Vagoclyss

Informazioni principali

  • Nome commerciale:
  • Vagoclyss flüssig
  • Forma farmaceutica:
  • flüssig
  • Composizione:
  • acidum lacticum 10 mg, mantenuto.: benzalkonii chloridum, excipiens annuncio solutionem pro 1 ml.
  • Utilizzare per:
  • Esseri umani
  • Tipo di medicina:
  • Farmaco biologico

Documenti

  • per i professionisti:
  • Il foglio illustrativo per questo prodotto non è al momento disponibile, é possibile inviare una richiesta al nostro Servizio Clienti ed essere avvisati nel momento in cui è disponibile sulla nostra piattaforma.


    Richiedi il foglio illustrativo per i professionisti.

Localizzazione

  • Disponibile in:
  • Vagoclyss flüssig
    Svizzera
  • Lingua:
  • italiano

Informazioni terapeutiche

  • Gruppo terapeutico:
  • Synthetika
  • Area terapeutica:
  • Vaginalspülung

Altre informazioni

Status

  • Fonte:
  • Swissmedic - Swiss Agency for Therapeutic Products
  • Numero dell'autorizzazione:
  • 33403
  • Data dell'autorizzazione:
  • 08-04-1968
  • Ultimo aggiornamento:
  • 19-10-2018

Foglio illustrativo: composizione, posologia, indicazioni, interazioni, gravidanza, allattamento, effetti indesiderati, controindicazioni

Patienteninformation

Vagoclyss®

B. BRAUN MEDICAL

Che cos’è Vagoclyss e quando si usa?

Il Vagoclyss può apportare sollievo in caso di malattie nella regione vaginale. Le vagina contiene

normalmente una microflora di batteri non patogeni, specialmente i lattobacilli (detti anche bacilli di

Döderlein)e per questa ragione le secrezioni vaginali sono acide (pH 4). Quando questo equilibrio è

alterato, si possono manifestare delle perdire vaginali più importanti, infiammazione, prurito, o

indesiderabili odori.

In tal casi, una irrigazione vaginale con Vagoclyss è utile. Un tale lavaggio con sostanze igieniche

elimina gli eccessi batterici. Ciò favorisce il ripristino dell’equilibrio della flora vaginale.

Il Vagoclyss può essere usato su prescrizione medica:

·In casi di leucorrea, vaginite e prurito di differenti origini come ad esempio infezioni miste,

irritazioni di origine meccanica e chimica (da pessari e creme), disturbi della flora vaginale causati da

antibiotici o da ormoni anticoncezionali.

·Come coadiuvante in un trattamento causale con antibiotoci o chemioterapici.

Quando non si può usare Vagoclyss?

Durante la gravidanza (vedere la sezione apposita) e in caso di ipersensibilità al principio attivo o

uno degli altri componente del medicamento.

Quando é richiesta prudenza nella somministrazione del Vagoclyss?

Nei casi di forti perdite vaginali o mestruzioni irregolari bisogna consultare il medico prima di

continuare ad usare il Vagoclyss.

Informi il medico o il farmacista se lei soffre di altre malattie o di allergie, o se prende o usa altri

medicamenti (anche se di propria iniziativa).

Si può somministrare Vagoclyss durante la gravidanza o l’allattamento?

Durante la gravidenza non si devono fare irrigazioni vaginali.

Il Vagoclyss può essere usato durante l’allattamento.

Come usare il Vagoclyss?

Su indicazione del medico.

In casi ostinati: 2–4 volte la settimana.

In casi benigni e per lavaggi igienici: 1–2 volte la settimana.

Estrarre la bustina dalla sua confezione e lasciarlo riscaldare in acqua tiepida a temperatura corporea.

Tenere la bustina verticalmente. Springere la pinza B all’estremità inferiore della cannula fin quando

la cannula sia completamente chiusa. Rompere quindi la chiusura della estremità C e lasciare

scorrere la soluzione dalla cannula. E’consigliabile esgeuire l’irrigazione nella stanza da bagno.

Introdurre cautamente la cannula per 4–5 cm nella vagina, aprire la pinza B e lasciare scorrere poco a

poco il liquido (arrotolando man mano il saccheto).

La sicurezza e l’efficacia presso bambini non é stata esaminata.

Non modifichi di sua iniziativa la posologia del medicamento che le è stata prescritta. Se ritiene che

il farmaco agisca troppo poco o troppo ne parli al medico o al farmacista.

Quali effetti collaterali può avere Vagoclyss?

Eccetto per occasionali irritazioni di origine meccanica dovuta alla cannula o deboli reazioni cutanee

(rossore, prurito, irritazione) finora non è stato osservato alcun altro effetto collaterale a carico del

Vagoclyss.

Se si manifestassero effeti collaterali che lei ritiene dovuti all’uso del Vagoclyss, ne parli subito con

il medico o il farmacista.

Di che altro occorre tener conto?

Infezioni della regione genitale sono contagiose. Faccia quindi attenzione a seguire le normali

precauzioni igieniche e a prendersi cura regolarmente del proprio corpo.

Tenere il medicamento nell’imballaggio originale, fuori dalla porta dei bambini, in un luogo asciutto

ed a temperatura ambiente (15–25 °).

Il Vagoclyss può essere usato solo fino alla data marcata con «EXP» sulla confezione.

Dopo la fine del trattamento i resti del medicamento devono essere riportati al luogo di origine (dal

medico o farmacista) per esser adeguatamente eliminati.

Il medico o il farmacista sono in possesso di documentazione specializzata e dettagliata e possono

darle ulterior informazioni.

Che cosa contiene Vagoclyss?

1 ml di Vagoclyss contiene: 10 mg di acido lattico come sostanza attiva, cloruro di benzalcinio come

conservante, ed altri eccipienti per la preparazione della soluzione.

Numero dell'omologazione

33403 (Swissmedic).

Dov’è ottenibile Vagoclyss? Quali confezioni sono disponibili?

In farmacia solo contro ricetta medica.

Confezioni originali da 1, 3 e 10 sachetti da 120 ml.

Titolare dell’omologazione

B. Braun Medical AG, Sempach.

Questo foglietto illustrativo è stato controllato l’ultima volta nel marzo 2009 dall’autorità competente

in materia di medicamenti (Swissmedic).