Esidrex 25 mg

Informazioni principali

  • Nome commerciale:
  • Esidrex 25 mg Tabletten
  • Forma farmaceutica:
  • Tabletten
  • Composizione:
  • hydrochlorothiazidum 25 mg, excipiens pro compresso.
  • Utilizzare per:
  • Esseri umani
  • Tipo di medicina:
  • Farmaco biologico

Documenti

  • per i professionisti:
  • Il foglio illustrativo per questo prodotto non è al momento disponibile, é possibile inviare una richiesta al nostro Servizio Clienti ed essere avvisati nel momento in cui è disponibile sulla nostra piattaforma.


    Richiedi il foglio illustrativo per i professionisti.

Localizzazione

  • Disponibile in:
  • Esidrex 25 mg Tabletten
    Svizzera
  • Lingua:
  • italiano

Informazioni terapeutiche

  • Gruppo terapeutico:
  • Synthetika
  • Area terapeutica:
  • Diureticum

Altre informazioni

Status

  • Fonte:
  • Swissmedic - Swiss Agency for Therapeutic Products
  • Numero dell'autorizzazione:
  • 24958
  • Data dell'autorizzazione:
  • 22-12-1958
  • Ultimo aggiornamento:
  • 19-10-2018

Foglio illustrativo: composizione, posologia, indicazioni, interazioni, gravidanza, allattamento, effetti indesiderati, controindicazioni

Patienteninformation

Transferiert von Novartis Pharma Schweiz AG

Informazioni destinate ai pazienti

Legga attentamente il foglietto illustrativo prima di far uso del medicamento.

Questo medicamento le è stato prescritto personalmente e quindi non deve essere consegnato ad altre

persone, anche se i sintomi sono gli stessi. Il medicamento potrebbe nuocere alla loro salute.

Conservi il foglietto illustrativo per rileggerlo all’occorrenza.

Esidrex®

Che cos’è Esidrex e quando si usa?

Esidrex è un medicamento che contiene il principio attivo idroclorotiazide e che diminuisce il

contenuto di sale (cloruro di sodio) e di acqua nell’organismo aumentando l’escrezione di urina.

Esidrex si usa su prescrizione medica per la terapia della pressione arteriosa troppo alta

(ipertensione) e di altre malattie, quali ad es. l’insufficienza cardiaca cronica e il diabete cosiddetto

insipido, in caso di eccessiva eliminazione di calcio nell’urina e come trattamento preventivo contro

la formazione di calcoli renali contenenti sali di calcio.

Quando non si può usare Esidrex?

Esidrex non va usato ed è necessario informare il medico in caso di reazioni di ipersensibilità al

principio attivo idroclorotiazide o di gravi malattie renali con incapacità di produrre urina.

Quando è richiesta prudenza nella somministrazione di Esidrex?

Questo medicamento può ridurre la capacità di reazione, la capacità di condurre un veicolo e la

capacità di utilizzare attrezzi o macchine!

Prima di incominciare a prendere questo medicamento, informi il medico se ha una reazione allergica

a Esidrex, a uno degli eccipienti oppure ad altri diuretici (medicamenti per aumentare l’escrezione

d’urina), se soffre di allergie o asma, se soffre o ha sofferto in passato di insufficienza renale o

epatica, gotta, diabete o di un’eruzione acuta sulla pelle chiamata lupus eritematoso, o se le fosse

stato comunicato di avere nel sangue valori bassi di potassio (con o senza i relativi sintomi quali

debolezza muscolare, crampi muscolari e alterazioni del ritmo cardiaco), bassi valori di sodio (con o

senza i relativi sintomi quali stanchezza, disorientamento, scosse muscolari e crampi) o alti valori di

calcio (con o senza i relativi sintomi quali nausea, vomito, stitichezza, dolori di stomaco, minzioni

frequenti, sete, debolezza muscolare e scosse muscolari), se le fosse stato comunicato di avere nel

sangue elevate concentrazioni di acido urico, se si dovessero manifestare una diminuzione della

capacità visiva o dolori agli occhi. Questi sintomi potrebbero essere causati da un aumento della

pressione interna dell’occhio, e si possono verificare entro ore o anche entro settimane dopo

l’assunzione di Esidrex. Se non si interviene si può verificare un danno alla vista.

Se dovessero manifestarsi i sintomi sopracitati, sarà necessario contattare immediatamente il medico.

Occorre prudenza se soffre o ha sofferto in passato di insufficienza renale o epatica.

