DIQUA

Italia - italiano - Ministero della Salute

Principio attivo:
DIQUAT (DIBROMIDE);
Commercializzato da:
SHARDA CROPCHEM LIMITED
INN (Nome Internazionale):
DIQUAT (DIBROMIDE);
Dosaggio:
17.0 g I valori indicati sono per 100 g di prodotto.
Forma farmaceutica:
LIQUIDO (SENZA DILUIZIONE)
Area terapeutica:
DISERBANTE
Stato dell'autorizzazione:
Autorizzato
Numero dell'autorizzazione:
013852
Data dell'autorizzazione:
2011-10-19

Etichetta autorizzata con Decreto Dirigenziale del 14/12/2015

DIQUA

Diserbante - disseccante liquido a base di DIQUAT

Composizione:

Diquat puro g 17 (=200 g/l)

(sotto forma di dibromuro monoidrato)

Bagnanti e diluenti q. b. a g 100

ATTENZIONE: DATA L’ELEVATA TOSSICITÀ DEL PRODOTTO, IL SUO IMPIEGO È CONSENTITO

ESCLUSIVAMENTE AL PERSONALE QUALIFICATO MUNITO DEL PATENTINO DI CUI ALL’ART. 25

DEL DPR 23 APRILE 2001 N. 290

Avvertenza: PERICOLO

Indicazioni di pericolo

H302 Nocivo se ingerito; H315 Provoca irritazione cutanea; H318 Provoca gravi lesioni oculari; H330 Letale se

inalato; H335 Può irritare le vie respiratorie; H372 Provoca danno agli organi in caso di esposizione prolungata

o ripetuta; H410 Molto tossico per gli organismi acquatici con effetti di lunga durata.

Consigli di prudenza

P260 Non respirare i vapori/gli aerosol; P273 Non disperdere nell’ambiente; P280 Indossare guanti/inducmenti

protettivi/proteggersi

occhi/viso;

P284

Utilizzare

apparecchio

respiratorio;

P310

Contattare

immediatamente un centro antiveleni o un medico; P304+340 IN CASO DI INALAZIONE: trasportare l’infortunato

all’aria aperta e mantenerlo a riposo in posizione che favorisca la respirazione; P391 Raccogliere il materiale

fuoriuscito; P305+351+338 IN CASO DI CONTATTO CON GLI OCCHI: sciacquare accuratamente per parecchi

minuti. Togliere le eventuali lenti a contatto se è agevole farlo. Continuare a sciacquare; P403+233 Tenere il

recipiente ben chiuso ed in luogo ben ventilato; P501 Smaltire il prodotto ed il recipiente in base alle

disposizioni locali.

Informazioni supplementari: EUH208 Contiene dibromuro di diquato(85-00-7). Può provocare una reazione

allergica; EUH401 Per evitare rischi per la salute umana e per l’ambiente, seguire le istruzioni per l’uso

Titolare dell’autorizzazione:

Sharda Cropchem Limited

Dominic Road, 29th Road, Bandra (West), Mumbai 400050 INDIA

Rappresentata in Italia da Sharda Europe b.v.b.a.

Jozef Mertensstraat 142, 1702 Dilbeek Belgium

Tel. +39 02 66101029

Autorizzazione Ministero della Salute n°13852 del 19/10/2011

Officina di produzione: Safapack Ltd., 4 Stapleton Road, Orton, Peterborough, PE2 6TB (GB)// Chemark Kft H-8182 Peremarton

gyartelep, Tulipan utca, Ungheria // Zakłady Chemiczne “Organika-Sarzyna” Spółka Akcyjna, ul. Chemików 1, 37-310 Nowa Sarzyna,

Polonia

Taglie: 1, 5, 10, 20 L

Partita n°

PRESCRIZIONI SUPPLEMENTARI

Durante la miscelazione ed il carico del prodotto usare adeguati dispositivi di protezione respiratoria e guanti. Durante l’applicazione del

prodotto utilizzare adeguati dispositivi di protezione respiratoria, guanti e tuta completa da lavoro. Non applicare il prodotto con

attrezzatura manuale. Non rientrare nell’area trattata prima che la coltura sia perfettamente asciutta. Non contaminare l’acqua con il

prodotto o il suo contenitore. Non pulire il materiale di applicazione in prossimità delle acque di superficie. Evitare la contaminazione

attraverso i sistemi di scolo delle acque dalle aziende agricole e dalle strade.

