TEFI

Italia - italiano - Ministero della Salute

Principio attivo:
TEBUCONAZOLO;
Commercializzato da:
SHARDA CROPCHEM LIMITED
INN (Nome Internazionale):
TEBUCONAZOLE;
Dosaggio:
4.35 g I valori indicati sono per 100 g di prodotto.
Forma farmaceutica:
SOSPENSIONE CONCENTRATA
Area terapeutica:
FUNGICIDA
Stato dell'autorizzazione:
Autorizzato
Numero dell'autorizzazione:
015486
Data dell'autorizzazione:
2012-10-15

ETICHETTA/FOGLIO ILLUSTRATIVO

ETICHETTA AUTORIZZATA CON D.D. DEL 14/12/2015 E MODIFICATA AI SENSI DELL’ART. 7, COMMA 1,

D.P.R. n. 55/2012, con validità dal 01/01/2017

TEFI

Fungicida sistemico per susino, vite, cereali (frumento, orzo) - Sospensione concentrata (SC)

COMPOSIZIONE

100 g di prodotto contengono:

-Tebuconazolo puro g………. 4,35 (= 43,1 g/L)

-Coformulanti q.b. a g ……...100

Avvertenza: Pericolo

Indicazioni di pericolo:

H361d Sospetto di nuocere al feto H317 Può provocare una reazione allergica cutanea H318 Provoca gravi lesion oculari H410 Molto tossico per gli

organismi acquatici con effetti di lunga durata

Consigli di prudenza:

P201 Procurarsi istruzioni specifiche prima dell’uso P261 Evitare di respirare gli aerosol P273 Non disperdere nell’ambiente P280 Indossare

guanti/indumenti protettivi/proteggersi gli occhi/viso P281 Utilizzare il dispositivo di protezione individuale richiesto P305+351+338 IN CASO DI

CONTATTO CON GLI OCCHI: sciacquare accuratamente per parecchi minuti. Togliere le eventuali lenti a contatto se è agevole farlo. Continuare a

sciacquare P308+313 In caso di esposizione o di possibile esposizione consultare un medico P310 Contattare immediatamente un centro antiveleni o

un medico P333+313 In caso di irritazione o eruzione della pelle consultare un medico P363 Lavare gli indumenti contaminati prima di indossarli

nuovamente P501 Smaltire il prodotto ed il recipiente in base alle disposizioni locali

EUH401: Per evitare rischi per la salute umana e per l’ambiente, seguire le istruzioni per l’uso

SHARDA CROPCHEM LIMITED

Dominic Holm, 29 th Road, Bandra (West) , Mumbai- India

Tel + 39 02 66101029

Autorizzazione Ministero della Salute n° 15486 del 15/10/2012

Officina di produzione: Chemia SpA –S.S. 255 Km 46 – S. Agostino (FE); Chemark Kft, Industrial Zone, H-8182 Peremarton-gyartelep, Hungary;

Zakłady Chemiczne „Organika-Sarzyna” S.A. ul. Chemików 1, 37-310 Nowa Sarzyna, Poland; I.R.C.A. Service Spa- S.S. Cremasca, 591 n°10,

24040 Fornovo S. Giovanni (BG); LUQSA (Lérida Union Quimica/SA) Afores s/n Cp:25173, Sudanell (LLEIDA), Spain; S.T.I. Solfotecnica

Italiana Spa. –via torricelli, 2 – Cotignola (RA); Spachem S.L. Pol. Ind.Guadasequies (VAL), Spain.

Contenuro netto:

mL 50-100-150-200-250-500

Litri 1-5-10-15-20-25 Partita n.:

Prescrizioni supplementari: Non contaminare l’acqua con il prodotto o il suo contenitore. Non pulire il materiale d’applicazione in prossimità delle acque di

superficie. Evitare la contaminazione attraverso i sistemi di scolo delle acque dalle aziende agricole e dalle strade.

INFORMAZIONI PER IL MEDICO: SINTOMI: organi interessati: occhi, cute, mucose del tratto respiratorio, fegato, reni. Provoca gravi lesioni cutanee su base

allergica (da semplici dermatiti eritematose a dermatiti necrotizzanti).

