Daonil

Informazioni principali

  • Nome commerciale:
  • Daonil compresse
  • Forma farmaceutica:
  • compresse
  • Composizione:
  • glibenclamidum 5 mg, excipiens pro compresso.
  • Utilizzare per:
  • Esseri umani
  • Tipo di medicina:
  • Farmaco biologico

Documenti

  • per i professionisti:
  • Il foglio illustrativo per questo prodotto non è al momento disponibile, é possibile inviare una richiesta al nostro Servizio Clienti ed essere avvisati nel momento in cui è disponibile sulla nostra piattaforma.


    Richiedi il foglio illustrativo per i professionisti.

Localizzazione

  • Disponibile in:
  • Daonil compresse
    Svizzera
  • Lingua:
  • italiano

Informazioni terapeutiche

  • Gruppo terapeutico:
  • Synthetika
  • Area terapeutica:
  • Il diabete orale

Altre informazioni

Status

  • Fonte:
  • Swissmedic - Swiss Agency for Therapeutic Products
  • Numero dell'autorizzazione:
  • 35402
  • Data dell'autorizzazione:
  • 05-01-1970
  • Ultimo aggiornamento:
  • 19-10-2018

Foglio illustrativo: composizione, posologia, indicazioni, interazioni, gravidanza, allattamento, effetti indesiderati, controindicazioni

Patienteninformation

Daonil®

Sanofi-Aventis (Suisse) SA

Che cos’è Daonil e quando si usa?

Daonil contiene come principio attivo la glibenclamide. Svolge un'azione ipoglicemizzante (sulla

regolazione della secrezione insulinica) e serve quindi per il trattamento del diabete mellito in

persone il cui pancreas produce autonomamente insulina, ma in quantità insufficienti (il cosiddetto

diabete di tipo 2) e il cui livello glicemico non riesce a essere regolato soddisfacentemente solo con

la dieta, l'attività fisica e una riduzione del peso corporeo. Daonil può essere impiegato solo dietro

prescrizione medica.

Di che cosa occorre inoltre tener conto durante il trattamento?

Il diabete mellito può essere curato correttamente solo se si attiene scrupolosamente alla dieta

concordata con il suo medico o con il centro diabetologico. Una dieta appropriata rappresenta la

principale misura terapeutica per il diabete mellito. È un errore pensare che, assumendo medicamenti

ipoglicemizzanti si possa prestare minore attenzione alla dieta. Se è in sovrappeso, è assolutamente

indispensabile ridurre l'apporto calorico alimentare, in modo da perdere peso.

Quando non si può assumere Daonil?

Daonil non deve essere preso da pazienti diabetici

·Il cui pancreas non può più produrre insulina, come avviene specialmente quando il diabete si

sviluppa in età infantile o giovanile (il cosiddetto Diabete di Tipo 1),

·Nel diabete instabile con frequenti e seri scompensi metabolici (specialmente in casi d'iperglicemia

accompagnati da odore acetonico nell'alito, presenza di corpi chetonici nelle urine, oppure riduzione

dello stato di coscienza, fino alla perdita dei sensi),

·Alla presenza di gravi disturbi della funzione del fegato, dei reni o delle ghiandole surrenali,

·Alla presenza d'ipersensibilità al principio attivo, la glibenclamide, o ad altri componenti delle

compresse,

·Durante la gravidanza e l'allattamento,

·In caso di trattamento concomitante con Tracleer (medicina il cui principio attivo è il bosentan),

utilizzato in trattamento dell'ipertonia polmonare (ipertensione arteriosa polmonare).

Il suo medico sa che cosa fare in questi casi.

Quando è richiesta prudenza nella somministrazione di Daonil?

La somministrazione di glibenclamide è associata a un aumento del rischio di mortalità

cardiovascolare, soprattutto nei pazienti colpiti da malattie delle coronarie.