Etichetta autorizzata con Decreto Dirigenziale del 14/12/2015

INFORMAZIONI PER IL MEDICO

Sintomi: 10 ml per ingestione sono la dose mortale uomo. L’insorgenza della sintomatologia può essere immediata o ritardata; gli effetti

immediati sono: vomito, dolori addominali, irritazione (fino a causticazione) della bocca, della trachea e dell’esofago, difficoltà nella

deglutizione, diarrea. Gli effetti ritardati (2-3 giorni) possono essere a carico del rene (oliguria), del fegato (ittero) ed infine del polmone

(organo bersaglio principale) con tosse, dispnea, edema polmonare, con esito in fibrosi polmonare con insufficienza respiratoria.

Terapia: in caso di ingestione: ricoverare immediatamente il paziente in ospedale dotato di reparto di rianimazione dopo preavviso

telefonico dell’imminente ricovero. Indurre il vomito e praticare lavanda gastrica, eseguire il test di ricerca del diquat nelle urine e

nell’aspirato gastrico e nel sangue, somministrare una sospensione al 15% di terra di fuller e 200 ml di soluzione acquosa al 20% di

mannitolo. In caso di contatto per altre vie (cute o mucose) lavare immediatamente ed abbondantemente per impedire l’assorbimento,

tenendo sempre presente che trattasi di un prodotto ad altissima tossicità. Controindicazione: non somministrare ossigeno.

Avvertenza: consultare un Centro Antiveleni.

RISCHI DI NOCIVITA’

È nocivo per gli insetti utili, per gli animali domestici e per il bestiame. La lepre è particolarmente sensibile, perciò, tenendo conto delle

sue abitudini nutrizionali, si consiglia, in caso di zone di caccia, di eseguire il trattamento al mattino durante le prime ore di lavoro.

BESTIAME E FAUNA ERBIVORA NON DEVONO AVERE ACCESSO ALLE AREE TRATTATE NELLE 24H SUCCESSIVE AL TRATTAMENTO.

I RESIDUI VEGETALI DISSECCATI NON DEVONO ESSERE USATI PER L’ALIMENTAZIONE ANIMALE PER ALMENO 4 GIORNI DOPO IL

TRATTAMENTO.

Sospendere i trattamenti 10 giorni prima della raccolta delle patate e 30 giorni prima della raccolta delle altre colture.

CARATTERISTICHE

DIQUA è un formulato liquido a base di Diquat con azione diserbante-disseccante; ha le seguenti caratteristiche e proprietà: distrugge

rapidamente le parti verdi delle piante trattate. Non lascia residui fitotossici nel terreno perché totalmente disattivato a contatto del

suolo. Non agisce sulle parti legnose delle colture. Utilizzabile sia su terreno bagnato, sia dopo prolungata siccità. Resistente alla pioggia

caduta anche subito dopo il trattamento.

Applicabile in qualsiasi periodo dell’anno, in quanto agisce indipendentemente dalla

temperatura.

Il prodotto è efficace nei confronti di infestanti dicotiledoni e monocotiledoni.

MODALITA’ D’IMPIEGO

Il trattamento deve essere effettuato in presenza della vegetazione infestante: per l’esecuzione dello stesso si consiglia l’impiego di

attrezzature dotate di getto controllato ed uniforme. In generale la dose va disciolta in 300-800 litri di acqua e più, tenendo conto dello

sviluppo delle infestanti da trattare, e distribuita su un ettaro di terreno. Impiegare solo acqua pulita, perché DIQUA si disattiva in acque

fortemente torbide.

