Calcort 6 mg

Informazioni principali

  • Nome commerciale:
  • Calcort 6 mg compresse
  • Forma farmaceutica:
  • compresse
  • Composizione:
  • deflazacortum 6 mg, excipiens pro compresso.
  • Utilizzare per:
  • Esseri umani
  • Tipo di medicina:
  • Farmaco biologico

Documenti

  • per i professionisti:
  • Il foglio illustrativo per questo prodotto non è al momento disponibile, é possibile inviare una richiesta al nostro Servizio Clienti ed essere avvisati nel momento in cui è disponibile sulla nostra piattaforma.


    Richiedi il foglio illustrativo per i professionisti.

Localizzazione

  • Disponibile in:
  • Calcort 6 mg compresse
    Svizzera
  • Lingua:
  • italiano

Informazioni terapeutiche

  • Gruppo terapeutico:
  • Synthetika
  • Area terapeutica:
  • La terapia con glucocorticoidi

Altre informazioni

Status

  • Fonte:
  • Swissmedic - Swiss Agency for Therapeutic Products
  • Numero dell'autorizzazione:
  • 46595
  • Data dell'autorizzazione:
  • 14-11-1986
  • Ultimo aggiornamento:
  • 19-10-2018

Foglio illustrativo: composizione, posologia, indicazioni, interazioni, gravidanza, allattamento, effetti indesiderati, controindicazioni

Patienteninformation

Calcort®

Sanofi-Aventis (Suisse) SA

Che cos’è Calcort e quando si usa?

Calcort contiene come principio attivo il deflazacort, un corticosteroide di sintesi.

I corticosteroidi sono ormoni prodotti nell'organismo dalle cortico-surrenali, che influenzano

importanti processi vitali.

I corticosteroidi sono anche farmaci molto efficaci, che sono usati nel trattamento di molte malattie

organiche accompagnate da infiammazione e da disturbi delle difese immunitarie, poiché inibiscono

le reazioni infiammatorie e allergiche.

Se sono usati per un lungo periodo, i corticosteroidi possono provocare vari effetti collaterali.

Calcort compresse può essere utilizzato solo dietro prescrizione medica, tra l'altro nel trattamento di:

·gravi forme di allergia (asma bronchiale) o stati allergici che non rispondono ai medicinali

tradizionali;

·malattie reumatiche ad andamento acuto o cronico;

·determinate malattie della pelle;

·determinate infiammazioni della retina e dell'uvea nell'occhio;

·determinate malattie del sangue;

·determinate malattie polmonari;

·determinate malattie infiammatorie dell'intestino (morbo di Crohn, colite ulcerosa);

·determinate malattie dei reni o forme gravi di infiammazione del fegato.

Di che cosa occorre inoltre tener conto durante il trattamento?

Per ridurre gli effetti collaterali di un trattamento prolungato, vanno osservate le seguenti

raccomandazioni:

Evitare aumenti del peso corporeo (pesarsi quotidianamente, limitare il peso mediante un controllo

dell'assunzione delle calorie), limitare l'assunzione di sale e di zucchero, avere un'alimentazione ricca

di potassio (frutta e verdura, soprattutto albicocche e banane), avere un'alimentazione ricca di calcio

(latte e derivati), contenuto sufficiente di proteine nell'alimentazione (pesce, carne).

Quando non si può assumere Calcort?

Non deve assumere Calcort se soffre di allergia al deflazacort o a uno degli eccipienti contenuti nel

medicamento, se soffre di ulcera gastrica oppure d'infezioni gravi non controllabili.

In caso di uso più prolungato, che va oltre il trattamento d'urgenza, Calcort non va assunto alla

presenza delle seguenti malattie o condizioni:

·da circa 8 settimane prima a 2 settimane dopo vaccinazioni con vaccini vivi (ad es. contro la

varicella oppure il morbillo);

·alterazioni dei linfonodi dopo una vaccinazione antitubercolare;

·fragilità ossea molto elevata (osteoporosi);

·glaucoma;

·ipertensione arteriosa che risponde in maniera soltanto insufficiente ai medicamenti per la riduzione

della pressione arteriosa;

·malattie muscolari gravi.