Informi inoltre il medico o il farmacista se

·soffre di altre malattie,

·assume o applica altri medicamenti (anche acquistati di sua iniziativa!). Potrebbe essere necessario

modificare il dosaggio oppure, in alcuni casi, addirittura interrompere l’assunzione ossia l’utilizzo di

un medicamento. Questo vale in particolare per:

·litio, antidepressivi, antipsicotici e medicamenti per il trattamento di affezioni psicologiche),

·antiepilettici, quali ad es. carbamazepina (per il trattamento delle convulsioni),

·altri medicamenti per abbassare la pressione arteriosa,

·medicamenti che riducono i dolori o le infiammazioni, in particolare anti-infiammatori non steroidei

e inibitori selettivi della COX-2,

·medicamenti simili al cortisone, steroidi e carbenoxolone (per il trattamento di ulcere e

infiammazioni), antibiotici come ad es. penicillina G, amfotericina B e antireumatici (per il

trattamento di disturbi cardiaci),

·digossina o altri glicosidi digitalici (per il trattamento di disturbi cardiaci),

·insulina oppure altri medicamenti contro il diabete assunti per via orale (per il trattamento di un

elevato livello di zucchero nel sangue),

·colestiramina e colestipolo o altre resine (per il trattamento dell’iperlipidemia),

·medicamenti per il rilassamento muscolare (utilizzati durante gli interventi chirurgici),

·allopurinolo (per il trattamento della gotta),

·amantadina (per il trattamento della malattia di Parkinson e per il trattamento e la prevenzione di

malattie causate da virus),

·medicamenti citotossici (terapia antitumorale),

·anticolinergici (per il trattamento di una serie di malattie, quali spasmi del tratto gastrointestinale,

della vescica e dei muscoli, così come asma, malessere da viaggio e malattia di Parkinson),

·ciclosporina (per disturbi correlati ai trapianti e malattie autoimmuni),

·vitamina D e sali di calcio,

·diazossido (per il trattamento dell’ipertensione o dell’ipoglicemia),

·barbiturici o narcotici (sonniferi o anestetici) e alcool. In caso d’impiego concomitante, sussiste il

rischio, nell’alzarsi in piedi, di una riduzione della pressione arteriosa con conseguenze quali

vertigini e cadute.

·ammine che aumentano la pressione sanguigna, come ad es. noradrenalina (sostanze per l’aumento

della pressione sanguigna).

Si può somministrare Esidrex durante la gravidanza o l’allattamento?

Durante la gravidanza o l’allattamento non si deve prendere Esidrex, a meno che il medico le

raccomandi espressamente di prenderlo.

Esidrex passa nel latte materno. Se allatta, non prenda il medicamento se non su ordine del medico.

Come usare Esidrex?

Il medico le prescriverà una dose adeguata alle sue necessità, pertanto dovrà attenersi alle sue

istruzioni. In generale, si consiglia di prendere il medicamento tutti i giorni alla stessa ora,

preferibilmente al mattino a colazione.

Le compresse hanno una scanalatura che permette di dividerle con facilità.

Durante la terapia con Esidrex, è opportuna un’alimentazione ricca di potassio (frutta e verdura), ma

non è consigliabile seguire una dieta rigorosamente povera di sale.

Non modifichi di propria iniziativa la posologia prescritta.

Se ritiene che l’azione del medicamento sia troppo debole o troppo forte, ne parli con il suo medico o

con il suo farmacista.

Quali effetti collaterali può avere Esidrex?

Con l’assunzione di Esidrex possono manifestarsi gli effetti collaterali indicati di seguito.

Informi immediatamente il medico se si manifesta uno dei seguenti effetti collaterali:

·Eruzione sulla pelle con o senza difficoltà respiratorie (possibili sintomi di una reazione di

ipersensibilità)

·Eruzione sulla pelle del viso, dolori articolari, disturbi muscolari, febbre (possibili sintomi di lupus

eritematoso)

·Eruzione sulla pelle, arrossamento cutaneo, formazione di vesciche su labbra, occhi o bocca, pelle

che si squama, febbre (possibili sintomi di una necrolisi epidermica tossica, eritema multiforme)

·Eruzione sulla pelle, macchie viola, febbre, prurito (possibili sintomi di una vasculite necrotizzante)

·Stanchezza insolita o senso di debolezza, crampi muscolari, battito cardiaco irregolare (possibili

sintomi di carenza di potassio)

·Stanchezza insolita, disorientamento, scosse muscolari e crampi muscolari, respiro affannoso

(possibili sintomi di carenza di sodio)

·Disorientamento, stanchezza, scosse muscolari e crampi muscolari, respirazione accelerata (possibili

sintomi di carenza di cloruro)

·Disturbi gastrointestinali, come nausea, vomito, stitichezza, dolori addominali, minzione frequente,

sete, debolezza muscolare e scosse muscolari (possibili sintomi di un elevato livello di calcio nel

sangue)

