VALOPRIDE

Informazioni principali

  • Nome commerciale:
  • VALOPRIDE
  • Utilizzare per:
  • Esseri umani
  • Tipo di medicina:
  • Farmaco allopatico

Documenti

Localizzazione

  • Disponibile in:
  • VALOPRIDE
    Italia
  • Lingua:
  • italiano

Informazioni terapeutiche

  • Area terapeutica:
  • Bromopride, Procinetici
  • Dettagli prodotto:
  • 023360047 - 10 FIALE 2 ML 10 MG - revocato; 023360074 - 10 FIALE 2 ML 10 MG IM IV - revocato; 023360011 - 20 CPS - revocato; 023360062 - 30 CAPSULE 10 MG - autorizzato; 023360023 - 30 CPS - revocato; 023360035 - 5 F 2 ML - revocato; 023360050 - SCIR 150 ML - revocato

Status

  • Fonte:
  • AIFA - Agenzia Italiana del Farmaco
  • Numero dell'autorizzazione:
  • 023360
  • Ultimo aggiornamento:
  • 25-06-2019

Foglio illustrativo: composizione, posologia, indicazioni, interazioni, gravidanza, allattamento, effetti indesiderati, controindicazioni

Foglio illustrativo: informazioni per il paziente

VALOPRIDE capsule rigide

Bromopride

Legga attentamente questo foglio prima di prendere questo medicinale perché contiene

importanti informazioni per lei.

-

Conservi questo foglio. Potrebbe aver bisogno di leggerlo di nuovo.

Se ha qualsiasi dubbio, si rivolga al medico o al farmacista.

Questo medicinale è stato prescritto soltanto per lei. Non lo dia ad altre persone, anche se i

sintomi della malattia sono uguali ai suoi, perché potrebbe essere pericoloso.

Se si manifesta un qualsiasi effetto indesiderato, compresi quelli non elencati in questo foglio, si

rivolga al medico o al farmacista. Vedere paragrafo 4.

Contenuto di questo foglio:

Che cos’è VALOPRIDE e a cosa serve

Cosa deve sapere prima di prendere VALOPRIDE

Come prendere VALOPRIDE

Possibili effetti indesiderati

Come conservare VALOPRIDE

Contenuto della confezione e altre informazioni

1.

Che cos’è VALOPRIDE e a cosa serve

VALOPRIDE contiene il principio attivo bromopride che appartiene ad un gruppo di medicinali

chiamati procinetici.

Questo medicinale è indicato nel trattamento di:

disturbi della digestione dovuti a problemi mentali (psico-somatici) in persone ansiose e affaticate;

alterazioni dei movimenti dello stomaco, dell’intestino e delle vie biliari (discinesie gastro-

duodenali e biliari);

contrazioni dolorose dell’intestino (colopatie spastiche);

mal di testa causati da disturbi della digestione (cefalee digestive);

nausea e vomito;

riduzione dell’appetito (inappetenza).

VALOPRIDE è anche indicato in caso di:

radiografie dell’esofago, dello stomaco o dell’intestino (esami radiologici del tubo digerente);

preparazione agli esami dell’esofago, dello stomaco o dell’intestino (endoscopie);

vomito causato dall’anestesia;

singhiozzo;

produzione e accumulo di gas nell’addomein seguito ad interventi chirurgici (meteorismo

addominale post-operatorio);

problemi all’intestino causati da radiazioni (manifestazioni intestinali da malattia da raggi).

2.

Cosa deve sapere prima di prendere VALOPRIDE

Non prenda VALOPRIDE

se è allergico alla bromopride o ad uno qualsiasi degli altri componenti di questo medicinale

(elencati al paragrafo 6).

se è in stato di gravidanza o se sta allattando con latte materno (Vedere il paragrafo “Gravidanza e

allattamento”).

Avvertenze e precauzioni

Si rivolga al medico o al farmacista prima di prendere VALOPRIDE.

Documento reso disponibile da AIFA il 10/06/2016

Esula dalla competenza dell’AIFA ogni eventuale disputa concernente i diritti di proprietà industriale e la tutela brevettuale dei dati relativi all’AIC dei

medicinali e, pertanto, l’Agenzia non può essere ritenuta responsabile in alcun modo di eventuali violazioni da parte del titolare dell'autorizzazione

all'immissione in commercio (o titolare AIC).

Altri medicinali e VALOPRIDE

Informi il medico o il farmacista se sta assumendo, ha recentemente assunto o potrebbe assumere

qualsiasi altro medicinale.

Non sono note interazioni tra VALOPRIDE e altri medicinali.

Gravidanza e allattamento

Non prenda VALOPRIDE se è in stato di gravidanza o e se sta allattando con latte materno (Vedere il

paragrafo “Non prenda VALOPRIDE”).