Il suo medico sa come agire in questi casi.

Quando è richiesta prudenza nella somministrazione di Calcort?

Informi il suo medico o il suo farmacista se

·soffre di altre malattie,

·soffre di allergie o

·assume o applica esternamente altri medicinali (anche acquistati di sua iniziativa!).

Informi il suo medico se soffre in particolare delle seguente malattie:

malattie cardiovascolari (ipertensione arteriosa, insufficienza cardiaca), coaguli di sangue nelle

gambe o nei polmoni (trombosi, embolia), infarto recente; malattie del tratto gastrointestinale

(infiammazioni o ulcere dello stomaco e dell'intestino, diarrea cronica); gravi malattie del fegato o

dei reni; diabete mellito; perdita ossea (osteoporosi); disturbi psichici (instabilità dell'umore,

insonnia); epilessia; ipotiroidismo; astenia muscolare (miastenia grave); malattie con disturbi

ormonali; infezioni acute e croniche (ad es. herpes, micosi, tubercolosi); precedenti di miopatia da

corticosteroidi (fatica e talvolta dolori muscolari di origine medicamentosa derivanti dall'utilizzo di

corticoidi).Calcort può influenzare il tasso di zucchero nel sangue e quindi alterare il fabbisogno

d'insulina. Se lei o qualcuno della sua famiglia soffre di diabete, è importante che si sottoponga a

controlli periodici delle urine e del sangue.

Durante il trattamento con Calcort non deve sottoporsi a vaccinazioni. Il suo medico sa come agire in

questi casi. Gli comunichi, anche se ultimamente ha fatto viaggi in qualche paese tropicale.

Informi immediatamente il suo medico se, durante il trattamento con Calcort, compare una malattia

infettiva. Questo è importante soprattutto nel caso di bambini che si ammalano di varicella (rara negli

adulti), perché allora la varicella può avere un decorso grave. Il suo medico sa come agire in questi

casi.

Siccome l'assunzione prolungata di corticosteroidi può portare alla comparsa di malattie croniche

dell'occhio (glaucoma, cataratta) o all'insorgenza di un disturbo oculare della retina (corioretinopatia)

che porta a disturbi della visione, è possibile che durante il trattamento il suo medico le prescriva

periodicamente controlli oculistici.

Dopo un trattamento prolungato, è necessario che lei rimanga sotto controllo medico anche dopo la

sospensione di Calcort, in modo che l'eventuale ricomparsa dei disturbi sia riconosciuta e trattata in

tempo.

Poiché durante un trattamento prolungato con i corticosteroidi, le capacità reattive dell'organismo in

caso di forti e improvvise sollecitazioni (stress, sovraccarico fisico, infezioni gravi, ferite gravi o

interventi chirurgici) possono essere compromesse, il suo medico aumenterà se possibile

temporaneamente il dosaggio di Calcort prima, durante o dopo queste situazioni. Dopo un

trattamento prolungato, le reazioni del corpo alle sollecitazioni eccessive possono rimanere in alcuni

casi compromesse anche fino a un anno dalla sospensione della cura e richiedono in queste situazioni

un'assunzione preventiva di corticosteroidi! Il suo medico deciderà come procedere in questi casi.

Il medico sorveglierà il trattamento con corticosteroidi in modo particolarmente scrupoloso nelle

donne in menopausa e negli uomini anziani, a causa della maggiore predisposizione alla perdita

ossea (osteoporosi).

