Bogard

Informazioni principali

  • Nome commerciale:
  • Bogard
  • Forma farmaceutica:
  • EC concentrato emulsionato
  • Utilizzare per:
  • Piante
  • Tipo di medicina:
  • Agrochimico

Documenti

  • per i professionisti:
  • Il foglio illustrativo per questo prodotto non è al momento disponibile, é possibile inviare una richiesta al nostro Servizio Clienti ed essere avvisati nel momento in cui è disponibile sulla nostra piattaforma.


    Richiedi il foglio illustrativo per i professionisti.

Localizzazione

  • Disponibile in:
  • Bogard
    Svizzera
  • Lingua:
  • italiano

Informazioni terapeutiche

  • Gruppo terapeutico:
  • Fungicida

Altre informazioni

Status

  • Fonte:
  • UFAG - Ufficio federale dell'agricoltura. OFAG - Office fédéral de l'agriculture. BLW - Bundesamt für Landwirtschaft.
  • Numero dell'autorizzazione:
  • W-5056-1
  • Ultimo aggiornamento:
  • 18-11-2018

Foglio illustrativo: composizione, posologia, indicazioni, interazioni, gravidanza, allattamento, effetti indesiderati, controindicazioni

Denominazione commerciale: Bogard

Elenco dei prodotti fitosanitari (stato: 06.11.2018)

Categoria di prodotti:

Titolare

dell'autorizzazione:

Numero federale di

omologazione:

Fungicida

Leu + Gygax AG

W-5056-1

Principio:

Tenore:

Codice di

formulazione:

Principio attivo: Difenoconazolo

Coformulante da dichiarare separatamente: Solvent

naphtha (petroleum), heavy arom.; Kerosine -

unspecified

Coformulante da dichiarare separatamente: (Z)-9-

Octadecen-1-ol ethoxylated

23.5 % 250 g/l

EC concentrato

emulsionato

Applicazioni

A

Coltura

Agente

patogeno/Efficacia

Dosaggio

Restrizioni

B Fragola

Oidio della fragola

Concentrazione: 0.05 %

Dose: 0.5 l/ha

Termine d'attesa: 3 Settimane

1, 2, 3, 4, 5

B Lampone

Ruggine del lampone

Concentrazione: 0.05 %

Dose: 0.5 l/ha

1, 3, 5, 6, 7, 8

B Specie di ribes

Oidio delle varietà di ribes

Concentrazione: 0.05 %

Dose: 0.5 l/ha

1, 3, 5, 6, 8, 9

Albicocco

Pesco/pesco noce

Monilia dei frutti

Vaiolatura della frutta a

nocciolo

Concentrazione: 0.02 %

Dose: 0.32 l/ha

Termine d'attesa: 3 Settimane

Applicazione: Dal germogliamento.

3, 8, 10, 11, 12,

O Albicocco

Monilia dei frutti

Vaiolatura della frutta a

nocciolo

Concentrazione: 0.02 %

Dose: 0.32 l/ha

Termine d'attesa: 3 Settimane

Applicazione: Dal germogliamento.

3, 10, 11, 12,

13, 14, 15

Albicocco

Pesco/pesco noce

Oidio dell'albicocca

Oidio della pesca

Concentrazione: 0.02 %

Dose: 0.32 l/ha

Termine d'attesa: 3 Settimane

Applicazione: Dopo la fioritura.

3, 8, 10, 12, 15

O Ciliegio

Cilindrosporiosi del

Concentrazione: 0.02 %

3, 8, 10, 11, 15,

A

Coltura

Agente

patogeno/Efficacia

Dosaggio

Restrizioni

Prugno/susino

ciliegio

Monilia dei frutti

Vaiolatura della frutta a

nocciolo

Dose: 0.32 l/ha

Termine d'attesa: 3 Settimane

Applicazione: Dal germogliamento.

