Folpet DG

Informazioni principali

  • Nome commerciale:
  • Folpet DG
  • Utilizzare per:
  • Piante
  • Tipo di medicina:
  • Agrochimico

Documenti

  • per i professionisti:
  • Il foglio illustrativo per questo prodotto non è al momento disponibile, é possibile inviare una richiesta al nostro Servizio Clienti ed essere avvisati nel momento in cui è disponibile sulla nostra piattaforma.


    Richiedi il foglio illustrativo per i professionisti.

Localizzazione

  • Disponibile in:
  • Folpet DG
    Svizzera
  • Lingua:
  • italiano

Informazioni terapeutiche

  • Gruppo terapeutico:
  • Fungicida

Altre informazioni

Status

  • Fonte:
  • UFAG - Ufficio federale dell'agricoltura. OFAG - Office fédéral de l'agriculture. BLW - Bundesamt für Landwirtschaft.
  • Numero dell'autorizzazione:
  • W-5445
  • Ultimo aggiornamento:
  • 06-09-2017

Foglio illustrativo: composizione, posologia, indicazioni, interazioni, gravidanza, allattamento, effetti indesiderati, controindicazioni

Prodotto:

Denominazione commerciale: Folpet DG

Autorizzazione revocata: Termine per la svendita: 30.09.2017, Termine per l'utilizzo: 30.09.2018

Categoria di prodotti

Titolare dell'autorizzazione

Numero federale di omologazione

Fungicida

Syngenta Agro AG / Vertrieb Maag Agro W-5445

Principio

Tenore

Codice di formulazione

Principio attivo:

Folpet

80 %

WG granulare idrodispersibile

Applicazioni

A Coltura

Agente patogeno/Efficacia

Dosaggio

Restrizioni

O Cotogno

Deperimento di ortofrutticoli

in deposito

Concentrazione: 0.125 %

Dose: 2 kg/ha

Termine d'attesa: 3 Settimane

1, 2, 3, 4

Frutta a

nocciolo

Antracnosi del ciliegio

Cilindrosporiosi del ciliegio

Vaiolatura della frutta a

nocciolo

Concentrazione: 0.125 %

Dose: 2 kg/ha

Termine d'attesa: 3 Settimane

1, 2, 3, 4

O Melo

Deperimento di ortofrutticoli

in deposito

Marciume lenticellare delle

mele

Ticchiolatura della frutta a

granelli

Ticchiolatura tardiva del melo

Concentrazione: 0.125 %

Dose: 2 kg/ha

Termine d'attesa: 3 Settimane

1, 2, 3, 4

O Melo

Azione parziale:

Marciume (Botrytis cinerea)

Concentrazione: 0.125 %

Dose: 2 kg/ha

Applicazione: Durante la fioritura.

1, 2, 3, 4, 5

W In generale

Escoriosi della vite

Concentrazione: 0.15 %

Dose: 1.2 kg/ha

Applicazione: Stadi BBCH 07-10 (C-D).

3, 4, 6, 7

A Coltura

Agente patogeno/Efficacia

Dosaggio

Restrizioni

W In generale

Marciume bianco dell'uva

Concentrazione: 0.15 %

Dose: 2.4 kg/ha

3, 4, 7, 8, 9

W In generale

Peronospora della vite

Azione parziale:

Marciume grigio (Botrytis

cinerea)

Effetto secondario:

Rossore parassitario

Concentrazione: 0.125 %

Dose: 2 kg/ha

Applicazione: Trattamenti prima e dopo la

fioritura al più tardi entro metà agosto.

3, 4, 7, 9,

Luppolo

Peronospora del luppolo

Concentrazione: 0.25 %

Dose: 2.25 - 5 kg/ha

Termine d'attesa: 2 Settimane

3, 11, 12,

In generale

Malattie causate da funghi

patogeni del suolo

Dose: 150 - 300 g/m³

Applicazione: A titolo preventivo.

Restrizioni e osservazioni:

La dose indicata si riferisce a un volume di alberi di 10'000 m³/ha.

SPe 3: Per proteggere organismi acquatici dagli effetti della deriva rispettare una zona tampone

non trattata di 20 metri dalle acque superficiali. Per la protezione contro gli effetti di un

dilavamento, rispettare una zona tampone con copertura vegetale a una distanza di almeno 6 metri.

Riduzione della distanza a causa di deriva ed eccezioni secondo le istruzioni dell'UFAG.

Lavori successivi in colture trattate: indossare guanti + indumenti protettivi fino a 48 ore

dall'applicazione del prodotto.

È possibile che il prodotto provochi allergie qualora entri in contatto con la pelle. Durante la

preparazione della poltiglia è necessario indossare guanti di protezione, indumenti protettivi e

scarpe solide. Se è impossibile evitare che la pelle entri in contatto con il prodotto fitosanitario

(p.es. con la sostanza nebulizzata), è necessario utilizzare ulteriore attrezzatura di protezione

adeguata (p.es. guanti di protezione, indumenti protettivi, visiera, copricapo) anche durante

l'applicazione.

