LOGAN

Informazioni principali

  • Nome commerciale:
  • LOGAN
  • Utilizzare per:
  • Esseri umani
  • Tipo di medicina:
  • Farmaco allopatico

Documenti

Localizzazione

  • Disponibile in:
  • LOGAN
    Italia
  • Lingua:
  • italiano

Informazioni terapeutiche

  • Area terapeutica:
  • Altri psicostimolanti e nootropi, Citicolina
  • Dettagli prodotto:
  • 023806072 - "1000 MG/ 4 ML SOLUZIONE INIETTABILE" 1 FIALA DA 4 ML - revocato; 023806084 - "1000 MG/ 4 ML SOLUZIONE INIETTABILE" 3 FIALE DA 4 ML - revocato; 023806096 - "1000 MG/ 4 ML SOLUZIONE INIETTABILE" 5 FIALE DA 4 ML - autorizzato; 023806021 - "250" 2 FIALE 2 ML - revocato; 023806033 - "250" 3 FIALE 2 ML - revocato; 023806045 - "250" 4 FIALE 2 ML - revocato; 023806058 - "500 MG/ 4 ML SOLUZIONE INIETTABILE" 3 FIALE DA 4 ML - revocato; 023806060 - "500 MG/ 4 ML SOLUZIONE INIETTABILE" 5 FIALE DA 4 ML - revocato; 023806019 - 5 FIALE 2 ML - revocato

Status

  • Fonte:
  • AIFA - Agenzia Italiana del Farmaco
  • Numero dell'autorizzazione:
  • 023806
  • Ultimo aggiornamento:
  • 23-06-2017

Foglio illustrativo: composizione, posologia, indicazioni, interazioni, gravidanza, allattamento, effetti indesiderati, controindicazioni

L O G A N

CITICOLINA

Logan 1000 “1000 mg/4ml

SOLUZIONE

INIETTABILE

Categoria farmacoterapeutica

Farmaci attivi sul sistema nervoso centrale.

Indicazioni terapeutiche

Trattamento di supporto delle sindromi parkinsoniane.

Controindicazioni

Ipersensibilità ai componenti o sostanze strettamente correlate dal punto di vista chimico.

Precauzioni per l’uso

In presenza di emorragia intracranica non devono essere somministrate alte dosi di Logan (al di

sopra di 500 mg in unica somministrazione) in quanto possono aumentare il flusso ematico

cerebrale.

In tali situazioni si consiglia l’impiego di dosi frazionate (100-200 mg 2-3 volte al giorno).

Interazioni

Ha attività sinergica con L-dopa (di cui consente la riduzione del dosaggio) nel Parkinson.

Il LOGAN può essere usato in concomitanza con antiemorragici, con sostanze che fanno diminuire

la pressione intracranica e con liquidi di perfusione.

Avvertenze speciali

In presenza di grave edema cerebrale, è necessario somministrare in concomitanza farmaci in grado

di abbassare la pressione intracerebrale.

Il LOGAN non sostituisce tutti quei provvedimenti terapeutici che possono essere indicati nelle

varie condizioni morbose, ma li affianca e li integra.

Uso in caso di gravidanza e allattamento

Il farmaco non interferisce con l’allattamento e non sono noti effetti teratogeni correlati col

farmaco. Non essendo però provata tale sicurezza, in caso di gravidanza il medico deve valutare il

rapporto rischio-beneficio, pur tenendo presente che la citicolina è sostanza naturalmente presente

in ogni organismo.

Effetti sulla capacità di guida e sull’uso di macchine

Il LOGAN non produce effetti negativi sulla capacità di guidare, né sull’uso di macchine.

Dose, modo e tempo di somministrazione

Una fiala da 1000 mg una volta al giorno per via intramuscolare, per via endovenosa lenta o

mediante infusione endovenosa a goccia.

Quando si abbia un ritardo nella ripresa della coscienza, si raccomanda una somministrazione

continua per 2-3 settimane.

Il LOGAN non influisce sulla respirazione, sul polso e sulla pressione arteriosa ed è perciò possibile

un trattamento prolungato e continuo.

