Duphalac

Informazioni principali

  • Nome commerciale:
  • Duphalac Sirup
  • Forma farmaceutica:
  • Sirup
  • Composizione:
  • lactulosum 10.01 g, ad solutionem pro da 15 ml.
  • Utilizzare per:
  • Esseri umani
  • Tipo di medicina:
  • Farmaco biologico

Documenti

  • per i professionisti:
  • Il foglio illustrativo per questo prodotto non è al momento disponibile, é possibile inviare una richiesta al nostro Servizio Clienti ed essere avvisati nel momento in cui è disponibile sulla nostra piattaforma.


    Richiedi il foglio illustrativo per i professionisti.

Localizzazione

  • Disponibile in:
  • Duphalac Sirup
    Svizzera
  • Lingua:
  • italiano

Informazioni terapeutiche

  • Gruppo terapeutico:
  • Synthetika
  • Area terapeutica:
  • Laxans

Altre informazioni

Status

  • Fonte:
  • Swissmedic - Swiss Agency for Therapeutic Products
  • Numero dell'autorizzazione:
  • 32894
  • Data dell'autorizzazione:
  • 12-08-1969
  • Ultimo aggiornamento:
  • 19-10-2018

Foglio illustrativo: composizione, posologia, indicazioni, interazioni, gravidanza, allattamento, effetti indesiderati, controindicazioni

Patienteninformation

Informazione destinata ai pazienti

Legga attentamente il foglietto illustrativo che contiene importanti informazioni.

Questo medicamento le è stato prescritto dal suo medico o le è stato consegnato senza prescrizione

medica in farmacia o in drogheria. Per ottenere il maggior beneficio, usi il medicamento

conformemente al foglietto illustrativo o segua le indicazioni del suo medico, del suo farmacista o

del suo droghiere.

Conservi il foglietto illustrativo per poterlo rileggere all’occorrenza.

DUPHALAC

Che cos’è Duphalac e quando si usa?

Duphalac contiene il principio attivo lattulosio, uno zucchero che non esiste in natura.

Poiché l’organismo non lo digerisce né lo assorbe, Duphalac rimane nell’intestino e raggiunge il

colon senza subire modificazioni. Per azione della flora intestinale, provoca un aumento dell’acidità

nel colon, stimolandone l’attività. In questo modo si ha una maggior ritenzione idrica a livello del

colon, con conseguente rammollimento delle feci e maggiore facilità di evacuazione. Risulta infine

impedito il passaggio in circolo di determinate sostanze tossiche contenute nelle feci, che sono quindi

eliminate con l’evacuazione.

Duphalac è indicato in caso di stitichezza, vale a dire difficoltà di evacuazione intestinale. Tali

difficoltà si possono manifestare in due modi: con la mancata evacuazione o sotto forma di feci dure

e di volume ridotto. Duphalac favorisce una migliore evacuazione. Si consiglia inoltre di modificare

le proprie abitudini quotidiane. Di seguito troverà alcuni consigli pratici destinati ad aiutarla in

quest’intento.

Agendo come sostanza prebiotica, il lattulosio favorisce la crescita di batteri benefici (quali i

bifidobatteri e il lactobacillus), mentre contrasta la proliferazione di batteri potenzialmente patogeni

(quali il clostridio e l’escherichia coli).

In questo modo si può ottenere un più favorevole equilibrio della flora intestinale.

Il medico può prescrivere Duphalac anche per malattie diverse dalla stitichezza, in particolare per

determinate malattie epatiche.

Di che cosa occorre inoltre tener conto durante il trattamento?

I consigli che seguono la aiuteranno a modificare o correggere le cattive abitudini che spesso sono

all’origine della stitichezza:

1.Faccia regolarmente dell’esercizio fisico.

2.Beva a sufficienza, vale a dire almeno 1,5 litri d’acqua al giorno.

3.Non salti mai i pasti e non incominci una dieta prima che il suo intestino abbia ripreso a funzionare

regolarmente.

4.Incominci la giornata con una buona colazione: pane integrale, frutta, caffè (non tè forte), yogurt.

5.Non ignori lo stimolo ad evacuare.

6.Non assuma lassativi per periodi prolungati senza consultare il medico.

7.Mangi di preferenza frutta non sbucciata, verdura cruda, noci, fichi, prugne secche, pane integrale,

pane di segale, siero di latte, yogurt.

8.Mangi con calma e mastichi con cura ogni boccone.

9.Eviti il pane tostato, il pane bianco, le fette biscottate, il tè forte, le banane, il riso bianco, le uova

sode.

Per i diabetici:

15 ml di Duphalac sciroppo contengono al massimo 2,55 g di carboidrati assorbibili, cioè 10,7 kcal o

45 kjoules, corrispondenti a 0,255 unità pane.

I diabetici possono dunque prendere Duphalac alla posologia abituale.

Quando non si può usare Duphalac?

In caso di ipersensibilità al principio attivo o a uno dei costituenti del prodotto.

Le persone a cui il medico ha prescritto una dieta senza galattosio o senza lattosio non devono

prendere Duphalac.

Duphalac non deve essere usato qualora ci si trovi in presenza non solo di una semplice stitichezza

ma di un’ostruzione intestinale o lacerazione oppure qualora sussista il rischio di lacerazione del

tratto gastrointestinale. In caso di dubbio consulti il medico.

Quando è richiesta prudenza nella somministrazione di Duphalac?

