Salofalk 1 g

Informazioni principali

  • Nome commerciale:
  • Salofalk 1 g supposte
  • Forma farmaceutica:
  • supposte
  • Composizione:
  • mesalazinum 1000 mg, excipiens pro suppositorio.
  • Utilizzare per:
  • Esseri umani
  • Tipo di medicina:
  • Farmaco biologico

Documenti

  • per i professionisti:
  • Il foglio illustrativo per questo prodotto non è al momento disponibile, é possibile inviare una richiesta al nostro Servizio Clienti ed essere avvisati nel momento in cui è disponibile sulla nostra piattaforma.


    Richiedi il foglio illustrativo per i professionisti.

Localizzazione

  • Disponibile in:
  • Salofalk 1 g supposte
    Svizzera
  • Lingua:
  • italiano

Informazioni terapeutiche

  • Gruppo terapeutico:
  • Synthetika
  • Area terapeutica:
  • La colite ulcerosa

Altre informazioni

Status

  • Fonte:
  • Swissmedic - Swiss Agency for Therapeutic Products
  • Numero dell'autorizzazione:
  • 46673
  • Data dell'autorizzazione:
  • 19-12-1984
  • Ultimo aggiornamento:
  • 19-10-2018

Foglio illustrativo: composizione, posologia, indicazioni, interazioni, gravidanza, allattamento, effetti indesiderati, controindicazioni

Patienteninformation

Salofalk® 1 g

Vifor SA

Che cos'è Salofalk 1 g e quando si usa?

Salofalk 1 g è un medicamento indicato per il trattamento delle infiammazioni della mucosa

dell'intestino crasso. Ha un effetto antinfiammatorio nelle crisi acute improvvise e violente della

malattia intestinale infiammatoria cronica (colite ulcerosa). Salofalk 1 g supposte viene utilizzato per

il trattamento acuto di colite ulcerosa leggera a moderata a localizzazione rettale.

Il preparato deve essere utilizzato solo su prescrizione medica.

Quando non si può usare Salofalk 1 g?

Non deve usare Salofalk 1 g se soffre di gravi disturbi della funzionalità epatica o renale, nonché in

caso di allergia a medicamenti contenenti acido salicilico, salicilati o loro derivati. Non deve

utilizzare Salofalk 1 g anche se è allergico a uno qualsiasi dei suoi componenti.

Quando è richiesta prudenza nella somministrazione di Salofalk 1 g?

Se soffre di un disturbo della funzionalità polmonare, soprattutto di asma, deve comunicarlo al suo

medico prima dell'inizio del trattamento con Salofalk 1 g. Se ha già sofferto di ipersensibilità ai

medicamenti contenenti sulfasalazina (medicamenti simili a Salofalk 1 g), deve iniziare il trattamento

con Salofalk 1 g solo sotto accurato controllo medico. Nel caso dovessero presentarsi manifestazioni

di intollerabilità, come per es. crampi addominali, dolori addominali acuti, febbre, forte mal di testa

ed eruzioni cutanee, deve consultare immediatamente il suo medico. Si soffre di disturbi della

funzione epatica o renale, prima di utilizzare questo medicamento per la prima volta deve consultare

il suo medico.

Informi il suo medico, se assume/utilizza i medicamenti seguenti, poiché l'effetto di questo

medicamento potrebbe modificarsi (interazioni):

·Azatioprina, 6-mercaptopurina o tioguanina (medicamenti per il trattamento delle malattie del

sistema immunitario;

·Determinati medicamenti che inibiscono la coagulazione del sangue (medicamenti contro la

trombosi o per la fluidificazione del sangue, per es. warfarina.)

Informi il suo medico o il suo farmacista nel caso in cui soffra di altre malattie, soffra di allergie o

assuma o applichi altri medicamenti ad uso interno e esterno (anche se acquistati di sua iniziativa).

Si può usare Salofalk 1 g durante la gravidanza o l'allattamento?

Se desidera iniziare una gravidanza, se è incinta o se allatta al seno, ne informi il suo medico, che

deciderà se lei può utilizzare Salofalk 1 g.

Se allatta, deve usare Salofalk 1 g solo su indicazione del suo medico, poiché il principio attivo e i

prodotti della sua degradazione possono passare nel latte materno.

Come usare Salofalk 1 g?

