Valverde Verstopfung

Informazioni principali

  • Nome commerciale:
  • Valverde Verstopfung Filmtabletten
  • Forma farmaceutica:
  • Filmtabletten
  • Composizione:
  • caricae fructus pulvis 370 mg, sennae fructus extractum ethanolicum siccum 60 mg corrisp. hydroxyanthracenae 12 mg, DER: 7-12:1, petasitidis rhizomatis extractum ethanolicum siccum 40 mg, DER: 7-14:1, excipiens pro compresso obducto.
  • Utilizzare per:
  • Esseri umani
  • Tipo di medicina:
  • Erbe per uso umano

Documenti

  • per i professionisti:
  • Il foglio illustrativo per questo prodotto non è al momento disponibile, é possibile inviare una richiesta al nostro Servizio Clienti ed essere avvisati nel momento in cui è disponibile sulla nostra piattaforma.


    Richiedi il foglio illustrativo per i professionisti.

Localizzazione

  • Disponibile in:
  • Valverde Verstopfung Filmtabletten
    Svizzera
  • Lingua:
  • italiano

Informazioni terapeutiche

  • Gruppo terapeutico:
  • Phytoarzneimittel
  • Area terapeutica:
  • Bei gelegentlicher Verstopfung

Altre informazioni

Status

  • Fonte:
  • Swissmedic - Swiss Agency for Therapeutic Products
  • Numero dell'autorizzazione:
  • 47620
  • Data dell'autorizzazione:
  • 14-05-1987
  • Ultimo aggiornamento:
  • 18-10-2018

Foglio illustrativo: composizione, posologia, indicazioni, interazioni, gravidanza, allattamento, effetti indesiderati, controindicazioni

Patienteninformation

Informazione destinata ai pazienti

Legga attentamente il foglietto illustrativo che contiene importanti informazioni.

Questo medicamento le è stato prescritto dal suo medico o le è stato consegnato senza prescrizione

medica in farmacia o in drogheria. Per ottenere il maggior beneficio, usi il medicamento

conformemente al foglietto illustrativo o segua le indicazioni del suo medico, del suo farmacista o

del suo droghiere.

Conservi il foglietto illustrativo per poterlo rileggere all’occorrenza.

Valverde® Stitichezza, compresso film-rivestite

Medicamento fitoterapeutico

Che cos'è Valverde Stitichezza e quando si usa?

Valverde Stitichezza contiene un estratto secco titolato di frutti di senna e un estratto secco di rizomi

di cavolaccio nonché fichi secchi. Alla posologia consigliata, l’estratto di frutti di senna provoca

l’evacuazione di feci molli e scorrevoli. Questo effetto è coadiuvato dalle mucillagini, dal fruttosio e

dagli acidi della frutta contenuti nei fichi secchi, nonché dalle proprietà spasmolitiche dell’estratto di

rizomi di cavolaccio. La standardizzazione di questo medicamento fitoterapeutico garantisce una

qualità costante.

Valverde Stitichezza si usa in caso di stitichezza occasionale (p. es. in viaggio).

Di che cosa occorre inoltre tener conto durante il trattamento?

Se soffre di stitichezza, dovrebbe

-provvedere ad un’alimentazione ricca di fibre (verdura, frutta, pane integrale)

-bere molto e regolarmente e

-svolgere attività fisica (sport).

Questo medicamento contiene 185 mg di carboidrati digeribili per singola dose (1 compressa film-

rivestita).

Quando non si può usare Valverde Stitichezza e quando la sua somministrazione richiede prudenza?

Valverde Stitichezza non deve essere usato per i bambini sotto i 6 anni, in caso di ipersensibilità

conosciuta ad uno dei componenti (vedi «Cosa contiene Valverde Stitichezza?») ed in caso di

malattie gastro-intestinali (p.es. occlusione intestinale, infiammazione delle intestine).

A causa della possibilità d'assuefazione, i lassativi vanno presi soltanto occasionalmente e per non

più di una o due settimane. Trattamento di lunga durata unicamente sotto controllo medico. L’uso

cronico/l’abuso o un uso di dosi maggiori di quelle consigliate possono provocare diarrea con perdita

d'acqua ed alterazioni del bilancio salino (in particolare una perdita di potassio). Perciò si

raccomanda particolare attenzione nei pazienti che assumono contemporaneamente certi farmaci per

aumentare l'escrezione urinaria (diuretici), farmaci che contengono delle radici della liquirizia,

corticosteroidi, certi antistaminici (come terfenadina), farmaci in caso di debolezza cardiaca

(glucosidi cardiaci come la digoxina) come pure certi farmaci in caso di disturbi del ritmo cardiaco

(antiaritmici).

