DOROTRIN 25 EC

Italia - italiano - Ministero della Salute

Compralo Ora

Principio attivo:
DELTAMETRINA;
Commercializzato da:
ISAGRO S.P.A.
INN (Nome Internazionale):
DELTAMETHRIN;
Dosaggio:
2.8 g I valori indicati sono per 100 g di prodotto.
Forma farmaceutica:
CONCENTRATO EMULSIONABILE
Area terapeutica:
INSETTICIDA
Stato dell'autorizzazione:
Autorizzato
Numero dell'autorizzazione:
016563
Data dell'autorizzazione:
2016-01-26

DOROTRIN

®

25 EC

CONCENTRATO EMULSIONABILE CONTENENTE 25 g/L di DELTAMETRINA

INSETTICIDA PIRETROIDE A LARGO SPETTRO D’AZIONE PER IL CONTROLLO DEI PARASSITI DELLE COLTURE ARBOREE ED ERBACEE

DOROTRIN

®

25 EC

COMPOSIZIONE:

100 g di prodotto contengono:

- Deltametrina pura

g 2,8 (= 25 g/l)

- Coformulanti q.b a

g 100

CONTIENE NAFTA SOLVENTE (PETROLIO) AROMATICA PESANTE, DODECIL BENZEN

SOLFONATO DI CALCIO LINEARE

INDICAZIONI DI PERICOLO

H226: liquido e vapori infiammabili; H302: nocivo se ingerito; H304: può essere letale

in caso di ingestione e penetrazione nelle vie respiratorie.

H315: provoca irritazione cutanea; H318: provoca gravi lesioni oculari; H336:può provocare

sonnolenza e vertigini;

H410: molto tossico per gli organismi acquatici con effetti di lunga durata

EUH401 Per evitare rischi per la salute umana e per l'ambiente, seguire le istruzioni per l'uso

CONSIGLI DI PRUDENZA

P102: Tenere fuori dalla portata dei bambini. P405:conservare sotto chiave. P270: Non mangiare

né bere, né fumare durante l’uso. P210: tenere lontano da fonti di calore, non fumare.

P261: Evitare di respirare i vapori. P264: Lavare accuratamente le mani dopo l’uso.

P280: Indossare guanti/indumenti protettivi/Proteggere gli occhi/il viso.

P391: Raccogliere il materiale fuoriuscito. P273: non disperdere nell’ambiente.

P501 Smaltire il prodotto/recipiente in conformità alla normativa vigente

ISAGRO S.p.A.

Via Caldera, 21 - 20153 MILANO Tel. 02 409011 (centr.) - 02 40901 209 (emergenze)

Officina di produzione: Isagro Spa-Aprilia (Lt) via Nettunense km 23,400

PERICOLO

Chimac S.A. 26/2 Rue de Renory – B4102 Ougrée (Belgium)

Registrazione del Ministero della Salute n.

16563 del 26.01.16

Contenuto netto: ml 250- 500, litri 1-5-10 Partita n………………….

PRESCRIZIONI SUPPLEMENTARI

Non contaminare l’acqua con il prodotto o il suo contenitore Non pulire il materiale d’applicazione in prossimità delle acque di superficie evitare la contaminazione attraverso i

sistemi di scolo delle acque dalle aziende agricole e dalle strade. Pericoloso per le api. Al fine di proteggere le api e altri insetti impollinatori, non utilizzare il prodotto durante la

fioritura o durante la fioritura di piante infestanti. Tenere lontano e / o distruggere le erbacce prima del periodo di fioritura. Non utilizzare il prodotto durante il periodo di

impollinazione delle api. Dopo l'applicazione, le api devono rimanere nel loro alveare per almeno 1 giorno, con sufficiente di cibo e acqua o andare via, ma non meno di 3 km di

distanza. Non rientrare nei campi trattati prima che il trattamento sia completamente asciutto . Nel caso in cui un lavoratore entri nel campo poco dopo l’irrorazione devono essere

indossati indumenti protettivi e guanti adatti.

PROTEZIONE DEGLI ORGANISMI ACQUATICI

Per proteggere gli organismi acquatici, rispettare una fascia di sicurezza non trattata dalle acque superficiali di

- 5 metri per colture erbacee /ortaggi/ornamentali

- 25 metri per agrumi o 20 metri con ugelli antideriva (riduzione 30%)

- 30 metri per olivo o 25 metri con ugelli antideriva (riduzione 30%)

- 30 metri e uso obbligatorio di ugelli antideriva (riduzione 30%) per pomacee, drupacee e frutta a guscio in applicazioni precoci

- 25 metri e uso obbligatorio di ugelli antideriva (riduzione 30%) per pomacee, drupacee e frutta a guscio in applicazioni tardive

- 10 metri per vite in trattamenti precoci

- 20 metri per vite trattamenti tardivi o 15 metri con ugelli antideriva (riduzione 30%)

- Su vite le applicazioni alla dose massima (700 ml/Ha) dopo lo stadio di BBCH 30 vanno effettuate obbligatoriamente con ugelli antideriva (riduzione 30%) e

rivolgendo il getto verso l’interno del campo quando si tratta l’ultima fila della coltura.

- Sulle ornamentali le applicazioni vanno effettuate obbligatoriamente con ugelli antideriva (riduzione 30%) e rivolgendo il getto verso l’interno del campo

quando si tratta l’ultima fila della coltura.

INFORMAZIONI PER IL MEDICO: Sintomi: blocca la trasmissione nervosa iperstimolando pre-post-sinapticamente le terminazioni neuronali. Particolare sensibilità da parte di

pazienti allergici ed asmatici, nonchè dei bambini. Sintomi a carico del SNC: tremori,

convulsioni, atassia; irritazione delle vie aeree: rinorrea, tosse, broncospasmo e dispnea;

reazioni allergiche scatenanti: anafilassi, ipertermia, sudorazione, edemi cutanei, collasso vascolare periferico.

Terapia: sintomatica e di rianimazione.

