TERB TZ

Italia - italiano - Ministero della Salute

Compralo Ora

Principio attivo:
PENDIMETALIN; TERBUTILAZINA;
Commercializzato da:
DIACHEM S.P.A.
INN (Nome Internazionale):
PENDIMETHALIN; TERBUTHYLAZINE;
Dosaggio:
18.87 g; 16.04 g I valori indicati sono per 100 g di prodotto.
Forma farmaceutica:
SOSPENSIONE CONCENTRATA
Area terapeutica:
DISERBANTE
Stato dell'autorizzazione:
Revocato
Numero dell'autorizzazione:
009447
Data dell'autorizzazione:
1997-12-17

ETICHETTA/FOGLIO ILLUSTRATIVO

Etichetta autorizzata con Decreto Dirigenziale del 19/05/2009

TERB TZ

Erbicida selettivo di pre-emergenza mais

in sospensione concentrata

ATTENZIONE

COMPOSIZIONE

100 g di prodotto contengono:

PENDIMETALIN puro

18,87 (=200 g/l)

TERBUTILAZINA pura

16,04 (=170 g/l)

Coformulanti* q.b. a g 100

*contiene naftalene

INDICAZIONI DI PERICOLO: H317 Può provocare una reazione allergica

cutanea. H319 Provoca grave irritazione oculare. H351 Sospettato di

provocare il cancro. H410 Molto tossico per gli organismi acquatici con

effetti di lunga durata.

CONSIGLI DI PRUDENZA: P102 Tenere fuori dalla portata dei bambini.

PREVENZIONE: P202 Non manipolare prima di avere letto e compreso

tutte le avvertenze. P270 Non mangiare, né bere, né fumare durante

l'uso.

P273

Non

disperdere

nell’ambiente.

P280

Indossare

guanti

e

indumenti protettivi. Proteggere gli occhi e il viso.

REAZIONE:

P308+P313

In

caso

di

esposizione

o

di

possibile

esposizione, consultare un medico. P333+P313 In caso di irritazione o

eruzione della pelle, consultare un medico.

CONSERVAZIONE: P401 Conservare lontano da alimenti o mangimi e da

bevande.

SMALTIMENTO: P501 Smaltire il prodotto / recipiente in accordo alle

norme vigenti sui rifiuti pericolosi.

INFORMAZIONI SUPPLEMENTARI SUI PERICOLI: EUH401 Per evitare rischi per la salute umana

e per l'ambiente, seguire le istruzioni per l'uso.

Titolare dell'autorizzazione:

DIACHEM S.p.A. - Via Tonale, 15 - ALBANO S. ALESSANDRO (BG) – Tel. 0363 355611

Distribuito da: TERRANALISI S.r.l. - Via Nino Bixio, 6 – CENTO (FE) – Tel. 051 6836207

Officina di produzione: DIACHEM S.p.A. - U.P. SIFA - CARAVAGGIO (BG)

Registrazione Ministero della Sanità n. 9447 del 17.12.1997

Quantità netta del preparato: litri 0,5-0,750-1-2,5-3-5-7,5-10-15-20

PARTITA N.

PRESCRIZIONI SUPPLEMENTARI: Non contaminare l’acqua con il prodotto o il suo contenitore.

Non

pulire

il

materiale

d’applicazione

in

prossimità

delle

acque

di

superficie.

Evitare

la

contaminazione attraverso i sistemi di scolo delle acque dalle aziende agricole e dalle strade.

Rispettare

una

fascia

di

sicurezza

non

trattata,

distante

almeno

5

metri

dai

corpi

idrici

superficiali.

Nelle aree definite vulnerabili, ai sensi del D. L.vo 152/2006, impiegare ad anni alterni ed

esclusivamente con interventi localizzati sulla fila di semina.

INFORMAZIONI PER IL MEDICO

Trattasi di associazione delle seguenti sostanze attive: PENDIMETALIN 200 g/l, TERBUTILAZINA

170 g/l le quali separatamente provocano i seguenti sintomi di intossicazione: PENDIMETALIN:

nell'animale

da

esperimento

si

osservano

depressione

SNC,

dispnea,

diuresi,

convulsioni.

TERBUTILAZINA: (non specifici e rilevati su animali con superdosaggi). Apatia, sonnolenza,

difficoltà respiratoria, salivazione. Il formulato contiene solvente a base di distillato di petrolio.

