Mebucaine f

Informazioni principali

  • Nome commerciale:
  • Mebucaine f Lutschtabletten mit Mintaroma
  • Forma farmaceutica:
  • Lutschtabletten mit Mintaroma
  • Composizione:
  • oxybuprocaini hydrochloridum 0,2 mg, tyrothricinum 4 mg, cetylpyridinii chloridum 1 mg, sorbitolum, arom.: saccharinum natricum et alia, excipiens pro compresso.
  • Utilizzare per:
  • Esseri umani
  • Tipo di medicina:
  • Farmaco biologico

Documenti

  • per i professionisti:
  • Il foglio illustrativo per questo prodotto non è al momento disponibile, é possibile inviare una richiesta al nostro Servizio Clienti ed essere avvisati nel momento in cui è disponibile sulla nostra piattaforma.


    Richiedi il foglio illustrativo per i professionisti.

Localizzazione

  • Disponibile in:
  • Mebucaine f Lutschtabletten mit Mintaroma
    Svizzera
  • Lingua:
  • italiano

Informazioni terapeutiche

  • Gruppo terapeutico:
  • Synthetika
  • Area terapeutica:
  • Entzündungen im Mund - und Rachenraum

Altre informazioni

Status

  • Fonte:
  • Swissmedic - Swiss Agency for Therapeutic Products
  • Numero dell'autorizzazione:
  • 45894
  • Data dell'autorizzazione:
  • 06-12-1983
  • Ultimo aggiornamento:
  • 19-10-2018

Foglio illustrativo: composizione, posologia, indicazioni, interazioni, gravidanza, allattamento, effetti indesiderati, controindicazioni

Patienteninformation

Transferiert von Novartis Consumer Health Schweiz AG

Mebucaïne® f, compresse da succhiare

GSK Consumer Healthcare Schweiz AG

Che cos’è Mebucaïne f e quando si usa?

Mebucaïne f è una compressa da succhiare senza zucchero, indicata contro le infiammazioni della

sfera bucco-faringea, in particolare in caso di mal di gola, e come misura coadiuvante in caso di

angina, raucedine e afte. Mebucaïne f ha anche un effetto analgesico.

I principi attivi, la tirotricina e la cetilpiridina, hanno un'azione antibatterica e disinfettante,

l'ossibuprocaina ha un effetto analgesico.

Di che cosa occorre inoltre tener conto durante il trattamento?

Avvertenza per i diabetici: 1 compressa da succhiare di Mebucaïne f contiene circa 1 g di carboidrati,

corrispondenti a 4,1 kcal (17,16 kJ).

Quando non si può usare Mebucaïne f?

Mebucaïne f non deve essere usato in caso di ipersensibilità ad uno dei suoi principi attivi o una delle

sue sostanze ausiliarie.

Quando è richiesta prudenza nell’uso di Mebucaïne f?

Mebucaïne f non deve essere assunto per un periodo prolungato senza controllo medico.

In caso di temperatura elevata o se non c'è alcun miglioramento dopo una settimana, si prega di

consultare un medico.

In caso di uso troppo frequente per un periodo prolungato possono manifestarsi in casi rari fenomeni

di irritazione locali.

Mebucaïne f contiene sorbitolo (E420): se soffre di un'intolleranza a determinati zuccheri

(intolleranza al fruttosio), non usi Mebucaïne f.

Si sconsiglia la somministrazione di Mebucaïne f ai bambini di età inferiore ai 6 anni (possibile

ipersensibilità al mentolo).

Mebucaïne f non deve essere assunto immediatamente prima o dopo la pulizia dei denti, poiché la

sua efficacia potrebbe diminuire.

Informi il suo medico, il suo farmacista o il suo droghiere nel caso in cui

·ha ferite recenti in bocca o in gola,

·soffre di altre malattie,

·soffre di allergie o

·assume o applica esternamente altri medicamenti (anche se acquistati di sua iniziativa!).

Si può usare Mebucaïne f durante la gravidanza o l’allattamento?

Per precauzione si consiglia di rinunciare all'uso di medicinali durante la gravidanza. Durante la

gravidanza o l'allattamento, Mebucaïne f può essere assunto solo in accordo con il medico. Se sta

pianificando una gravidanza, usi Mebucaïne f solo dopo aver consultato il medico.

Come usare Mebucaïne f?

Salvo diversa prescrizione del medico, in presenza dei disturbi sopraccitati, Mebucaïne f va assunto

nel modo seguente:

Adulti: far sciogliere lentamente in bocca una compressa da succhiare ogni 2-3 ore in caso di

affezioni leggere, e ogni 1-2 ore in casi gravi (non masticare, non inghiottire).

La dose giornaliera massima è di 12 compresse da succhiare.

L'uso e la sicurezza delle compresse da succhiare Mebucaïne f nei bambini non sono stati esaminati.

Si attenga alla posologia indicata nel foglietto illustrativo o prescritta dal suo medico. Se ritiene che

l'azione del medicamento sia troppo debole o troppo forte ne parli al suo medico, al suo farmacista o

al suo droghiere.

Quali effetti collaterali può avere Mebucaïne f?

Con l'uso di Mebucaïne f possono manifestarsi i seguenti effetti collaterali:

Utilizzato su ferite recenti in bocca, può provocare delle emorragie.

Sospenda il trattamento con Mebucaïne f e informi subito il suo medico se nota la comparsa di uno o

più dei sintomi seguenti, che possono essere segni di una reazione allergica:

·difficoltà a respirare o a deglutire,

·gonfiore al viso, alle labbra, alla lingua o alla gola,

·prurito intenso alla pelle con eruzione cutanea rossa o vescicole.

Se osserva effetti collaterali qui non descritti dovrebbe informare il suo medico, il suo farmacista o il

suo droghiere.

Di che altro occorre tener conto?

Tenere fuori dalla portata dei bambini.

Conservare a temperatura ambiente (15–25 °C) e al riparo dall'umidità.

Il medicamento non dev'essere utilizzato oltre la data indicata con «EXP» sul contenitore.

Il medico, il farmacista o il droghiere, che sono in possesso di un'informazione professionale

dettagliata, possono darle ulteriori informazioni.

Cosa contiene Mebucaïne f?

1 compressa da succhiare di Mebucaïne f contiene:

Principi attivi: tirotricina 4,0 mg, cetilpiridina cloruro 1,0 mg, ossibuprocaina cloridrato 0,2 mg.

Sostanze ausiliarie: aroma: mentolo; edulcoranti: sorbitolo, saccarina, altre sostanze ausiliarie.

Numero dell’omologazione

45894 (Swissmedic).

Dov’è ottenibile Mebucaïne f? Quali confezioni sono disponibili?

In farmacia e in drogheria, senza prescrizione medica.

Confezioni da 20 e 30 compresse da succhiare.

Titolare dell’omologazione

GSK Consumer Healthcare Schweiz AG, Risch.

Questo foglietto illustrativo è stato controllato l’ultima volta nel gennaio 2016 dall’autorità

competente in materia di medicamenti (Swissmedic).