N.B. diluenti (idrocarburi)

possono provocare broncopolmoniti chimiche, aritmie cardiache.

Avvertenza: consultare un centro antiveleni.

CARATTERISTICHE

Dorotrin 25 EC è un insetticida ad ampio spettro che agisce per contatto e ingestione. Dotato di una rapida azione abbattente, consente una protezione dei vegetali

sufficientemente duratura con una grande sicurezza d’impiego.

Il prodotto si impiega in trattamenti alla vegetazione alla comparsa degli insetti controllati, se non diversamente

specificato.

MODALITA’ D’IMPIEGO

Agrumi

(arancio, limone, mandarino, pompelmo, arancio amaro):

Afidi (Myzus persicae): 30-50 ml/hl (0,3-0,5 l/ha) in 1000 l/Ha di acqua. Cocciniglia mezzo grano di pepe

(Saissetia oleae), Mosca della frutta (Ceratitis capitata): 50 ml/hl (0,5 l/ha) in 1000 l/Ha di acqua. Massimo 1 trattamento per stagione.

Frutta a guscio (mandorlo, noce, castagno, pistacchio, nocciolo):

Afidi

(Hyalopterus sp.):

30 ml/hl (420-500 ml/ha) in 1400 l/Ha di acqua.

Cydia (Laspeyresia) pomonella,

Cydia (Laspeyresia) splendana: 50 ml/hl (420-500 ml/ha) in 1000 l/Ha di acqua. Ripetere ogni 14 giorni se necessario. Vespa dei semi del pistacchio (Eurytoma plotnicovi): 50 ml/hl

(500 ml/ha) in 1000 l/Ha di acqua. Intervenire all’inizio del volo degli adulti. Massimo due trattamenti ogni 14 giorni.

Pomacee (melo, pero, cotogno, nespolo). Cydia (Laspeyresia) pomonella, Psilla del melo (Psylla mali), Afidi

(Aphis pomi, Dysaphis plantaginea): 30-50 ml/hl (300-500 ml/ha) in

1000-1400 l/Ha di acqua (in ogni caso non superare la dose massima per ettaro di 500 ml). Ricamatori (Adoxophyes orana, Archips rosanus): 35 ml/hl (350-500 ml/ha) in 1000-

1400 l/Ha di acqua. Psilla del pero (Psylla pyri): 50 ml/hl (500 ml/ha) in 1000 l/Ha di acqua. Massimo due trattamenti ogni 14 giorni.

Drupacee (pesco, nettarine, albicocco, susino, ciliegio). Ricamatori (Adoxophyes orana, Archips rosanus),

Anarsia lineatella. 35 ml/hl

(350-490 ml/Ha) in 1000-1400 l/Ha di

acqua. Mosca delle ciliegie (Rhagoletis cerasi). 40-50 ml/hl

(400-700 ml/Ha) in 1000-1400 l/Ha di acqua. Mosca della frutta (Ceratitis capitata). 50 ml/hl

(500-700 ml/Ha) in 1000-

1400 l/Ha di acqua. Afidi

(Myzus persicae, Myzus cerasi, Hyalopterus pruni), Cydia (Laspeyresia) funebrana: 30-50 ml/hl

(300-700 ml/Ha) in 1000-1400 l/Ha di acqua. Massimo 1

trattamento per stagione.

Vite (da tavola e da vino). Tignoletta (Lobesia botrana): prima generazione 50 ml/hl

(500

ml/Ha), seconda e terza generazione 50-70 ml/hl

(500-700 ml/Ha). Volume d’acqua

1000 litri

per ettaro. Tignola (Clysia ambiguella) 50-70 ml/hl

(500-700 ml/Ha) in 1000 l/Ha di acqua. Empoasca sp.: 50 ml/hl (0,5 l/ha) in 1000 l/Ha di acqua. Massimo tre trattamenti

ogni 14 giorni.

Fragola (in campo e in serra). Afidi

(Aphis sp.): 50 ml/hl (250-500 ml/ha) in 500-1000 l/Ha di acqua. Massimo tre trattamenti ogni 14 giorni.

Olivo. Mosca (Bactrocera oleae): 50 ml/hl (500-700 ml/ha) in 1000-1400 l/Ha di acqua. Intervenire in funzione delle catture degli adulti nelle trappole. Cocciniglia mezzo grano di

pepe (Saissetia oleae): 50 ml/hl (500-700 ml/ha) in 1000-1400 l/Ha di acqua. Euphyllura sp.: 30-50 ml/hL (300-700 ml/Ha) in 1000-1400 l/Ha di acqua. Tignola (Prays oleae):

generazione antofaga 30 ml/hl (500-700 ml/ha), generazione carpofaga 50 ml/hl (500-700 ml/ha).

Volume d’acqua 1000-1400 l/ha.

Intervenire a inizio fioritura (generazione

antofaga) e immediatamente dopo la formazione delle prime olive (generazione carpofaga) nell’intervallo tra l’ovideposizione e l’incubazione,

in funzione delle catture degli adulti

nelle trappole a feromoni. Massimo 1 trattamento per stagione.

Cipolla, Porro, Aglio. Tripidi (Thrips tabaci), Nottue (Agrotis sp.): 300-500 ml/ha in 400-500 l/Ha di acqua. Massimo tre trattamenti ogni 14 giorni.

Pomodoro (in campo).

Nottue fogliari

(Helicoverpa armigera, Spodoptera sp.),

Dorifora (Leptinotarsa decemlineata),

Afidi (Myzus pericae, Aphis gossypii, Anuraphis cardui,

Hyperomyzus lactucae): 50 ml/hl (300-500 ml/ha) in 600-1000 l/Ha di acqua. Cimice (Nezara viridula): 30 ml/hl (180-300 ml/ha) in 600-1000 l/Ha di acqua. Nottue terricole (Agrotis

sp.): 300-500 ml/ha in 600-1000 l/Ha di acqua. Massimo tre trattamenti ogni 14 giorni.