Non provocare il vomito. Terapia: sintomatica. Consultare un Centro Antiveleni.

MODALITÀ DI IMPIEGO

TERB TZ è un erbicida selettivo di pre-emergenza da impiegare su mais; viene assorbito dalle radici e dai

germinelli delle infestanti. Deve essere distribuito su terreni ben preparati e livellati, possibilmente già

umidi, in cui le semine vengono effettuate in modo regolare e ad una profondità di 4 cm con seme ben

coperto. Se entro 15 giorni dal trattamento non dovessero verificarsi piogge, provvedere ad una

abbondante bagnatura.

La sua applicazione in pre-emergenza consente il controllo delle seguenti infestanti graminacee: Pabbio

Setaria spp

); Sanguinella (

Digitaria s.

); Giavone (

Echinochloa spp

); Giavone americano (

Panicum spp.

Sorghetta da seme (

Sorghum h.

), e dicotiledoni: Amaranto (

Amaranthus spp.

); Farinaccio

Chenopodium spp

.); Atriplice (

Atriplex spp

.); Camomilla comune (

Matricaria c.

); Ravanello selvatico

Raphanus r.

), Senape (

Sinapis spp

.); Erba porcellana (

Portulaca o.

); Persicaria (

Polygonum p.

Correggiola

(Polygonum a.

); Poligono nodoso (

Polygonum l.

); Borsa del pastore (

Capsella b. p

Veronica (

Veronica spp.

); Erba storna (

Thlaspi a

.); Miagro liscio

(Myagrum

perfoliatum

); Morso di gallina

Veronica h

.); Papavero (

Papaver r

.); Galinsoga (

Galinsoga p

.), Veccia (

Vicia s.

), Centocchio (

Stellaria

.). Il Cencio molle (

Abutilon t.

) risulta mediamente sensibile al prodotto: in caso di elevata presenza si

consiglia di ricorrere ad erbicidi specifici. Risultano resistenti le malerbe munite di rizomi, stoloni e bulbi

come: Gramigna (

Cynodon d

.), Convolvolo (

Convolvolus a.

), Assenzio selvatico (

Artemisia v

.), Sorghetta

da rizoma (

Sorghum h

EPOCA E DOSI DI APPLICAZIONE

MAIS: impiegare in pre-emergenza della coltura a una dose di 4 – 5 l/ha. Impiegare la dose più elevata

nei terreni di medio impasto e quando predominano le infestanti resistenti alle Triazine, la sorghetta da

seme e Panico americano. Utilizzare la dose di prodotto stabilita con 200 – 400 litri di acqua per ettaro.

COMPATIBILITÀ: Il prodotto si usa da solo.

AVVERTENZE AGRONOMICHE: Le coltivazioni di mais trattate con il prodotto non possono essere

consociate ad altre colture. Non effettuare il diserbo nei terreni torbosi in quanto la sostanza organica

decompone il prodotto e quindi ne riduce l’efficacia. Il letame eventualmente distribuito prima della semina

deve essere ben interrato per non ridurre l’azione del prodotto; tale azione viene pure ridotta od annullata

dallo spargimento di liquame. Dal trattamento erbicida alla semina di colture sensibili, successive al mais,

occorre un intervallo di 5 mesi per il frumento e di 10 mesi per altre colture. Non ripetere il trattamento

prima di 12 mesi.

FITOTOSSICITÀ: Il prodotto può essere fitotossico per le colture non indicate in etichetta. Evitare che il

prodotto

giunga

contatto

colture

sensibili

vicine

perché

fitotossico.

Dopo

l’impiego

lavare

accuratamente le pompe ed i recipienti utilizzati nella preparazione e distribuzione della poltiglia erbicida,

prima di utilizzarli per altri interventi.

ATTENZIONE

Da impiegarsi esclusivamente per gli usi e alle condizioni riportate in questa etichetta. Chi

impiega il prodotto è responsabile degli eventuali danni derivanti da uso improprio del preparato.

Il rispetto di tutte le indicazioni contenute nella presente etichetta è condizione essenziale per

assicurare l’efficacia del trattamento e per evitare danni alle piante, alle persone ed agli animali.