FITOTOSSICITA’

Trattandosi di un diserbante-disseccante ad azione sulla clorofilla può arrecare danno a tutte le parti verdi o non ancora bene lignificate

delle colture erbacee ed arboree. Pertanto deve essere impiegato solo per i casi indicati.

CAMPI DI IMPIEGO E DOSI (riferite ad ettaro)

DISERBI

lt 3.3-5: diserbo totale e parziale: diserbo controllato e non-coltura in vigneto, frutteto, agrumeto e colture arboree in genere;

preparazione e conservazione delle piazzole in oliveto;

2-4:

diserbo

vivai;

diserbo

pre-semina,

pre-trapianto,

pre-emergenza;

lotta

contro

cuscuta;

diserbo

interfilare

interparcellare delle colture industriali, orticole e floreali; diserbo asparagiale;

lt 2.5-3.3: diserbo erba medica (escluso anno di impianto);

lt 3.3-5: diserbo mais e semina senza aratura (sod-seeding).

APPLICAZIONI SPECIALI

lt 5: miglioramento pascoli.

NOTA BENE: - E’ vietato l’impiego diretto sui foraggi.

DISSECCAMENTI

lt 1.2-1.6: disseccamento riso da seme;

lt 1.6-3.3: disseccamento colture da seme, quali erba medica, mais, grano; disseccamento piante da fibra;

lt 3.3-5: disseccamento culmi patate.

AVVERTENZA: EFFETTUARE UN SOLO TRATTAMENTO PER STAGIONE

IMPIEGO DELLE ATTREZZATURE

Può essere applicato con tutti i tipi di attrezzature: non utilizzare atomizzatori, per evitare sia la dispersione con danno alle parti verdi e

a quelle non ancora ben lignificate di tutte le colture erbacee ed arboree, sia l’inalazione da parte degli operatori. Si consiglia l’uso di

maschere protettive per ovviare a quest’ultimo inconveniente.

COMPATIBILITA’

Il prodotto non è compatibile con altri prodotti fitosanitari a reazione alcalina. È sempre consigliabile usare le miscele subito dopo la

loro preparazione.

Etichetta autorizzata con Decreto Dirigenziale del 14/12/2015

Avvertenza: in caso di miscela con altri formulati rispettare il tempo di carenza più lungo. Devono inoltre essere osservate le norme

precauzionali prescritte per i prodotti più tossici. Qualora si verificassero casi di intossicazione, informare il medico della miscelazione

compiuta.

ATTENZIONE:

DA IMPIEGARSI ESCLUSIVAMENTE PER GLI USI E ALLE CONDIZIONI RIPORTATE IN QUESTA ETICHETTA

HI IMPIEGA IL PRODOTTO È RESPONSABILE DEGLI

EVENTUALI DANNI DERIVANTI DA USO IMPROPRIO DEL PREPARATO

L RISPETTO DI TUTTE LE INDICAZIONI CONTENUTE NELLA PRESENTE ETICHETTA È CONDIZIONE

ESSENZIALE PER ASSICURARE L

EFFICACIA DEL TRATTAMENTO E PER EVITARE DANNI ALLE PIANTE

ALLE PERSONE ED AGLI ANIMALI

A NON APPLICARE CON MEZZI AEREI

ER EVITARE RISCHI PER L

UOMO E L

AMBIENTE SEGUIRE LE ISTRUZIONI PER L

COMMA

VO N

°65/2003).

