Catapresan

Informazioni principali

  • Nome commerciale:
  • Catapresan Tabletten
  • Forma farmaceutica:
  • Tabletten
  • Composizione:
  • clonidini hydrochloridum 0.15 mg, excipiens pro compresso.
  • Utilizzare per:
  • Esseri umani
  • Tipo di medicina:
  • Farmaco biologico

Documenti

  • per i professionisti:
  • Il foglio illustrativo per questo prodotto non è al momento disponibile, é possibile inviare una richiesta al nostro Servizio Clienti ed essere avvisati nel momento in cui è disponibile sulla nostra piattaforma.


    Richiedi il foglio illustrativo per i professionisti.

Localizzazione

  • Disponibile in:
  • Catapresan Tabletten
    Svizzera
  • Lingua:
  • italiano

Informazioni terapeutiche

  • Gruppo terapeutico:
  • Synthetika
  • Area terapeutica:
  • Antihypertensivum

Altre informazioni

Status

  • Fonte:
  • Swissmedic - Swiss Agency for Therapeutic Products
  • Numero dell'autorizzazione:
  • 33148
  • Data dell'autorizzazione:
  • 04-06-1970
  • Ultimo aggiornamento:
  • 19-10-2018

Foglio illustrativo: composizione, posologia, indicazioni, interazioni, gravidanza, allattamento, effetti indesiderati, controindicazioni

Patienteninformation

Catapresan®

BOEHRINGER INGELHEIM

Che cos'è il Catapresan e quando si usa?

Il Catapresan è un medicamento contro la pressione arteriosa troppo alta (ipertensione). Il Catapresan

si può assumere soltanto su prescrizione del medico.

Di che cosa occorre inoltre tener conto durante il trattamento?

Solamente il suo medico può decidere la cessazione della terapia col Catapresan, che deve avvenire

diminuendo gradualmente la dose nello spazio di 2-4 giorni. Se si smette improvvisamente di

assumere il Catapresan possono conseguirne un rapido aumento della pressione arteriosa e/o

nervosismo, tremito, mal di testa e nausea. Riprendendo il trattamento col Catapresan questi sintomi

dovrebbero essere eliminati.

Quando non si può assumere il Catapresan?

Il Catapresan non si deve assumere in presenza di malattie del cuore con polso lento (sindrome del

nodo sinusale, blocco AV di 2° o 3° grado), come pure in caso di provata ipersensibilità al principio

attivo o ad un altro costituente del medicamento.

Quando è richiesta prudenza nella somministrazione del Catapresan?

In presenza di difunzioni dei reni, polso lento, disturbi dell'irrorazione sanguigna, malattie del cuore,

depressioni, disturbi delle vie nervose (polineuropatia) e tendenza alla stitichezza il medico adeguerà

la dose ed eventualmente la convocherà per controlli più frequenti.

Se porta lenti a contatto tenga presente che il Catapresan può diminuire la secrezione lacrimale.

Le compresse Catapresan contengono lattosio (zucchero del latte). I pazienti che soffrono di certi rari

disturbi congeniti del metabolismo degli zuccheri non devono assumere questo farmaco.

Durante il trattamento col Catapresan possono manifestarsi degli effetti indesiderati, quali p.es.

vertigini, sonnolenza e offuscamento della vista. Perciò occorre prudenza conducendo un veicolo o

utilizzando delle macchine. Se in lei si manifestano gli effetti collaterali menzionati eviti di svolgere

attività potenzialmente pericolose come condurre un veicolo o utilizzare delle macchine.

Informi il suo medico o il suo farmacista nel caso in cui soffra di altre malattie, soffra di allergie

oppure assuma o applichi esternamente altri medicamenti (anche se acquistati di sua iniziativa),

specialmente sonniferi e calmanti, medicamenti contro la depressione (antidepressivi triciclici) o

altre malattie psichiche (neurolettici), come pure certi farmaci per il cuore (anche digitalici), altri

medicamenti antiipertensivi, farmaci che aumentano l'escrezione urinaria (diuretici) ed

«antireumatici» (come acido acetilsalicilico e altri FANS = farmaci antiinfiammatori non steroidei).