Salvo diversa prescrizione medica, si deve introdurre 1 supposta Salofalk 1 g una volta al giorno. Le

supposte Salofalk 1 g devono essere usate preferibilmente prima di andare a letto.

Bambini

L'uso e la sicurezza delle supposte Salofalk 1 g nei bambini e negli adolescenti non sono stati finora

esaminati.

Non modifichi di propria iniziativa la posologia prescritta. Se ha dimenticato accidentalmente una

dose o ne ha usata una eccessiva, lo comunichi immediatamente al suo medico. Se ritiene che

l'azione del medicamento sia troppo debole o troppo forte ne parli al suo medico o al suo farmacista.

Quali effetti collaterali può avere Salofalk 1 g?

Se dopo aver assunto questo medicamento compare uno dei sintomi seguenti, contatti

immediatamente il suo medico:

·eruzione cutanea allergica

·febbre

·disturbi respiratori

Se osserva un peggioramento grave delle sue condizioni di salute generali, in particolare se associato

a febbre e/o dolori alla cavità orale e faringea, deve interrompere l'assunzione di Salofalk 1 g. Si

rivolga immediatamente a un medico.

In casi molto rari questi sintomi possono essere dovuti a una riduzione del numero di globuli bianchi

nel sangue (agranulocitosi), che incrementa il rischio di contrarre infezioni gravi. Mediante un esame

del sangue si può controllare se i suoi sintomi sono causati dall'effetto di questo medicamento sulle

cellule del sangue.

Con l'utilizzo di Salofalk 1 g si possono manifestare raramente i seguenti effetti collaterali:

mal di testa, vertigini, nausea, vomito, dolori addominali, diarrea, sensazione di pienezza.

Dolori al torace, affanno o gonfiore degli arti a causa degli effetti sul cuore.

Malattie del fegato e della bile:

Molto raramente: alterazioni dei valori della funzione epatica (aumento delle transaminasi e dei

parametri relativi alla colestasi), infiammazione del fegato (epatite), infiammazione del fegato con

stasi biliare (epatite colestatica).

Reazioni di ipersensibilità quali eruzione cutanea allergica, febbre da medicamenti, crampi dei

muscoli bronchiali, infiammazione del pancreas, infiammazione renale. Durante l'utilizzo di Salofalk

1 g è stata osservata in singoli casi una reazione di ipersensibilità del tessuto polmonare (alveolite

allergica) o un'estesa infiammazione dell'intestino crasso (pancolite). In casi molto rari è stata

osservata una sindrome simile al lupus eritematoso (eruzione cutanea al volto con distribuzione a

farfalla) dovuta al medicamento. Dolori muscolari e articolari si manifestano molto raramente. Dopo

l'utilizzo di medicamenti contenenti mesalazina sono stati osservati singoli casi di alterazioni del

quadro ematico. In casi molto rari si può manifestare caduta dei capelli.

Molto raramente si può sviluppare neuropatia periferica (intorpidimento e formicolii alle mani e ai

piedi) od oligospermia reversibile (riduzione reversibile del numero di spermatozoi).

Se durante il trattamento con Salofalk 1 g dovesse osservare queste o altre alterazioni o disturbi della

sensibilità, informi immediatamente il suo medico.

Se osserva effetti collaterali qui non descritti dovrebbe informare il suo medico o il suo farmacista.

Di che altro occorre tener conto?

Tenere il medicinale fuori dalla portata dei bambini.

Conservare Salofalk 1 g supposte nella confezione originale, a temperatura ambiente (15–25 °C) e al

riparo dalla luce.

Il medicamento non dev'essere utilizzato oltre la data indicata con «EXP» sulla confezione.

Il medico o il farmacista, che sono in possesso di un'informazione professionale dettagliata, possono

darle ulteriori informazioni.

Cosa contiene Salofalk 1 g?

1 supposta contiene: 1 g di mesalazina e sostanze ausiliarie.

Numero dell'omologazione

46673 (Swissmedic).

Dov'è ottenibile Salofalk 1 g? Quali confezioni sono disponibili?

Salofalk 1 g è ottenibile in farmacia, su presentazione della prescrizione medica.

Supposte da 1 g: 10, 30 e 60.

Titolare dell’omologazione

Vifor SA, 1752 Villars-sur-Glâne.

Questo foglietto illustrativo è stato controllato l'ultima volta nel settembre 2015 dall'autorità

competente in materia di medicamenti (Swissmedic).