O Frutta a granelli

Monilia dei rami e dei fiori

Oidio della mela/pera

Ruggine del pero

Ticchiolatura della frutta a

granelli

Concentrazione: 0.015 %

Dose: 0.24 l/ha

Termine d'attesa: 3 Settimane

Applicazione: Dal germogliamento

al più tardi entro fine luglio.

3, 8, 10, 11, 15,

O Pesco/pesco noce

Bolla del pesco

Concentrazione: 0.03 %

Dose: 0.48 l/ha

Applicazione: Dal germogliamento.

Fino alla fioritura.

3, 8, 10, 15

O Pesco/pesco noce

Bolla del pesco

Concentrazione: 0.02 %

Dose: 0.32 l/ha

Termine d'attesa: 3 Settimane

Applicazione: Dall'inizio della

fioritura.

3, 8, 10, 15

O Prugno/susino

Ruggine del susino

Concentrazione: 0.02 %

Dose: 0.32 l/ha

Termine d'attesa: 3 Settimane

Applicazione: Dopo la fioritura.

3, 8, 10, 15, 16

W Vite

Marciume nero

Oidio della vite

Rossore parassitario

Concentrazione: 0.0125 %

Applicazione: Al più tardi entro

metà agosto.

3, 13, 14, 17,

W Vite

Marciume nero

Oidio della vite

Rossore parassitario

Concentrazione: 0.0125 %

Applicazione: Al più tardi entro

metà agosto.

3, 17, 18, 19

Aglio

Cipolle

Scalogni

Alternariosi (Alternaria

porri)

Cladosporiosi degli ortaggi

a bulbo

Ruggine delle Agliacee

(Puccinia allii)

Dose: 0.5 l/ha

Termine d'attesa: 2 Settimane

3, 4, 5

G Asparagi

Bruciatura delle foglie

dell'asparago

Ruggine dell'asparago

Dose: 0.5 l/ha

Applicazione: In estate.

3, 4, 5

G Barbabietola

Cercosporiosi e

ramulariosi

Dose: 0.5 l/ha

Termine d'attesa: 2 Settimane

3, 4, 5

G Carote

Altenariosi delle carote

Dose: 0.5 l/ha

3, 4, 5

A

Coltura

Agente

patogeno/Efficacia

Dosaggio

Restrizioni

Termine d'attesa: 2 Settimane

G Cetrioli

Cancro gommoso [Cancro

gommoso (Didymella

bryoniae)]

Concentrazione: 0.05 %

Termine d'attesa: 3 Giorni

3, 5, 20

Cicoria belga

[produzione delle

radici]

Alternaria spp.

Oidio delle Asteracee

Ruggine fogliare (Puccinia

spp.)

Dose: 0.5 l/ha

Termine d'attesa: 3 Settimane

3, 4, 5, 21

G Erba cipollina

Cladosporiosi degli ortaggi

a bulbo

Dose: 0.5 l/ha

Termine d'attesa: 2 Settimane

Applicazione: Entro 1 settimana dal

taglio.

3, 4, 5

G Erbette da cucina

Maculature fogliari

Dose: 0.5 l/ha

Termine d'attesa: 2 Settimane

3, 4, 5

G Finocchio dolce

Cercosporiosi e

ramulariosi

Dose: 0.5 l/ha

Termine d'attesa: 2 Settimane

Applicazione: A prtire dall'inizio

dell'attacco.

3, 4, 5

Indivia e cicoria da

foglia

Insalate cappuccio

Marciume della lattuga

Dose: 0.5 l/ha

Termine d'attesa: 3 Settimane

3, 4, 5

Indivia e cicoria da

foglia

Oidio delle Asteracee

Dose: 0.5 l/ha

Termine d'attesa: 3 Settimane

Applicazione: Dall'apparizione dei

primi sintomi .