Provoca tosse, broncospasmo e dispnea per irritazione bronchiale. Fenomeni di tossicità sistemica solo per assorbimento di alte dosi. Sono possibili tubulonecrosi renale

acuta ed epatonecrosi attribuite ad un meccanismo immunoallergico. In caso di ingestione insorgono sintomi di gastroenterite (nausea, vomito, diarrea) e cefalea, oltre

naturalmente a segni del possibile interessamento epatico e/o renale. Nell'intossicazione grave si evidenziano segni di eccitamento e depressione del SNC.

METABOLISMO: dopo ingestione la sostanza è prontamente assorbita e metabolizzata. L'escrezione renale e fecale avviene in 72 ore. TERAPIA: sintomatica.

Consultare un Centro Antiveleni

ISTRUZIONI PER L’USO

SUSINO: dose max di impiego: 430 mL/hL (7.0 L/ha) - numero max di trattamenti: 2

contro Monilia spp. e Botrytis cinerea 1-2 trattamenti a cavallo della fioritura alla dose di 290-430 mL/hL.; 1-2 trattamenti in pre-raccolta a distanza di 7 gg

tra di loro alla dose di 290-430 mL/hL

contro mal bianco (Sphaerotheca pannosa) alla dose di 290-430 mL/hL

contro ruggine del susino 1 o 2 trattamenti preventivi o alla comparsa dei primi sintomi della malattia alla dose di 290 mL/hL

V

ITE

: Uva da vino - dose max di impiego 230 mL/hL (2.3 L/ha) – numero max di trattamenti: 3

contro oidio (Uncinula necator) intervenire alla dose di 230 mL/hL ogni 10-14 gg in miscela o in alternanza con prodotti a diverso meccanismo d’azione (es.: zolfi,

quinoxifen…).

C

EREALI

(frumento, orzo):

ETICHETTA/FOGLIO ILLUSTRATIVO

ETICHETTA AUTORIZZATA CON D.D. DEL 14/12/2015 E MODIFICATA AI SENSI DELL’ART. 7, COMMA 1,

D.P.R. n. 55/2012, con validità dal 01/01/2017

intervenire alla dose di 5 L/ha posizionando il trattamento come di seguito:

contro il “mal del piede” (Pseudocercosporella herpotrichoides, Ophiobolus graminis) in fase di accestimento-levata

contro oidio (Erysiphe graminis), Ruggini (Puccinia spp.), Rincosporiosi (Rhynchosporium spp.), Elmintosporiosi, Septoria, (Septoria spp.) dalla fase di

inizio levata alla spigatura

contro fusariosi della spiga (Fusarium spp.) in fase di piena fioritura

Coltura

Parassita

Dose max

(mL/hL)

Dose max

(mL/ha)

trattamenti

Volume

d’acqua

L/ha

Susino

Monilia, Botrite, Oidio,

Ruggine

7000

1000-1500

Vite

Oidio

2300

1000

Frumento, Orzo,

Oidio, Mal del Piede,

Ruggini, Rincosporiosi,

Elmintosporiosi,

Septoria, Fusariosi

5000

200-400

COMPATIBILITA’: Il prodotto può essere miscelato con fungicidi o insetticidi a reazione neutra.

AVVERTENZA: in caso di miscela con altri formulati deve essere rispettato il periodo di carenza più lungo. Devono inoltre essere osservate le

norme precauzionali prescritte per i prodotti più tossici. Qualora si verificassero casi di intossicazione, informare il medico della miscelazione

compiuta.

Intervallo di sicurezza: 7 giorni per susino; 14 giorni per vite; 28 giorni per frumento; orzo: sospendere alla fine della fioritura.

ATTENZIONE: da impiegarsi esclusivamente per gli usi e alle condizioni riportare in questa etichetta. Chi impiega il prodotto è responsabile degli

eventuali danni derivanti da uso improrio del preparato. Il rispetto di tutte le indicazioni contenute nella presente etichetta è condizione essenziale per

assicurare l’efficacia del trattamento e per evitare danni alle piante, alle persone ed agli animali. Non applicare con i mezzi aerei. Per evitare rischi

per l’uomo e per l’ambiente seguire le istruzioni per l’uso (art. 9, comma 3, D. L.vo n° 65/2003). Operare in assenza di vento. Da non vedersi sfuso.

contenitore

completamente

svuotato

deve

essere

disperso

nell’ambiente.

contenitore

può

essere

riutilizzato.