AGITARE BENE PRIMA DELL’USO

NON APPLICARE CON MEZZI AEREI

NON CONTAMINARE ALTRE COLTURE, ALIMENTI E BEVANDE O CORSI D’ACQUA

OPERARE IN ASSENZA DI VENTO

DA NON VENDERSI SFUSO

IL CONTENITORE COMPLETAMENTE SVUOTATO NON DEVE ESSERE DISPERSO

NELL'AMBIENTE

IL CONTENITORE NON PUÒ ESSERE RIUTILIZZATO

ETICHETTA/FOGLIO ILLUSTRATIVO

Etichetta autorizzata con Decreto Dirigenziale del 19/05/2009

TERB TZ

Erbicida selettivo di pre-emergenza mais

in sospensione concentrata

ATTENZIONE

COMPOSIZIONE

100 g di prodotto contengono:

PENDIMETALIN puro

18,87 (=200 g/l)

TERBUTILAZINA pura

16,04 (=170 g/l)

Coformulanti* q.b. a g 100

*contiene naftalene

INDICAZIONI DI PERICOLO: H317 Può provocare una reazione allergica

cutanea. H319 Provoca grave irritazione oculare. H351 Sospettato di

provocare il cancro. H410 Molto tossico per gli organismi acquatici con

effetti di lunga durata.

CONSIGLI DI PRUDENZA: P102 Tenere fuori dalla portata dei bambini.

PREVENZIONE: P202 Non manipolare prima di avere letto e compreso

tutte le avvertenze. P270 Non mangiare, né bere, né fumare durante

l'uso.

P273

Non

disperdere

nell’ambiente.

P280

Indossare

guanti

e

indumenti protettivi. Proteggere gli occhi e il viso.

REAZIONE:

P308+P313

In

caso

di

esposizione

o

di

possibile

esposizione, consultare un medico. P333+P313 In caso di irritazione o

eruzione della pelle, consultare un medico.

CONSERVAZIONE: P401 Conservare lontano da alimenti o mangimi e da

bevande.

SMALTIMENTO: P501 Smaltire il prodotto / recipiente in accordo alle

norme vigenti sui rifiuti pericolosi.

INFORMAZIONI SUPPLEMENTARI SUI PERICOLI: EUH401 Per evitare rischi per la salute umana

e per l'ambiente, seguire le istruzioni per l'uso.

Titolare dell'autorizzazione:

DIACHEM S.p.A. - Via Tonale, 15 - ALBANO S. ALESSANDRO (BG) – Tel. 0363 355611

Distribuito da: TERRANALISI S.r.l. - Via Nino Bixio, 6 – CENTO (FE) – Tel. 051 6836207

Officina di produzione: DIACHEM S.p.A. - U.P. SIFA - CARAVAGGIO (BG)

Registrazione Ministero della Sanità n. 9447 del 17.12.1997

Quantità netta del preparato: litri 0,5-0,750-1-2,5-3-5-7,5-10-15-20

PARTITA N.

PRESCRIZIONI SUPPLEMENTARI: Non contaminare l’acqua con il prodotto o il suo contenitore.

Non

pulire

il

materiale

d’applicazione

in

prossimità

delle

acque

di

superficie.

Evitare

la

contaminazione attraverso i sistemi di scolo delle acque dalle aziende agricole e dalle strade.

Rispettare

una

fascia

di

sicurezza

non

trattata,

distante

almeno

5

metri

dai

corpi

idrici

superficiali.

Nelle aree definite vulnerabili, ai sensi del D. L.vo 152/2006, impiegare ad anni alterni ed

esclusivamente con interventi localizzati sulla fila di semina.

INFORMAZIONI PER IL MEDICO

Trattasi di associazione delle seguenti sostanze attive: PENDIMETALIN 200 g/l, TERBUTILAZINA

170 g/l le quali separatamente provocano i seguenti sintomi di intossicazione: PENDIMETALIN:

nell'animale

da

esperimento

si

osservano

depressione

SNC,

dispnea,

diuresi,

convulsioni.

TERBUTILAZINA: (non specifici e rilevati su animali con superdosaggi). Apatia, sonnolenza,

difficoltà respiratoria, salivazione. Il formulato contiene solvente a base di distillato di petrolio.

Non provocare il vomito. Terapia: sintomatica. Consultare un Centro Antiveleni.