Peperone, Melanzana (in campo). Nottue fogliari

(Helicoverpa armigera, Spodoptera sp.), Dorifora (Leptinotarsa decemlineata), Afidi (Myzus pericae, Aphis gossypii, Anuraphis

cardui, Hyperomyzus lactucae): 50 ml/hl (300-500 ml/ha) in 600-1000 l/Ha di acqua. Cimice (Nezara viridula): 30 ml/hl (180-300 ml/ha) in 600-1000 l/Ha di acqua. Nottue terricole

(Agrotis sp.): 300-500 ml/ha in 600-1000 l/Ha di acqua. Massimo tre trattamenti ogni 7 giorni

Peperone (in serra).

Nottue fogliari

(Helicoverpa armigera, Spodoptera sp.),

Dorifora (Leptinotarsa decemlineata),

Afidi (Myzus persicae, Aphis gossypii, Anuraphis cardui,

Hyperomyzus lactucae): 50 ml/hl (300-500 ml/ha) in 600-1400 l/Ha di acqua. Cimice (Nezara viridula): 30 ml/hl (180-420 ml/ha) in 600-1400 l/Ha di acqua. Mosca bianca

(Trialeurodes vaporariorum): 70 ml/hl (420-500 ml/ha) in 600-1000 l/Ha di acqua. Massimo quattro trattamenti ogni 7 giorni.

Pomodoro (in serra).

Nottue fogliari

(Helicoverpa armigera, Spodoptera sp.),

Dorifora (Leptinotarsa decemlineata),

Afidi (Myzus persicae, Aphis gossypii, Anuraphis cardui,

Hyperomyzus lactucae): 50 ml/hl (300-500 ml/ha) in 600-1000 l/Ha di acqua. Cimice (Nezara viridula): 30 ml/hl (180-420 ml/ha) in 600-1400 l/Ha di acqua. Massimo tre trattamenti

ogni 7 giorni.

Melanzana (in serra).

Nottue fogliari

(Helicoverpa armigera, Spodoptera sp.),

Dorifora (Leptinotarsa decemlineata),

Afidi (Myzus persicae, Aphis gossypii, Anuraphis cardui,

Hyperomyzus lactucae): 50 ml/hl (300-500 ml/ha) in 600-1000 l/Ha di acqua. Cimice (Nezara viridula): 30 ml/hl (180-420 ml/ha) in 600-1400 l/Ha di acqua. Massimo quattro

trattamenti ogni 7 giorni.

Cetriolo, cetriolino, zucchino ( in campo e in serra). Nottue fogliari

(Helicoverpa armigera, Spodoptera sp.), Afidi (Aphis sp., Hyperomyzus lactucae): 50 ml/hl (300-500 ml/ha)

in 600-1400 l/Ha di acqua in in serra. Massimo tre trattamenti ogni 7 giorni.

Cetriolo, cetriolino, zucchino (in campo). Nottue terricole (Agrotis sp.): 300-500 ml/ha in 600-1000 l/Ha di acqua. Massimo tre trattamenti ogni 7 giorni.

Melone, cocomero (in campo) ).

Nottue fogliari

(Helicoverpa armigera, Spodoptera sp.),

Afidi (Aphis sp., Hyperomyzus

lactucae): 50 ml/hl (300-500 ml/ha) ,Nottue terricole

(Agrotis sp.): 300-500 ml/ha in 600-1000 l/Ha di acqua. Massimo tre trattamenti ogni 14 giorni.

. Melone, cocomero ( in serra). Nottue fogliari

(Helicoverpa armigera, Spodoptera sp.), Afidi (Aphis sp., Hyperomyzus lactucae): 50 ml/hl (300-500 ml/ha) in 600-1400 l/Ha di

acqua in in serra. Massimo tre trattamenti ogni 7 giorni.

Cavoli (eccetto cavolo cinese,

cavolo riccio, cavolo rapa), Cavolfiore, Broccoli.

Cavolaia (Pieris sp),

Nottue fogliari

(Mamestra brassicae, Plusia gamma, Helicoverpa

armigera, Spodoptera littoralis), Afidi (Myzus persicae, Brevicoryne brassicae), Nottue terricole (Agrotis sp.): 300-500 ml/ha in 500 l/Ha di acqua. Plutella xylostella: 500 ml/ha in

500 l/Ha di acqua. Massimo due trattamenti ogni 14 giorni.

Lattuga (in campo).

Nottue fogliari (Helicoverpa armigera, Spodoptera exigua, Chrysodeixis chalcites), Afidi (Nasonovia ribis-nigri, Hyperomyzus lactucae, Aphis sp.): 50 ml/hl

(250-500 ml/ha) in 500-1000 l/Ha di acqua. Nottue terricole (Agrotis sp.): 300-500 ml/ha in 500-1000 l/Ha di acqua. Massimo tre trattamenti ogni 7 giorni.

Prezzemolo, Foglie di sedano, Rucola. Afidi (Aphis sp.), Nottue fogliari (Spodoptera exigua, Mamestra sp., Chrysodeixis chalcites): 50 ml/hl (350 ml/ha) in 700 l/Ha di acqua.

Nottue terricole (Agrotis sp.): 300-500 ml/ha in 700 l/Ha di acqua. Massimo due trattamenti ogni 14 giorni.

Fagiolo, Fava, Cece, Lentcchia. Nottue fogliari (Helicoverpa armigera), Afidi

(Myzus persicae, Aphis sp.), Nottue terricole (Agrotis spp.): 300-500 ml/ha in 500-1000 l/Ha di acqua.

Massimo due trattamenti ogni 14 giorni.

Pisello. Afide (Acyrthosiphon pisum), Sitona sp.: 250 ml/ha in 1000 l/Ha di acqua. Afide nero (Aphis fabae), Tignola (Laspeyresia nigricana), Tripide (Thrips angusticeps), Nottue

terricole (Agrotis sp.): 300-500 ml/ha in 1000 l/Ha di acqua. Massimo due trattamenti ogni 14 giorni.

