Askon (Importazione parallela)

Informazioni principali

  • Nome commerciale:
  • Askon (Importazione parallela)
  • Forma farmaceutica:
  • SC sospensione concentrata
  • Utilizzare per:
  • Piante
  • Tipo di medicina:
  • Agrochimico

Documenti

  • per i professionisti:
  • Il foglio illustrativo per questo prodotto non è al momento disponibile, é possibile inviare una richiesta al nostro Servizio Clienti ed essere avvisati nel momento in cui è disponibile sulla nostra piattaforma.


    Richiedi il foglio illustrativo per i professionisti.

Localizzazione

  • Disponibile in:
  • Askon (Importazione parallela)
    Svizzera
  • Lingua:
  • italiano

Informazioni terapeutiche

  • Gruppo terapeutico:
  • Fungicida

Altre informazioni

Status

  • Fonte:
  • UFAG - Ufficio federale dell'agricoltura. OFAG - Office fédéral de l'agriculture. BLW - Bundesamt für Landwirtschaft.
  • Numero dell'autorizzazione:
  • D-5269
  • Ultimo aggiornamento:
  • 18-11-2018

Foglio illustrativo: composizione, posologia, indicazioni, interazioni, gravidanza, allattamento, effetti indesiderati, controindicazioni

Denominazione commerciale: Askon

(Importazione parallela)

Elenco dei prodotti fitosanitari (stato: 06.11.2018)

Categoria di prodotti:

Titolare dell'autorizzazione

all'estero:

Numero federale di

omologazione:

Fungicida

Syngenta Agro GmbH

D-5269

Principio:

Tenore:

Codice di formulazione:

Principio attivo:

Azossistrobina

Principio attivo:

Difenoconazolo

18 % 200 g/l

11.3 % 125 g/l

SC sospensione concentrata

Applicazioni

A

Coltura

Agente

patogeno/Efficacia

Dosaggio

Restrizioni

Pieno campo:

Asparagi

Bruciatura delle foglie

dell'asparago

Marciume grigio

(Botrytis cinerea)

Ruggine dell'asparago

Dose: 1 l/ha

Termine d'attesa: 3 Settimane

Applicazione: Trattamento dopo il raccolto.

A titolo preventivo.

1, 2, 3

G Barbabietola

Cercosporiosi e

ramulariosi

Dose: 1 l/ha

Termine d'attesa: 2 Settimane

Applicazione: All'inizio dell'attacco.

1, 2, 3

G Carote

Altenariosi delle carote

Oidio delle carote

Dose: 1 l/ha

Termine d'attesa: 2 Settimane

1, 2, 3

Cavolfiore

Cavoli a testa

Cavoli di Bruxelles

Cavoli fogliacei

Maculatura anulare del

cavolo

Marciume da phoma

delle crocifere

Oidio delle crocifere

Ruggine bianca

Dose: 1 l/ha

Termine d'attesa: 2 Settimane

Applicazione: All'inizio dell'attacco.

1, 2, 3

G Cavolo rapa

Maculatura anulare del

cavolo

Marciume da phoma

delle crocifere

Oidio delle crocifere

Dose: 1 l/ha

Termine d'attesa: 2 Settimane

Applicazione: All'inizio dell'attacco.

1, 2, 3

A

Coltura

Agente

patogeno/Efficacia

Dosaggio

Restrizioni

Ruggine bianca

G Cetrioli

Oidio delle

Cucurbitacee

Concentrazione: 0.1 %

Dose: 1 l/ha

Termine d'attesa: 3 Giorni

Applicazione: All'inizio dell'attacco.

1, 3, 4

Pieno campo:

Cicoria belga

Alternaria spp.

Oidio delle Asteracee

ruggini su insalate

(Asteraceae) e su

cicoria belga

Dose: 1 l/ha

Termine d'attesa: 2 Settimane

Applicazione: A titolo preventivo.

1, 2, 3

G Cipolle

Alternariosi (Alternaria

porri)

Marciume bianco della

cipolla

Peronospora della

cipolla

Peronospora delle

cipolle

Ruggine del porro

Ticchiolatura della

cipolla

Azione parziale:

Botrite della cipolla

(Botrytis squamosa)

Dose: 1 l/ha

Termine d'attesa: 2 Settimane

1, 2, 3

Fagioli con

baccello

Peronospora del

fagiolo

Dose: 1 l/ha

Termine d'attesa: 7 Giorni

Applicazione: All'inizio dell'attacco.

1, 2, 3

Indivia

Insalate cappuccio

Peronospora della

lattuga

Rizottonia della lattuga

Azione parziale:

Marciume grigio

(Botrytis cinerea)

Dose: 1 l/ha

Termine d'attesa: 3 Settimane

Applicazione: All'inizio dell'attacco.

1, 2, 3

G Melanzana

Alternariosi delle

solanacee

Oidio delle solanceae

Concentrazione: 0.1 %

Termine d'attesa: 3 Giorni

Applicazione: All'inizio dell'attacco.

1, 3, 4

G Meloni

cladosporiosi delle

cucurbitacee

Oidio delle

Cucurbitacee

Dose: 1 l/ha

Termine d'attesa: 3 Giorni

Applicazione: All'inizio dell'attacco.

