

quattro

mesi.

c)

Colture

molto

sensibili

cereali

granella

genere

(Orzo,

Avena,

Frumento, Segale) e graminacee foraggere

: sei mesi.

Effettuare

prima

dell’impianto

tali

colture

profonda

lavorazione

interrando concimi organici.

All'inizio di ogni ciclo produttivo di lattughe e simili da taglio si raccomanda di

effettuare un saggio preliminare prima di ogni impiego di propizamide.

ATTENZIONE: da impiegarsi esclusivamente per gli usi e alle condizioni riportate in

questa etichetta. Chi impiega il prodotto è responsabile degli eventuali danni derivanti

da uso improprio del

preparato.

Il

rispetto di

tutte le indicazioni

contenute nella

presente etichetta è condizione essenziale per assicurare l’efficacia del

trattamento e

per evitare danni

alle piante,

alle persone ed agli

animali.

Non applicare con mezzi

aerei.

Per evitare rischi

per l’uomo e per l’ambiente seguire le istruzioni

per l’uso.

Operare in assenza di vento.

Da non vendersi sfuso.

Smaltire le confezioni secondo le

norme

vigenti.

Il

contenitore

completamente

svuotato

non deve

essere

disperso

nell’ambiente. Il contenitore non può essere riutilizzato.

Per EMERGENZA MEDICA contattare: CENTRO ANTIVELENI NIGUARDA (MI):

0039 02 66101029 (24H)

Per EMERGENZE durante il trasporto, contattare: 0039-335-6979115 (24H)

Per INFORMAZIONI sull’uso dei prodotti,contattare: 0039-051-28661 (O.U.)

Etichetta autorizzata con Decreto Dirigenziale del

14/11/2016 e modificata ai

sensi del DPR 55/2012 secondo la procedura prevista dall’art.7, comma 1,

validità dal 30/08/2017

Prodotti simili

Cerca alert relativi a questo prodotto

Condividi questa pagina