Carciofo.

Cassida sp.: 500 ml/ha in 1000 l/Ha di acqua.

Nottue fogliari (Spodoptera littoralis),

Afidi (Anuraphis cardui, Myzus persicae):

300-500 ml/ha in 1000 l/Ha di acqua.

Massimo tre trattamenti ogni 7 giorni.

Patata.

Dorifora (Leptinotarsa decemlineata): 500 ml/ha in 600 l/Ha di acqua. Nottue fogliari (Spodoptera littoralis): 300-500 ml/ha in 600 l/Ha di acqua. Massimo tre trattamenti

ogni 14 giorni.

Cotone (solo uso tessile). Tignola (Pectinophora gossypiella), Nottua (Helicoverpa armigera): 500-700 ml/ha in 300-500 l/Ha di acqua. Bemisia tabaci, Empoasca sp.: 500 ml/ha

in 300-500 l/Ha di acqua. Spodoptera sp., afidi (Aphis gossypii), Nottue terricole (Agrotis sp.): 300-500 ml/ha in 300-500 l/Ha di acqua. Massimo due trattamenti ogni 14 giorni.

Tabacco. Tripidi (Thrips tabaci), nottue terricole (Agrotis sp.): 300-500 ml/ha in 500-1000 l/Ha di acqua. Massimo tre trattamenti ogni 7 giorni.

Barbabietola da zucchero,Bietola rossa. Afidi

(Aphis fabae, Myzus persicae), Mosca (Pegomya sp.), Altica (Chaetocnema tibialis), Nottue (Agrotis sp., Spodoptera sp.): 300-500

ml/ha in 500 l/Ha di acqua. Cassida (Cassida nebulosa): 500 ml/ha in 500 l/Ha di acqua.

Mais. Piralide (Ostrinia nubilalis), Sesamia (Sesamia nonagroides), Nottue (Agrotis sp., Spodoptera sp., Helicoverpa armigera), Afidi

(Rhopalosiphum padi, Sitobion avenae): 300-

500 ml/ha in 600 l/Ha di acqua. Ripetere ogni 14-21 giorni se necessario. Diabrotica virgifera: 500 ml/ha in 500 l/Ha di acqua. Ripetere ogni 7-14 giorni se necessario. Massimo tre

trattamenti per stagione.

Frumento, Orzo, Avena, Segale. Afidi (Rhopalosiphum padi, Sitobion avenae), Agrotis sp.: 300-500 ml/ha in 400-600 l/Ha di acqua. Massimo 1 trattamento per stagione.

Erba medica. Afidi (Acyrthosiphon pisum, Apion pisi), Hypera postica: 250 ml/ha in 400 l/Ha di acqua. Massimo due trattamenti ogni 14 giorni.

Ornamentali in campo e serra. Afidi (Myzus sp.), Tripidi (Thrips tabaci): 50 ml/hl

(250-500 ml/Ha) in 500-1000 l/Ha di acqua. Mosca bianca (Trialeurodes vaporariorum). 70 ml/hL

(500 ml/Ha) in 700 l/Ha di acqua. Archips spp, Adoxophyes sp., Pandemis sp.: 35 ml/hl (175-350 ml/Ha) in 500-1000 l/Ha di acqua. Massimo tre trattamenti ogni 7 giorni.

PREPARAZIONE E DISTRIBUZIONE

Diluire la dose indicata di Dorotrin 25 EC in poca acqua, versare nel serbatoio e portare a volume, mantenendo in agitazione. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume

normale. Per trattamenti a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di prodotto per ettaro

indicata. Dorotrin 25 EC agisce per contatto e ingestione. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato facendo in modo che la bagnatura sia il più uniforme possibile

su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante. Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente

prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamenti delle foglie.

Avvertenza: in caso di miscela con altri formulati deve essere rispettato il periodo di carenza più lungo. Devono inoltre essere osservate le norme precauzionali prescritte per i

prodotti più tossici. Qualora si verificassero casi di intossicazione informare il medico della miscelazione compiuta.

Sospendere i trattamenti 30 giorni prima del raccolto su agrumi, frutta a guscio, mais, frumento, orzo, segale, avena, barbabietola, cotone, 14 giorni su erba medica, 7

giorni su pomacee, drupacee, vite, olivo, patata, cavoli (eccetto cavolo cinese, cavolo riccio, cavolo rapa), cavolfiore, broccoli, pisello, fagiolo,

lenticchia,

cece, fava,

aglio, cipolla, porro, tabacco, 3 giorni prima del raccolto su fragola, pomodoro, peperone, melanzana, cetriolo, cetriolino, zucchino, melone, cocomero, lattuga, carciofo,

prezzemolo, foglie di sedano, rucola.

Distribuito da: EURO TSA S.R.L via Marconi, 13 24040 Fornovo S. Giovanni (BG), tel. 0363/337114

ATTENZIONE - DA IMPIEGARSI ESCLUSIVAMENTE PER GLI USI E ALLE CONDIZIONI RIPORTATE IN QUESTA ETICHETTA.

CHI

IMPIEGA

IL

PRODOTTO

E’

RESPONSABILE

DEGLI

EVENTUALI

DANNI

DERIVANTI

DA

USO

IMPROPRIO

DEL

PREPARATO.