ETICHETTA AUTORIZZATA CON D.D. DEL 14/12/2015 E MODIFICATA AI SENSI DELL’ART. 7, COMMA 1,

D.P.R. n. 55/2012, con validità dal 01/01/2017

TEFI

Fungicida sistemico per susino, vite, cereali (frumento, orzo) - Sospensione concentrata (SC)

COMPOSIZIONE

100 g di prodotto contengono:

-Tebuconazolo puro g………. 4,35 (= 43,1 g/L)

-Coformulanti q.b. a g ……...100

Avvertenza: Pericolo

Indicazioni di pericolo:

H361d Sospetto di nuocere al feto H317 Può provocare una reazione allergica cutanea H318 Provoca gravi lesion oculari H410 Molto tossico per gli

organismi acquatici con effetti di lunga durata

Consigli di prudenza:

P201 Procurarsi istruzioni specifiche prima dell’uso P261 Evitare di respirare gli aerosol P273 Non disperdere nell’ambiente P280 Indossare

guanti/indumenti protettivi/proteggersi gli occhi/viso P281 Utilizzare il dispositivo di protezione individuale richiesto P305+351+338 IN CASO DI

CONTATTO CON GLI OCCHI: sciacquare accuratamente per parecchi minuti. Togliere le eventuali lenti a contatto se è agevole farlo. Continuare a

sciacquare P308+313 In caso di esposizione o di possibile esposizione consultare un medico P310 Contattare immediatamente un centro antiveleni o

un medico P333+313 In caso di irritazione o eruzione della pelle consultare un medico P363 Lavare gli indumenti contaminati prima di indossarli

nuovamente P501 Smaltire il prodotto ed il recipiente in base alle disposizioni locali

EUH401: Per evitare rischi per la salute umana e per l’ambiente, seguire le istruzioni per l’uso

SHARDA CROPCHEM LIMITED

Dominic Holm, 29 th Road, Bandra (West) , Mumbai- India

Tel + 39 02 66101029

Autorizzazione Ministero della Salute n° 15486 del 15/10/2012

Officina di produzione: Chemia SpA –S.S. 255 Km 46 – S. Agostino (FE); Chemark Kft, Industrial Zone, H-8182 Peremarton-gyartelep, Hungary;

Zakłady Chemiczne „Organika-Sarzyna” S.A. ul. Chemików 1, 37-310 Nowa Sarzyna, Poland; I.R.C.A. Service Spa- S.S. Cremasca, 591 n°10,

24040 Fornovo S. Giovanni (BG); LUQSA (Lérida Union Quimica/SA) Afores s/n Cp:25173, Sudanell (LLEIDA), Spain; S.T.I. Solfotecnica

Italiana Spa. –via torricelli, 2 – Cotignola (RA); Spachem S.L. Pol. Ind.Guadasequies (VAL), Spain.

Contenuro netto:

mL 50-100

Partita n.:

Prescrizioni supplementari: Non contaminare l’acqua con il prodotto o il suo contenitore. Non pulire il materiale d’applicazione in prossimità delle acque di

superficie. Evitare la contaminazione attraverso i sistemi di scolo delle acque dalle aziende agricole e dalle strade.

INFORMAZIONI PER IL MEDICO: SINTOMI: organi interessati: occhi, cute, mucose del tratto respiratorio, fegato, reni. Provoca gravi lesioni cutanee su base

allergica (da semplici dermatiti eritematose a dermatiti necrotizzanti).

Provoca tosse, broncospasmo e dispnea per irritazione bronchiale. Fenomeni di tossicità sistemica solo per assorbimento di alte dosi. Sono possibili tubulonecrosi renale

acuta ed epatonecrosi attribuite ad un meccanismo immunoallergico. In caso di ingestione insorgono sintomi di gastroenterite (nausea, vomito, diarrea) e cefalea, oltre

naturalmente a segni del possibile interessamento epatico e/o renale. Nell'intossicazione grave si evidenziano segni di eccitamento e depressione del SNC.

METABOLISMO: dopo ingestione la sostanza è prontamente assorbita e metabolizzata. L'escrezione renale e fecale avviene in 72 ore. TERAPIA: sintomatica.

