PATRIOT DRY

Italia - italiano - Ministero della Salute

Compralo Ora

Principio attivo:
TRICHODERMA ASPERELLUM (EX T. HARZIANUM) CEPPI ICC012, T25 E TV1; TRICHODERMA GAMSII (EX T. VIRIDE) CEPPO ICC080;
Commercializzato da:
ISAGRO S.P.A.
INN (Nome Internazionale):
TRICHODERMA ASPERELLUM (FORMERLY T. HARZIANUM) STRAINS ICC012, T25 AND TV1; TRICHODERMA GAMSII (FORMERLY T. VIRIDE) STRAIN ICC08
Dosaggio:
2.0 g; 2.0 g I valori indicati sono per 100 g di prodotto.
Forma farmaceutica:
POLVERE BAGNABILE
Area terapeutica:
FUNGICIDA
Dettagli prodotto:
Per Piante Edibili.
Stato dell'autorizzazione:
Autorizzato
Numero dell'autorizzazione:
015996
Data dell'autorizzazione:
2014-03-10

PATRIOT DRY

Agrofarmaco biologico a base di Trichodermaasperellum e Trichodermagamsii

ad azione antagonistica per la prevenzione di malattie fungine del terreno

Tipo di formulazione: polvere bagnabile

ContieneTrichodermaasperellum ceppo ICC012 e Trichodermagamsii ICC 080, può provocare una reazione allergica

Autorizzazione Ministero della Salute n° 15996 del 10.03.14

ISAGRO S.p.A. - Centro Uffici San Siro - Fabbricato D - ala 3 - Via Caldera, 21 - 20153 MILANO - Tel. 02 409011 (centr.) - 02 40901209 (emergenze)

COMPOSIZIONE

Trichodermaasperellum (ceppo ICC 012)…………………………….g 2

Trichodermagamsii (ceppo ICC 080)…………………………………g 2

Concentrazione totale minima pari a UFC unità formanti colonia 3 x 10

per grammo

Coformulanti....................................................................................q.b. a g 100

Partita n°......

Contenuto netto: 0,25 - 0,5 - 1 - 2,5 - 5 Kg

Stabilimento di produzione: Isagro S.p.A. - Aprilia (Latina)

Distribuito da: Sumitomo Chemical Italia S.r.l. – Via Caldera, 21 MILANO MI- Tel 02452801

Indicazioni di pericolo (H):. EUH401 Per evitare rischi per la salute umana e per l'ambiente, seguire le

istruzioni per l'uso.

Consigli di prudenza (P): P102 Tenere fuori dalla portata dei bambini; P270 Non mangiare, né bere, né fumare

durante l’uso; P420 Conservare lontano da altri materiali; P501 Smaltire il prodotto/recipiente in conformità alla

regolamentazione vigente, P262 Evitare il contatto con gli occhi, la pelle o gli indumenti, P280 Indossare

guanti/indumenti protettivi

Prescrizioni supplementari: Non contaminare l’acqua con il prodotto o il suo contenitore

INFORMAZIONI PER IL MEDICO

In caso di intossicazione consultare il medico per gli opportuni interventi di pronto soccorso. Avvertenza: consultare un centro antiveleni.

CARATTERISTICHE

PATRIOT

agrofarmaco

biologico

contiene

ceppi

naturali

funghi

antagonisti

Trichodermaasperellum

Trichodermagamsii.

PATRIOT DRY è particolarmente indicato nella prevenzione degli attacchi di funghi parassiti dell’apparato radicale e del colletto quali :

Rhizoctonia solani, Pythiumspp.,Sclerotiniasclerotiorum, Verticilliumdahliae, Thielaviopsisbasicola, Sclerotiumrolfsii, Phytophthoraspp.,

Armillaria mellea . I funghi antagonisti, dopo l’applicazione, colonizzano il terreno e le radici delle colture e agiscono sottraendo spazio ed

elementi nutritivi ai funghi patogeni e attaccando per via enzimatica le loro pareti cellulari.