MODALITÀ DI IMPIEGO

TERB TZ è un erbicida selettivo di pre-emergenza da impiegare su mais; viene assorbito dalle radici e dai

germinelli delle infestanti. Deve essere distribuito su terreni ben preparati e livellati, possibilmente già

umidi, in cui le semine vengono effettuate in modo regolare e ad una profondità di 4 cm con seme ben

coperto. Se entro 15 giorni dal trattamento non dovessero verificarsi piogge, provvedere ad una

abbondante bagnatura.

La sua applicazione in pre-emergenza consente il controllo delle seguenti infestanti graminacee: Pabbio

(Setaria spp); Sanguinella (Digitaria s.); Giavone (Echinochloa spp); Giavone americano (Panicum spp.);

Sorghetta da seme (Sorghum h.), e dicotiledoni: Amaranto (Amaranthus spp.); Farinaccio

(Chenopodium spp.); Atriplice (Atriplex spp.); Camomilla comune (Matricaria c.); Ravanello selvatico

(Raphanus r.), Senape (Sinapis spp.); Erba porcellana (Portulaca o.); Persicaria (Polygonum p.);

Correggiola (Polygonum a.); Poligono nodoso (Polygonum l.); Borsa del pastore (Capsella b. p.);

Veronica (Veronica spp.); Erba storna (Thlaspi a.); Miagro liscio (Myagrum perfoliatum); Morso di gallina

(Veronica h.); Papavero (Papaver r.); Galinsoga (Galinsoga p.), Veccia (Vicia s.), Centocchio (Stellaria

m.). Il Cencio molle (Abutilon t.) risulta mediamente sensibile al prodotto: in caso di elevata presenza si

consiglia di ricorrere ad erbicidi specifici. Risultano resistenti le malerbe munite di rizomi, stoloni e bulbi

come: Gramigna (Cynodon d.), Convolvolo (Convolvolus a.), Assenzio selvatico (Artemisia v.), Sorghetta

da rizoma (Sorghum h.).

EPOCA E DOSI DI APPLICAZIONE

MAIS: impiegare in pre-emergenza della coltura a una dose di 4 – 5 l/ha. Impiegare la dose più elevata

nei terreni di medio impasto e quando predominano le infestanti resistenti alle Triazine, la sorghetta da

seme e Panico americano. Utilizzare la dose di prodotto stabilita con 200 – 400 litri di acqua per ettaro.

COMPATIBILITÀ: Il prodotto si usa da solo.

AVVERTENZE AGRONOMICHE: Le coltivazioni di mais trattate con il prodotto non possono essere

consociate ad altre colture. Non effettuare il diserbo nei terreni torbosi in quanto la sostanza organica

decompone il prodotto e quindi ne riduce l’efficacia. Il letame eventualmente distribuito prima della semina

deve essere ben interrato per non ridurre l’azione del prodotto; tale azione viene pure ridotta od annullata

dallo spargimento di liquame. Dal trattamento erbicida alla semina di colture sensibili, successive al mais,

occorre un intervallo di 5 mesi per il frumento e di 10 mesi per altre colture. Non ripetere il trattamento

prima di 12 mesi.

FITOTOSSICITÀ: Il prodotto può essere fitotossico per le colture non indicate in etichetta. Evitare che il

prodotto

giunga

contatto

colture

sensibili

vicine

perché

fitotossico.

Dopo

l’impiego

lavare

accuratamente le pompe ed i recipienti utilizzati nella preparazione e distribuzione della poltiglia erbicida,

prima di utilizzarli per altri interventi.

ATTENZIONE

Da impiegarsi esclusivamente per gli usi e alle condizioni riportate in questa etichetta. Chi

impiega il prodotto è responsabile degli eventuali danni derivanti da uso improprio del preparato.

Il rispetto di tutte le indicazioni contenute nella presente etichetta è condizione essenziale per

assicurare l’efficacia del trattamento e per evitare danni alle piante, alle persone ed agli animali.

AGITARE BENE PRIMA DELL’USO

NON APPLICARE CON MEZZI AEREI

NON CONTAMINARE ALTRE COLTURE, ALIMENTI E BEVANDE O CORSI D’ACQUA

OPERARE IN ASSENZA DI VENTO

DA NON VENDERSI SFUSO

IL CONTENITORE COMPLETAMENTE SVUOTATO NON DEVE ESSERE DISPERSO

NELL'AMBIENTE

IL CONTENITORE NON PUÒ ESSERE RIUTILIZZATO

Prodotti simili

Cerca alert relativi a questo prodotto

Condividi questa pagina