Guida di veicoli e utilizzo di macchinari

Questo medicinale può causare sonnolenza. Eviti di guidare veicoli o utilizzare macchinari se avverte

questo sintomo.

3.

Come prendere VALOPRIDE

Prenda questo medicinale seguendo sempre esattamente le istruzioni del medico o del farmacista. Se

ha dubbi consulti il medico o il farmacista.

La dose va da 2 a 6 capsule al giorno. Di solito, la dose raccomandata è di 3 capsule al giorno.

Se prende più VALOPRIDE di quanto deve

In seguito all’assunzione di una dose eccessiva di questo medicinale il medico stabilirà la terapia più

adatta a lei, in base ai suoi sintomi.

In caso di ingestione/assunzione accidentale di una dose eccessiva di VALOPRIDE avverta

immediatamente il medico o si rivolga al più vicino ospedale.

Se dimentica di prendere VALOPRIDE

Non prenda una dose doppia per compensare la dimenticanza della capsula.

Prenda soltanto la dose successiva, al solito orario.

Se ha qualsiasi dubbio sull’uso di questo medicinale, si rivolga al medico o al farmacista.

4.

Possibili effetti indesiderati

Come tutti i medicinali, questo medicinale può causare effetti indesiderati sebbene non tutte le persone

li manifestino.

Si possono verificare i seguenti effetti indesiderati:

Frequenza non nota (la frequenza non può essere definita sulla base dei dati disponibili):

sonnolenza;

stati di depressione;

sensazione di improvvisa debolezza (lipotimia);

sudorazione;

disturbi della vista (disturbi dell’accomodazione);

eruzioni cutanee simili a orticaria;

contrazioni dei muscoli in alcune zone o diffuse a tutto il corpo (spasmi muscolari localizzati o

generalizzati) che scompaiono in seguito all’interruzione del trattamento. Questi effetti sono più

frequenti se in passato ha seguito una terapia con medicinali usati per il trattamento di disturbi

della mente (neurolettici), se è particolarmente sensibile a questo tipo di medicinali oppure nei

bambini. In tal caso, il medico le prescriverà una terapia adeguata per controllare i sintomi

(farmaci anti-parkinson).

Documento reso disponibile da AIFA il 10/06/2016

Esula dalla competenza dell’AIFA ogni eventuale disputa concernente i diritti di proprietà industriale e la tutela brevettuale dei dati relativi all’AIC dei

medicinali e, pertanto, l’Agenzia non può essere ritenuta responsabile in alcun modo di eventuali violazioni da parte del titolare dell'autorizzazione

all'immissione in commercio (o titolare AIC).

Segnalazione degli effetti indesiderati

Se manifesta un qualsiasi effetto indesiderato, compresi quelli non elencati in questo foglio, si rivolga

al medico o al farmacista. Lei può inoltre segnalare gli effetti indesiderati direttamente tramite il

sistema nazionale di segnalazione all’indirizzo www.agenziafarmaco.gov.it/it/responsabili. Segnalando

gli effetti indesiderati lei può contribuire a fornire maggiori informazioni sulla sicurezza di questo

medicinale.

5.

Come conservare VALOPRIDE

Tenere questo medicinale fuori dalla vista e dalla portata dei bambini.

Non usi questo medicinale dopo la data di scadenza riportata sulla confezione dopo “Scad.”.

La data di scadenza si riferisce all’ultimo giorno di quel mese.

Non getti alcun medicinale nell’acqua di scarico e nei rifiuti domestici. Chieda al farmacista come

eliminare i medicinali che non utilizza più. Questo aiuterà a proteggere l’ambiente.

6.

Contenuto della confezione e altre informazioni

Cosa contiene VALOPRIDE

Il principio attivo è bromopride. Ogni capsula contiene 10 mg di bromopride.

Gli altri componenti sono: mannitolo, metilcellulosa, talco, magnesio stearato; gelatina, titanio

biossido (E171), ossido di ferro giallo (E172).

Descrizione dell’aspetto di VALOPRIDE e contenuto della confezione

Astuccio da 30 capsule.

Titolare dell’autorizzazione all’immissione in commercio

PHARMAFAR S.r.l. – Corso Vittorio Emanuele II, 82 – 10121 Torino – Italia

Produttori

ABC Farmaceutici SpA – Via Cantone Moretti, 29 Località San Bernardo – 10090 Ivrea (TO) – Italia

Questo foglio illustrativo è stato aggiornato il

Documento reso disponibile da AIFA il 10/06/2016

Esula dalla competenza dell’AIFA ogni eventuale disputa concernente i diritti di proprietà industriale e la tutela brevettuale dei dati relativi all’AIC dei

medicinali e, pertanto, l’Agenzia non può essere ritenuta responsabile in alcun modo di eventuali violazioni da parte del titolare dell'autorizzazione

all'immissione in commercio (o titolare AIC).