Informi il suo medico, anche se assume altri medicinali, quali ad esempio prodotti contro il diabete

(antidiabetici), per impedire la coagulazione del sangue (anticoagulanti), per eliminare una maggiore

quantità di sali e acqua (diuretici), contro l'insufficienza cardiaca (glicosidi digitalici), i disturbi

reumatici (antireumatici non steroidei), i tumori (aminoglutetimidi), una determinata forma di astenia

muscolare (inibitori delle colinesterasi nella miastenia), per la contraccezione («pillola»), contro la

tubercolosi (rifampicina), l'epilessia (fenitoina), gli stati d'ansia (neurolettici) e medicamenti che

contengono barbiturici.

Una somministrazione contemporanea di uno o più medicamenti sopra indicati potrebbe ridurre o

aumentare l'effetto di questi medicamenti come pure quello di Calcort. Solo il suo medico può

decidere in quale forma il trattamento con Calcort e uno di questi medicamenti vada aggiustato, e se

determinate analisi (ad es. coagulazione del sangue, glicemia) debbano essere effettuate più

frequentemente.

Questo medicamento può ridurre la capacità di reazione, la capacità di condurre un veicolo e la

capacità di utilizzare attrezzi o macchine.

Si può assumere Calcort durante la gravidanza o l’allattamento?

In caso di gravidanza in corso o pianificata, o in caso di allattamento, bisognerebbe per precauzione

astenersi il più possibile dall'uso di medicinali. È noto che le sostanze del tipo di quelle contenute in

Calcort attraversano la placenta e giungono anche nel latte materno, compromettendo così lo

sviluppo del bambino. Sarà il suo medico a decidere se è necessario somministrare Calcort durante la

gravidanza o l'allattamento.

In caso di gravidanza sospetta o confermata, deve assolutamente informare il suo medico prima di

continuare l'assunzione di Calcort. Se allatta, non può assumere Calcort, oppure deve interrompere

l'allattamento.

Come usare Calcort?

In base al tipo e alla gravità della sua malattia e a come risponde al trattamento, il suo medico

stabilirà la dose da usare e, secondo la situazione, la ridurrà o la aumenterà gradualmente. Il suo

medico deciderà, anche se il trattamento con Calcort compresse debba essere preceduto dalla

somministrazione endovenosa di un altro medicamento dello stesso tipo.

Non modifichi di sua iniziativa la posologia prescritta. Se ritiene che l'azione del medicamento sia

troppo debole o troppo forte, ne parli al suo medico o al suo farmacista.

L'assunzione di Calcort non va in nessun caso interrotta improvvisamente. Dopo la fine di un

trattamento molto lungo, questo potrebbe portare non solo a manifestazioni da disassuefazione quali

febbre, malessere, dolori muscolari e articolari, ma anche a disturbi gravi, dovuti a una disfunzione

surrenale.

Prima, durante o dopo una forte sollecitazione (stress, infezioni gravi, ferite o interventi chirurgici),

potrebbe aver bisogno di un aumento o una diminuzione della dose. Parli con il suo medico su come

procedere in questi casi.

Le compresse vanno prese, secondo la posologia prescritta dal suo medico, durante o dopo la

colazione con un po' di liquido e senza masticarle, eventualmente solo ogni due giorni; generalmente

le dosi sono da 6 mg (1 compressa da 6 mg) a 90 mg (3 compresse da 30 mg) al giorno.

Se dimentica l'assunzione di una dose di Calcort, prenda la o le compressa/e al più presto, salvo se

sia già il momento della successiva somministrazione. In questo caso, prenda soltanto la dose

prescritta e non la dose doppia, cioè la o le compressa/e dimenticata/e non viene (vengono) più

assunta(e).

Per i bambini piccoli e grandi, il medico prescriverà la dose da somministrare, basandosi più sulla

gravità della malattia che sul peso e sull'età del bambino.

Se assume Calcort per un lungo periodo, dovrebbe sempre portare con sé una tessera

d'identificazione nella quale compaiono informazioni sulla sua malattia, la dose di Calcort e anche il

nome e il numero di telefono del suo medico.

Quali effetti collaterali può avere Calcort?