Prima di raggiungere un controllo ottimale (all'inizio del trattamento, in caso di cambiamento di

medicamenti), nel caso di assunzione discontinua o di pasti irregolari sussiste un rischio aumentato di

ipoglicemia. Pertanto, questo medicamento può ridurre la capacità di reazione, la capacità di

condurre un veicolo e la capacità di utilizzare attrezzi o macchine.

L'innalzamento della glicemia provocato da condizioni di stress (infezioni, interventi chirurgici) può

richiedere il provvisorio passaggio all'insulina.

Le persone che presentano reazioni allergiche ad altri sulfamidici possono sviluppare una reazione

allergica anche nei confronti di Daonil.

Il rischio di anemia emolitica può aumentare nelle persone che soffrono di un deficit di G6PD (tipo

di anemia) durante l'assunzione di Daonil. Spetta al medico prendere in considerazione l'ipotesi di un

trattamento alternativo.

L'assunzione contemporanea di altri medicamenti può potenziare o ridurre l'azione ipoglicemizzante

di Daonil.

Tra medicamenti che possono potenziare l'effetto di Daonil, fanno parte, accanto ad altri

antidiabetici, anche determinati medicamenti per il trattamento dell'ipertensione, delle malattie

infettive, della depressione e della febbre/dei dolori. Tra medicamenti che possono ridurre l'effetto di

Daonil, fanno parte determinati ormoni (ad es. contraccettivi orali), i corticosteroidi, determinati

trattamenti contro l'AIDS, l'asma o le allergie e determinati neurolettici e diuretici.

Determinati medicamenti antipertensivi (ad es. betabloccanti) possono pregiudicare il

riconoscimento dei segni di allarme di un'ipoglicemia.

Alcuni medicamenti, ma anche l'assunzione di bevande alcoliche, possono causare sia

l'innalzamento, sia l'abbassamento della glicemia.

Daonil può aumentare la concentrazione plasmatica della ciclosporine, aumentando la sua tossicità.

Si raccomanda il controllo medico. È competenza del medico aggiustare la dose di ciclosporine.

Chieda sempre informazioni sulle interazioni dei medicamenti che vengono prescritti o che compra

di sua iniziativa in farmacia.

Informi il suo medico o il suo farmacista se

·soffre di altre malattie,

·è allergico o

·assume o applica esternamente altri medicamenti (anche acquistati di sua iniziativa!).

Si può assumere Daonil durante la gravidanza o l’allattamento?

Daonil non deve essere assunto durante la gravidanza, perché non si possono escludere effetti

collaterali sul feto. I principi attivi di tipo glibenclamide possono passare nel latte materno, pertanto

anche durante l'allattamento non si deve assumere Daonil.

Se desidera una gravidanza, è opportuno rivolgersi per tempo al medico curante per stabilire come

proseguire il trattamento del diabete.

In caso di una gravidanza durante il trattamento con Daonil, informi subito il suo medico.

Come usare Daonil?

Il medico stabilisce la posologia più adeguata in base ai risultati di periodiche analisi metaboliche

(glicemia e glicosuria); generalmente si inizia con una dose bassa pari a (½-)compressa di Daonil.

Dosi giornaliere fino a 2 compresse di Daonil vanno generalmente assunte la mattina, prima di fare

colazione. Se necessario, la dose quotidiana può essere aumentata sotto controllo medico, fino a 3 (in

casi eccezionali 4) compresse di Daonil. La terza compressa va assunta prima di cena (oppure, la

terza compressa prima di pranzo e la quarta prima di cena). Inghiottire la compressa senza masticarla

con abbondante liquido (½-1 bicchiere d'acqua). È indispensabile assumere Daonil agli orari

prescritti dal medico. Se ha dimenticato di assumere una compressa, non cerchi di compensare la

dimenticanza assumendo un numero maggiore di compresse. Assuma la compressa successiva

all'orario consueto.

Se ha ingerito una dose troppo alta o una dose di troppo di Daonil, informi immediatamente un

medico.

