CLARVISAN PVA

Informazioni principali

  • Nome commerciale:
  • CLARVISAN PVA
  • Utilizzare per:
  • Esseri umani
  • Tipo di medicina:
  • Farmaco allopatico

Documenti

Localizzazione

  • Disponibile in:
  • CLARVISAN PVA
    Italia
  • Lingua:
  • italiano

Informazioni terapeutiche

  • Area terapeutica:
  • Altri oftalmologici
  • Dettagli prodotto:
  • 023912037 - "0, 05 MG/ ML COLLIRIO, POLVERE E SOLVENTE PER SOLUZIONE" 1 FLACONE + TAPPO 7 ML CON SOLVENTE - autorizzato; 023912025 - "PVA"FLAC.LIOF.+ FL.SOLV.7 ML - revocato; 023912013 - COLL. 7 ML 0, 537% - revocato

Status

  • Fonte:
  • AIFA - Agenzia Italiana del Farmaco
  • Numero dell'autorizzazione:
  • 023912
  • Ultimo aggiornamento:
  • 23-03-2018

Foglio illustrativo: composizione, posologia, indicazioni, interazioni, gravidanza, allattamento, effetti indesiderati, controindicazioni

Foglio illustrativo: informazioni per il paziente

CLARVISAN PVA 0,05 mg/ml collirio, polvere e solvente per soluzione

Pirenossina

Legga attentamente questo foglio prima di usare questo medicinale perché contiene

importanti informazioni per lei.

Conservi questo foglio. Potrebbe aver bisogno di leggerlo di nuovo.

Se ha qualsiasi dubbio, si rivolga al medico o al farmacista.

Questo medicinale è stato prescritto soltanto per lei. Non lo dia ad altre persone, anche se i

sintomi della malattia sono uguali ai suoi, perché potrebbe essere pericoloso.

Se si manifesta un qualsiasi effetto indesiderato, compresi quelli non elencati in questo foglio,

si rivolga al medico o al farmacista. Vedere paragrafo 4.

Contenuto di questo foglio:

Cos’è CLARVISAN PVA e a cosa serve

Cosa deve sapere prima di usare CLARVISAN PVA

Come usare CLARVISAN PVA

Possibili effetti indesiderati

Come conservare CLARVISAN PVA

Contenuto della confezione e altre informazioni

1.

Cos’è CLARVISAN PVA e a cosa serve

CLARVISAN PVA contiene pirenossina, una sostanza che appartiene ad un gruppo di medicinali

per uso oculare.

Una delle conseguenze dell’invecchiamento dell’occhio è l’opacizzazione del cristallino (la lente

dell’occhio che serve per mettere a fuoco le immagini) che porta ad una malattia chiamata cataratta.

CLARVISAN PVA è utilizzato per il trattamento della cataratta in pazienti anziani.

Si rivolga al medico se non si sente meglio o se si sente peggio.

2.

Cosa deve sapere prima di usare CLARVISAN PVA

Non usi CLARVISAN PVA

se è allergico alla pirenossina ad uno qualsiasi degli altri componenti di questo medicinale

(elencati al paragrafo 6).

Avvertenze e precauzioni

Si rivolga al medico o al farmacista prima di usare CLARVISAN PVA.

CLARVISAN PVA può essere usato solamente come collirio.

Prima di usare CLARVISAN PVA, informi il medico se ha l’occhio infiammato o con ferite.

Altri medicinali e CLARVISAN PVA

Informi il medico o il farmacista se sta usando, ha recentemente usato o potrebbe usare qualsiasi

altro medicinale.

Non sono state evidenziate interazioni nell’uso contemporaneo di questo medicinale con altri

farmaci.

Documento reso disponibile da AIFA il 08/06/2017

Esula dalla competenza dell’AIFA ogni eventuale disputa concernente i diritti di proprietà industriale e la tutela brevettuale dei dati relativi all’AIC dei

medicinali e, pertanto, l’Agenzia non può essere ritenuta responsabile in alcun modo di eventuali violazioni da parte del titolare dell'autorizzazione

all'immissione in commercio (o titolare AIC).

Gravidanza e allattamento

Se è in corso una gravidanza, se sospetta o sta pianificando una gravidanza, o se sta allattando con

latte materno chieda consiglio al medico o al farmacista prima di usare questo medicinale.

Nonostante questo medicinale abbia dimostrato di non essere tossico in studi con gli animali,

se è in stato di gravidanza o sta allattando il farmaco le verrà somministrato solo sotto il

diretto controllo del medico.

Guida di veicoli e utilizzo di macchinari

CLARVISAN PVA non influenza la capacità di guidare veicoli o utilizzare macchinari.

CLARVISAN contiene benzalconio cloruro

CLARVISAN PVA contiene benzalconio cloruro che può causare irritazione agli occhi. Eviti

il contatto con lenti a contatto morbide. Tolga le lenti a contatto prima dell'applicazione di

CLARVISAN PVA e aspetti almeno 15 minuti prima di riapplicarle. E’ nota l’azione

decolorante nei confronti delle lenti a contatto morbide.

3.

Come usare CLARVISAN

Usi questo medicinale seguendo sempre esattamente le istruzioni del medico o del farmacista. Se ha

dubbi consulti il medico o il farmacista.

