Legado

Informazioni principali

  • Nome commerciale:
  • Legado
  • Forma farmaceutica:
  • SC sospensione concentrata
  • Utilizzare per:
  • Piante
  • Tipo di medicina:
  • Agrochimico

Documenti

  • per i professionisti:
  • Il foglio illustrativo per questo prodotto non è al momento disponibile, é possibile inviare una richiesta al nostro Servizio Clienti ed essere avvisati nel momento in cui è disponibile sulla nostra piattaforma.


    Richiedi il foglio illustrativo per i professionisti.

Localizzazione

  • Disponibile in:
  • Legado
    Svizzera
  • Lingua:
  • italiano

Informazioni terapeutiche

  • Gruppo terapeutico:
  • Fungicida

Altre informazioni

Status

  • Fonte:
  • UFAG - Ufficio federale dell'agricoltura. OFAG - Office fédéral de l'agriculture. BLW - Bundesamt für Landwirtschaft.
  • Numero dell'autorizzazione:
  • W-7004
  • Ultimo aggiornamento:
  • 18-11-2018

Foglio illustrativo: composizione, posologia, indicazioni, interazioni, gravidanza, allattamento, effetti indesiderati, controindicazioni

Denominazione commerciale: Legado

Elenco dei prodotti fitosanitari (stato: 06.11.2018)

Autorizzazione revocata: Termine per la svendita: 23.01.2019, Termine per l'utilizzo: 23.01.2020

Categoria di prodotti:

Titolare dell'autorizzazione:

Numero federale di omologazione:

Fungicida

Biesterfeld Helvetia AG

W-7004

Principio:

Tenore:

Codice di formulazione:

Principio attivo: Azossistrobina 22.9 % 250 g/l

SC sospensione concentrata

Applicazioni

A

Coltura

Agente patogeno/Efficacia

Dosaggio

Restrizioni

B Fragola

Oidio della fragola

Azione parziale:

Marciume grigio (Botrytis

cinerea)

Concentrazione: 0.1 %

Dose: 1 l/ha

Termine d'attesa: 2 Settimane

1, 2

Ribes nero

Ribes rosso

Uva spina

Antracnosi

Concentrazione: 0.1 %

Dose: 1 l/ha

Termine d'attesa: 3 Settimane

3, 4, 5

B Specie di ribes

Oidio delle varietà di ribes

Concentrazione: 0.1 %

Dose: 1 l/ha

Termine d'attesa: 3 Settimane

3, 4, 5

B Specie di rubus

Azione parziale:

Cancri del fusto del lampone

Cancri del fusto della mora di

rovo

Concentrazione: 0.1 %

Dose: 1 l/ha

Termine d'attesa: 3 Settimane

4, 5, 6, 7

Albicocco

Pesco/pesco noce

Prugno

Prugnolo

Monilia dei rami e dei fiori

Vaiolatura della frutta a

nocciolo

Concentrazione: 0.1 %

Dose: 1.6 l/ha

Termine d'attesa: 3 Settimane

Applicazione: Fino a BBCH 70 al

più tardi.

5, 8, 9

O Ciliegio

Antracnosi del ciliegio

Monilia dei rami e dei fiori

Vaiolatura della frutta a

nocciolo

Concentrazione: 0.1 %

Dose: 1.6 l/ha

Termine d'attesa: 3 Settimane

Applicazione: Fino a BBCH 70 al

più tardi.

5, 8, 9

G Aglio

Cipolle

Peronospora della cipolla

Dose: 1 l/ha

A

Coltura

Agente patogeno/Efficacia

Dosaggio

Restrizioni

Scalogni

Termine d'attesa: 2 Settimane

G Asparagi

Bruciatura delle foglie

dell'asparago

Ruggine dell'asparago

Dose: 1 l/ha

Applicazione: In giovani piantagioni

o in piantagioni in produzione dopo

il raccolto.

G Carote

Altenariosi delle carote

Dose: 1 l/ha

Termine d'attesa: 2 Settimane

Serra: Cetrioli

Serra: Meloni

Serra: Zucchine

Oidio delle Cucurbitacee

Peronospora delle

Cucurbitacee

Concentrazione: 0.1 %

Dose: 1 l/ha

Termine d'attesa: 3 Giorni

G Erba cipollina

Alternaria spp. [Alternariosi

(Alternaria porri)]

Dose: 1 l/ha

Termine d'attesa: 2 Settimane

Fagioli con

baccello

Antracnosi del fagiolo

Botrytis fabae

Mal dello sclerozio

Peronospora del fagiolo

Dose: 1 l/ha

Termine d'attesa: 2 Settimane

G Finocchio dolce

Cercosporiosi e ramulariosi

Peronospora delle ombrellifere

Dose: 1 l/ha

Termine d'attesa: 1 Settimane

G Lattuga cappuccio

Peronospora della lattuga

Rizottonia della lattuga

Azione parziale:

Marciume grigio (Botrytis

cinerea)

Dose: 1 l/ha

Termine d'attesa: 3 Settimane

Piselli senza

baccello

Antracnosi del pisello

Marciume grigio (Botrytis

cinerea)

Peronospora del pisello

Dose: 1 l/ha

Termine d'attesa: 2 Settimane

11, 12

G Serra: Pomodori

Alternariosi delle solanacee

Oidio delle solanceae

Peronospora del pomodoro

Concentrazione: 0.1 %

Termine d'attesa: 3 Giorni

4, 10

G Porro

Alternariosi (Alternaria porri)

[Alternariosi (Alternaria

porri)]

Phytophthora spp.