Nel morbo di Parkinson e nelle sindromi parkinsoniane il LOGAN viene somministrato alla dose di

500-1000 mg al giorno per via intramuscolare, endovenosa lenta o per fleboclisi. Sono consigliabili

Documento reso disponibile da AIFA il 10/06/2016

Esula dalla competenza dell’AIFA ogni eventuale disputa concernente i diritti di proprietà industriale e la tutela brevettuale dei dati relativi all’AIC dei

medicinali e, pertanto, l’Agenzia non può essere ritenuta responsabile in alcun modo di eventuali violazioni da parte del titolare dell'autorizzazione

all'immissione in commercio (o titolare AIC).

cicli terapeutici della durata di 3-4 settimane opportunamente intervallati fra loro.

Nelle somministrazioni per via endovenosa in bolo, iniettare molto lentamente.

Sovradosaggio

Non sono mai stati segnalati casi di iperdosaggio.

In caso di accidentale sovradosaggio è consigliabile rivolgersi al proprio medico curante.

Cosa fare se avete dimenticato di prendere una o più dosi

Riprendere il trattamento secondo quanto prescritto dal proprio medico curante.

Effetti dovuti alla sospensione del trattamento

Nessuno.

IMPORTANTE

RIVOLGERSI

PROPRIO

MEDICO

FARMACISTA

OTTENERE

OPPORTUNI

CHIARIMENTI

SULL

MEDICINALE

Effetti indesiderati

Il farmaco è generalmente ben tollerato.

I seguenti effetti collaterali si sono manifestati occasionalmente:

Sistema cardiovascolare: ipotensione e bradicardia (0,6%);

Sistema nervoso centrale: vertigini, affaticamento, tremori, mal di testa;

Sistema gastrointestinale: nausea, vomito, gastralgia, diarrea.

Il rispetto delle istruzioni contenute nel foglio illustrativo riduce il rischio di effetti indesiderati.

IMPORTANTE

COMUNICARE

PROPRIO

MEDICO

FARMACISTA

COMPARSA

QUALSIASI

EFFETTO

INDESIDERATO

ANCHE

DESCRITTO

FOGLIO

ILLUSTRATIVO

Scadenza e conservazione

Scadenza: vedere la data di scadenza riportata sulla confezione.

Attenzione: non utilizzare il medicinale dopo la data di scadenza indicata sulla confezione: tale data

si riferisce al prodotto in confezionamento integro, correttamente conservato.

Conservazione: il medicinale deve essere conservato a temperatura ambiente, lontano da fonti di

calore. Evitare, per precauzione, le temperature elevate (per esempio, superiori a 40 °C).

Tenere il medicinale fuori dalla portata e dalla vista dei bambini.

Composizione

Logan 1000:

Una fiala da 4 ml contiene:

Principio attivo:

Citicolina sale sodico

mg 1045

(pari a Citicolina mg 1000)

Eccipienti:

Acqua per preparazioni iniettabili.

Forma farmaceutica e contenuto

Soluzione per uso intramuscolare o endovenoso.

Logan 1000 “1000 mg/4ml

SOLUZIONE

INIETTABILE

” 5 fiale da 4 ml

Documento reso disponibile da AIFA il 10/06/2016

Esula dalla competenza dell’AIFA ogni eventuale disputa concernente i diritti di proprietà industriale e la tutela brevettuale dei dati relativi all’AIC dei

medicinali e, pertanto, l’Agenzia non può essere ritenuta responsabile in alcun modo di eventuali violazioni da parte del titolare dell'autorizzazione

all'immissione in commercio (o titolare AIC).

Titolare dell’Autorizzazione all’Immissione in Commercio

Istituto Chimico Internazionale Dr. Giuseppe Rende S.r.l. - Via Salaria n° 1240 - 00138 Roma.

Prodotto, confezionato e controllato da

Istituto Biochimico Nazionale Savio S.r.l.- Via E. Bazzano n. 14 - 16019 Ronco Scrivia (GE).

Revisione del foglio illustrativo da parte dell’Agenzia Italiana del Farmaco: 28.01.2011

Documento reso disponibile da AIFA il 10/06/2016

Esula dalla competenza dell’AIFA ogni eventuale disputa concernente i diritti di proprietà industriale e la tutela brevettuale dei dati relativi all’AIC dei

medicinali e, pertanto, l’Agenzia non può essere ritenuta responsabile in alcun modo di eventuali violazioni da parte del titolare dell'autorizzazione

all'immissione in commercio (o titolare AIC).