Consultare un Centro Antiveleni

P

RIMA DELL

USO LEGGERE IL FOGLIO ILLUSTRATIVO

S

MALTIRE LE CONFEZIONI SECONDO LE NORME VIGENTI

I

L CONTENITORE NON PUÒ ESSERE RIUTILIZZATO

I

L CONTENITORE COMPLETAMENTE SVUOTATO NON DEVE ESSERE DISPERSO NELL

AMBIENTE

ETICHETTA/FOGLIO ILLUSTRATIVO

ETICHETTA AUTORIZZATA CON D.D. DEL 14/12/2015 E MODIFICATA AI SENSI DELL’ART. 7, COMMA 1,

D.P.R. n. 55/2012, con validità dal 01/01/2017

TEFI

Fungicida sistemico per susino, vite, cereali (frumento, orzo) - Sospensione concentrata (SC)

COMPOSIZIONE

100 g di prodotto contengono:

-Tebuconazolo puro g………. 4,35 (= 43,1 g/L)

-Coformulanti q.b. a g ……...100

Avvertenza: Pericolo

Indicazioni di pericolo:

H361d Sospetto di nuocere al feto H317 Può provocare una reazione allergica cutanea H318 Provoca gravi lesion oculari H410 Molto tossico per gli

organismi acquatici con effetti di lunga durata

Consigli di prudenza:

P201 Procurarsi istruzioni specifiche prima dell’uso P261 Evitare di respirare gli aerosol P273 Non disperdere nell’ambiente P280 Indossare

guanti/indumenti protettivi/proteggersi gli occhi/viso P281 Utilizzare il dispositivo di protezione individuale richiesto P305+351+338 IN CASO DI

CONTATTO CON GLI OCCHI: sciacquare accuratamente per parecchi minuti. Togliere le eventuali lenti a contatto se è agevole farlo. Continuare a

sciacquare P308+313 In caso di esposizione o di possibile esposizione consultare un medico P310 Contattare immediatamente un centro antiveleni o

un medico P333+313 In caso di irritazione o eruzione della pelle consultare un medico P363 Lavare gli indumenti contaminati prima di indossarli

nuovamente P501 Smaltire il prodotto ed il recipiente in base alle disposizioni locali

EUH401: Per evitare rischi per la salute umana e per l’ambiente, seguire le istruzioni per l’uso

SHARDA CROPCHEM LIMITED

Dominic Holm, 29 th Road, Bandra (West) , Mumbai- India

Tel + 39 02 66101029

Autorizzazione Ministero della Salute n° 15486 del 15/10/2012

Officina di produzione: Chemia SpA –S.S. 255 Km 46 – S. Agostino (FE); Chemark Kft, Industrial Zone, H-8182 Peremarton-gyartelep, Hungary;

Zakłady Chemiczne „Organika-Sarzyna” S.A. ul. Chemików 1, 37-310 Nowa Sarzyna, Poland; I.R.C.A. Service Spa- S.S. Cremasca, 591 n°10,

24040 Fornovo S. Giovanni (BG); LUQSA (Lérida Union Quimica/SA) Afores s/n Cp:25173, Sudanell (LLEIDA), Spain; S.T.I. Solfotecnica

Italiana Spa. –via torricelli, 2 – Cotignola (RA); Spachem S.L. Pol. Ind.Guadasequies (VAL), Spain.

Contenuro netto:

mL 50-100-150-200-250-500

Litri 1-5-10-15-20-25 Partita n.:

Prescrizioni supplementari: Non contaminare l’acqua con il prodotto o il suo contenitore. Non pulire il materiale d’applicazione in prossimità delle acque di

superficie. Evitare la contaminazione attraverso i sistemi di scolo delle acque dalle aziende agricole e dalle strade.

INFORMAZIONI PER IL MEDICO: SINTOMI: organi interessati: occhi, cute, mucose del tratto respiratorio, fegato, reni. Provoca gravi lesioni cutanee su base

allergica (da semplici dermatiti eritematose a dermatiti necrotizzanti).

Provoca tosse, broncospasmo e dispnea per irritazione bronchiale. Fenomeni di tossicità sistemica solo per assorbimento di alte dosi. Sono possibili tubulonecrosi renale

acuta ed epatonecrosi attribuite ad un meccanismo immunoallergico. In caso di ingestione insorgono sintomi di gastroenterite (nausea, vomito, diarrea) e cefalea, oltre

naturalmente a segni del possibile interessamento epatico e/o renale. Nell'intossicazione grave si evidenziano segni di eccitamento e depressione del SNC.