PERARE IN ASSENZA DI VENTO

A NON

VENDERSI SFUSO

MALTIRE SECONDO LE NORME VIGENTI

L CONTENITORE COMPLETAMENTE SVUOTATO NON DEVE ESSERE DISPERSO NELL

AMBIENTE

L CONTENITORE

NON PUÒ ESSERE RIUTILIZZATO

Etichetta adeguata ai sensi del D.D. emesso in data 11/10/2017 e modificata ai sensi dell’art.7, comma 1, D.P.R. 55/2012 con validità dal

13/02/2018

DIQUA

Diserbante - disseccante liquido a base di DIQUAT

Composizione:

Diquat puro g 17 (=200 g/l)

(sotto forma di dibromuro monoidrato)

Bagnanti e diluenti q. b. a g 100

ATTENZIONE: DATA L’ELEVATA TOSSICITÀ DEL PRODOTTO, IL SUO IMPIEGO È CONSENTITO

ESCLUSIVAMENTE AL PERSONALE QUALIFICATO MUNITO DEL PATENTINO DI CUI ALL’ART. 25

DEL DPR 23 APRILE 2001 N. 290

Avvertenza: PERICOLO

Indicazioni di pericolo

H302 Nocivo se ingerito; H315 Provoca irritazione cutanea; H318 Provoca gravi lesioni oculari; H330 Letale se

inalato; H335 Può irritare le vie respiratorie; H372 Provoca danno agli organi in caso di esposizione prolungata o

ripetuta; H410 Molto tossico per gli organismi acquatici con effetti di lunga durata.

Consigli di prudenza

P260 Non respirare i vapori/gli aerosol; P273 Non disperdere nell’ambiente; P280 Indossare guanti/inducmenti

protettivi/proteggersi

occhi/viso;

P284

Utilizzare

apparecchio

respiratorio;

P310

Contattare

immediatamente un centro antiveleni o un medico; P304+340 IN CASO DI INALAZIONE: trasportare l’infortunato

all’aria aperta e mantenerlo a riposo in posizione che favorisca la respirazione; P391 Raccogliere il materiale

fuoriuscito; P305+351+338 IN CASO DI CONTATTO CON GLI OCCHI: sciacquare accuratamente per parecchi

minuti. Togliere le eventuali lenti a contatto se è agevole farlo. Continuare a sciacquare; P403+233 Tenere il

recipiente ben chiuso ed in luogo ben ventilato; P501 Smaltire il prodotto ed il recipiente in base alle disposizioni

locali.

Informazioni supplementari: EUH208 Contiene dibromuro di diquato (85-00-7). Può provocare una reazione

allergica; EUH401 Per evitare rischi per la salute umana e per l’ambiente, seguire le istruzioni per l’uso

Titolare dell’autorizzazione:

Sharda Cropchem Limited

Dominic Road, 29th Road, Bandra (West), Mumbai 400050 INDIA

Rappresentata in Italia da Sharda Europe b.v.b.a.

Jozef Mertensstraat 142, 1702 Dilbeek Belgium

Tel. +39 02 66101029

Autorizzazione Ministero della Salute n°13852 del 19/10/2011

Officina di produzione: Safapack Ltd., 4 Stapleton Road, Orton, Peterborough, PE2 6TB (GB)// Chemark Kft H-8182 Peremarton gyartelep,

Tulipan utca, Ungheria // Zakłady Chemiczne “Organika-Sarzyna” Spółka Akcyjna, ul. Chemików 1, 37-310 Nowa Sarzyna, Polonia

Stabilimento di confezionamento: Althaller Italia Srl, Strada Comunale per Campagna 5, 20078 San Colombano al Lambro (MI)

Taglie: 1, 5, 10, 20 L

Partita n°

PRESCRIZIONI SUPPLEMENTARI

Durante la miscelazione ed il carico del prodotto usare adeguati dispositivi di protezione respiratoria e guanti. Durante l’applicazione del

prodotto utilizzare adeguati dispositivi di protezione respiratoria, guanti e tuta completa da lavoro. Non applicare il prodotto con

attrezzatura manuale. Non rientrare nell’area trattata prima che la coltura sia perfettamente asciutta. Non contaminare l’acqua con il

prodotto o il suo contenitore. Non pulire il materiale di applicazione in prossimità delle acque di superficie. Evitare la contaminazione

attraverso i sistemi di scolo delle acque dalle aziende agricole e dalle strade.