PATRIOT DRY è altresì indicato per prevenire l’ingresso dei funghi responsabili del “mal dell’esca” nelle ferite di potatura della vite.

E’ quindi importante applicare PATRIOT DRY in via preventiva.

Viene indicato sulle seguenti colture ricordando che e’ consigliabile preparare una sospensione di PATRIOT DRY 24-36 ore prima del

trattamento nella proporzione di 500 grammi di prodotto ogni 5 litri di acqua, mescolando di tanto in tanto, in modo di favorire la

germinazione delle spore ed ottenere una più pronta colonizzazione del terreno. Diluire poi la sospensione nel quantitativo d’acqua

necessario alla corretta applicazione del prodotto.

Colture floricole e ornamentali: (crisantemo, ciclamino, poinsettia, primula etc) :

-

in vivai, semenzai , piantonai. 250 g/m

di substrato, miscelando il prodotto al substrato oppure sospendendo il prodotto in un

quantitativo d’acqua sufficiente alla completa bagnatura del substrato alcuni giorni in pre-semina o pre-trapianto e ripetere alla stessa

dose alla semina o trapianto.

-

In serra o in pieno campo distribuire 2,5 kg/ha in modo uniforme sulla superficie al momento della preparazione del terreno 7 giorni

circa prima della semina o del trapianto e ripetere il trattamento alla stessa dose alla semina o al trapianto.

-

E’ altresi possibile trattare le piantine provenienti da semenzaio, prima della messa a dimora definitiva immergendo i pani di terra o i

contenitori alveolari per alcuni minuti in una sospensione ottenuta con 10 grammi di Patriot dry ogni litro di acqua. Trapiantare poi in

terreno precedentemente trattato con Patriot dry con 250 gr di Patriot dry ogni 1000 mq di superficie.

Colture orticole: pomodoro, peperone, lattughe e altre insalate, comprese le brassicacee, melone, finocchio, carciofo, basilico, sedano,

fagiolo, fagiolino, zucchino, melanzana, cetriolo, ravanello, carota, spinacio,erbe aromatiche e fragole:

-

in vivaio 250 g/m

di substrato, miscelando il prodotto al substrato oppure sospendendo il prodotto in un quantitativo d’acqua

sufficiente alla completa bagnatura del substrato in pre-semina o pre-trapianto e ripetere alla stessa dose alla semina o trapianto.

-

in serra o in pieno campo distribuire 2,5 kg/ha di prodotto uniformemente sulla superficie alla preparazione del terreno (5-7 giorni pre-

semina) con un volume di acqua non inferiore a 800 l/ha. Ripetere il trattamento allo stesso dosaggio, alla semina o al trapianto

localizzandolo, ove possibile, sulla fila.

-

E’ altresi possibile trattare le piantine provenienti da semenzaio, prima della messa a dimora definitiva immergendo i pani di terra o i

contenitori alveolari per alcuni minuti in una sospensione ottenuta con 10 grammi di Patriot dry ogni litro di acqua. Trapiantare poi in

terreno precedentemente trattato con Patriot dry con 250 gr di Patriot dry ogni 1000 mq di superficie.

Colture arboree da frutto (pomacee, drupacee, kiwi, piccoli frutti, vite, olivo, agrumi), piante ornamentali e forestali (ginestra, rosa,

acero, etc…) contro marciumi da Armillaria:

-

distribuire 2,5 kg/ha di prodotto in pre-trapianto localizzandolo preferibilmente nella buca di impianto, ripetendo l’applicazione al

momento dell’impianto alla stessa dose. Un trattamento a inizio primavera prima del risveglio vegetativo e uno a inizio autunno prima

del riposo vegetativo, alla dose di 2,5 kg/ha localizzati quanto più possibile in prossimità dell’apparato radicale, sono necessari per

garantire ad ogni anno la presenza di una adeguata popolazione dei funghi antagonisti.