Questi medicamenti, presi in concomitanza, possono modificare l'effetto del Catapresan oppure

peggiorarne la tollerabilità. Inoltre può manifestarsi una maggior sensibilità all’alcool.

Si può assumere il Catapresan durante la gravidanza o l'allattamento?

Solo il suo medico può decidere se lei può assumere il Catapresan durante la gravidanza. Il

Catapresan non dev’essere assunto durante l'allattamento. Se è incinta, prevede una gravidanza

oppure allatta ne informi il medico o il farmacista.

Come usare il Catapresan?

La posologia del Catapresan dev'essere stabilita individualmente dal medico, per cui lei deve

attenersi esattamente alla sua prescrizione e non modificare o cessare la terapia senza averlo

consultato.

Il Catapresan è destinato soltanto agli adulti.

Normalmente si inizia la terapia prendendo mezza compressa prima di coricarsi. Raramente

occorrono più di 2 compresse al giorno (prese mattina e sera).

Eventuali aumenti della dose saranno stabiliti dal medico e generalmente avverranno a intervalli di 2-

4 settimane ogni volta. Le compresse si devono deglutire senza masticarle con parecchia acqua. Non

modifichi di propria iniziativa la posologia prescritta.Se ritiene che l’azione del medicamento sia

troppo debole o troppo forte ne parli al suo medico o al suo farmacista.

Quali effetti collaterali può avere il Catapresan?

Con l’assunzione del Catapresan possono manifestarsi i seguenti effetti collaterali:

All'inizio della terapia molto frequentemente possono manifestarsi una lieve sonnolenza, vertigini

specialmente alzandosi in piedi ed anche secchezza della bocca. Di regola questi fenomeni collaterali

scompaiono proseguendo la terapia: altrimenti ne informi il suo medico.

Sono stati osservati anche i seguenti effetti collaterali: stitichezza, nausea, vomito, dolori di ventre,

inappetenza, aumento di peso, disturbi del sonno, mal di testa, svenimento, calo eccessivo della

pressione arteriosa (tra l’altro alzandosi), polso lento o rapido, insufficienza cardiaca, diminuzione

della libido (desiderio sessuale), disturbi della potenza sessuale, umore depresso, incubi, disturbi

della percezione sensoriale, idee deliranti, agitazione, confusione, stati ansiosi, delirio, reazioni di

ipersensibilità (allergie, prurito, orticaria, gonfiori tra l’altro al viso, alle labbra o alla lingua),

stanchezza, malessere, aumento transitorio della glicemia (tasso sanguigno dello zucchero),

diminuzione della secrezione lacrimale, offuscamento della vista, naso secco, caduta dei capelli,

ingrossamento delle ghiandole mammarie (nell'uomo) e disturbi dell'irrorazione sanguigna, dolori

muscolari e articolari, crampi alle gambe, pallore, febbre, modificazioni della funzionalità del fegato.

In questi casi o se osserva effetti collaterali qui non descritti dovrebbe informare il suo medico o il

suo farmacista.

Di che altro occorre tener conto?

L'effetto dell'alcool, dei sonniferi o dei calmanti può essere potenziato, specialmente all'inizio della

terapia.

Il medicamento non dev’essere conservato a più di 30 °C.

Come tutti i medicamenti, il Catapresan va conservato fuori dalla portata dei bambini.

Il medicamento non dev’essere utilizzato oltre la data indicata con «EXP» sul contenitore.

Il medico o il farmacista, che sono in possesso di documentazione professionale dettagliata, possono

darle ulteriori informazioni.

Cosa contiene il Catapresan?

1 compressa (divisibile) contiene: 150 microgrammi di clonidina cloridrato come principio attivo,

nonché lattosio monoidrato e altre sostanze ausiliarie.

Numero dell'omologazione

33148 (Swissmedic)

Dov'è ottenibile il Catapresan? Quali confezioni sono disponibili?

In farmacia dietro presentazione della prescrizione medica.

Confezioni da 100 compresse (divisibili).

Titolare dell’omologazione

Boehringer Ingelheim (Schweiz) GmbH, Basilea.

Questo foglietto illustrativo è stato controllato l'ultima volta nel luglio 2012 dall'autorità competente

in materia di medicamenti (Swissmedic).