Compo Oidio Stop (Importazione parallela)

Informazioni principali

  • Nome commerciale:
  • Compo Oidio Stop (Importazione parallela)
  • Forma farmaceutica:
  • EC concentrato emulsionato
  • Utilizzare per:
  • Piante
  • Tipo di medicina:
  • Agrochimico

Documenti

  • per i professionisti:
  • Il foglio illustrativo per questo prodotto non è al momento disponibile, é possibile inviare una richiesta al nostro Servizio Clienti ed essere avvisati nel momento in cui è disponibile sulla nostra piattaforma.


    Richiedi il foglio illustrativo per i professionisti.

Localizzazione

  • Disponibile in:
  • Compo Oidio Stop (Importazione parallela)
    Svizzera
  • Lingua:
  • italiano

Informazioni terapeutiche

  • Gruppo terapeutico:
  • Fungicida

Altre informazioni

Status

  • Fonte:
  • UFAG - Ufficio federale dell'agricoltura. OFAG - Office fédéral de l'agriculture. BLW - Bundesamt für Landwirtschaft.
  • Numero dell'autorizzazione:
  • I-3753
  • Ultimo aggiornamento:
  • 18-11-2018

Foglio illustrativo: composizione, posologia, indicazioni, interazioni, gravidanza, allattamento, effetti indesiderati, controindicazioni

Denominazione commerciale: Compo Oidio Stop

(Importazione parallela)

Elenco dei prodotti fitosanitari (stato: 06.11.2018)

Autorizzazione revocata: Termine per la svendita: 31.05.2018, Termine per l'utilizzo: 31.05.2019

Categoria di prodotti:

Titolare dell'autorizzazione

all'estero:

Numero federale di

omologazione:

Fungicida

Syngenta Crop Protection S.P.A.

I-3753

Principio:

Tenore:

Codice di formulazione:

Principio attivo:

Penconazolo

10.2 % 100 g/l

EC concentrato emulsionato

Applicazioni

A

Coltura

Agente

patogeno/Efficacia

Dosaggio

Restrizioni

B Fragola

Oidio della fragola

Concentrazione: 0.025 %

Dose: 0.25 l/ha

Termine d'attesa: 3 Settimane

1, 2, 3

B Specie di ribes

Oidio delle varietà di

ribes

Concentrazione: 0.025 %

Dose: 0.25 l/ha

Termine d'attesa: 3 Settimane

Applicazione: Durante la fioritura.

2, 4, 5

O Frutta a granelli

Oidio del cotogno

Oidio della mela/pera

Concentrazione: 0.012 %

Dose: 0.2 l/ha

Termine d'attesa: 3 Settimane

Applicazione: Dal germogliamento al

più tardi entro fine luglio.

2, 5, 6, 7, 8

W Vite

Escoriosi della vite

Marciume nero

Rossore parassitario

Concentrazione: 0.025 %

Dose: 0.4 l/ha

Applicazione: Trattamenti prima e

dopo la fioritura al più tardi entro metà

agosto.

2, 9, 10, 11

W Vite

Oidio della vite

Concentrazione: 0.025 %

Dose: 0.4 l/ha

Applicazione: Trattamenti prima e

dopo la fioritura al più tardi entro metà

agosto.

2, 10, 11, 12

A

Coltura

Agente

patogeno/Efficacia

Dosaggio

Restrizioni

G Cucurbitacee

Oidio delle

Cucurbitacee

Dose: 0.25 l/ha

Termine d'attesa: 3 Giorni

2, 13

G Pomodori

Oidio delle solanceae

Concentrazione: 0.025 %

Termine d'attesa: 3 Giorni

2, 13

Tabacco

Oidio del tabacco

Dose: 0.375 l/ha

Termine d'attesa: 7 Giorni

2, 14

Alberi e arbusti (al di

fuori della foresta)

Oidio (diverse specie)

su piante ornamentali

Concentrazione: 0.025 - 0.05 %

2, 5, 15, 16

Colture da fiore e

piante verdi

Rose

Oidio (diverse specie)

su piante ornamentali

Concentrazione: 0.025 - 0.05 %

2, 3, 8

Restrizioni e osservazioni:

La dose indicata si riferisce allo stadio "piena fioritura fino all'inizio dell'arrossamento dei

frutticini", 4 piante/m², trattamento con una quantità standard di poltiglia di 1000 l/ha.

