Maxitrol

Informazioni principali

  • Nome commerciale:
  • Maxitrol Augentropfen
  • Forma farmaceutica:
  • Augentropfen
  • Composizione:
  • dexamethasonum 1 mg, neomycinum 3,5 mg ut neomycini di zolfo, polymyxini B zolfo 6000 U. I., tenuto.: benzalkonii chloridum, excipiens annuncio suspensionem pro 1 ml.
  • Utilizzare per:
  • Esseri umani
  • Tipo di medicina:
  • Farmaco biologico

Documenti

  • per i professionisti:
  • Il foglio illustrativo per questo prodotto non è al momento disponibile, é possibile inviare una richiesta al nostro Servizio Clienti ed essere avvisati nel momento in cui è disponibile sulla nostra piattaforma.


    Richiedi il foglio illustrativo per i professionisti.

Localizzazione

  • Disponibile in:
  • Maxitrol Augentropfen
    Svizzera
  • Lingua:
  • italiano

Informazioni terapeutiche

  • Gruppo terapeutico:
  • Synthetika
  • Area terapeutica:
  • Infizierte Augenentzündungen

Altre informazioni

Status

  • Fonte:
  • Swissmedic - Swiss Agency for Therapeutic Products
  • Numero dell'autorizzazione:
  • 31567
  • Data dell'autorizzazione:
  • 20-12-1965
  • Ultimo aggiornamento:
  • 19-10-2018

Foglio illustrativo: composizione, posologia, indicazioni, interazioni, gravidanza, allattamento, effetti indesiderati, controindicazioni

Patienteninformation

Informazione destinata ai pazienti

Legga attentamente il foglietto illustrativo prima di far uso del medicamento.

Questo medicamento le è stato prescritto personalmente e quindi non deve essere consegnato ad altre

persone, anche se i sintomi sono gli stessi. Il medicamento potrebbe nuocere alla loro salute.

Conservi il foglietto illustrativo per poterlo rileggere all’occorrenza.

Maxitrol® collirio

Novartis Pharma Schweiz AG

Che cos’è Maxitrol collirio e quando si usa?

Maxitrol collirio è un medicamento per il trattamento di infiammazioni infettive dell'occhio. Questo

medicamento è da utilizzare solo su prescrizione medica.

Di che cosa occorre inoltre tener conto durante il trattamento?

Gli antibiotici (neomicina e polimixina-B solfato) contenuti in Maxitrol collirio non sono efficaci

contro tutti gli agenti patogeni, che possono causare un'infezione agli occhi. Un uso non appropriato

del medicamento può causare in certi casi delle complicazioni. Non utilizzare il medicamento di

propria iniziativa per il trattamento di altre malattie o su altre persone. Anche in caso di successive

nuove infezioni all'occhio, Maxitrol collirio deve essere utilizzato solo se prescritto nuovamente dal

medico.

Durante tutta la durata del trattamento con questo medicamento sono necessari periodici controlli dei

suoi occhi da parte del medico.

Se si utilizzano più medicamenti oftalmici, bisogna attendere almeno 5 minuti fra le singole

applicazioni. Le pomate vanno applicate per ultime.

Quando non si può usare Maxitrol collirio?

Maxitrol collirio non si può usare in caso di ipersensibilità (allergia) conosciuta o supposta verso una

delle componenti del medicamento, in caso di determinate affezioni virali dell'occhio, in caso di

alcune infezioni batteriche dell'occhio, in caso di infezioni da funghi o di infezioni parassitarie non

trattate all'occhio, in caso di lesioni e ulcere della cornea così come in caso di neonati.

Quando è richiesta prudenza nell’uso di Maxitrol collirio?

·Quando si sviluppa una reazione allergica, come ad es. prurito agli occhi, rigonfiamento della

palpebra o arrossamento oculare, interrompa la terapia e consulti il suo medico. Le reazioni

allergiche si possono manifestare in modo molto diverso, da un prurito locale all’arrossamento della

pelle fino a reazioni cutanee gravi. Tali reazioni allergiche possono presentarsi anche nel caso di altri

trattamenti di tipo locale o sistemico con un antibiotico dello stesso tipo (amiloglicoside). Nel caso in

cui assuma altri antibiotici in combinazione con Maxitrol collirio, consulti il suo medico.