Vite contro il “mal dell’esca”:

-

dopo la potatura, invernale o primaverile, intervenire irrorando sul tralcio con ferite esposte una sospensione di 250 g/100 l, avendo

cura di dirigere il getto degli ugelli quanto più possibile sui tagli della potatura. Impiegare un volume di trattamento non inferiore a 400

l/ha per distribuire almeno 1 kg di prodotto a ettaro ed eseguire l’applicazione non oltre la fine della fase di pianto della vite. Nei

vigneti a forte rischio di malattia (reimpianto su vigneto fortemente colpito, elevata presenza di malattia nei vigneti circostanti)

l’intervento dopo la potatura primaverile può essere seguito da un secondo trattamento entro la fase di germogliamento, allo stesso

dosaggio, per aumentare il grado di colonizzazione delle ferite.

AVVERTENZE AGRONOMICHE

Applicazione del prodotto:

PATRIOT DRY non ha azione curativa , di conseguenza in caso di infezioni in corso il prodotto non consente di ottenere effetti benefici

sulle colture.

Applicare PATRIOT DRY quando la temperatura del terreno è almeno di 10 °C. In caso di applicazioni su terreni asciutti si consiglia di

intervenire con una leggera irrigazione prima del trattamento. In terreni particolarmente poveri di sostanza organica (< 1%) si consiglia di

miscelarlo ad un fertilizzante fluido ricco di sostanza organica.

Evitare l’irrigazione dopo il trattamento, per evitare il trasporto delle spore nelle acque sotterranee.

PATRIOT DRY può anche essere applicato attraverso gli impianti di fertirrigazione in miscela con i più comuni fertilizzanti.

Per trattamenti su vite contro mal dell’esca, in caso di sopraggiunte piogge entro 6 ore dall’applicazione, si consiglia di ripetere il

trattamento.

CONSERVABILITÀ

Non congelare. Il prodotto nella sua confezione originale sigillata si conserva per 15 mesi se mantenuto in luoghi asciutti, non esposti a luce

solare diretta e a temperature inferiori a 25°C.

Richiudere la confezione qualora non completamente utilizzata.

COMPATIBILITÀ

E’ preferibile applicare il prodotto da solo. Qualora necessario, applicare altri agrofarmaci ad una distanza di 10 giorni dal trattamento.

Patriot dry non è compatibile con i seguenti fungicidi: ziram, mancozeb, imazalil, procloraz, thiram.

Sospendere i trattamenti 3 giorni prima della raccolta

ATTENZIONE

DA IMPIEGARSI ESCLUSIVAMENTE PER GLI USI E ALLE CONDIZIONI RIPORTATE IN QUESTA

ETICHETTA.

CHI IMPIEGA IL PRODOTTO E’ RESPONSABILE DEGLI EVENTUALI DANNI DERIVANTI DA USO

IMPROPRIO DEL PREPARATO.

IL RISPETTO DI TUTTE LE INDICAZIONI CONTENUTE NELLA PRESENTE ETICHETTA E’

CONDIZIONE ESSENZIALE PER ASSICURARE L’EFFICACIA DEL TRATTAMENTO E PER

EVITARE DANNI ALLE PIANTE, ALLE PERSONE ED AGLI ANIMALI

NON APPLICARE CON I MEZZI AEREI

PER EVITARE RISCHI PER L’UOMO E L’AMBIENTE SEGUIRE LE ISTRUZIONI PER L’USO

OPERARE IN ASSENZA DI VENTO

DA NON VENDERSI SFUSO

SMALTIRE LE CONFEZIONI SECONDO LE NORME VIGENTI

IL CONTENITORE COMPLETAMENTE SVUOTATO NON DEVE ESSERE DISPERSO

NELL’AMBIENTE

IL CONTENITORE NON PUÒ ESSERE RIUTILIZZATO

Etichetta autorizzata con D.D. del 10/03/2014 e modificata ai sensi dell’art 7, comma 1 del D.P.R. n. 55/2012 con validità dal 09/06/2015

PATRIOT DRY PFnPE

Agrofarmaco biologico a base di Trichodermaasperellum e Trichodermagamsii

ad azione antagonistica per la prevenzione di malattie fungine del terreno

Tipo di formulazione: polvere bagnabile

ContieneTrichodermaasperellum ceppo ICC012 e Trichodermagamsii ICC 080, può provocare una reazione allergica