1-2 trattamenti.

La dose indicata si riferisce allo stadio BBCH 07-10 (C-D), trattamento con una quantità-referenza

di poltiglia di 800 l/ha (base per il calcolo).

SPe 3: Per proteggere organismi acquatici dagli effetti della deriva e per la protezione contro gli

effetti di un dilavamento, rispettare una zona tampone con copertura vegetale a una distanza di

almeno 6 metri dalle acque superficiali.

Immediatamente dopo una grandinata, al più tardi entro metà agosto.

La dose indicata si riferisce allo stadio BBCH 71-81 (J-M, dopo la fioritura), trattamento con una

quantità-referenza di poltiglia di 1600 l/ha (base per il calcolo), oppure a un volume fogliare di

4'500 m³/ha.

10.Anche per applicazione per via aerea.

11.Al massimo 5 trattamento per anno.

12.SPe 3: Per proteggere organismi acquatici dagli effetti della deriva rispettare una zona tampone

non trattata di 50 metri dalle acque superficiali. Per la protezione contro gli effetti di un

dilavamento, rispettare una zona tampone con copertura vegetale a una distanza di almeno 6 metri.

Riduzione della distanza a causa di deriva ed eccezioni secondo le istruzioni dell'UFAG.

13.Se entra in contatto con la pelle, il prodotto può provocare allergie. Durante la preparazione della

poltiglia è necessario indossare guanti di protezione, indumenti protettivi e scarpe solide. Durante

l'applicazione della poltiglia è necessario indossare guanti di protezione, indumenti protettivi,

scarpe solide e un copricapo. Se è impossibile evitare che la pelle entri in contatto con il prodotto

fitosanitario (p.es. con la sostanza nebulizzata o tramite il contatto con le piante trattate durante i

lavori successivi), è necessario utilizzare ulteriore attrezzatura di protezione adeguata (p.es.

visiera). I dispositivi di protezione individuale possono essere sostituiti, durante l'applicazione, da

dispositivi di protezione tecnici (p.es. cabina del trattore chiusa), qualora vi sia la garanzia che

offrano una protezione analoga o superiore.

14.Se entra in contatto con la pelle, il prodotto può provocare allergie. Durante la preparazione della

poltiglia è necessario indossare guanti di protezione, indumenti protettivi e scarpe solide. Se è

impossibile evitare che la pelle entri in contatto con il prodotto fitosanitario (p.es. a causa degli

spruzzi), è necessario utilizzare ulteriore attrezzatura di protezione adeguata (p.es. guanti di

protezione, indumenti protettivi, visiera, copricapo) anche durante l'applicazione.

Caratterizzazione di pericolo:

Per evitare rischi per l'uomo e per l'ambiente seguire le istruzioni per l'uso.

R 20 Nocivo per inalazione.

R 40 Possibilità di effetti cancerogeni - prove insufficienti.

R 43 Può provocare sensibilizzazione per contatto con la pelle.

R 50 Altamente tossico per gli organismi acquatici.

S 02 Conservare fuori della portata dei bambini.

S 13 Conservare lontano da alimenti o mangimi e da bevande.

S 20/21 Non mangiare, né bere, né fumare durante l'impiego.

S 24 Evitare il contatto con la pelle.

S 35 Non disfarsi del prodotto e del recipiente se non con le dovute precauzioni.

S 36/37 Usare indumenti protettivi e guanti adatti.

S 57 Usare contenitori adeguati per evitare l'inquinamento ambientale.

SP 1 Non contaminare l'acqua con il prodotto o il suo imballaggio.

Simboli e indicazioni di pericolo:

Identificatore chiave

Simbolo

Indicazione di pericolo

Pericoloso per

l'ambiente

Nocivo

In caso di dubbio valgono soltanto i documenti originali dell'omologazione. La menzione di un prodotto,

principio attivo o di una ditta non rappresenta alcuna raccomandazione.

29-8-2018

Joint EFSA and ECDC 2018 workshop on preparedness for a multi‐national food safety/public health incident

Joint EFSA and ECDC 2018 workshop on preparedness for a multi‐national food safety/public health incident

Published on: Tue, 21 Aug 2018 00:00:00 +0200 Abstract In May 2018, EFSA and ECDC co‐facilitated a workshop on preparedness for a multi‐national food safety/public health incident. The workshop, hosted at AGES in Vienna, was conceived to closely align with EFSA's Strategy 2020 commitment to prepare for future risk assessment challenges. EFSA, ECDC, AGES and BfR worked together closely to develop a workshop and associated training materials to be delivered over a 2.5‐day agenda. The workshop was attended...

Europe - EFSA - European Food Safety Authority Publications