In seguito all'assunzione di Calcort, possono comparire occasionalmente i seguenti effetti collaterali:

Disturbi gastrointestinali quali meteorismo, nausee o sanguinamenti, aumento dell'appetito, aumento

della sete, aumento del peso corporeo, ritenzione di liquidi nei tessuti (edemi); vertigini, mal di testa;

manifestazioni cutanee come acne, eruzioni o guarigione rallentata delle ferite; disturbi cardiaci;

ematomi; disturbi della vista; instabilità emotiva (depressione, agitazione); insonnia, nervosismo,

mestruazioni irregolari, alterazioni della distribuzione pilifera; sensazione di debolezza muscolare;

fragilità ossea, vampate di calore o arrossamento del viso; dolori alla schiena o alle costole, disturbi

della distribuzione del grasso corporeo (quale «faccia a luna piena» e cosiddetta «forma corporea a

mela»), aumento della pressione arteriosa, aumento della sudorazione, cataratta, glaucoma,

alterazioni della tolleranza al glucosio nei diabetici, diabete.

La sua suscettibilità alle infezioni e alla formazione di trombosi può aumentare.

In alcuni casi, possono comparire disturbi psichici con alterazioni dell'umore e della personalità, che

vanno dall'euforia (maggiore voglia di vivere) fino alla depressione e agli stati psicotici.

Sono stati riportati anche disturbi del sonno.

Tendinite e rottura del tendine possono avvenire. Sono stati segnalati casi rari di perdita muscolare o

di miopatia (miopatia acuta dopo la somministrazione di miorilassanti per indurre anestesia).

Possono insorgere disturbi della visione con interessamento della retina. Sono stati segnalati casi di

crisi (con sintomi quali ipertensione, sudorazione, pallore, palpitazioni cardiache, mal di testa) dovuti

a un feocromocitoma (tumore raro della ghiandola surrenale).

Nei bambini possono verificarsi ritardi nella crescita.

Ad eccezione della fragilità ossea (osteoporosi), del glaucoma, della cataratta e dei disturbi della

crescita nel bambino, gli effetti collaterali scompaiono alla sospensione del trattamento o,

continuandone la somministrazione, dopo che l'organismo si è abituato a Calcort.

Informi il suo medico se, durante l'assunzione di Calcort, osserva la comparsa di uno dei seguenti

segni o sintomi: forti dolori addominali o forte aumento della circonferenza addominale, alterazione

del colore delle feci, aumento della sete o dello stimolo a urinare, rapido aumento del peso corporeo

(più di 2-3 kg in una settimana), aumento della tendenza al sanguinamento, dolori agli occhi, disturbi

della respirazione o dolori alle gambe.

Informi il suo medico o il suo farmacista anche se compaiano effetti collaterali qui non descritti.

Di che altro occorre tener conto?

Le compresse devono essere conservate a temperatura ambiente (15-25 °C) e fuori dalla portata dei

bambini.

Il medicamento non dev'essere utilizzato oltre la data indicata con «EXP» sulla confezione.

Il suo medico e il suo farmacista, che sono in possesso di una documentazione professionale

dettagliata, possono darle ulteriori informazioni.

Cosa contiene Calcort?

Calcort contiene come principio attivo il deflazacort ed è disponibile in compresse divisibili da 6 mg

o 30 mg.

Eccipienti: lattosio, stearato di magnesio, amido di mais, cellulosa microcristallina.

Numero dell’omologazione

46595 (Swissmedic).

Dov’è ottenibile Calcort? Quali confezioni sono disponibili?

In farmacia, solo dietro presentazione della prescrizione medica.

Compresse divisibili da 6 mg: confezioni da 20 e da 100 compresse.

Compresse divisibili da 30 mg: confezioni da 10 e da 30 compresse.

Titolare dell’omologazione

sanofi-aventis (svizzera) sa, 1214 Vernier/GE.

Questo foglietto illustrativo è stato controllato l'ultima volta nel luglio 2016 dall'autorità competente

in materia di medicamenti (Swissmedic).