0047560-15/12/2017-DGISAN-MDS-A - Allegato Utente 20 (A20)

Etichetta adeguata ai sensi del D.D. emesso in data 11/10/2017 e modificata ai sensi dell’art.7, comma 1, D.P.R. 55/2012 con validità dal

13/02/2018

INFORMAZIONI PER IL MEDICO

Sintomi: 10 ml per ingestione sono la dose mortale uomo. L’insorgenza della sintomatologia può essere immediata o ritardata; gli effetti

immediati sono: vomito, dolori addominali, irritazione (fino a causticazione) della bocca, della trachea e dell’esofago, difficoltà nella

deglutizione, diarrea. Gli effetti ritardati (2-3 giorni) possono essere a carico del rene (oliguria), del fegato (ittero) ed infine del polmone

(organo bersaglio principale) con tosse, dispnea, edema polmonare, con esito in fibrosi polmonare con insufficienza respiratoria.

Terapia: in caso di ingestione: ricoverare immediatamente il paziente in ospedale dotato di reparto di rianimazione dopo preavviso

telefonico dell’imminente ricovero. Indurre il vomito e praticare lavanda gastrica, eseguire il test di ricerca del diquat nelle urine e

nell’aspirato gastrico e nel sangue, somministrare una sospensione al 15% di terra di fuller e 200 ml di soluzione acquosa al 20% di

mannitolo. In caso di contatto per altre vie (cute o mucose) lavare immediatamente ed abbondantemente per impedire l’assorbimento,

tenendo sempre presente che trattasi di un prodotto ad altissima tossicità. Controindicazione: non somministrare ossigeno.

Avvertenza: consultare un Centro Antiveleni.

RISCHI DI NOCIVITA’

È nocivo per gli insetti utili, per gli animali domestici e per il bestiame. La lepre è particolarmente sensibile, perciò, tenendo conto delle

sue abitudini nutrizionali, si consiglia, in caso di zone di caccia, di eseguire il trattamento al mattino durante le prime ore di lavoro.

BESTIAME E FAUNA ERBIVORA NON DEVONO AVERE ACCESSO ALLE AREE TRATTATE NELLE 24H SUCCESSIVE AL TRATTAMENTO.

I RESIDUI VEGETALI DISSECCATI NON DEVONO ESSERE USATI PER L’ALIMENTAZIONE ANIMALE PER ALMENO 4 GIORNI DOPO IL

TRATTAMENTO.

Sospendere i trattamenti 10 giorni prima della raccolta delle patate e 30 giorni prima della raccolta delle altre colture.

CARATTERISTICHE

DIQUA è un formulato liquido a base di Diquat con azione diserbante-disseccante; ha le seguenti caratteristiche e proprietà: distrugge

rapidamente le parti verdi delle piante trattate. Non lascia residui fitotossici nel terreno perché totalmente disattivato a contatto del

suolo. Non agisce sulle parti legnose delle colture. Utilizzabile sia su terreno bagnato, sia dopo prolungata siccità. Resistente alla pioggia

caduta anche subito dopo il trattamento.

Applicabile in qualsiasi periodo dell’anno, in quanto agisce indipendentemente dalla

temperatura.

Il prodotto è efficace nei confronti di infestanti dicotiledoni e monocotiledoni.

MODALITA’ D’IMPIEGO

Il trattamento deve essere effettuato in presenza della vegetazione infestante: per l’esecuzione dello stesso si consiglia l’impiego di

attrezzature dotate di getto controllato ed uniforme. In generale la dose va disciolta in 300-800 litri di acqua e più, tenendo conto dello

sviluppo delle infestanti da trattare, e distribuita su un ettaro di terreno. Impiegare solo acqua pulita, perché DIQUA si disattiva in acque

fortemente torbide.