·Forti dolori all’addome superiore (possibile sintomo di una pancreatite)

·Vomito o diarrea gravi o persistenti

·Battito cardiaco irregolare (possibile sintomo di un disturbo del ritmo cardiaco)

·Macchie viola (possibile sintomo di porpora trombocitopenica)

·Febbre, mal di gola, infezioni frequenti (possibili sintomi di agranulocitosi)

·Febbre, mal di gola o ulcere nella bocca a causa di infezioni (possibili sintomi di leucopenia)

·Debolezza, ematomi e infezioni frequenti (possibili sintomi di pancitopenia, mielosoppressione)

·Pallore, stanchezza, dispnea, urine scure (possibili sintomi di anemia emolitica)

·Forte riduzione dell’escrezione di urina (possibile sintomo di un disturbo della funzione renale o di

insufficienza renale)

·Diminuzione della capacità visiva con o senza dolori oculari a causa di un aumento della pressione

interna dell’occhio (possibile sintomo di un glaucoma ad angolo chiuso)

I seguenti effetti collaterali gravi si manifestano con l’assunzione di Esidrex molto frequentemente

(in più di 1 paziente su 10):

Durante l’assunzione di Esidrex, si sono osservati molto spesso (in più di 1 paziente su 10) casi di

carenza di potassio (soprattutto a dosaggi elevati) e un aumento del livello dei lipidi nel sangue.

Si verificano spesso (in più di 1 paziente su 100) casi di carenza di sodio e magnesio, aumento del

livello di acido urico nel sangue, diminuzione dell’appetito, vertigini nell’alzarsi in piedi

rapidamente, leggera nausea, vomito, orticaria e altri tipi di eruzioni cutanee, inclusi gli arrossamenti

della pelle (a volte associati a prurito), e disfunzione erettile.

Con l’assunzione di Esidrex si sono verificati raramente (in più di 1 paziente su 10’000) anche casi di

carenza di piastrine nel sangue (a volte associata a emorragie capillari della pelle), aumento del

livello di calcio nel sangue, aumento della concentrazione di glucosio nel sangue, escrezione di

glucosio nelle urine, peggioramento del metabolismo nei soggetti diabetici, disturbi del sonno, mal di

testa, stordimento, depressione, alterazioni della sensibilità cutanea (“formicolio”), disturbi

dell’acuità visiva (in particolare durante le prime settimane di trattamento), disturbi del ritmo

cardiaco, dolori addominali, stitichezza, diarrea, ostruzione delle vie biliari o ittero e ipersensibilità

alla luce.

Molto raramente (in meno di 1 paziente su 10’000) si sono verificati casi di carenza di globuli

bianchi, insufficienza midollare e anemia (anemia emolitica), reazioni di ipersensibilità,

infiammazioni dei vasi sanguigni con distruzione delle pareti dei vasi, disturbi respiratori (incluse

infiammazioni del polmone e raccolte di liquido nel polmone), pancreatiti, formazione di bolle e

desquamazione della pelle o eruzioni cutanee acute (lupus eritematoso).

Si sono inoltre osservati casi, con frequenza sconosciuta, di insufficienza renale acuta, disturbi della

funzione renale, anemia (anemia aplastica), malattie infiammatorie della pelle e delle mucose, febbre,

spasmi muscolari, senso di debolezza, miopia acuta e glaucoma ad angolo chiuso.

Se osserva effetti collaterali qui non descritti, informi il suo medico o il suo farmacista.

Durante la terapia con Esidrex, prenda altri medicamenti soltanto col consenso del suo medico.

Di che altro occorre tener conto?

I medicamenti devono essere conservati fuori dalla portata dei bambini.

Proteggere dall'umidità e dalla luce e conservare a temperatura ambiente (15-25 °C) nella confezione

originale.

Il medicamento non deve essere utilizzato oltre la data indicata con «EXP» sulla confezione.

Il medico o il farmacista, che sono in possesso di una documentazione professionale dettagliata,

possono darle ulteriori informazioni.

Cosa contiene Esidrex?

Una compressa con scanalatura contiene 25 mg di idroclorotiazide.

Numero dell'omologazione

24958 (Swissmedic).

Dove è ottenibile Esidrex? Quali confezioni sono disponibili?

In farmacia dietro presentazione della prescrizione medica.

Confezioni da 100 compresse.

Titolare dell’omologazione

Medius AG, 4132 Muttenz

Questo foglietto illustrativo è stato controllato l'ultima volta nel novembre 2014 dall'autorità

competente in materia di medicamenti (Swissmedic).