Fortuna

Informazioni principali

  • Nome commerciale:
  • Fortuna
  • Utilizzare per:
  • Piante
  • Tipo di medicina:
  • Agrochimico

Documenti

  • per i professionisti:
  • Il foglio illustrativo per questo prodotto non è al momento disponibile, é possibile inviare una richiesta al nostro Servizio Clienti ed essere avvisati nel momento in cui è disponibile sulla nostra piattaforma.


    Richiedi il foglio illustrativo per i professionisti.

Localizzazione

  • Disponibile in:
  • Fortuna
    Svizzera
  • Lingua:
  • italiano

Informazioni terapeutiche

  • Gruppo terapeutico:
  • Erbicida

Altre informazioni

Status

  • Fonte:
  • UFAG - Ufficio federale dell'agricoltura. OFAG - Office fédéral de l'agriculture. BLW - Bundesamt für Landwirtschaft.
  • Numero dell'autorizzazione:
  • W-6324
  • Ultimo aggiornamento:
  • 06-09-2017

Foglio illustrativo: composizione, posologia, indicazioni, interazioni, gravidanza, allattamento, effetti indesiderati, controindicazioni

Prodotto:

Denominazione commerciale: Fortuna

Autorizzazione revocata: Termine per la svendita: 31.12.2016, Termine per l'utilizzo: 31.12.2017

Categoria di

prodotti

Titolare dell'autorizzazione

Numero federale di

omologazione

Erbicida

Omya (Schweiz) AG

W-6324

Principio

Tenore

Codice di formulazione

Principio attivo:

Ioxinil

9.2 % 100 g/l

[Pari a 12.3% di Ioxinil ottanoato (134 g/l)]

EC concentrato

emulsionato

Principio attivo:

Fluroxypyr

9.2 % 100 g/l

[Pari a 13.3% di Fluroxypyr-1-methylheptylester (144

g/l)]

Principio attivo:

Bromoxinil

9.2 % 100 g/l

[Pari a 13.4% di Bromoxinil ottanoato (146 g/l)]

Applicazioni

A Coltura

Agente

patogeno/Efficaci

Dosaggio

Restrizioni

Cipolle da tavola

Cipolle dolci

Dicotiledoni

annuali (malerbe)

Dose: 1.8 l/ha

Termine d'attesa: 90 Giorni

Applicazione: In post-emergenza.

1, 2, 3

G Cipollotti a mazzi

Dicotiledoni

annuali (malerbe)

Dose: 0.6 l/ha

Applicazione: In post-emergenza, al

più tardi fino allo stadio di 4 foglie

della coltura.

2, 3, 4

F Cereali

Dicotiledoni

annuali (malerbe)

Dose: 1.2 - 1.8 l/ha

Applicazione: Primavera; in post-

emergenza fino a BBCH 31.

2, 3

N Lungo le strade nazionali e cantonali Ambrosia

Concentrazione: 0.45 %

Applicazione: Trattamento pianta

3, 5, 6

A Coltura

Agente

patogeno/Efficaci

Dosaggio

Restrizioni

per pianta.

Scarpate e strisce verdi lungo le vie

di comunicazione (conformemente

ORRPChim)

Ambrosia

Concentrazione: 0.45 %

Applicazione: Trattamento pianta

per pianta.

3, 6, 7

Restrizioni e osservazioni:

Trattamtno frazionato (la dose indicata corrisponde al quantitativo totale autorizzato).

SPe 3: Per proteggere gli organismi acquatici rispettare una distanza minima pari a 6 m rispetto

alle acque di superficie.

Durante la preparazione della poltiglia: Indossare guanti di protezione + indumenti protettivi +

occhiali di protezione o una visiera.

2 trattamenti frazionati, 0.3 l/ha per trattamento ad un intervallo di 5 - 7 giorni (la quantità indicata

corrisponde al quantitativo totale autorizzato).

Conformemente all'ordinanza sulla riduzione dei rischi inerenti ai prodotti chimici (ORRPChim,

allegato 2.5): Soltanto trattamenti pianta per pianta su piante problematiche lungo le strade

nazionali e cantonali, sempre che non possono essere combattute con altre misure.

Trattamento solo con vaporizzatore a zaino; a meno di 20 m da acque di superficie, utilizzare una

campana di protezione.

Conformemente all'ordinanza sulla riduzione dei rischi inerenti ai prodotti chimici (ORRPChim,

allegato 2.5), soltanto trattamenti pianta per pianta su piante problematiche su scarpate e strisce

verdi lungo le strade e i binari ferroviari, sempre che non possono essere combattute con altre

misure.

