NEFLUAN

Informazioni principali

  • Nome commerciale:
  • NEFLUAN
  • Utilizzare per:
  • Esseri umani
  • Tipo di medicina:
  • Farmaco allopatico

Documenti

Localizzazione

  • Disponibile in:
  • NEFLUAN
    Italia
  • Lingua:
  • italiano

Informazioni terapeutiche

  • Area terapeutica:
  • Lidocaina, associazioni
  • Dettagli prodotto:
  • 023789011 - "GEL "TUBO DA 10 G - autorizzato

Status

  • Fonte:
  • AIFA - Agenzia Italiana del Farmaco
  • Numero dell'autorizzazione:
  • 023789
  • Ultimo aggiornamento:
  • 23-06-2017

Foglio illustrativo: composizione, posologia, indicazioni, interazioni, gravidanza, allattamento, effetti indesiderati, controindicazioni

N E F L U A N

N01BB52

Gel tubo 10 g

COMPOSIZIONE: un tubo da 10 g contiene: Lidocaina cloridrato g 0,25; Neomicina solfato g 0,05;

Fluocinolone acetonide g 0,0025. Eccipienti: carbossimetilcellulosa sodica, glicerina, propilenglicole, sodio

citrato, metile p-idrossibenzoato, etile p-idrossibenzoato, propile p-idrossibenzoato, sodio benzoato, acqua

depurata.

FORMA FARMACEUTICA E PRESENTAZIONE: gel idrosolubile in tubo da 10 g. Allo scopo di facilitare

l'introduzione del medicamento e di eliminare il dolore che può essere provocato dal contatto della punta

metallica del tubo su parti particolarmente dolenti, la confezione è corredata di una prolunga in materiale

plastico atossico da avvitarsi al tubo stesso al momento dell'uso.

CATEGORIA: altri antisettici ed antimicrobici urinari.

TITOLARE A.I.C. E PRODUTTORE: L. Molteni & C. dei F.lli Alitti Società di Esercizio S.p.A., S.S. 67, Loc.

Granatieri, Scandicci (FI).

INDICAZIONI TERAPEUTICHE: tutte le manovre endoscopiche.

CONTROINDICAZIONI: ipersensibilità individuale già precedentemente accertata verso il prodotto o

verso uno o più dei suoi componenti con particolare riguardo alla neomicina e agli anestetici di superficie.

OPPORTUNE PRECAUZIONI PER L'USO: evitare l'applicazione per periodi molto prolungati o su

superfici molto estese. Il NEFLUAN deve essere usato con cautela nei pazienti che abbiano le mucose

gravemente danneggiate.

INTERAZIONI CON ALTRI MEDICINALI: il propranololo prolunga l'emivita plasmatica della lidocaina e la

cimetidina ne può innalzare i livelli plasmatici.

AVVERTENZE SPECIALI: i prodotti per applicazione topica, specie se impiegati per un tempo protratto o

ripetutamente, possono dare origine a fenomeni di sensibilizzazione. In tal caso occorre interrompere il

trattamento ed istituire una terapia idonea.

POSOLOGIA E MODALITA' DI IMPIEGO: spingere direttamente il NEFLUAN nell'uretra, schiacciando il

tubo e massaggiando al tempo stesso l'uretra posteriore. Applicare una pinza per uretra per pochi minuti,

dopodiché si possono praticare le manovre endouretrali desiderate. Il contenuto del tubo è sufficiente per

riempire completamente l'uretra, comunque la dose varierà a seconda dell'affezione, della sua intensità e

dell'effetto che si vuole ottenere. E' consigliabile introdurre il NEFLUAN alcuni minuti prima dell'intervento

e ripetere l'applicazione al termine della manovra.

TRATTAMENTO DEL SOVRADOSAGGIO: per un uso corretto del prodotto i sintomi da eventuale

sovradosaggio sono imputabili alla lidocaina cloridrato. Il trattamento è sintomatico. Eventuali convulsioni

possono essere controllate con somministrazione di barbiturici o benzodiazepine ad azione breve.

EFFETTI INDESIDERATI: solamente con l'uso estremamente improprio del NEFLUAN si possono avere

effetti

sistemici

indesiderati. Per la lidocaina cloridrato, queste reazioni

sono caratterizzate da

manifestazioni neuroeccitatorie o da alterazioni cardiovascolari e da sintomatologia anafilattoide. Il

trattamento topico con neomicina solfato può provocare reazioni da sensibilizzazione. Un trattamento

concomitante con aminoglucosidi può dar luogo a reazioni crociate. L'indicazione del NEFLUAN, limitata

all'uso endoscopico, (squilibrio del bilancio elettrolitico, mobilizzazione del calcio e del fosforo,

iperglicemia, ecc.) riduce nettamente la possibilità di una insorgenza degli effetti collaterali del

fluocinolone acetonide.

Il paziente deve comunicare qualsiasi altro effetto indesiderato al medico curante o al suo farmacista.

ATTENZIONE: non utilizzare oltre la data di scadenza indicata sulla confezione.

Non conservare a temperatura superiore a 25°C.

Ultima revisione del Ministero della Sanità:

Documento reso disponibile da AIFA il 10/06/2016

Esula dalla competenza dell’AIFA ogni eventuale disputa concernente i diritti di proprietà industriale e la tutela brevettuale dei dati relativi all’AIC dei

medicinali e, pertanto, l’Agenzia non può essere ritenuta responsabile in alcun modo di eventuali violazioni da parte del titolare dell'autorizzazione

all'immissione in commercio (o titolare AIC).

MOLTENI FARMACEUTICI

Documento reso disponibile da AIFA il 10/06/2016

Esula dalla competenza dell’AIFA ogni eventuale disputa concernente i diritti di proprietà industriale e la tutela brevettuale dei dati relativi all’AIC dei

medicinali e, pertanto, l’Agenzia non può essere ritenuta responsabile in alcun modo di eventuali violazioni da parte del titolare dell'autorizzazione

all'immissione in commercio (o titolare AIC).