IL

RISPETTO

DI

TUTTE

LE

INDICAZIONI

CONTENUTE

NELLA

PRESENTE

ETICHETTA

È

CONDIZIONE

ESSENZIALE PER ASSICURARE L’EFFICACIA DEL TRATTAMENTO E PER EVITARE DANNI ALLE PIANTE, ALLE PERSONE

ED AGLI ANIMALI. NON APPLICARE CON I MEZZI AEREI - PER EVITARE RISCHI PER L’UOMO E PER L’AMBIENTE SEGUIRE

LE ISTRUZIONI PER L’USO -

OPERARE IN ASSENZA DI VENTO -

DA NON VENDERSI SFUSO – IL CONTENITORE

COMPLETAMENTE SVUOTATO NON DEVE ESSERE DISPERSO NELL’AMBIENTE -

IL CONTENITORE NON PUÒ ESSERE

RIUTILIZZATO

Etichetta adeguata ai sensi del D.D. emesso in data 24/01/2017

DOROTRIN

25 EC

CONCENTRATO EMULSIONABILE CONTENENTE 25 g/L di DELTAMETRINA

INSETTICIDA PIRETROIDE A LARGO SPETTRO D’AZIONE PER IL CONTROLLO DEI PARASSITI DELLE COLTURE ARBOREE ED ERBACEE

DOROTRIN

25 EC

COMPOSIZIONE:

100 g di prodotto contengono:

- Deltametrina pura

g 2,8 (= 25 g/l)

- Coformulanti q.b a

g 100

CONTIENE NAFTA SOLVENTE (PETROLIO) AROMATICA PESANTE, DODECIL BENZEN

SOLFONATO DI CALCIO LINEARE

INDICAZIONI DI PERICOLO

H226: liquido e vapori infiammabili; H302: nocivo se ingerito; H304: può essere letale

in caso di ingestione e penetrazione nelle vie respiratorie.

H315: provoca irritazione cutanea; H318: provoca gravi lesioni oculari; H336:può provocare

sonnolenza e vertigini;

H410: molto tossico per gli organismi acquatici con effetti di lunga durata

EUH401 Per evitare rischi per la salute umana e per l'ambiente, seguire le istruzioni per l'uso

CONSIGLI DI PRUDENZA

P102: Tenere fuori dalla portata dei bambini. P405:conservare sotto chiave. P270: Non mangiare

né bere, né fumare durante l’uso. P210: tenere lontano da fonti di calore, non fumare.

P261: Evitare di respirare i vapori. P264: Lavare accuratamente le mani dopo l’uso.

P280: Indossare guanti/indumenti protettivi/Proteggere gli occhi/il viso.

P391: Raccogliere il materiale fuoriuscito. P273: non disperdere nell’ambiente.

P501 Smaltire il prodotto/recipiente in conformità alla normativa vigente

ISAGRO S.p.A. Via Caldera, 21 - 20153 MILANO Tel. 02 409011 (centr.) - 02 40901 209 (emergenze)

Officina di produzione: Isagro Spa-Aprilia (Lt) via Nettunense km 23,400

PERICOLO

Chimac S.A. 26/2 Rue de Renory – B4102 Ougrée (Belgium)

Distribuito da: EURO TSA S.R.L via Marconi, 13 24040 Fornovo S. Giovanni (BG), tel. 0363/337114; ISagro Spa via Caldera 21 20153

Milano

Registrazione del Ministero della Salute n. 16563 del 26.01.16

Contenuto netto: ml 250- 500, litri 1-5-10 Partita n………………….

PRESCRIZIONI SUPPLEMENTARI

Non contaminare l’acqua con il prodotto o il suo contenitore Non pulire il materiale d’applicazione in prossimità delle acque di superficie evitare la contaminazione attraverso i

sistemi di scolo delle acque dalle aziende agricole e dalle strade. Pericoloso per le api. Al fine di proteggere le api e altri insetti impollinatori, non utilizzare il prodotto durante la

fioritura o durante la fioritura di piante infestanti. Tenere lontano e / o distruggere le erbacce prima del periodo di fioritura. Non utilizzare il prodotto durante il periodo di

impollinazione delle api. Dopo l'applicazione, le api devono rimanere nel loro alveare per almeno 1 giorno, con sufficiente di cibo e acqua o andare via, ma non meno di 3 km di

distanza. Non rientrare nei campi trattati prima che il trattamento sia completamente asciutto . Nel caso in cui un lavoratore entri nel campo poco dopo l’irrorazione devono essere

indossati indumenti protettivi e guanti adatti.

PROTEZIONE DEGLI ORGANISMI ACQUATICI

Per proteggere gli organismi acquatici, rispettare una fascia di sicurezza non trattata dalle acque superficiali di

- 5 metri per colture erbacee /ortaggi/ornamentali

- 25 metri per agrumi o 20 metri con ugelli antideriva (riduzione 30%)

- 30 metri per olivo o 25 metri con ugelli antideriva (riduzione 30%)

- 30 metri e uso obbligatorio di ugelli antideriva (riduzione 30%) per pomacee, drupacee e frutta a guscio in applicazioni precoci

- 25 metri e uso obbligatorio di ugelli antideriva (riduzione 30%) per pomacee, drupacee e frutta a guscio in applicazioni tardive

- 10 metri per vite in trattamenti precoci

- 20 metri per vite trattamenti tardivi o 15 metri con ugelli antideriva (riduzione 30%)

- Su vite le applicazioni alla dose massima (700 ml/Ha) dopo lo stadio di BBCH 30 vanno effettuate obbligatoriamente con ugelli antideriva (riduzione 30%) e

rivolgendo il getto verso l’interno del campo quando si tratta l’ultima fila della coltura.

- Sulle ornamentali le applicazioni vanno effettuate obbligatoriamente con ugelli antideriva (riduzione 30%) e rivolgendo il getto verso l’interno del campo

quando si tratta l’ultima fila della coltura.

INFORMAZIONI PER IL MEDICO: Sintomi: blocca la trasmissione nervosa iperstimolando pre-post-sinapticamente le terminazioni neuronali. Particolare sensibilità da parte di

pazienti allergici ed asmatici, nonchè dei bambini. Sintomi a carico del SNC: tremori, convulsioni, atassia; irritazione delle vie aeree: rinorrea, tosse, broncospasmo e dispnea;

reazioni allergiche scatenanti: anafilassi, ipertermia, sudorazione, edemi cutanei, collasso vascolare periferico. Terapia: sintomatica e di rianimazione. N.B. diluenti (idrocarburi)

possono provocare broncopolmoniti chimiche, aritmie cardiache.