Caratterizzazione di pericolo:

Per evitare rischi per l'uomo e per l'ambiente seguire le istruzioni per l'uso.

R 22 Nocivo per ingestione.

R 36/38 Irritante per gli occhi e la pelle.

R 43 Può provocare sensibilizzazione per contatto con la pelle.

R 50/53 Altamente tossico per gli organismi acquatici, può provocare a lungo termine effetti

negativi per l'ambiente acquatico.

R 63 Possibile rischio di danni ai bambini non ancora nati.

R 65 Nocivo: può causare danni ai polmoni in caso di ingestione.

R 67 L'inalazione dei vapori può provocare sonnolenza e vertigini.

S 02 Conservare fuori della portata dei bambini.

S 13 Conservare lontano da alimenti o mangimi e da bevande.

S 20/21 Non mangiare, né bere, né fumare durante l'impiego.

S 26 In caso di contatto con gli occhi, lavare immediatamente e abbondantemente con acqua e

consultare un medico.

S 35 Non disfarsi del prodotto e del recipiente se non con le dovute precauzioni.

S 36/37 Usare indumenti protettivi e guanti adatti.

S 57 Usare contenitori adeguati per evitare l'inquinamento ambientale.

S 62 In caso di ingestione non provocare il vomito: consultare immediatamente il medico e

mostrargli il contenitore o l'etichetta.

SP 1 Non contaminare l'acqua con il prodotto o il suo imballaggio.

Simboli e indicazioni di pericolo:

Identificatore chiave

Simbolo

Indicazione di pericolo

Pericoloso per

l'ambiente

Nocivo

In caso di dubbio valgono soltanto i documenti originali dell'omologazione. La menzione di un prodotto,

principio attivo o di una ditta non rappresenta alcuna raccomandazione.

13-9-2018

Use of next‐generation sequencing in microbial risk assessment

Use of next‐generation sequencing in microbial risk assessment

Published on: Mon, 27 Aug 2018 00:00:00 +0200 Despite the ever increase in rigorous control and monitoring measures to assure safe food along the entire farm‐to‐fork chain, the past decade has also witnessed an increase in microbial food alerts. Hence, research on food safety and quality remain of utmost importance. Complementary, and at least as important, is the necessity to be able to assess the potential microbial risks along the food chain. Risk assessment relies on sound scientific data. Unfortuna...

Europe - EFSA - European Food Safety Authority Publications

11-9-2018

Modelling of inactivation through heating for quantitative microbiological risk assessment (QMRA)

Modelling of inactivation through heating for quantitative microbiological risk assessment (QMRA)

Published on: Mon, 27 Aug 2018 00:00:00 +0200 EFSA regards the household as a stage in the food chain that is important for the final number of food‐borne infections. The fate of a pathogen in the private kitchen largely depends on consumer hygiene during preparation of food and on its proper cooking, especially in the case of meat. Unfortunately, detailed information on the microbiological survival in meat products after heating in the consumer kitchen is lacking. The aim of the study was to improve th...

Europe - EFSA - European Food Safety Authority Publications

15-5-2018

Watch out for ticks with the return of warmer weather!

Watch out for ticks with the return of warmer weather!

The return of warmer weather is particularly conducive to walks in natural surroundings, including woods and forests, as well as activities in the garden. It is therefore a good time to recall the precautions to take in order to avoid tick bites – also unfortunately in season. Especially active in the spring and autumn, ticks remain the most common vectors of pathogens responsible for infectious diseases in Europe. A single bite is enough to transmit the Lyme disease bacterium, the main tick-borne diseas...

France - Agence Nationale du Médicament Vétérinaire

21-10-2018

Fortunately, while women were underrepresented, the trials were large enough w/adequate #’s of women to determine safety and effectiveness. #FDA continues taking steps to encourage greater inclusion of women in trials, including OWH’s Diverse Women in Cli

Fortunately, while women were underrepresented, the trials were large enough w/adequate #’s of women to determine safety and effectiveness. #FDA continues taking steps to encourage greater inclusion of women in trials, including OWH’s Diverse Women in Cli

Fortunately, while women were underrepresented, the trials were large enough w/adequate #’s of women to determine safety and effectiveness. #FDA continues taking steps to encourage greater inclusion of women in trials, including OWH’s Diverse Women in Clinical Trials Initiative. pic.twitter.com/20d9Sg2vqn

FDA - U.S. Food and Drug Administration