Non modifichi di sua iniziativa la posologia prescritta. Se ritiene che l'azione del medicamento sia

troppo debole o troppo forte ne parli al suo medico o al suo farmacista.

Quali effetti collaterali può avere Daonil?

In seguito all'assunzione di Daonil, possono comparire i seguenti effetti collaterali: la comparsa di

un'ipoglicemia è frequente e pericolosa nei casi peggiori. Può essere dovuta a un'assunzione troppo

elevata del medicamento, all'aver saltato un pasto, a sforzi fisici inconsueti o all'interazione con altri

medicamenti. Di solito, l'ipoglicemia si manifesta con i seguenti segnali d'allarme: sudorazione,

sensazione di fame, tremori, palpitazioni, mal di testa, disturbi del comportamento, irritabilità,

aggressività, confusione mentale, stordimento, disturbi del sonno. In assenza di terapia, un forte calo

glicemico può provocare disturbi del linguaggio e della vista, manifestazioni di paralisi o disturbi

della sensibilità e perdita dei sensi.

Al comparire dei primi segni, assuma del destrosio o qualche zolletta di zucchero (2-4). Se i sintomi

non spariscono immediatamente, informi subito il suo medico. Con dolcificanti artificiali non si

riesce a gestire uno stato d'ipoglicemia.

All'inizio della terapia possono comparire temporaneamente disturbi della vista.

Occasionalmente si manifestano disturbi gastro-intestinali (ad es. nausea, vomito, mal di stomaco,

diarrea) e reazioni d'ipersensibilità allergica (ad es. eruzioni cutanee, prurito; in alcuni casi anche

gravi, con dispnea e reazioni che portano allo shock, ipersensibilità alla luce). Le alterazioni del

quadro ematico (ad es. diminuzione del numero delle piastrine, dei globuli bianchi e dei globuli

rossi) e della funzione epatica (ad es. ittero, epatite, stasi biliare) sono rare, ma possono essere gravi.

Molto rare sono le infiammazioni dei vasi sanguigni.

Daonil può anche spesso portare ad un aumento di peso.

Informi il suo medico o il suo farmacista se nota la comparsa dei sintomi sopra descritti o anche di

effetti collaterali qui non descritti.

Di che altro occorre tener conto?

Per raggiungere una buona condizione metabolica è necessario che si attenga scrupolosamente al

programma terapeutico, al regime alimentare e di esercizio fisico prescrittole dal suo medico.

Durante la terapia con Daonil, eviti di assumere sostanze alcoliche. Si sottoponga con regolarità ai

controlli metabolici prescritti dal suo medico. Se durante la cura con Daonil è colpito ad altre

malattie, si rivolga immediatamente al suo medico curante, soprattutto alla presenza di vomito e di

una riduzione del consumo alimentare. Nell'eventualità di un ricovero ospedaliero o di una malattia

contratta in vacanza, informi del suo diabete mellito il medico che la prende in cura.

Il medicamento va conservato a temperatura ambiente (15-25 °C) e fuori dalla portata dei bambini.

Il medicamento non dev'essere utilizzato oltre la data indicata con «EXP» sulla confezione.

Il medico o il farmacista, che sono in possesso di una documentazione professionale dettagliata,

possono darle ulteriori informazioni.

Cosa contiene Daonil?

1 compressa di Daonil contiene come principio attivo 5 mg di glibenclamide e eccipienti compreso il

lattosio.

Numero dell’omologazione

35402 (Swissmedic).

Dov’è ottenibile Daonil? Quali confezioni sono disponibili?

In farmacia, solo dietro presentazione della prescrizione medica.

Daonil: confezioni da 30 e da 100 compresse (con scanalatura divisoria).

Titolare dell’omologazione

sanofi-aventis (svizzera) sa, 1214 Vernier/GE.

Questo foglietto illustrativo è stato controllato l'ultima volta nel aprile 2017 dall'autorità competente

in materia di medicamenti (Swissmedic).