Se, dopo alcuni giorni, costata che le sue feci sono troppo liquide basta ridurre le dosi consigliate.

A titolo precauzionale, nei bambini sotto i 6 anni i lassativi possono essere usati solo dopo aver

consultato il medico. L’uso di lassativi nei bambini deve essere limitato solo a casi eccezionali e

sotto stretto controllo medico.

I pazienti con la rara intolleranza ereditaria al galattosio, carenza di Lapp lattasi, intolleranza al

fruttosio o malassorbimento di glucosio-galattosio non devono assumere Duphalac.

L’assunzione cronica senza aggiustamento del dosaggio e l’abuso possono causare diarrea e disordini

dell’equilibrio idrico ed elettrolitico.

Consulti il medico prima dell’inizio del trattamento se soffre di disturbi addominali dolorosi di

origine sconosciuta, in modo che questi sintomi siano chiariti.

Informi il suo medico, il suo farmacista o il suo droghiere nel caso in cui:

·osservi dopo parecchi giorni che l’effetto del farmaco è insufficiente, potrebbe essere necessario

regolare la dose.

·soffra di intolleranza al lattosio

·soffra di altre malattie,

·soffra di allergie o

·assuma o applichi esternamente altri medicamenti (anche acquistati di sua iniziativa)!

Si può somministrare Duphalac durante la gravidanza o l’allattamento?

Se impiegato correttamente, il prodotto può essere assunto durante la gravidanza e l’allattamento.

A titolo precauzionale, durante la gravidanza e l’allattamento è consigliabile evitare l’assunzione di

medicamenti ove possibile oppure consultare il medico, il farmacista o il droghiere.

Come usare Duphalac?

La posologia di Duphalac dipende dall’età, dalla gravità e anche dalla durata della stitichezza.

Duphalac può essere assunto puro o diluito in una bevanda calda o fredda.

La singola dose deve essere ingerita subito e non essere tenuta a lungo in bocca.

In caso di un’unica assunzione giornaliera, la dose deve essere assunta alla stessa ora, ad esempio

durante la colazione.

Stitichezza

Duphalac può essere assunto come dose singola giornaliera o in due dosi distinte.

La dose iniziale può essere modificata secondo le esigenze individuali una volta raggiunto il risultato

desiderato con il trattamento. Ci possono volere alcuni giorni (2-3) prima che il trattamento inizi a

fare effetto. Qualora l’effetto sia troppo marcato (feci troppo liquide o troppo abbondanti), occorre

ridurre la dose giornaliera, aumentandola invece se l’effetto è troppo blando.

La tabella che segue indica chiaramente le dosi di Duphalac da prendere:

Dose iniziale/ giorno (dal 1° al 3°

giorno)

Uso prolungato

Adulti e adolescenti dai 14 anni in

15 - 45 ml

10 - 25 ml

Bambini (7-14 anni)

15 ml

10 ml

Bambini (1-6 anni)

5 - 10 ml

5 - 10 ml

Bambini fino a 1 anno

≤ 5 ml

≤ 5 ml

Il bicchierino dosatore allegato alla confezione, che può contenere da 2,5 ml a 30 ml di sciroppo,

permette di misurare la dose esatta.

Si attenga alla posologia indicata nel foglietto illustrativo o prescritta dal suo medico. Se ritiene che

l’azione del medicamento sia troppo debole o troppo forte ne parli al suo medico, al suo farmacista o

al suo droghiere.

Quali effetti collaterali può avere Duphalac?

Con l’assunzione di Duphalac possono manifestarsi i seguenti effetti collaterali:

Soprattutto all’inizio del trattamento si può manifestare un meteorismo passeggero che non deve

essere motivo di preoccupazione, poiché indica che Duphalac sta facendo effetto.

Durante il trattamento si possono manifestare disturbi digestivi come dolori addominali, nausea,

vomito e, in caso di dosi eccessivamente elevate, diarrea e disordini dell’equilibrio idrico ed

elettrolitico.

Se osserva effetti collaterali qui non descritti, dovrebbe informare il suo medico, il suo farmacista o il

suo droghiere.

Di che altro occorre tener conto?

Il medicamento non dev’essere utilizzato oltre la data indicata con «EXP» sul contenitore.

Conservazione a temperatura ambiente (15 - 25°C); non congelare lo sciroppo e proteggere del sole.

Conservare i medicamenti fuori dalla portata dei bambini.

Il medico, il farmacista o il droghiere, che sono in possesso di un’informazione professionale

dettagliata, possono darle ulteriori informazioni.

Cosa contiene Duphalac?

Principio attivo

15 ml di Duphalac sciroppo contengono 10,01 g di lattulosio.

Sostanze ausiliarie

Nessuna; potrebbero però essere presenti solfito e di altri zuccheri come lattosio, galattosio, e

fruttosio.

Numero dell’omologazione

32’894 (Swissmedic)

Dove è ottenibile Duphalac? Quali confezioni sono disponibili?

In farmacia e in drogheria, senza prescrizione medica.

Duphalac, sciroppo in flaconi: 200 ml, 500 ml e confezione multipla 12 x 500 ml

Titolare dell’omologazione

BGP Products GmbH, 6341 Baar

Questo foglietto illustrativo è stato controllato l’ultima volta nel giugno 2018 dall’autorità

competente in materia di medicamenti (Swissmedic).

[Version 205 I]