Avvertenza: consultare un centro antiveleni.

CARATTERISTICHE

Dorotrin 25 EC è un insetticida ad ampio spettro che agisce per contatto e ingestione. Dotato di una rapida azione abbattente, consente una protezione dei vegetali

sufficientemente duratura con una grande sicurezza d’impiego. Il prodotto si impiega in trattamenti alla vegetazione alla comparsa degli insetti controllati, se non diversamente

specificato.

MODALITA’ D’IMPIEGO

Agrumi (arancio, limone, mandarino, pompelmo, arancio amaro): Afidi (Myzus persicae): 30-50 ml/hl (0,3-0,5 l/ha) in 1000 l/Ha di acqua. Cocciniglia mezzo grano di pepe

(Saissetia oleae), Mosca della frutta (Ceratitis capitata): 50 ml/hl (0,5 l/ha) in 1000 l/Ha di acqua. Massimo 1 trattamento per stagione.

Frutta a guscio (mandorlo, noce, castagno, pistacchio, nocciolo): Afidi (Hyalopterus sp.): 30 ml/hl (420-500 ml/ha) in 1400 l/Ha di acqua. Cydia (Laspeyresia) pomonella,

Cydia (Laspeyresia) splendana: 50 ml/hl (420-500 ml/ha) in 1000 l/Ha di acqua. Ripetere ogni 14 giorni se necessario. Vespa dei semi del pistacchio (Eurytoma plotnicovi): 50 ml/hl

(500 ml/ha) in 1000 l/Ha di acqua. Intervenire all’inizio del volo degli adulti. Massimo due trattamenti ogni 14 giorni.

Pomacee (melo, pero, cotogno, nespolo). Cydia (Laspeyresia) pomonella, Psilla del melo (Psylla mali), Afidi (Aphis pomi, Dysaphis plantaginea): 30-50 ml/hl (300-500 ml/ha) in

1000-1400 l/Ha di acqua (in ogni caso non superare la dose massima per ettaro di 500 ml). Ricamatori (Adoxophyes orana, Archips rosanus): 35 ml/hl (350-500 ml/ha) in 1000-

1400 l/Ha di acqua. Psilla del pero (Psylla pyri): 50 ml/hl (500 ml/ha) in 1000 l/Ha di acqua. Massimo due trattamenti ogni 14 giorni.

Drupacee (pesco, nettarine, albicocco, susino, ciliegio). Ricamatori (Adoxophyes orana, Archips rosanus), Anarsia lineatella. 35 ml/hl (350-490 ml/Ha) in 1000-1400 l/Ha di

acqua. Mosca delle ciliegie (Rhagoletis cerasi). 40-50 ml/hl (400-700 ml/Ha) in 1000-1400 l/Ha di acqua. Mosca della frutta (Ceratitis capitata). 50 ml/hl (500-700 ml/Ha) in 1000-

1400 l/Ha di acqua. Afidi (Myzus persicae, Myzus cerasi, Hyalopterus pruni), Cydia (Laspeyresia) funebrana: 30-50 ml/hl (300-700 ml/Ha) in 1000-1400 l/Ha di acqua. Massimo 1

trattamento per stagione.

Vite (da tavola e da vino). Tignoletta (Lobesia botrana): prima generazione 50 ml/hl (500 ml/Ha), seconda e terza generazione 50-70 ml/hl (500-700 ml/Ha). Volume d’acqua

1000 litri per ettaro. Tignola (Clysia ambiguella) 50-70 ml/hl (500-700 ml/Ha) in 1000 l/Ha di acqua. Empoasca sp.: 50 ml/hl (0,5 l/ha) in 1000 l/Ha di acqua. Massimo tre trattamenti

ogni 14 giorni.

Fragola (in campo e in serra). Afidi (Aphis sp.): 50 ml/hl (250-500 ml/ha) in 500-1000 l/Ha di acqua. Massimo tre trattamenti ogni 14 giorni.

Olivo. Mosca (Bactrocera oleae): 50 ml/hl (500-700 ml/ha) in 1000-1400 l/Ha di acqua. Intervenire in funzione delle catture degli adulti nelle trappole. Cocciniglia mezzo grano di

pepe (Saissetia oleae): 50 ml/hl (500-700 ml/ha) in 1000-1400 l/Ha di acqua. Euphyllura sp.: 30-50 ml/hL (300-700 ml/Ha) in 1000-1400 l/Ha di acqua. Tignola (Prays oleae):

generazione antofaga 30 ml/hl (500-700 ml/ha), generazione carpofaga 50 ml/hl (500-700 ml/ha). Volume d’acqua 1000-1400 l/ha. Intervenire a inizio fioritura (generazione

antofaga) e immediatamente dopo la formazione delle prime olive (generazione carpofaga) nell’intervallo tra l’ovideposizione e l’incubazione, in funzione delle catture degli adulti

nelle trappole a feromoni. Massimo 1 trattamento per stagione.

Cipolla, Porro, Aglio. Tripidi (Thrips tabaci), Nottue (Agrotis sp.): 300-500 ml/ha in 400-500 l/Ha di acqua. Massimo tre trattamenti ogni 14 giorni.

Pomodoro (in campo). Nottue fogliari (Helicoverpa armigera, Spodoptera sp.), Dorifora (Leptinotarsa decemlineata), Afidi (Myzus pericae, Aphis gossypii, Anuraphis cardui,

Hyperomyzus lactucae): 50 ml/hl (300-500 ml/ha) in 600-1000 l/Ha di acqua. Cimice (Nezara viridula): 30 ml/hl (180-300 ml/ha) in 600-1000 l/Ha di acqua. Nottue terricole (Agrotis

sp.): 300-500 ml/ha in 600-1000 l/Ha di acqua. Massimo tre trattamenti ogni 14 giorni.

