Venostasin

Informazioni principali

  • Nome commerciale:
  • Venostasin Salbe
  • Forma farmaceutica:
  • Salbe
  • Composizione:
  • hippocastani extractum siccum 36.5 - 42 mg corrisp. aescinum 7.6 mg, DER: 4.5-5.5:1, aromatica, mantenuto.: E 216, E 218, excipiens annuncio unguentum pro 1 g.
  • Utilizzare per:
  • Esseri umani
  • Tipo di medicina:
  • Erbe per uso umano

Documenti

  • per i professionisti:
  • Il foglio illustrativo per questo prodotto non è al momento disponibile, é possibile inviare una richiesta al nostro Servizio Clienti ed essere avvisati nel momento in cui è disponibile sulla nostra piattaforma.


    Richiedi il foglio illustrativo per i professionisti.

Localizzazione

  • Disponibile in:
  • Venostasin Salbe
    Svizzera
  • Lingua:
  • italiano

Informazioni terapeutiche

  • Gruppo terapeutico:
  • Phytoarzneimittel
  • Area terapeutica:
  • Bei Venenbeschwerden, Schwellungen, Blutergüssen

Altre informazioni

Status

  • Fonte:
  • Swissmedic - Swiss Agency for Therapeutic Products
  • Numero dell'autorizzazione:
  • 23637
  • Data dell'autorizzazione:
  • 25-01-1958
  • Ultimo aggiornamento:
  • 18-10-2018

Foglio illustrativo: composizione, posologia, indicazioni, interazioni, gravidanza, allattamento, effetti indesiderati, controindicazioni

Patienteninformation

Venostasin® pomata

Takeda Pharma AG

Medicamento fitoterapeutico

Che cos'è Venostasin pomata e quando si usa?

Venostasin pomata contiene l'estratto di semi di ippocastano con il principio attivo escina.

Venostasin pomata debe migliorare il tono della parete venosa, eliminando pertanto il ristagno del

sangue nelle vene e migliorando cosi in generale la circolazione. Venostasin pomata normalizza la

permeabilità patologicamente alterata dei vasi capillari ed agisce sulgonfiore dei tessuti (edemi

dovuti a malattie venose) e sull'infiammazione e sui dolori che ne conseguono. Venostasin pomata

viene usato esternamente come trattamento coaduvante in caso di varici, gonfiori delle gambe

(soprattutto nell'ambito dei malleoli) ed in caso di gonfiori ed ematomi conseguenti a contusioni,

dislocazioni e fratture ossee.

Di che cosa occorre inoltre tener conto durante il trattamento?

Chi soffre di disturbi circolati dovrebbe preoccuparsidi muoversi in modo sufficiente (nuoto,

passeggiate), di tenere le gambe leggermente sollevate durante il riposto notturno e di evitare di stare

a lungo in piedi fasciando per lo meno le gambe. Se i disturbi persistono o se con l'uso l'effetto atteso

non si manifeste dopo 3–4 settimane, è necessario consultare il medico.

Quando non si può usare Venostasin pomata e quando il suo uso richiede prudenza?

La pomata Venostasin non deve essere utilizzata da bambini e adolescenti sotto i 18 anni. Non si può

usare questo prodotto in caso di ipersensibilità verso una delle componenti (vedi composizione).

Venostasin pomata non deve essere applicato su ferite aperte (sanguinanti) e sulle mucose. In caso si

infiammazioni o di dolori piuttosto forti, si deve consultare un medico. Se compaiono delle reazioni

cutanee (prurito, arrossamento), come in caso di peggioramento dei sintomi venosi, interrompere il

trattamento ed eventualmente consultare un medico. Informi il suo medico, il suo farmacista o

droghiere nel caso in cui soffre di altre malattie, soffre di allergie o applica (medicamento per uso

esterno) altri medicamenti (anche se acquistati di sua iniziativa).

Si può impiegare Venostasin pomata durante la gravidanza o l'allattamento?

In base alle esperienze fatte finora, non sono noti rischi per il bambino, se il medicamento è usato

correttamente. Tuttavia non sono mai stati effettuati studi scientifici sistematici. Per precauzione

dovrebbe rinunciare nella misura del possibile ad assumere medicamenti durante la gravidanza e

l'allattamento o chiedere consiglio al suo medico, al suo farmacista o al suo droghiere.

Come usare Venostasin pomata?

Adulti:

Salvo diversa prescrizione del medico, si applica uno strato sottile di Venostasin pomata, 5 volte al

giorno sulla parte colpita, strofinando delicatamente.

Bambini e adolescenti:

L'uso e la sicurezza di Venostasin pomata nei bambini e negli adolescenti finora non sono stati

esaminati.

Si attenga alla posologia indicata nel foglietto illustrativo o prescritta dal medico. Se ritiene che

l'azione del medicamento sia troppo debole o troppo forte ne parli al suo medico, al suo farmacista o

al suo droghiere.

Quali effetti collaterali può avere Venostasin pomata?

In seguito all'applicazione di Venostasin pomata possono manifestarsi i seguenti effetti collaterali:

occasionalmente irritazioni cutanee (prurito, arrossamento). In questo caso, consultare eventualmente

un medico. Se osserva effetti collaterali qui non descritti, dovrebbe informare il suo medico, il suo

farmacista o il suo droghiere.

Di che altro occorre tener conto?

Conservare Venostasin pomata a temperature ambiente (15-25 °C) e fuori dalla portata dei

bambini. Il medico, il farmacista o il droghiere possono darle ulteriori informazioni.

Che cosa contiene Venostasin pomata?

1 g di pomata contiene: estratto secco di 'ippocastano semi (4.5–5.5:1) 36.50–42.00 mg, pari a

glicosidi triterpenici 7.6 mg, calcolati come escina secca (estrazione con etanolo 50% V/V). Questo

preparato contiene inoltre sostanze ausiliarie, aromi e le conservante propil-4-idrossibenzoate (E

216), metil-4-idrossibenzoate (E 218).

Numero dell’omologazione

23637 (Swissmedic).

Dov'è ottenibile Venostasin pomata? Quali confezioni sono disponibili?

In farmacia e in drogheria senza prescrizione medica.

Tubetti da 50 e 100 g.

Titolare dell’omologazione

Takeda Pharma SA, Freienbach.

Questo foglietto illustrativo è stato controllato l'ultima volta nel maggio 2007 dall'autorità

competente in materia di medicamenti (Swissmedic).