Durante la preparazione della poltiglia: Indossare guanti di protezione + indumenti protettivi +

occhiali di protezione o una visiera.

SPa 1: Per evitare l'insorgenza di resistenza al massimo 4 trattamenti per anno e coltura con

prodotti del gruppo di principi attivi FRAC G1 (inibitori della sintesi degli steroli; ISS).

La dose indicata si riferisce allo stadio "allegagione (50 - 90% delle infiorescenze hanno frutti

visibili)", trattamento con una quantità standard di poltiglia di 1000 l/ha.

SPa 1: Per evitare l'insorgenza di resistenza al massimo 4 trattamenti per particella e anno con

prodotti del gruppo di principi attivi FRAC G1 (inibitori della sintesi degli steroli; ISS).

La dose indicata si riferisce a un volume di alberi di 10'000 m³/ha.

Soltanto in combinazione con 0.015% di Slick e 0.1% di Malvin WG o con 0.015% di Slick e

0.03% di Delan WG.

SPe 3: per la protezione di artropodi non target dagli effetti della deriva rispettare una zona

tampone non trattata di 6 m dai biotopi in virtù degli art. 18a e 18b LNP. Tale distanza può essere

ridotta attuando misure di riduzione della deriva secondo le istruzioni dell'UFAG.

Solo in combinazione con 0.1% di Folpet 80%.

10.La dose indicata si riferisce allo stadio BBCH 71-81 (J-M, dopo la fioritura), trattamento con una

quantità-referenza di poltiglia di 1600 l/ha (base per il calcolo), oppure a un volume fogliare di

4'500 m³/ha.

11.SPa 1: Per evitare l'insorgenza di resistenza al massimo 3 trattamenti per particella e anno con

prodotti del gruppo di principi attivi FRAC G1 (inibitori della sintesi degli steroli; ISS).

12.Anche per applicazione per via aerea.

13.SPa 1: Per evitare l'insorgenza di resistenza al massimo 4 trattamenti per coltura con prodotti del

gruppo di principi attivi FRAC G1 (inibitori della sintesi degli steroli; ISS).

14.SPa 1: Per evitare l'insorgenza di resistenza al massimo 3 trattamenti per coltura con prodotti del

gruppo di principi attivi FRAC G1 (inibitori della sintesi degli steroli; ISS).

15.SPe 3: per proteggere organismi acquatici dagli effetti della deriva rispettare una zona tampone

non trattata di 20 m dalle acque superficiali. Tale distanza può essere ridotta attuando misure di

riduzione della deriva secondo le istruzioni dell'UFAG.

16.SPe 3: per la protezione di artropodi non target dagli effetti della deriva rispettare una zona

tampone non trattata di 20 m dai biotopi in virtù degli art. 18a e 18b LNP. Tale distanza può essere

ridotta attuando misure di riduzione della deriva secondo le istruzioni dell'UFAG.

Caratterizzazione di pericolo:

Si applicano la classificazione e la caratterizzazione dell’etichetta originale estera..

Ulteriori simboli di pericolo svizzeri:

SP 1 Non contaminare l'acqua con il prodotto o il suo imballaggio.

SPe 2 Onde proteggere le acque sotterranee evitare i trattamenti nelle zone di protezione delle

acque sotterranee (S2).

In caso di dubbio valgono soltanto i documenti originali dell'omologazione. La menzione di un prodotto,

principio attivo o di una ditta non rappresenta alcuna raccomandazione.