Autorizzazione Ministero della Salute n° 15996 del 10.03.14 Prodotto fitosanitario destinato agli utilizzatori non professionali con validità fino al

30.04.19;

caso

concessione

proroghe

della

scadenza

prodotto,

suddetta

validità

potrà

comunque

superareil

02/05/2020

ISAGRO S.p.A. - Centro Uffici San Siro - Fabbricato D - ala 3 - Via Caldera, 21 - 20153 MILANO - Tel. 02 409011 (centr.) - 02 40901209 (emergenze)

COMPOSIZIONE

Trichodermaasperellum (ceppo ICC 012)…………………………….g 2

Trichodermagamsii (ceppo ICC 080)…………………………………g 2

Concentrazione totale minima pari a UFC unità formanti colonia 3 x 10

per grammo

Coformulanti....................................................................................q.b. a g 100

Partita n°......

Contenuto netto: 0,25 - 0,5 Kg

Stabilimento di produzione: Isagro S.p.A. - Aprilia (Latina)

Distribuito da: Sumitomo Chemical Italia S.r.l. – Via Caldera, 21 MILANO MI- Tel 02452801

Indicazioni di pericolo (H):. EUH401 Per evitare rischi per la salute umana e per l'ambiente, seguire le

istruzioni per l'uso.

Consigli di prudenza (P): P102 Tenere fuori dalla portata dei bambini; P270 Non mangiare, né bere, né fumare

durante l’uso; P420 Conservare lontano da altri materiali; P501 Smaltire il prodotto/recipiente in conformità alla

regolamentazione vigente, P262 Evitare il contatto con gli occhi, la pelle o gli indumenti, P280 Indossare

guanti/indumenti protettivi

Prescrizioni supplementari: Non contaminare l’acqua con il prodotto o il suo contenitore

INFORMAZIONI PER IL MEDICO

In caso di intossicazione consultare il medico per gli opportuni interventi di pronto soccorso. Avvertenza: consultare un centro antiveleni.

CARATTERISTICHE

PATRIOT

agrofarmaco

biologico

contiene

ceppi

naturali

funghi

antagonisti

Trichodermaasperellum

Trichodermagamsii.

PATRIOT DRY è particolarmente indicato nella prevenzione degli attacchi di funghi parassiti dell’apparato radicale e del colletto quali :

Rhizoctonia solani, Pythiumspp.,Sclerotiniasclerotiorum, Verticilliumdahliae, Thielaviopsisbasicola, Sclerotiumrolfsii, Phytophthoraspp.,

Armillaria mellea . I funghi antagonisti, dopo l’applicazione, colonizzano il terreno e le radici delle colture e agiscono sottraendo spazio ed

elementi nutritivi ai funghi patogeni e attaccando per via enzimatica le loro pareti cellulari.

PATRIOT DRY è altresì indicato per prevenire l’ingresso dei funghi responsabili del “mal dell’esca” nelle ferite di potatura della vite.

E’ quindi importante applicare PATRIOT DRY in via preventiva.

Viene indicato sulle seguenti colture ricordando che e’ consigliabile preparare una sospensione di PATRIOT DRY 24-36 ore prima del

trattamento nella proporzione di 500 grammi di prodotto ogni 5 litri di acqua, mescolando di tanto in tanto, in modo di favorire la

germinazione delle spore ed ottenere una più pronta colonizzazione del terreno. Diluire poi la sospensione nel quantitativo d’acqua

necessario alla corretta applicazione del prodotto.

Colture floricole e ornamentali: (crisantemo, ciclamino, poinsettia, primula etc) :

-

E’ possibile trattare le piantine provenienti da semenzaio, prima della messa a dimora definitiva immergendo i pani di terra o i

contenitori alveolari per alcuni minuti in una sospensione ottenuta con 10 grammi di Patriot dry ogni litro di acqua. Trapiantare poi in

terreno precedentemente trattato con Patriot dry con 250 gr di Patriot dry ogni 1000 mq di superficie.