Dei danni al fegato molto rari, ma in parte gravi sono stati constatati in relazione ad un preparato

contenente un determinato estratto di cavolaccio (estratto in CO2). Però un effetto nocivo sul fegato

non può essere escluso nemmeno per l'estratto alcolico di rizomi di cavolaccio utilizzato in Valverde

Stitichezza . Perciò, in presenza di un danno al fegato esistente si sconsiglia per principio

l'assunzione di medicamenti contenenti cavolaccio. Stanchezza insolita, debolezza o inappetenza e

diminuzione di peso non voluta, colorazione gialla della congiuntiva degli occhi o della pelle, urina

scura o feci scolorite possono essere indizi di un danno al fegato. Se si manifestassero dei sintomi di

questo genere bisogna smettere subito di prendere Valverde Stitichezza e consultare senza indugio un

medico.

Informi il suo medico, il suo farmacista o il suo droghiere nel caso in cui

·soffre di altre malattie

·soffre di allergie o

·assume altri medicamenti (anche se acquistati di sua iniziativa!).

Si può assumere Valverde Stitichezza durante la gravidanza o l’allattamento?

Durante la gravidanza e l’allattamento, si deve assumere Valverde Stitichezza solo dopo aver

consultato il medico.

Come usare Valverde Stitichezza?

Adulti e adolescenti a partire da 12 anni: 1 volta al giorno 1–2 compresse film-rivestite alla sera,

prima di coricarsi (l’effetto si manifesta dopo circa 8 ore), con liquido in sufficienza (almeno 2 dl).

Bambini di 6-12 anni: somministrare soltanto su prescrizione medica.

Non deve essere usato per i bambini sotto i 6 anni.

Si attenga alla posologia indicata nel foglietto illustrativo o prescritta dal suo medico. Se ritiene che

l'azione del medicamento sia troppo debole o troppo forte ne parli al suo medico, al suo farmacista o

al suo droghiere.

Quali effetti collaterali può avere Valverde Stitichezza ?

In seguito all'assunzione di Valverde Stitichezza possono essere osservati i seguenti effetti

collaterali: in persone sensibili, occasionalmente, possono manifestarsi crampi addominali o

flatulenza.

Dei danni al fegato molto rari, ma in parte gravi sono stati constatati in relazione ad un preparato

contenente un determinato estratto di cavolaccio (estratto in CO2). Però un effetto nocivo sul fegato

non può essere escluso nemmeno per l'estratto alcolico di cavolaccio utilizzato in Valverde

Stitichezza. Vedi sotto "Quando non si può usare Valverde Stitichezza e quando la sua

somministrazione richiede prudenza?".

Se osserva effetti collaterali qui non descritti, dovrebbe informare il suo medico, il suo farmacista o il

suo droghiere.

Di che altro occorre tener conto?

La preparazione deve essere conservata a temperatura ambiente (15-25 °C), nella confezione

originale e fuori dalla portata dei bambini.

Il medicamento non dev'essere utilizzato oltre la data indicata con "Exp" sul contenitore.

Il medico, il farmacista o il droghiere, che sono in possesso di un’ informazione professionale

dettagliata, possono darle ulteriori informazioni.

Cosa contiene Valverde Stitichezza?

1 compressa film-rivestita contiene: 60 mg d'estratto secco standardizzato di frutti di senna (DER 7–

12:1) corrispondente a 12 mg di glucosidi idrossiantraceni, calcolati come sennosidi B, mezzo

d’estrazione etanolo 60% (V/V); 40 mg d'estratto secco di rizomi di cavolaccio (DER 7–14:1),

mezzo d’estrazione etanolo 90% (V/V); 370 mg di polvere di frutti secchi di fichi. Questo preparato

contiene inoltre sostanze ausiliarie.

Questo medicamento contiene 185 mg di carboidrati digeribili per singola dose (1 compressa film-

rivestita).

Numero dell’omologazione

47620 (Swissmedic)

Dov'è ottenibile Valverde Stitichezza? Quali confezioni sono disponibili?

In farmacia e in drogheria, senza prescrizione medica.

Confezione da 20 compresse film-rivestite.

Titolare dell’omologazione

Sidroga AG, 4310 Rheinfelden

Questo foglietto illustrativo è stato controllato l’ultima volta nel maggio 2006 dall’autorità

competente in materia di medicamenti (Swissmedic).