3, 4, 5

G Pastinaca

Maculature fogliari

Dose: 0.5 l/ha

Termine d'attesa: 2 Settimane

3, 4, 5

G Pomodori

Alternariosi delle

solanacee

Oidio delle solanceae

Septoriosi del

pomodoro/della melanzana

Concentrazione: 0.05 %

Termine d'attesa: 3 Giorni

3, 5, 20

G Porro

Alternariosi (Alternaria

porri)

Cladosporiosi degli ortaggi

a bulbo

Ruggine delle Agliacee

(Puccinia allii)

Dose: 0.5 l/ha

Termine d'attesa: 3 Settimane

3, 4, 5

G Prezzemolo

Alternaria spp.

Dose: 0.5 l/ha

3, 4, 5

A

Coltura

Agente

patogeno/Efficacia

Dosaggio

Restrizioni

Necrosi fogliare del

prezzemolo

Termine d'attesa: 3 Settimane

Applicazione: Entro 1 settimana dal

taglio.

G Rabarbaro

Maculature fogliari

Dose: 0.5 l/ha

Termine d'attesa: 2 Settimane

3, 4, 5

G Sedano

Septoriosi del sedano

Dose: 0.5 l/ha

Termine d'attesa: 2 Settimane

3, 4, 5

G Specie di cavoli

Maculature fogliari

Dose: 0.5 l/ha

Termine d'attesa: 2 Settimane

3, 4, 5

G Valerianella

Oidio (diverse specie) su

valerianella

Dose: 0.5 l/ha

Applicazione: Prima o

immediatamente dopo la

piantagione, al più tardi allo stadio

di 4 foglie.

3, 4, 5

Zucche con buccia

commestibile

Alternariosi delle

solanacee

cladosporiosi delle

cucurbitacee

Oidio delle Cucurbitacee

Dose: 0.5 l/ha

Termine d'attesa: 3 Giorni

3, 5, 20

Barbabietole da

foraggio e da

zucchero

Cercosporiosi e

ramulariosi

Dose: 0.5 l/ha

3, 22

Colza

Marciume da phoma delle

crocifere

Dose: 0.5 l/ha

Applicazione: Stadi 20-27 (BBCH).

3, 23

Frumento

Oidio dei cereali

Ruggine bruna

Ruggine gialla

Dose: 0.5 l/ha

Applicazione: Stadi 32-61 (BBCH).

3, 23

Patate

Alternariosi delle

solanacee

Dose: 0.5 l/ha

Termine d'attesa: 3 Settimane

Applicazione: A prtire dall'inizio

dell'attacco.

3, 15, 20, 24

Alberi e arbusti (al

di fuori della

foresta)

Maculature fogliari

Monilia dei rami e dei fiori

Oidio (diverse specie) su

piante ornamentali

Ruggini su piante

ornamentali

Concentrazione: 0.05 %

3, 4, 25, 26, 27

Colture da fiore e

Maculature fogliari

Concentrazione: 0.05 %

3, 8, 20, 26, 27

A

Coltura

Agente

patogeno/Efficacia

Dosaggio

Restrizioni

piante verdi

Rose

Oidio (diverse specie) su

piante ornamentali

Ruggini su piante

ornamentali

Rose

Oidio delle rose

Ticchiolatura della rosa

Concentrazione: 0.05 %

3, 8, 20, 26, 27

Restrizioni e osservazioni:

La concentrazione indicata si riferisce a una quantità d'acqua di base di 1000 l/ha.

La dose indicata si riferisce allo stadio dalla piena fioritura all'inizio dell'arrossamento dei

frutticini, 4 piante/m².

Durante la preparazione della poltiglia: Indossare occhiali di protezione o una visiera.

SPe 3: Per proteggere gli organismi acquatici è necessario ridurre il rischio di dilavamento di 2

punti come contemplato nelle istruzioni dell'UFAG.

SPe 1 - Per proteggere gli organismi del suolo applicare al massimo 3 trattamenti all`anno per

particella con un prodotti contenenti Difenoconazolo.

Soltanto prima della fioritura e dopo il raccolto.