Colture orticole: pomodoro, peperone, lattughe e altre insalate, comprese le brassicacee, melone, finocchio, carciofo, basilico, sedano,

fagiolo, fagiolino, zucchino, melanzana, cetriolo, ravanello, carota, spinacio,erbe aromatiche e fragole:

-

in serra o in pieno campo distribuire 2,5 kg/ha di prodotto uniformemente sulla superficie alla preparazione del terreno (5-7 giorni pre-

semina) con un volume di acqua non inferiore a 800 l/ha. Ripetere il trattamento allo stesso dosaggio, alla semina o al trapianto

localizzandolo, ove possibile, sulla fila.

-

E’ altresi possibile trattare le piantine provenienti da semenzaio, prima della messa a dimora definitiva immergendo i pani di terra o i

contenitori alveolari per alcuni minuti in una sospensione ottenuta con 10 grammi di Patriot dry ogni litro di acqua. Trapiantare poi in

terreno precedentemente trattato con Patriot dry con 250 gr di Patriot dry ogni 1000 mq di superficie.

Colture arboree da frutto (pomacee, drupacee, kiwi, piccoli frutti, vite, olivo, agrumi), piante ornamentali e forestali (ginestra, rosa,

acero, etc…) contro marciumi da Armillaria:

-

distribuire 2,5 kg/ha di prodotto in pre-trapianto localizzandolo preferibilmente nella buca di impianto, ripetendo l’applicazione al

momento dell’impianto alla stessa dose. Un trattamento a inizio primavera prima del risveglio vegetativo e uno a inizio autunno prima

del riposo vegetativo, alla dose di 2,5 kg/ha localizzati quanto più possibile in prossimità dell’apparato radicale, sono necessari per

garantire ad ogni anno la presenza di una adeguata popolazione dei funghi antagonisti.

Vite contro il “mal dell’esca”:

-

dopo la potatura, invernale o primaverile, intervenire irrorando sul tralcio con ferite esposte una sospensione di 250 g/100 l, avendo

cura di dirigere il getto degli ugelli quanto più possibile sui tagli della potatura. Impiegare un volume di trattamento non inferiore a 400

l/ha per distribuire almeno 1 kg di prodotto a ettaro ed eseguire l’applicazione non oltre la fine della fase di pianto della vite. Nei

vigneti a forte rischio di malattia (reimpianto su vigneto fortemente colpito, elevata presenza di malattia nei vigneti circostanti)

l’intervento dopo la potatura primaverile può essere seguito da un secondo trattamento entro la fase di germogliamento, allo stesso

dosaggio, per aumentare il grado di colonizzazione delle ferite.

AVVERTENZE AGRONOMICHE

Applicazione del prodotto:

PATRIOT DRY non ha azione curativa , di conseguenza in caso di infezioni in corso il prodotto non consente di ottenere effetti benefici

sulle colture.

Applicare PATRIOT DRY quando la temperatura del terreno è almeno di 10 °C. In caso di applicazioni su terreni asciutti si consiglia di

intervenire con una leggera irrigazione prima del trattamento. In terreni particolarmente poveri di sostanza organica (< 1%) si consiglia di

miscelarlo ad un fertilizzante fluido ricco di sostanza organica.

Evitare l’irrigazione dopo il trattamento, per evitare il trasporto delle spore nelle acque sotterranee.

PATRIOT DRY può anche essere applicato attraverso gli impianti di fertirrigazione in miscela con i più comuni fertilizzanti.

Per trattamenti su vite contro mal dell’esca, in caso di sopraggiunte piogge entro 6 ore dall’applicazione, si consiglia di ripetere il

trattamento.

CONSERVABILITÀ

Non congelare. Il prodotto nella sua confezione originale sigillata si conserva per 15 mesi se mantenuto in luoghi asciutti, non esposti a luce

solare diretta e a temperature inferiori a 25°C.

Richiudere la confezione qualora non completamente utilizzata.