METABOLISMO: dopo ingestione la sostanza è prontamente assorbita e metabolizzata. L'escrezione renale e fecale avviene in 72 ore. TERAPIA: sintomatica.

Consultare un Centro Antiveleni

ISTRUZIONI PER L’USO

SUSINO: dose max di impiego: 430 mL/hL (7.0 L/ha) - numero max di trattamenti: 2

contro Monilia spp. e Botrytis cinerea 1-2 trattamenti a cavallo della fioritura alla dose di 290-430 mL/hL.; 1-2 trattamenti in pre-raccolta a distanza di 7 gg

tra di loro alla dose di 290-430 mL/hL

contro mal bianco (Sphaerotheca pannosa) alla dose di 290-430 mL/hL

contro ruggine del susino 1 o 2 trattamenti preventivi o alla comparsa dei primi sintomi della malattia alla dose di 290 mL/hL

V

ITE

: Uva da vino - dose max di impiego 230 mL/hL (2.3 L/ha) – numero max di trattamenti: 3

contro oidio (Uncinula necator) intervenire alla dose di 230 mL/hL ogni 10-14 gg in miscela o in alternanza con prodotti a diverso meccanismo d’azione (es.: zolfi,

quinoxifen…).

C

EREALI

(frumento, orzo):

ETICHETTA/FOGLIO ILLUSTRATIVO

ETICHETTA AUTORIZZATA CON D.D. DEL 14/12/2015 E MODIFICATA AI SENSI DELL’ART. 7, COMMA 1,

D.P.R. n. 55/2012, con validità dal 01/01/2017

intervenire alla dose di 5 L/ha posizionando il trattamento come di seguito:

contro il “mal del piede” (Pseudocercosporella herpotrichoides, Ophiobolus graminis) in fase di accestimento-levata

contro oidio (Erysiphe graminis), Ruggini (Puccinia spp.), Rincosporiosi (Rhynchosporium spp.), Elmintosporiosi, Septoria, (Septoria spp.) dalla fase di

inizio levata alla spigatura

contro fusariosi della spiga (Fusarium spp.) in fase di piena fioritura

Coltura

Parassita

Dose max

(mL/hL)

Dose max

(mL/ha)

trattamenti

Volume

d’acqua

L/ha

Susino

Monilia, Botrite, Oidio,

Ruggine

7000

1000-1500

Vite

Oidio

2300

1000

Frumento, Orzo,

Oidio, Mal del Piede,

Ruggini, Rincosporiosi,

Elmintosporiosi,

Septoria, Fusariosi

5000

200-400

COMPATIBILITA’: Il prodotto può essere miscelato con fungicidi o insetticidi a reazione neutra.

AVVERTENZA: in caso di miscela con altri formulati deve essere rispettato il periodo di carenza più lungo. Devono inoltre essere osservate le

norme precauzionali prescritte per i prodotti più tossici. Qualora si verificassero casi di intossicazione, informare il medico della miscelazione

compiuta.

Intervallo di sicurezza: 7 giorni per susino; 14 giorni per vite; 28 giorni per frumento; orzo: sospendere alla fine della fioritura.

ATTENZIONE: da impiegarsi esclusivamente per gli usi e alle condizioni riportare in questa etichetta. Chi impiega il prodotto è responsabile degli

eventuali danni derivanti da uso improrio del preparato. Il rispetto di tutte le indicazioni contenute nella presente etichetta è condizione essenziale per

assicurare l’efficacia del trattamento e per evitare danni alle piante, alle persone ed agli animali. Non applicare con i mezzi aerei. Per evitare rischi

per l’uomo e per l’ambiente seguire le istruzioni per l’uso (art. 9, comma 3, D. L.vo n° 65/2003). Operare in assenza di vento. Da non vedersi sfuso.

contenitore

completamente

svuotato

deve

essere

disperso

nell’ambiente.

contenitore

può

essere

riutilizzato.