Per i lamponi estivi e le more la dose per trattamento indicata si riferisce allo stadio dall'inizio

della fioritura alla piena fioritura, volume delle siepi 10'000 m³/ha. Per i lamponi autunnali la dose

per trattamento si riferisce allo stadio di inizio germogliamento delle gemme dormienti a inizio

fioritura, volume delle siepi 7'500 m³/ha.

SPe 3: per proteggere organismi acquatici dagli effetti della deriva rispettare una zona tampone

non trattata di 20 m dalle acque superficiali. Tale distanza può essere ridotta attuando misure di

riduzione della deriva secondo le istruzioni dell'UFAG.

La dose indicata si riferisce allo stadio di allegagione al 50 - 90%, volume delle siepi 7'500 m³/ha.

10.La dose indicata si riferisce a un volume di alberi di 10'000 m³/ha.

11.Trattamento contro la muffa durante la fioritura.

12.Solo in combinazione con Captan (80 % WG), conc. 0.1%.

13.SPe 3: Per proteggere gli organismi acquatici rispettare una distanza minima pari a 60 m rispetto

alle acque di superficie.

14.Applicazione per via aerea.

15.SPa 1: Per evitare l'insorgenza di resistenza al massimo 4 trattamenti per particella e anno con

prodotti del gruppo di principi attivi FRAC G1 (inibitori della sintesi degli steroli; ISS).

16.Soltanto in combinazione con Malvin WG 0.1% (1.6 kg/ha) o con 336 g Ditianon per ha con/di un

prodotto contenente la sostanza attiva Ditianon.

17.Contro il rossore parassitario in combinazione con Folpet (80% WP), conc. 0.1%.

18.SPe 3: per proteggere organismi acquatici dagli effetti della deriva rispettare una zona tampone

non trattata di 6 m dalle acque superficiali. Tale distanza può essere ridotta attuando misure di

riduzione della deriva secondo le istruzioni dell'UFAG.

19.SPa 1: Per evitare l'insorgenza di resistenza al massimo 3 trattamenti per particella e anno con

prodotti del gruppo di principi attivi FRAC G1 (inibitori della sintesi degli steroli; ISS).

20.SPe 3: Per proteggere gli organismi acquatici è necessario ridurre il rischio di dilavamento di 1

punto come contemplato nelle istruzioni dell'UFAG.

21.Al massimo un 1 trattamento per coltura.

22.Di regola solamente 1 trattamento a inizio infestazione.

23.Al massimo 1 trattamento per anno.

24.Termine di attesa di 1 settimana per le patate primaticce.

25.SPe 3: per proteggere organismi acquatici dagli effetti della deriva rispettare una zona tampone

non trattata di 50 m dalle acque superficiali. Tale distanza può essere ridotta attuando misure di

riduzione della deriva secondo le istruzioni dell'UFAG.

26.Se necessario ripetere l'applicazione dopo 10-14 giorni.

27.SPe 1 - Per proteggere gli organismi del suolo applicare al massimo 3 trattamenti all'anno per

particella senza superare un totale di principio attivo di 500 g di Difenoconazolo.

Caratterizzazione di pericolo:

Tenere fuori dalla portata dei bambini.

EUH 401 Per evitare rischi per la salute umana e per l'ambiente, seguire le istruzioni per l'uso.

H302 Nocivo se ingerito.

H304 Può essere letale in caso di ingestione e di penetrazione nelle vie respiratorie.

H319 Provoca grave irritazione oculare.

H410 Molto tossico per gli organismi acquatici con effetti di lunga durata.

SP 1 Non contaminare l'acqua con il prodotto o il suo imballaggio.

Avvertenza:

Pericolo

Simboli e indicazioni di pericolo:

Identificatore chiave

GHS07

GHS08

GHS09

Simbolo

Indicazione di pericolo Attenzione pericolo

Pericoloso per la

salute

Pericoloso per l'ambiente acquatico

In caso di dubbio valgono soltanto i documenti originali dell'omologazione. La menzione di un prodotto,

principio attivo o di una ditta non rappresenta alcuna raccomandazione.

Non ci sono avvisi di sicurezza relativi a questo prodotto.