COMPATIBILITÀ

E’ preferibile applicare il prodotto da solo. Qualora necessario, applicare altri agrofarmaci ad una distanza di 10 giorni dal trattamento.

Patriot dry non è compatibile con i seguenti fungicidi: ziram, mancozeb, imazalil, procloraz, thiram.

Sospendere i trattamenti 3 giorni prima della raccolta

ATTENZIONE

DA IMPIEGARSI ESCLUSIVAMENTE PER GLI USI E ALLE CONDIZIONI RIPORTATE IN QUESTA

ETICHETTA.

CHI IMPIEGA IL PRODOTTO E’ RESPONSABILE DEGLI EVENTUALI DANNI DERIVANTI DA USO

IMPROPRIO DEL PREPARATO.

IL RISPETTO DI TUTTE LE INDICAZIONI CONTENUTE NELLA PRESENTE ETICHETTA E’

CONDIZIONE ESSENZIALE PER ASSICURARE L’EFFICACIA DEL TRATTAMENTO E PER

EVITARE DANNI ALLE PIANTE, ALLE PERSONE ED AGLI ANIMALI

NON APPLICARE CON I MEZZI AEREI

PER EVITARE RISCHI PER L’UOMO E L’AMBIENTE SEGUIRE LE ISTRUZIONI PER L’USO

OPERARE IN ASSENZA DI VENTO

DA NON VENDERSI SFUSO

SMALTIRE LE CONFEZIONI SECONDO LE NORME VIGENTI

IL CONTENITORE COMPLETAMENTE SVUOTATO NON DEVE ESSERE DISPERSO

NELL’AMBIENTE

IL CONTENITORE NON PUÒ ESSERE RIUTILIZZATO

Etichetta autorizzata con D.D. del 10/03/2014e modificata ai sensi dell’art 7, comma 1 del D.P.R. n. 55/2012 con validità dal

09/06/2015 e ai sensi del DM n.33 del 22.01.18 con validità dal 07.07.18

PATRIOT DRY PFnPE

Agrofarmaco biologico a base di Trichodermaasperellum e Trichodermagamsii

ad azione antagonistica per la prevenzione di malattie fungine del terreno

Tipo di formulazione: polvere bagnabile

ContieneTrichodermaasperellum ceppo ICC012 e Trichodermagamsii ICC 080, può provocare una reazione allergica

Autorizzazione Ministero della Salute n° 15996 del 10.03.14

Prodotto fitosanitario destinato agli utilizzatori non professionali con validità fino al 02.11.18

ISAGRO S.p.A. - Centro Uffici San Siro - Fabbricato D - ala 3 - Via Caldera, 21 - 20153 MILANO - Tel. 02 409011 (centr.) - 02 40901209 (emergenze)

COMPOSIZIONE

Trichodermaasperellum (ceppo ICC 012)…………………………….g 2

Trichodermagamsii (ceppo ICC 080)…………………………………g 2

Concentrazione totale minima pari a UFC unità formanti colonia 3 x 10

per grammo

Coformulanti....................................................................................q.b. a g 100

Partita n°......

Contenuto netto: 1 Kg

Stabilimento di produzione: Isagro S.p.A. - Aprilia (Latina)

Distribuito da: Sumitomo Chemical Italia S.r.l. – Via Caldera, 21 MILANO MI- Tel 02452801

Indicazioni di pericolo (H):. EUH401 Per evitare rischi per la salute umana e per l'ambiente, seguire le

istruzioni per l'uso.

Consigli di prudenza (P): P102 Tenere fuori dalla portata dei bambini; P270 Non mangiare, né bere, né fumare

durante l’uso; P420 Conservare lontano da altri materiali; P501 Smaltire il prodotto/recipiente in conformità alla

regolamentazione vigente, P262 Evitare il contatto con gli occhi, la pelle o gli indumenti, P280 Indossare

guanti/indumenti protettivi

Prescrizioni supplementari: Non contaminare l’acqua con il prodotto o il suo contenitore

INFORMAZIONI PER IL MEDICO

In caso di intossicazione consultare il medico per gli opportuni interventi di pronto soccorso. Avvertenza: consultare un centro antiveleni.