ETICHETTA AUTORIZZATA CON D.D. DEL 14/12/2015 E MODIFICATA AI SENSI DELL’ART. 7, COMMA 1,

D.P.R. n. 55/2012, con validità dal 01/01/2017

TEFI

Fungicida sistemico per susino, vite, cereali (frumento, orzo) - Sospensione concentrata (SC)

COMPOSIZIONE

100 g di prodotto contengono:

-Tebuconazolo puro g………. 4,35 (= 43,1 g/L)

-Coformulanti q.b. a g ……...100

Avvertenza: Pericolo

Indicazioni di pericolo:

H361d Sospetto di nuocere al feto H317 Può provocare una reazione allergica cutanea H318 Provoca gravi lesion oculari H410 Molto tossico per gli

organismi acquatici con effetti di lunga durata

Consigli di prudenza:

P201 Procurarsi istruzioni specifiche prima dell’uso P261 Evitare di respirare gli aerosol P273 Non disperdere nell’ambiente P280 Indossare

guanti/indumenti protettivi/proteggersi gli occhi/viso P281 Utilizzare il dispositivo di protezione individuale richiesto P305+351+338 IN CASO DI

CONTATTO CON GLI OCCHI: sciacquare accuratamente per parecchi minuti. Togliere le eventuali lenti a contatto se è agevole farlo. Continuare a

sciacquare P308+313 In caso di esposizione o di possibile esposizione consultare un medico P310 Contattare immediatamente un centro antiveleni o

un medico P333+313 In caso di irritazione o eruzione della pelle consultare un medico P363 Lavare gli indumenti contaminati prima di indossarli

nuovamente P501 Smaltire il prodotto ed il recipiente in base alle disposizioni locali

EUH401: Per evitare rischi per la salute umana e per l’ambiente, seguire le istruzioni per l’uso

SHARDA CROPCHEM LIMITED

Dominic Holm, 29 th Road, Bandra (West) , Mumbai- India

Tel + 39 02 66101029

Autorizzazione Ministero della Salute n° 15486 del 15/10/2012

Officina di produzione: Chemia SpA –S.S. 255 Km 46 – S. Agostino (FE); Chemark Kft, Industrial Zone, H-8182 Peremarton-gyartelep, Hungary;

Zakłady Chemiczne „Organika-Sarzyna” S.A. ul. Chemików 1, 37-310 Nowa Sarzyna, Poland; I.R.C.A. Service Spa- S.S. Cremasca, 591 n°10,

24040 Fornovo S. Giovanni (BG); LUQSA (Lérida Union Quimica/SA) Afores s/n Cp:25173, Sudanell (LLEIDA), Spain; S.T.I. Solfotecnica

Italiana Spa. –via torricelli, 2 – Cotignola (RA); Spachem S.L. Pol. Ind.Guadasequies (VAL), Spain.

Contenuro netto:

mL 50-100

Partita n.:

Prescrizioni supplementari: Non contaminare l’acqua con il prodotto o il suo contenitore. Non pulire il materiale d’applicazione in prossimità delle acque di

superficie. Evitare la contaminazione attraverso i sistemi di scolo delle acque dalle aziende agricole e dalle strade.

INFORMAZIONI PER IL MEDICO: SINTOMI: organi interessati: occhi, cute, mucose del tratto respiratorio, fegato, reni. Provoca gravi lesioni cutanee su base

allergica (da semplici dermatiti eritematose a dermatiti necrotizzanti).

Provoca tosse, broncospasmo e dispnea per irritazione bronchiale. Fenomeni di tossicità sistemica solo per assorbimento di alte dosi. Sono possibili tubulonecrosi renale

acuta ed epatonecrosi attribuite ad un meccanismo immunoallergico. In caso di ingestione insorgono sintomi di gastroenterite (nausea, vomito, diarrea) e cefalea, oltre

naturalmente a segni del possibile interessamento epatico e/o renale. Nell'intossicazione grave si evidenziano segni di eccitamento e depressione del SNC.

METABOLISMO: dopo ingestione la sostanza è prontamente assorbita e metabolizzata. L'escrezione renale e fecale avviene in 72 ore. TERAPIA: sintomatica.

Consultare un Centro Antiveleni

P

RIMA DELL

USO LEGGERE IL FOGLIO ILLUSTRATIVO

S

MALTIRE LE CONFEZIONI SECONDO LE NORME VIGENTI

I

L CONTENITORE NON PUÒ ESSERE RIUTILIZZATO

I

L CONTENITORE COMPLETAMENTE SVUOTATO NON DEVE ESSERE DISPERSO NELL

AMBIENTE

Prodotti simili

Cerca alert relativi a questo prodotto

Condividi questa pagina