Peperone, Melanzana (in campo). Nottue fogliari (Helicoverpa armigera, Spodoptera sp.), Dorifora (Leptinotarsa decemlineata), Afidi (Myzus pericae, Aphis gossypii, Anuraphis

cardui, Hyperomyzus lactucae): 50 ml/hl (300-500 ml/ha) in 600-1000 l/Ha di acqua. Cimice (Nezara viridula): 30 ml/hl (180-300 ml/ha) in 600-1000 l/Ha di acqua. Nottue terricole

(Agrotis sp.): 300-500 ml/ha in 600-1000 l/Ha di acqua. Massimo tre trattamenti ogni 7 giorni

Peperone (in serra). Nottue fogliari (Helicoverpa armigera, Spodoptera sp.), Dorifora (Leptinotarsa decemlineata), Afidi (Myzus persicae, Aphis gossypii, Anuraphis cardui,

Hyperomyzus lactucae): 50 ml/hl (300-500 ml/ha) in 600-1400 l/Ha di acqua. Cimice (Nezara viridula): 30 ml/hl (180-420 ml/ha) in 600-1400 l/Ha di acqua. Mosca bianca

(Trialeurodes vaporariorum): 70 ml/hl (420-500 ml/ha) in 600-1000 l/Ha di acqua. Massimo quattro trattamenti ogni 7 giorni.

Pomodoro (in serra). Nottue fogliari (Helicoverpa armigera, Spodoptera sp.), Dorifora (Leptinotarsa decemlineata), Afidi (Myzus persicae, Aphis gossypii, Anuraphis cardui,

Hyperomyzus lactucae): 50 ml/hl (300-500 ml/ha) in 600-1000 l/Ha di acqua. Cimice (Nezara viridula): 30 ml/hl (180-420 ml/ha) in 600-1400 l/Ha di acqua. Massimo tre trattamenti

ogni 7 giorni.

Melanzana (in serra). Nottue fogliari (Helicoverpa armigera, Spodoptera sp.), Dorifora (Leptinotarsa decemlineata), Afidi (Myzus persicae, Aphis gossypii, Anuraphis cardui,

Hyperomyzus lactucae): 50 ml/hl (300-500 ml/ha) in 600-1000 l/Ha di acqua. Cimice (Nezara viridula): 30 ml/hl (180-420 ml/ha) in 600-1400 l/Ha di acqua. Massimo quattro

trattamenti ogni 7 giorni.

Cetriolo, cetriolino, zucchino ( in campo e in serra). Nottue fogliari (Helicoverpa armigera, Spodoptera sp.), Afidi (Aphis sp., Hyperomyzus lactucae): 50 ml/hl (300-500 ml/ha)

in 600-1400 l/Ha di acqua in in serra. Massimo tre trattamenti ogni 7 giorni.

Cetriolo, cetriolino, zucchino (in campo). Nottue terricole (Agrotis sp.): 300-500 ml/ha in 600-1000 l/Ha di acqua. Massimo tre trattamenti ogni 7 giorni.

Melone, cocomero (in campo) ). Nottue fogliari (Helicoverpa armigera, Spodoptera sp.), Afidi (Aphis sp., Hyperomyzus lactucae): 50 ml/hl (300-500 ml/ha) ,Nottue terricole

(Agrotis sp.): 300-500 ml/ha in 600-1000 l/Ha di acqua. Massimo tre trattamenti ogni 14 giorni.

. Melone, cocomero ( in serra). Nottue fogliari (Helicoverpa armigera, Spodoptera sp.), Afidi (Aphis sp., Hyperomyzus lactucae): 50 ml/hl (300-500 ml/ha) in 600-1400 l/Ha di

acqua in in serra. Massimo tre trattamenti ogni 7 giorni.

Cavoli (eccetto cavolo cinese, cavolo riccio, cavolo rapa), Cavolfiore, Broccoli. Cavolaia (Pieris sp), Nottue fogliari (Mamestra brassicae, Plusia gamma, Helicoverpa

armigera, Spodoptera littoralis), Afidi (Myzus persicae, Brevicoryne brassicae), Nottue terricole (Agrotis sp.): 300-500 ml/ha in 500 l/Ha di acqua. Plutella xylostella: 500 ml/ha in

500 l/Ha di acqua. Massimo due trattamenti ogni 14 giorni.

Lattuga (in campo). Nottue fogliari (Helicoverpa armigera, Spodoptera exigua, Chrysodeixis chalcites), Afidi (Nasonovia ribis-nigri, Hyperomyzus lactucae, Aphis sp.): 50 ml/hl

(250-500 ml/ha) in 500-1000 l/Ha di acqua. Nottue terricole (Agrotis sp.): 300-500 ml/ha in 500-1000 l/Ha di acqua. Massimo tre trattamenti ogni 7 giorni.

Prezzemolo, Foglie di sedano, Rucola. Afidi (Aphis sp.), Nottue fogliari (Spodoptera exigua, Mamestra sp., Chrysodeixis chalcites): 50 ml/hl (350 ml/ha) in 700 l/Ha di acqua.

Nottue terricole (Agrotis sp.): 300-500 ml/ha in 700 l/Ha di acqua. Massimo due trattamenti ogni 14 giorni.

Fagiolo, Fava, Cece, Lentcchia. Nottue fogliari (Helicoverpa armigera), Afidi (Myzus persicae, Aphis sp.), Nottue terricole (Agrotis spp.): 300-500 ml/ha in 500-1000 l/Ha di acqua.

Massimo due trattamenti ogni 14 giorni.

Pisello. Afide (Acyrthosiphon pisum), Sitona sp.: 250 ml/ha in 1000 l/Ha di acqua. Afide nero (Aphis fabae), Tignola (Laspeyresia nigricana), Tripide (Thrips angusticeps), Nottue

terricole (Agrotis sp.): 300-500 ml/ha in 1000 l/Ha di acqua. Massimo due trattamenti ogni 14 giorni.

Carciofo. Cassida sp.: 500 ml/ha in 1000 l/Ha di acqua. Nottue fogliari (Spodoptera littoralis), Afidi (Anuraphis cardui, Myzus persicae): 300-500 ml/ha in 1000 l/Ha di acqua.

