NEFTI 80

Italia - italiano - Ministero della Salute

Compralo Ora

Principio attivo:
LENACIL;
Commercializzato da:
NUFARM ITALIA S.R.L.
INN (Nome Internazionale):
LENACIL;
Dosaggio:
80.0 g I valori indicati sono per 100 g di prodotto.
Forma farmaceutica:
POLVERE BAGNABILE
Area terapeutica:
DISERBANTE
Stato dell'autorizzazione:
Revocato
Numero dell'autorizzazione:
011078
Data dell'autorizzazione:
2001-11-09

Nefti 80

Diserbante selettivoper la Barbabietola da Zucchero,

da foraggio, Spinacio e Frumento

Polvere Bagnabile

Partitan.:*

Composizione:

Lenacile puro...............g 80

Coformulanti q.b. a g 100

Frasi diRischio:

Altamente tossico per gli organismi acquatici,

può provocare a lungo termine effetti

negativi per l'ambiente acquatico

Consigli di Prudenza

Conservare fuori dalla portata dei bambini; Conservare lontano da alimenti o

mangimi e da bevande; Non mangiare, nèbere, nè fumare durante l'impiego;

Questo materiale e il suo contenitore devono essere smaltiti come rifiuti peri-

colosi; Non disperdere nell'ambiente. Riferirsi alle istruzioni speciali/schede

informative in materia di sicurezza

AGROSOL S.r.l.

Via Matteotti, 16 -48100

Officine di Produzione :

S.T.I. Solfotecnica Italiana S.p.A. – Cotignola (RA)

Torre srl – Torrenieri (SI)

Registrazione n. 11078 Ministero della Sanità del 9/11/2001

Contenuto netto : g100 - 200 - 250 –500;kg1 – 5 – 10 - 25

Informazioni per il medico

In caso di intossicazione chiamare il medico per i consueti interventi di

pronto soccorso

CARATTERISTICHE

Nefti 80 è una polvere bagnabile per il diserbo della barbabietola da

zucchero, da foraggio, degli spinaci e del frumento. Nefti 80 agisce pre-

valentemente per assorbimento radicale nei confronti delle infestanti an-

nuali nate da seme, nonché per assorbimento fogliare nelle primissime

fasi di sviluppo. Nefti 80 alle dosi consigliate, in relazione al tipo di terre-

no ed in condizioni di umidità favorevoli, controlla la maggior parte delle

infestanti annuali quali Anagallis arvensis (Anagallide), Alopecurus myo-

suroides (Coda di volpe), Anthemisarvensis (Camomilla bastarda), Atri-

plexpatula (Atriplice maggiore), Brassica nigra (Senape nera), Capsella

bursa-pastoris (Borsa del pastore), Chenopodium album (Farinaccio sel-

vatico), Chrysanthemum segetum (Crisantemo campestre), Fumaria ofi-

cinalis (Fumaria), Galeopsis tetrahit (Canapa selvatica), Lamium ample-

xicaule (Lamio rotondo), Linaria vulgaris (Linaiola), Matricaria chamomil-

convolvulus (Convolvolo) e persicaria (Persicaria), Poa annua (Fienarola

comune), Papaver rhoeas (Papavero), Ranunculus arvensis (Ranuncolo

dei campi), Raphanus raphanistrum (Ravanello selvatico), Senecio vul-

garis (Erba calderina), Sinapis arvensis (Senape), Solanum nigrum (Er-

ba morella), Sonchus oleraceus (Cicerbita), Spergula arvensis (Arenaio-

la), Stellaria media (Centocchio), Silene gallica (Silene), Stachys annua

(Erba stregona), Thlaspi arvense (Erba storna), Urtica urens (Ortica co-

mune), Vicia sativa(Veccia).

Risultano meno sensibili o resistenti : Amaranthus retroflexus (Amaran-

to), Avena fatua (Avena selvatica), Centaurea cyanus (Fiordaliso), Eu-

phorbia spp. (Euforbia), Galinsoga parviflora (Galinsoga), Galium apari-

ne (Attaccamani), Polygonum aviculare (Corregiola), Veronica arvensis

(Veronica) e tutte le perennanti.

DOSIED EPOCHE D’IMPIEGO

B

ARBABIETOLACONSEMINAPRIMAVERILE :

Pre-semina anticipata (dicembre - gennaio) con incorporazione:

preparare accuratamente il terreno, distribuire uniformemente e rego-

larmente il prodotto alle dosi sotto indicate, facendone seguire l'incorpo-

razione nel terreno per una profondità di 2-3 cm a mezzo di un erpice

leggero snodato che non produca uno spostamento del terreno.

−terreni di medio impasto 0,8 kg/ha

−terreni pesanti 1 kg/ha

Pre-emergenza :

preparare accuratamente il terreno, provvedere alla semina della barba-

bietola e subito dopo, oppure nei giorni immediatamente successivi, co-

munque prima della germinazione del seme, effettuare il diserbo alle

seguenti dosi:

−terreni di medio impasto: 0,5 kg/ha

−terreni pesanti 0,75 kg/ha

L'efficacia più costante si ottiene con il diserbo in pre-semina con incor-

porazione.