La dose raccomandata è 1-2 gocce di collirio per 4 volte al giorno, secondo prescrizione medica.

Istruzioni per l’uso

Se una goccia non entra nell’occhio, ripeta l’operazione.

La corretta applicazione del collirio è molto importante. Se ha qualsiasi dubbio, si rivolga la medico

o al farmacista.

Documento reso disponibile da AIFA il 08/06/2017

Esula dalla competenza dell’AIFA ogni eventuale disputa concernente i diritti di proprietà industriale e la tutela brevettuale dei dati relativi all’AIC dei

medicinali e, pertanto, l’Agenzia non può essere ritenuta responsabile in alcun modo di eventuali violazioni da parte del titolare dell'autorizzazione

all'immissione in commercio (o titolare AIC).

Se usa più CLARVISAN PVA di quanto deve

Non sono noti effetti da sovradosaggio.

Se usa il prodotto per lunghi periodi e a dosi eccessive, questo può essere pericoloso.

Pertanto, contatti immediatamente il suo medico.

Se ingerisce accidentalmente il farmaco, può essere pericoloso.

Pertanto contatti immediatamente il suo medico.

Se dimentica di usare CLARVISAN PVA

Non usi una dose doppia per compensare la dimenticanza della dose. Applichi la dose appena se ne

ricorda a meno che non sia quasi tempo per la dose successiva, nel qual caso deve tralasciare di

assumere la dose dimenticata. Quindi metta la dose successiva come al solito e continui con i tempi

normali della somministrazione.

Se interrompe il trattamento con CLARVISAN PVA

Se ha qualsiasi dubbio sull’uso di questo medicinale, si rivolga al medico o al farmacista.

4.

Possibili effetti indesiderati

Come tutti i medicinali, questo medicinale può causare effetti indesiderati sebbene non tutte le

persone li manifestano.

Non sono stati evidenziati effetti indesiderati con l’uso di questo medicinale.

Segnalazione degli effetti indesiderati

Se manifesta un qualsiasi effetto indesiderato, compresi quelli non elencati in questo foglio, si

rivolga al medico o al farmacista. Lei può inoltre segnalare gli effetti indesiderati direttamente

tramite il sistema nazionale di segnalazione all’indirizzo “

www.agenziafarmaco.gov.it/it/responsabili”

Segnalando gli effetti indesiderati lei può contribuire a fornire maggiori informazioni sulla

sicurezza di questo medicinale.

5.

Come conservare CLARVISAN PVA

Tenere questo medicinale fuori dalla vista e dalla portata dei bambini.

Non usi questo medicinale dopo la data di scadenza che è riportata sulla scatola dopo “Scadenza:”.

La data di scadenza si riferisce all’ultimo giorno di quel mese.

La data di scadenza si riferisce al prodotto in confezionamento integro, correttamente

conservato.

Non conservare a temperatura superiore ai 25°C.

Il collirio ricostituito deve essere conservato in frigorifero (2°C-8°C) per un massimo di 28

giorni.

Non getti alcun medicinale nell’acqua di scarico e nei rifiuti domestici. Chieda al farmacista come

eliminare i medicinali che non utilizza più. Questo aiuterà a proteggere l’ambiente.

6.

Contenuto della confezione e altre informazioni

Cosa contiene CLARVISAN PVA

Il principio attivo è pirenossina sodica 0,376 mg

Documento reso disponibile da AIFA il 08/06/2017

Esula dalla competenza dell’AIFA ogni eventuale disputa concernente i diritti di proprietà industriale e la tutela brevettuale dei dati relativi all’AIC dei

medicinali e, pertanto, l’Agenzia non può essere ritenuta responsabile in alcun modo di eventuali violazioni da parte del titolare dell'autorizzazione

all'immissione in commercio (o titolare AIC).

Gli altri componenti sono taurina, alcool polivinilico, acido succinico, sodio succinato

esaidrato, sodio cloruro, benzalconio cloruro, sodio edetato e acqua depurata.

Descrizione dell’aspetto di CLARVISAN PVA e contenuto della confezione

CLARVISAN PVA si presenta come un flacone di plastica con un tappo serbatoio.

Il flacone contiene un liquido di colore chiaro e trasparente (solvente), mentre il tappo

serbatoio contiene una pasticca in polvere.

Vedere la figura sopra riportata, per le istruzioni d’uso.

Dopo aver premuto il tappo e capovolto più volte il flacone, si ottiene un collirio di colore

giallo. Il prodotto è pronto per essere utilizzato.

Titolare dell’autorizzazione all’immissione in commercio

Allergan S.p.A.

Via Salvatore Quasimodo, 134/138

Roma

Produttore

Tubilux Pharma S.p.A.

Via Costarica 20/22

Pomezia (Roma)

Questo foglio illustrativo è stato aggiornato il

Documento reso disponibile da AIFA il 08/06/2017

Esula dalla competenza dell’AIFA ogni eventuale disputa concernente i diritti di proprietà industriale e la tutela brevettuale dei dati relativi all’AIC dei

medicinali e, pertanto, l’Agenzia non può essere ritenuta responsabile in alcun modo di eventuali violazioni da parte del titolare dell'autorizzazione

all'immissione in commercio (o titolare AIC).