1, 3, 4

G Pastinaca

Prezzemolo

Altenariosi delle carote Dose: 1 l/ha

Termine d'attesa: 2 Settimane

1, 2, 3

A

Coltura

Agente

patogeno/Efficacia

Dosaggio

Restrizioni

tuberoso

Necrosi fogliare del

prezzemolo

Oidio delle carote

Applicazione: All'inizio dell'attacco.

G Peperone

Oidio delle solanceae

Concentrazione: 0.1 %

Termine d'attesa: 3 Giorni

Applicazione: All'inizio dell'attacco.

1, 3, 4

Piselli senza

baccello

Antracnosi del pisello

Peronospora del pisello

Dose: 1 l/ha

Termine d'attesa: 7 Giorni

Applicazione: All'inizio dell'attacco.

1, 2, 3

G Pomodori

Alternariosi delle

solanacee

Oidio delle solanceae

Peronospora del

pomodoro

Ticchiolatura del

pomodoro

Dose: 1 l/ha

Termine d'attesa: 3 Giorni

Applicazione: All'inizio dell'attacco.

1, 3, 4

G Porro

Alternariosi (Alternaria

porri)

Peronospora del porro

Ruggine del porro

Dose: 1 l/ha

Termine d'attesa: 3 Settimane

Applicazione: A titolo preventivo.

1, 2, 3

G Sedano

Septoriosi del sedano

Dose: 1 l/ha

Termine d'attesa: 2 Settimane

Applicazione: A titolo preventivo.

1, 2, 3

G Specie di cavoli

Maculatura anulare

nera del cavolo

Peronospora delle

crucifere

Azione parziale:

Marciume grigio

(Botrytis cinerea)

Dose: 1 l/ha

Termine d'attesa: 2 Settimane

Applicazione: All'inizio dell'attacco.

1, 2, 3

G Zucchine

Alternariosi delle

solanacee

cladosporiosi delle

cucurbitacee

Oidio delle

Cucurbitacee

Dose: 1 l/ha

Termine d'attesa: 2 Settimane

1, 3, 4

Barbabietole da

foraggio e da

zucchero

Cercosporiosi e

ramulariosi

Oidio delle

barbabietole

Ruggine delle

barbabietole

Dose: 1 l/ha

Termine d'attesa: 3 Settimane

1, 5

A

Coltura

Agente

patogeno/Efficacia

Dosaggio

Restrizioni

F Girasole

Phoma del girasole

Phomopsis del girasole

Azione parziale:

Mal dello sclerozio

Dose: 1 l/ha

Applicazione: Appena il rigonfiamento

delle gemme a fiore tra le giovani foglie è

riconoscibile (stadio a stella / BBCH 51).

1, 6, 7

Alberi e arbusti (al

di fuori della

foresta)

Maculature fogliari

Monilia dei rami e dei

fiori

Oidio (diverse specie)

su piante ornamentali

Ruggini su piante

ornamentali

Concentrazione: 0.1 %

1, 2, 8, 9

Colture da fiore e

piante verdi

Rose

Maculature fogliari

Monilia dei rami e dei

fiori

Oidio (diverse specie)

su piante ornamentali

Ruggini su piante

ornamentali

Concentrazione: 0.1 %

1, 4, 7, 9

Z Rose

Oidio delle rose

Ticchiolatura della

rosa

Concentrazione: 0.1 %

1, 4, 7, 9

Restrizioni e osservazioni:

Durante la preparazione della poltiglia: Indossare guanti di protezione.

SPe 3: Per proteggere gli organismi acquatici è necessario ridurre il rischio di dilavamento di 2

punti come contemplato nelle istruzioni dell'UFAG.

SPe 1 - Per proteggere gli organismi del suolo applicare al massimo 3 trattamenti all`anno per

particella con un prodotti contenenti Difenoconazolo.

SPe 3: Per proteggere gli organismi acquatici è necessario ridurre il rischio di dilavamento di 1

punto come contemplato nelle istruzioni dell'UFAG.

Al massimo 2 trattamenti per coltura.

Al massimo un 1 trattamento per coltura.

SPe 3: per proteggere organismi acquatici dagli effetti della deriva rispettare una zona tampone

non trattata di 20 m dalle acque superficiali. Tale distanza può essere ridotta attuando misure di

riduzione della deriva secondo le istruzioni dell'UFAG.

SPe 3: per proteggere organismi acquatici dagli effetti della deriva rispettare una zona tampone

non trattata di 50 m dalle acque superficiali. Tale distanza può essere ridotta attuando misure di

riduzione della deriva secondo le istruzioni dell'UFAG.

SPe 1 - Per proteggere gli organismi del suolo applicare al massimo 3 trattamenti all'anno per

particella senza superare un totale di principio attivo di 500 g di Difenoconazolo.

Caratterizzazione di pericolo:

Si applicano la classificazione e la caratterizzazione dell’etichetta originale estera..

Ulteriori simboli di pericolo svizzeri:

SP 1 Non contaminare l'acqua con il prodotto o il suo imballaggio.

SPe 2 Onde proteggere le acque sotterranee evitare i trattamenti nelle zone di protezione delle

acque sotterranee (S2 e Sh).

In caso di dubbio valgono soltanto i documenti originali dell'omologazione. La menzione di un prodotto,

principio attivo o di una ditta non rappresenta alcuna raccomandazione.