D

ISERBO SPINACIO

Pre-semina con incorporazione:

−terreni di medio impasto 0,75 kg/ha

−terreni pesanti 1 kg/ha

Pre-emergenza :

−terreni di medio impasto 0,8 kg/ha

−terreni pesanti 1 kg/ha

Eseguire il diserbo subito dopo la semina oppure nei giorni immediata-

mente successivie comunque prima che il seme inizi a germinare.

Post-emergenza :0,5 - 0,6 kg/ha

F

RUMENTO :per il diserbo dei frumento attendere l'emissione di alme-

no la terza foglia. Impiegare kg. 3,5 - 5 per ettaro.

PRECAUZIONIE MODALITÀD'IMPIEGO

Il trattamento può essere effettuato su tutta la superficie oppure localiz-

zato sulle file di semina. I trattamenti localizzati possono essere fatti solo

se in possesso di una attrezzatura irrorante adatta, curando il calcolo

delle dosi, che devono essere rapportate alla superficie realmente tratta-

ta, tenendo conto della larghezza della striscia e della distanza tra le file.

La quantità d'acqua da usarsi per ottenere una buona uniformità di ap-

plicazione è di 200-400 litri per ettaro.

Per ottenere i migliori risultati, è bene osservare che:

−nei trattamenti di pre-semina e pre-emergenza il terreno sia ben pre-

parato, amminutato e libero da zollosità e da residui vegetali;

cada entro 8-10 giorni dal trattamento, in quantità sufficiente ad ap-

profondire il prodotto negli strati sottosuperficiali del terreno, ne favo-

risce l'azione. In caso contrario è consigliabile intervenire con una irri-

gazione a pioggia.

Nel corso dell'esecuzione del trattamento occorre mantenere la poltiglia

costantemente agitata : utilizzare quindi attrezzature munite di agitatore

meccanico. Assicurarsi del perfettofunzionamento degli ugelli. Mantene-

re costante la velocità di avanzamento nel campo ed evitare gli sgoccio-

lamenti.

COMPATIBILITÀ:Il prodotto si impiega da solo

FITOTOSSICITÀ

Il prodotto può essere fitotossico per le colture non indicate in etichetta.

Non eseguire il diserbo in terreni sabbiosi o sciolti ed in quelli ricchi di

scheletro doveil prodotto potrebbe provocare dei fenomeni secondari

nei confronti della coltura.

PERICOLOSO

PER

L’AMBIENTE Almomento del trattamento è necessario mettere le barbabietole nelle

migliori condizioni di sviluppo, evitando assolutamente infezioni fungine

e infestazioni da parassiti animali, in quanto, le stesse provocano rallen-

tamenti di sviluppo o indebolimenti delle piantine che risultano più su-

scettibili alle manifestazioni fitotossiche. In particolari condizioni ambien-

tali possono verificarsi lievirallentamenti di sviluppo o clorosi delle ner-

vature fogliari; si tratta di fenomeni passeggeri che rapidamente scom-

paiono nel giro di una-due settimane, senza alcun pregiudizio per la

produzione.

Un terreno trattato, in caso di forzata risemina, può essere riseminato

solo con barbabietole, facendo precedere la semina da una nuova lavo-

razione.

AVVERTENZE

−Il prodotto può causare irritazioni alle mucose ed agli occhi; in tal caso

lavarsi abbondantemente con acqua pura.

−Nefti 80 non è volatile, non è corrosivo, non è infiammabile.

−Nei terreni fortemente organici ed in quelli torbosi si può avere un esi-

to soltanto parziale anche adottando le dosi più elevate di impiego.

−Lavare accuratamente il macchinario usato per la distribuzione del di-

serbante.

−Non immagazzinare il prodotto a contatto con insetticidi, Fungicidi e

sementi.

−Nel corso dei trattamenti tenere lontani dalla zona persone non protet-

te o animali domestici o bestiame.

Sospenderei trattamenti 30giorni primadel raccolto

Attenzione:da impiegare esclusivamente in agricoltura; ogni altro uso è

pericoloso. Chi impiega il prodotto è responsabile degli eventuali danni

derivanti da uso improprio del preparato.

DA NON APPLICARE CON MEZZI AEREI; PER EVITARE RISCHI PER

L’UOMO E PER L’AMBIENTE SEGUIRELE ISTRUZIONIPER L’USO;NON

CONTAMINARE ALTRE COLTURE, ALIMENTI, BEVANDE E CORSI D'AC-

QUA;DA NON VENDERSISFUSO;ILCONTENITORE COMPLETAMENTE

SVUOTATO NON DEVE ESSERE DISPERSO NELL’AMBIENTE; NON O-

PERARE CONTRO VENTO; IL CONTENITORE NON PUO' ESSERE RIUTI-

LIZZATO;NON CONTAMINARE L’ACQUA CONIL PRODOTTOO IL SUO

CONTENITORE. NON PULIRE IL MATERIALE D’APPLICAZIONE IN PROS-

SIMITÀ DELLE ACQUE DISUPERFICIE EVITARELA CONTAMINAZIONE

ATTRAVERSO I SISTEMIDI SCOLO DELLE ACQUE DALLE AZIENDE A-

GRICOLE E DALLE STRADE.

Document Outline

Prodotti simili

Cerca alert relativi a questo prodotto

Condividi questa pagina