·In caso di utilizzo di Maxitrol collirio per periodi piuttosto estesi sussiste il rischio di infezioni

fungine.

·I corticosteroidi possono mascherare, attivare o peggiorare un’infezione oculare. Se Maxitrol

collirio viene impiegato per un periodo di tempo piuttosto esteso, ciò può ritardare la cicatrizzazione

delle ferite. Allo stesso modo può portare all’aumento della pressione oculare interna e di

conseguenza all’insorgenza di glaucoma. Durante il trattamento con Maxitrol collirio, deve essere

sotto costante controllo medico, poiché la pressione oculare interna deve essere misurata con

regolarità dal medico.

·Consulti immediatamente il suo medico se i disturbi trattati con Maxitrol collirio dopo 2-3 giorni

peggiorano o se si manifestano nuovi sintomi.

·Se soffre di malattie che comportano l’assottigliamento dei tessuti oculari (cornea o sclera)

l’applicazione locale di corticosteroidi può portare alla perforazione dell’occhio.

·In presenza di diabete (in particolare di diabete di tipo I), sussiste il rischio di cataratta. L’uso di

corticosteroidi nei diabetici aumenta il rischio di rapida insorgenza anticipata di cataratta.

·Qualora dovesse notare un rigonfiamento del tronco o del viso (sindrome di Cushing), informi il suo

medico. Questo rischio è particolarmente elevato nei bambini e nei pazienti trattati con Ritonavir o

Cobicistat.

·Informi il suo medico o farmacista se soffre di altre malattie (in particolare di diabete) oppure di

glaucoma o ancora se presenta un aumento della pressione oculare, se ha già avuto delle infezioni

all'occhio causate da virus (herpes) o funghi, se ha avuto ferite o processi ulcerativi della cornea, se è

allergico oppure se fa uso o applica all'occhio altri medicamenti (anche di propria iniziativa).

·Una passeggera visione annebbiata e altri disturbi della vista possono compromettere la capacità di

guidare veicoli o di utilizzare macchine. Se dopo l'assunzione del medicamento le immagini

diventano sfocate, i pazienti devono rinunciare a guidare veicoli o a manovrare macchine finché tali

effetti collaterali non svaniscono.

Portatori di lenti a contatto

Maxitrol collirio contiene cloruro di benzalconio, un conservante che può causare irritazione oculare

e alterare il colore delle lenti a contatto morbide. Evitare il contatto con lenti morbide. Durante il

trattamento con Maxitrol collirio, attendere almeno 15 minuti prima di riapplicare le lenti.

Si può impiegare Maxitrol collirio durante la gravidanza o l’allattamento?

L’utilizzo durante la gravidanza non è consigliato. Durante l'allattamento, il medicamento può essere

utilizzato solo con l'esplicita autorizzazione del medico.

Come usare Maxitrol collirio?

Adulti

La posologia è stabilita dal medico. Di regola vengono istillate 1-2 gocce da 4 a 6 volte al giorno nel

sacco congiuntivale dell'occhio interessato.

Finora l'impiego e la sicurezza di Maxitrol in bambini e adolescenti non sono stati comprovati.

Se viene instillata una dose eccessiva di Maxitrol, risciacqui l’occhio con acqua tiepida.

Non applichi ulteriori gocce fino alla successiva applicazione programmata.

Qualora avesse dimenticato per una volta di istillare Maxitrol collirio, prosegua il trattamento come

programmato. Non istilli una dose doppia al fine di recuperare la dose dimenticata.

Non modifichi di propria iniziativa la posologia prescritta. Se ritiene che l'azione del medicamento

sia troppo debole o troppo forte ne parli al suo medico o al suo farmacista.

Quali effetti collaterali può avere Maxitrol collirio?

Con l'assunzione o l'applicazione di Maxitrol collirio possono manifestarsi i seguenti effetti

collaterali:

Frequenti (fino a 10 persone su 100): infiammazione della pelle nella zona degli occhi.

Occasionali (fino a 1 persona su 100): reazioni di ipersensibilità, infiammazioni della cornea,

pressione oculare aumentata, prurito agli occhi, fastidio all'occhio, irritazioni degli occhi.