[Peronospora del porro

(Phytophtora porri)]

Dose: 1 l/ha

Termine d'attesa: 2 Settimane

G Prezzemolo

Necrosi fogliare del

prezzemolo

Dose: 1 l/ha

Termine d'attesa: 2 Settimane

G Sedano

Septoriosi del sedano

Dose: 1 l/ha

A

Coltura

Agente patogeno/Efficacia

Dosaggio

Restrizioni

Termine d'attesa: 2 Settimane

F Colza

Mal dello sclerozio

Dose: 1 l/ha

Applicazione: Stadi 61 - 65 (BBCH).

F Frumento

Oidio dei cereali

Ruggine bruna

Ruggine gialla

Septoriosi della spiga (S.

nodorum)

Septoriosi fogliare (S. tritici o

S. nodorum)

Dose: 0.8 l/ha

Applicazione: Stadi 31 - 61 (BBCH).

13, 14

F Frumento

Oidio dei cereali

Ruggine bruna

Ruggine gialla

Septoriosi della spiga (S.

nodorum)

Septoriosi fogliare (S. tritici o

S. nodorum)

Dose: 1 l/ha

Applicazione: Stadi 31 - 61 (BBCH).

F Luppolo

Peronospora del luppolo

Azione parziale:

Oidio del luppolo

Concentrazione: 0.1 %

Termine d'attesa: 4 Settimane

15, 16, 17,

F Orzo

Macchie reticolate dell'orzo

Oidio dei cereali

Rincosporiosi

Ruggine nana dell'orzo

Dose: 1 l/ha

Applicazione: Stadi 31-51 (BBCH).

F Orzo

Macchie reticolate dell'orzo

Oidio dei cereali

Rincosporiosi

Dose: 0.8 l/ha

Applicazione: Stadi 31-51 (BBCH).

13, 14

F Patate

Alternariosi delle solanacee

Peronospora della patata

Dose: 0.75 l/ha

Termine d'attesa: 3 Settimane

Applicazione: Trattamenti durante la

crescita completa di erba.

10, 19, 20

F Pisello proteico

Antracnosi del pisello

Marciume grigio (Botrytis

cinerea)

Peronospora del pisello

Dose: 1 l/ha

Termine d'attesa: 2 Settimane

11, 12

Riso seminato su

terreno asciutto

Brusone del riso

Elmintosporiosi del riso

Dose: 1 l/ha

Termine d'attesa: 4 Settimane

Applicazione: Stadi 24-55 (BBCH).

F Segale autunnale

Ruggine bruna

Dose: 1 l/ha

Applicazione: Stadi 37 - 61 (BBCH).

A

Coltura

Agente patogeno/Efficacia

Dosaggio

Restrizioni

F Triticale

Rincosporiosi

Dose: 1 l/ha

Applicazione: Stadi 37 - 61 (BBCH).

Z Cardo azzurro

Necrosi fogliare del cardo

azzurro

Concentrazione: 0.1 %

10, 22

Crisantemo

Garofani

Liliacee (pianti

ornamentali)

Oidio (diverse specie) su

piante ornamentali

Ruggini su piante ornamentali

Azione parziale:

Marciume grigio (Botrytis

cinerea)

Concentrazione: 0.1 %

10, 22

Z Rose

Oidio delle rose

Ruggine della rosa

Azione parziale:

Marciume grigio (Botrytis

cinerea)

Concentrazione: 0.1 %

2, 22

Tappeti erbosi e

terreni sportivi

Colletotrichum graminicola

Elmintosporiosi

Filo rosso del tappeto erboso

Macchie estive

Mal del piede (Fusarium

culmorum)

Mal del piede dei cereali var.

avena (tappeto erboso)

Muffa delle nevi

Ophiosphaerella herpotricha

Pythium spp.

Rizottonie delle graminacee

Dose: 1 l/ha

5, 23

Restrizioni e osservazioni:

La dose indicata si riferisce allo stadio "piena fioritura fino all'inizio dell'arrossamento dei

frutticini", 4 piante/m², trattamento con una quantità standard di poltiglia di 1000 l/ha.