Massimo tre trattamenti ogni 7 giorni.

Patata. Dorifora (Leptinotarsa decemlineata): 500 ml/ha in 600 l/Ha di acqua. Nottue fogliari (Spodoptera littoralis): 300-500 ml/ha in 600 l/Ha di acqua. Massimo tre trattamenti

ogni 14 giorni.

Cotone (solo uso tessile). Tignola (Pectinophora gossypiella), Nottua (Helicoverpa armigera): 500-700 ml/ha in 300-500 l/Ha di acqua. Bemisia tabaci, Empoasca sp.: 500 ml/ha

in 300-500 l/Ha di acqua. Spodoptera sp., afidi (Aphis gossypii), Nottue terricole (Agrotis sp.): 300-500 ml/ha in 300-500 l/Ha di acqua. Massimo due trattamenti ogni 14 giorni.

Tabacco. Tripidi (Thrips tabaci), nottue terricole (Agrotis sp.): 300-500 ml/ha in 500-1000 l/Ha di acqua. Massimo tre trattamenti ogni 7 giorni.

Barbabietola da zucchero,Bietola rossa. Afidi (Aphis fabae, Myzus persicae), Mosca (Pegomya sp.), Altica (Chaetocnema tibialis), Nottue (Agrotis sp., Spodoptera sp.): 300-500

ml/ha in 500 l/Ha di acqua. Cassida (Cassida nebulosa): 500 ml/ha in 500 l/Ha di acqua.

Mais. Piralide (Ostrinia nubilalis), Sesamia (Sesamia nonagroides), Nottue (Agrotis sp., Spodoptera sp., Helicoverpa armigera), Afidi (Rhopalosiphum padi, Sitobion avenae): 300-

500 ml/ha in 600 l/Ha di acqua. Ripetere ogni 14-21 giorni se necessario. Diabrotica virgifera: 500 ml/ha in 500 l/Ha di acqua. Ripetere ogni 7-14 giorni se necessario. Massimo tre

trattamenti per stagione.

Frumento, Orzo, Avena, Segale. Afidi (Rhopalosiphum padi, Sitobion avenae), Agrotis sp.: 300-500 ml/ha in 400-600 l/Ha di acqua. Massimo 1 trattamento per stagione.

Erba medica. Afidi (Acyrthosiphon pisum, Apion pisi), Hypera postica: 250 ml/ha in 400 l/Ha di acqua. Massimo due trattamenti ogni 14 giorni.

Ornamentali in campo e serra. Afidi (Myzus sp.), Tripidi (Thrips tabaci): 50 ml/hl (250-500 ml/Ha) in 500-1000 l/Ha di acqua. Mosca bianca (Trialeurodes vaporariorum). 70 ml/hL

(500 ml/Ha) in 700 l/Ha di acqua. Archips spp, Adoxophyes sp., Pandemis sp.: 35 ml/hl (175-350 ml/Ha) in 500-1000 l/Ha di acqua. Massimo tre trattamenti ogni 7 giorni.

PREPARAZIONE E DISTRIBUZIONE

Diluire la dose indicata di Dorotrin 25 EC in poca acqua, versare nel serbatoio e portare a volume, mantenendo in agitazione. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume

normale. Per trattamenti a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di prodotto per ettaro

indicata. Dorotrin 25 EC agisce per contatto e ingestione. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato facendo in modo che la bagnatura sia il più uniforme possibile

su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante. Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente

prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamenti delle foglie.

Avvertenza: in caso di miscela con altri formulati deve essere rispettato il periodo di carenza più lungo. Devono inoltre essere osservate le norme precauzionali prescritte per i

prodotti più tossici. Qualora si verificassero casi di intossicazione informare il medico della miscelazione compiuta.

Sospendere i trattamenti 30 giorni prima del raccolto su agrumi, frutta a guscio, mais, frumento, orzo, segale, avena, barbabietola, cotone, 14 giorni su erba medica, 7

giorni su pomacee, drupacee, vite, olivo, patata, cavoli (eccetto cavolo cinese, cavolo riccio, cavolo rapa), cavolfiore, broccoli, pisello, fagiolo, lenticchia, cece, fava,

aglio, cipolla, porro, tabacco, 3 giorni prima del raccolto su fragola, pomodoro, peperone, melanzana, cetriolo, cetriolino, zucchino, melone, cocomero, lattuga, carciofo,

prezzemolo, foglie di sedano, rucola.

ATTENZIONE - DA IMPIEGARSI ESCLUSIVAMENTE PER GLI USI E ALLE CONDIZIONI RIPORTATE IN QUESTA ETICHETTA.

IMPIEGA

PRODOTTO

E’

RESPONSABILE

DEGLI

EVENTUALI

DANNI

DERIVANTI

IMPROPRIO

PREPARATO.

RISPETTO

TUTTE

INDICAZIONI

CONTENUTE

NELLA

PRESENTE

ETICHETTA

CONDIZIONE

ESSENZIALE PER ASSICURARE L’EFFICACIA DEL TRATTAMENTO E PER EVITARE DANNI ALLE PIANTE, ALLE PERSONE

ED AGLI ANIMALI. NON APPLICARE CON I MEZZI AEREI - PER EVITARE RISCHI PER L’UOMO E PER L’AMBIENTE SEGUIRE

LE ISTRUZIONI PER L’USO - OPERARE IN ASSENZA DI VENTO - DA NON VENDERSI SFUSO – IL CONTENITORE

COMPLETAMENTE SVUOTATO NON DEVE ESSERE DISPERSO NELL’AMBIENTE - IL CONTENITORE NON PUÒ ESSERE

RIUTILIZZATO

Etichetta adeguata ai sensi del D.D. emesso in data 24/01/2017 e modificata ai sensi di DPR

55/12 art.7 comma 1 con validità da 26.12.18

Prodotti simili

Cerca alert relativi a questo prodotto

Condividi questa pagina