CARATTERISTICHE

PATRIOT

agrofarmaco

biologico

contiene

ceppi

naturali

funghi

antagonisti

Trichodermaasperellum

Trichodermagamsii.

PATRIOT DRY è particolarmente indicato nella prevenzione degli attacchi di funghi parassiti dell’apparato radicale e del colletto quali :

Rhizoctonia solani, Pythiumspp.,Sclerotiniasclerotiorum, Verticilliumdahliae, Thielaviopsisbasicola, Sclerotiumrolfsii, Phytophthoraspp.,

Armillaria mellea . I funghi antagonisti, dopo l’applicazione, colonizzano il terreno e le radici delle colture e agiscono sottraendo spazio ed

elementi nutritivi ai funghi patogeni e attaccando per via enzimatica le loro pareti cellulari.

PATRIOT DRY è altresì indicato per prevenire l’ingresso dei funghi responsabili del “mal dell’esca” nelle ferite di potatura della vite.

E’ quindi importante applicare PATRIOT DRY in via preventiva.

Viene indicato sulle seguenti colture ricordando che e’ consigliabile preparare una sospensione di PATRIOT DRY 24-36 ore prima del

trattamento nella proporzione di 500 grammi di prodotto ogni 5 litri di acqua, mescolando di tanto in tanto, in modo di favorire la

germinazione delle spore ed ottenere una più pronta colonizzazione del terreno. Diluire poi la sospensione nel quantitativo d’acqua

necessario alla corretta applicazione del prodotto.

Colture floricole e ornamentali: (crisantemo, ciclamino, poinsettia, primula etc) :

-

E’ possibile trattare le piantine provenienti da semenzaio, prima della messa a dimora definitiva immergendo i pani di terra o i

contenitori alveolari per alcuni minuti in una sospensione ottenuta con 10 grammi di Patriot dry ogni litro di acqua. Trapiantare poi in

terreno precedentemente trattato con Patriot dry con 250 gr di Patriot dry ogni 1000 mq di superficie.

Colture orticole: pomodoro, peperone, lattughe e altre insalate, comprese le brassicacee, melone, finocchio, carciofo, basilico, sedano,

fagiolo, fagiolino, zucchino, melanzana, cetriolo, ravanello, carota, spinacio, erbe aromatiche e fragole:

-

in serra o in pieno campo distribuire 2,5 kg/ha di prodotto uniformemente sulla superficie alla preparazione del terreno (5-7 giorni pre-

semina) con un volume di acqua non inferiore a 800 l/ha. Ripetere il trattamento allo stesso dosaggio, alla semina o al trapianto

localizzandolo, ove possibile, sulla fila.

-

E’ altresi possibile trattare le piantine provenienti da semenzaio, prima della messa a dimora definitiva immergendo i pani di terra o i

contenitori alveolari per alcuni minuti in una sospensione ottenuta con 10 grammi di Patriot dry ogni litro di acqua. Trapiantare poi in

terreno precedentemente trattato con Patriot dry con 250 gr di Patriot dry ogni 1000 mq di superficie.

Colture arboree da frutto (pomacee, drupacee, kiwi, piccoli frutti, vite, olivo, agrumi), piante ornamentali e forestali (ginestra, rosa,

acero, etc…) contro marciumi da Armillaria:

-

distribuire 2,5 kg/ha di prodotto in pre-trapianto localizzandolo preferibilmente nella buca di impianto, ripetendo l’applicazione al

momento dell’impianto alla stessa dose. Un trattamento a inizio primavera prima del risveglio vegetativo e uno a inizio autunno prima

del riposo vegetativo, alla dose di 2,5 kg/ha localizzati quanto più possibile in prossimità dell’apparato radicale, sono necessari per

garantire ad ogni anno la presenza di una adeguata popolazione dei funghi antagonisti.