SPa 1: Per evitare l'insorgenza di resistenza al massimo 3 trattamenti per anno e coltura con

prodotti del gruppo di principi attivi FRAC C3 (tra cui strobilurine).

La dose indicata si riferisce allo stadio "allegagione (50 - 90% delle infiorescenze hanno frutti

visibili)", trattamento con una quantità standard di poltiglia di 1000 l/ha.

SPe 3: per proteggere organismi acquatici dagli effetti della deriva rispettare una zona tampone

non trattata di 6 m dalle acque superficiali. Tale distanza può essere ridotta attuando misure di

riduzione della deriva secondo le istruzioni dell'UFAG.

SPa 1: Per evitare l'insorgenza di resistenza al massimo 3 trattamenti per anno e particella con

prodotti del gruppo di principi attivi FRAC C3 (tra cui strobilurine).

Per i lamponi estivi la dose indicata si riferisce allo stadio "inizio fioritura fino a 50% dei fiori

aperti", trattamento con una quantità standard di poltiglia di 1000 l/ha. Per i lamponi autunnali la

dose si riferisce ad una siepe di 150 - 170 cm d'altezza, trattamento con una quantità standard di

poltiglia di 1000 l/ha.

Per le more la dose indicata si riferisce allo stadio "inizio fioritura fino a 50% dei fiori aperti",

trattamento con una quantità standard di poltiglia di 1000 l/ha.

La dose indicata si riferisce a un volume di alberi di 10'000 m³/ha.

SPe 3: per proteggere organismi acquatici dagli effetti della deriva rispettare una zona tampone

non trattata di 20 m dalle acque superficiali. Tale distanza può essere ridotta attuando misure di

riduzione della deriva secondo le istruzioni dell'UFAG.

10.SPa 1: Per evitare l'insorgenza di resistenza al massimo 3 trattamenti per coltura con prodotti del

gruppo di principi attivi FRAC C3 (tra cui strobilurine).

11.SPa 1: Per evitare l'insorgenza di resistenza al massimo 2 trattamenti per coltura con prodotti del

gruppo di principi attivi FRAC C3 (tra cui strobilurine).

12.Trattamenti a intervalli di 8 - 12 giorni.

13.Al massimo un 1 trattamento per coltura.

14.In combinazione con Pronto Plus (0.8 l/ha).

15.Attenzione: rischio di resistenza! Impiegare prodotto in alternanza con prodotti di altri gruppi di

principi attivi.

16.La dose massima di 1.6 l/ha per applicazione non deve essere superata.

17.SPe 3: Per proteggere organismi acquatici dagli effetti della deriva rispettare una zona tampone

non trattata di 20 metri dalle acque superficiali. Per la protezione contro gli effetti di un

dilavamento, rispettare una zona tampone con copertura vegetale a una distanza di almeno 6 metri.

Riduzione della distanza a causa di deriva ed eccezioni secondo le istruzioni dell'UFAG.

18.SPa 1: Per evitare l'insorgenza di resistenza al massimo 2 trattamenti per anno e particella con

prodotti del gruppo di principi attivi FRAC C3 (tra cui strobilurine).

19.Trattamenti ad un intervallo di 7 - 10 giorni.

20.Termine di attesa di 2 settimane per le patate primaticce.

21.Al massimo 2 trattamenti per cultura con un intervallo di 10 - 14 giorni.

22.SPe 3: Per proteggere organismi acquatici dagli effetti della deriva rispettare una zona tampone

non trattata di 6 m dalle acque superficiali. Per la protezione contro gli effetti di un dilavamento,

rispettare una zona tampone con copertura vegetale a una distanza di almeno 6 metri. Riduzione

della distanza a causa di deriva ed eccezioni secondo le istruzioni dell'UFAG.

23.SPe 3: Per proteggere organismi acquatici dagli effetti di un dilavamento rispettare una zona

tampone non trattata con copertura vegetale a una distanza di almeno 6 metri dalle acque

superficiali. Le eccezioni sono contemplate nelle istruzioni dell'UFAG.

Caratterizzazione di pericolo:

Tenere fuori dalla portata dei bambini.

EUH 401 Per evitare rischi per la salute umana e per l'ambiente, seguire le istruzioni per l'uso.

H410 Molto tossico per gli organismi acquatici con effetti di lunga durata.

SP 1 Non contaminare l'acqua con il prodotto o il suo imballaggio.

SPe 2 Onde proteggere le acque sotterranee evitare i trattamenti nelle zone di protezione delle

acque sotterranee (S2).

Avvertenza:

Attenzione

Simboli e indicazioni di pericolo:

Identificatore chiave

GHS09

Simbolo

Indicazione di pericolo Pericoloso per l'ambiente acquatico

In caso di dubbio valgono soltanto i documenti originali dell'omologazione. La menzione di un prodotto,

principio attivo o di una ditta non rappresenta alcuna raccomandazione.