Rari (fino a 1 persona su 1000): infezioni secondarie negli occhi, alterazione dell'acutezza visiva e

del campo visivo, ritardo nella cicatrizzazione di ferite o cataratta, glaucoma.

Molto rari (fino a 1 persona su 10000): bulbo oculare sporgente (esoftalmo), perforazione della

cornea (danneggiamento della cornea con rottura).

Le esperienze compiute a seguito dell’immissione sul mercato evidenziano i seguenti effetti

collaterali.

Effetti sugli occhi: infiammazione della cornea (cheratite) ulcerativa, visione annebbiata, sensibilità

alla luce, dilatazione delle pupille, discesa della palpebra superiore, dolore agli occhi, tumefazione

degli occhi, sensazione di corpo estraneo negli occhi, arrossamento degli occhi, produzione lacrimale

aumentata.

Effetti sul corpo: allergia, mal di testa, reazione cutanea grave (sindrome di Stevens-Johnson).

Ulteriori effetti collaterali dei singoli principi attivi che si possono verificare con Maxitrol collirio:

Desametasone:

Effetti sugli occhi: occhi secchi, congiuntivite, visione annebbiata, sensazione anomala nell’occhio,

incrostazioni dei bordi delle palpebre, erosione corneale, dolore agli occhi.

Effetti sul corpo: alterazione del gusto, stordimento, variazioni ormonali quali ad esempio aumento

dei peli del corpo (soprattutto nelle donne), debolezza o atrofia muscolare, smagliature della pelle,

pressione alta, mestruazioni irregolari o assenti, variazioni della concentrazione di proteine e calcio

nel corpo, statura bassa nei bambini e negli adolescenti nonché rigonfiamento e aumento delle

dimensioni del tronco e del volto (sindrome di Cushing).

I principi attivi contenuti nel collirio possono raggiungere la circolazione sanguigna. Per questa

ragione, oltre che nella regione dell'occhio, non si possono escludere effetti collaterali in altre parti

del corpo. Nel caso dovessero manifestarsi degli effetti collaterali (in particolare allergie della pelle

ed eruzioni cutanee nella zona dell'occhio, oppure reazioni di ipersensibilità), per i quali presuma una

correlazione con l'uso di Maxitrol collirio, interrompa il trattamento e consulti il suo medico o

farmacista.

Se osserva effetti collaterali qui non sono descritti dovrebbe informare il suo medico o il suo

farmacista.

Di che altro occorre tener conto?

Avvertimento

Agitare bene il flacone per 30 secondi prima dell'uso. Per evitare una possibile contaminazione

batterica del collirio, non toccare il contagocce del flacone né con le mani né con gli occhi. Chiudere

bene il flacone dopo l'uso.

Data di scadenza

Non utilizzare il medicamento oltre la data di scadenza («Verwendbar bis»). Una volta aperto il

flacone, non utilizzare il medicamento per più di 30 giorni.

Indicazioni

Tenere il flacone a temperatura ambiente (15–25°C), al riparo dal calore e dalla luce, fuori dalla

portata dei bambini.

Il medico o il farmacista, che sono in possesso di documentazione professionale dettagliata, possono

darle ulteriori informazioni.

Alla fine della terapia, consegni il flacone con il contenuto rimanente al suo rivenditore (medico o

farmacista) perché venga eliminato in modo adeguato.

Che cosa contiene Maxitrol collirio?

1 ml contiene: desametasone 1 mg, neomicina 3.5 mg, polimixina-B 6000 U.I.

Sostanze ausiliarie: cloruro di benzalconio (conservante) e altre sostanze adiuvanti.

Numero dell'omologazione

31567 (Swissmedic).

Dov’è ottenibile Maxitrol collirio? Quali confezioni sono disponibili?

In farmacia dietro presentazione della prescrizione medica non rinnovabile.

Flacone contagocce da 5 ml.

Titolare dell’omologazione

Novartis Pharma Schweiz AG, Risch; Domicilio: 6343 Rotkreuz.

Questo foglietto illustrativo è stato controllato l’ultima volta nel giugno 2018 dall’autorità

competente in materia di medicamenti (Swissmedic).