Vite contro il “mal dell’esca”:

-

dopo la potatura, invernale o primaverile, intervenire irrorando sul tralcio con ferite esposte una sospensione di 250 g/100 l, avendo

cura di dirigere il getto degli ugelli quanto più possibile sui tagli della potatura. Impiegare un volume di trattamento non inferiore a 400

l/ha per distribuire almeno 1 kg di prodotto a ettaro ed eseguire l’applicazione non oltre la fine della fase di pianto della vite. Nei

vigneti a forte rischio di malattia (reimpianto su vigneto fortemente colpito, elevata presenza di malattia nei vigneti circostanti)

l’intervento dopo la potatura primaverile può essere seguito da un secondo trattamento entro la fase di germogliamento, allo stesso

dosaggio, per aumentare il grado di colonizzazione delle ferite.

AVVERTENZE AGRONOMICHE

Applicazione del prodotto:

PATRIOT DRY non ha azione curativa , di conseguenza in caso di infezioni in corso il prodotto non consente di ottenere effetti benefici

sulle colture.

Applicare PATRIOT DRY quando la temperatura del terreno è almeno di 10 °C. In caso di applicazioni su terreni asciutti si consiglia di

intervenire con una leggera irrigazione prima del trattamento. In terreni particolarmente poveri di sostanza organica (< 1%) si consiglia di

miscelarlo ad un fertilizzante fluido ricco di sostanza organica.

Evitare l’irrigazione dopo il trattamento, per evitare il trasporto delle spore nelle acque sotterranee.

PATRIOT DRY può anche essere applicato attraverso gli impianti di fertirrigazione in miscela con i più comuni fertilizzanti.

Per trattamenti su vite contro mal dell’esca, in caso di sopraggiunte piogge entro 6 ore dall’applicazione, si consiglia di ripetere il

trattamento.

CONSERVABILITÀ

Non congelare. Il prodotto nella sua confezione originale sigillata si conserva per 15 mesi se mantenuto in luoghi asciutti, non esposti a luce

solare diretta e a temperature inferiori a 25°C.

Richiudere la confezione qualora non completamente utilizzata.

COMPATIBILITÀ

E’ preferibile applicare il prodotto da solo. Qualora necessario, applicare altri agrofarmaci ad una distanza di 10 giorni dal trattamento.

Patriot dry non è compatibile con i seguenti fungicidi: ziram, mancozeb, imazalil, procloraz, thiram.

Sospendere i trattamenti 3 giorni prima della raccolta

ATTENZIONE

DA IMPIEGARSI ESCLUSIVAMENTE PER GLI USI E ALLE CONDIZIONI RIPORTATE IN QUESTA

ETICHETTA.

CHI IMPIEGA IL PRODOTTO E’ RESPONSABILE DEGLI EVENTUALI DANNI DERIVANTI DA USO

IMPROPRIO DEL PREPARATO.

IL RISPETTO DI TUTTE LE INDICAZIONI CONTENUTE NELLA PRESENTE ETICHETTA E’

CONDIZIONE ESSENZIALE PER ASSICURARE L’EFFICACIA DEL TRATTAMENTO E PER

EVITARE DANNI ALLE PIANTE, ALLE PERSONE ED AGLI ANIMALI

NON APPLICARE CON I MEZZI AEREI

PER EVITARE RISCHI PER L’UOMO E L’AMBIENTE SEGUIRE LE ISTRUZIONI PER L’USO

OPERARE IN ASSENZA DI VENTO

DA NON VENDERSI SFUSO

SMALTIRE LE CONFEZIONI SECONDO LE NORME VIGENTI

IL CONTENITORE COMPLETAMENTE SVUOTATO NON DEVE ESSERE DISPERSO

NELL’AMBIENTE

IL CONTENITORE NON PUÒ ESSERE RIUTILIZZATO

Etichetta autorizzata con D.D. del 10/03/2014e modificata ai sensi dell’art 7, comma 1 del D.P.R. n. 55/2012 con validità dal

09/06/2015 e ai sensi del DM n.33 del 22.01.18 con validità dal 07.07.18

Prodotti simili

Cerca alert relativi a questo prodotto

Condividi questa pagina