FITOTOSSICITA’

Trattandosi di un diserbante-disseccante ad azione sulla clorofilla può arrecare danno a tutte le parti verdi o non ancora bene lignificate

delle colture erbacee ed arboree. Pertanto deve essere impiegato solo per i casi indicati.

CAMPI DI IMPIEGO E DOSI (riferite ad ettaro)

DISERBI

lt 3.3-5: diserbo totale e parziale: diserbo controllato e non-coltura in vigneto, frutteto, agrumeto e colture arboree in genere;

preparazione e conservazione delle piazzole in oliveto;

2-4:

diserbo

vivai;

diserbo

pre-semina,

pre-trapianto,

pre-emergenza;

lotta

contro

cuscuta;

diserbo

interfilare

interparcellare delle colture industriali, orticole e floreali; diserbo asparagiale;

lt 2.5-3.3: diserbo erba medica (escluso anno di impianto);

lt 3.3-5: diserbo mais e semina senza aratura (sod-seeding).

APPLICAZIONI SPECIALI

lt 5: miglioramento pascoli.

NOTA BENE: - E’ vietato l’impiego diretto sui foraggi.

DISSECCAMENTI

lt 1.2-1.6: disseccamento riso da seme;

lt 1.6-3.3: disseccamento colture da seme, quali erba medica, mais, grano; disseccamento piante da fibra;

lt 3.3-5: disseccamento culmi patate.

AVVERTENZA: EFFETTUARE UN SOLO TRATTAMENTO PER STAGIONE

IMPIEGO DELLE ATTREZZATURE

Può essere applicato con tutti i tipi di attrezzature: non utilizzare atomizzatori, per evitare sia la dispersione con danno alle parti verdi e a

quelle non ancora ben lignificate di tutte le colture erbacee ed arboree, sia l’inalazione da parte degli operatori. Si consiglia l’uso di

maschere protettive per ovviare a quest’ultimo inconveniente.

Utilizzare attrezzature schermate nel caso di applicazioni interfilare e interparcellare.

Etichetta adeguata ai sensi del D.D. emesso in data 11/10/2017 e modificata ai sensi dell’art.7, comma 1, D.P.R. 55/2012 con validità dal

13/02/2018

COMPATIBILITA’

Il prodotto non è compatibile con altri prodotti fitosanitari a reazione alcalina. È sempre consigliabile usare le miscele subito dopo la loro

preparazione.

Avvertenza: in caso di miscela con altri formulati rispettare il tempo di carenza più lungo. Devono inoltre essere osservate le norme

precauzionali prescritte per i prodotti più tossici. Qualora si verificassero casi di intossicazione, informare il medico della miscelazione

compiuta.

ATTENZIONE:

DA IMPIEGARSI ESCLUSIVAMENTE PER GLI USI E ALLE CONDIZIONI RIPORTATE IN QUESTA ETICHETTA

HI IMPIEGA IL PRODOTTO È RESPONSABILE DEGLI

EVENTUALI DANNI DERIVANTI DA USO IMPROPRIO DEL PREPARATO

L RISPETTO DI TUTTE LE INDICAZIONI CONTENUTE NELLA PRESENTE ETICHETTA È CONDIZIONE ESSENZIALE

PER ASSICURARE L

EFFICACIA DEL TRATTAMENTO E PER EVITARE DANNI ALLE PIANTE

ALLE PERSONE ED AGLI ANIMALI

A NON APPLICARE CON MEZZI AEREI

ER EVITARE

RISCHI PER L

UOMO E L

AMBIENTE SEGUIRE LE ISTRUZIONI PER L

COMMA

VO N

°65/2003).

PERARE IN ASSENZA DI VENTO

A NON VENDERSI SFUSO

MALTIRE SECONDO LE NORME VIGENTI

L CONTENITORE COMPLETAMENTE SVUOTATO NON DEVE ESSERE DISPERSO NELL

AMBIENTE

L CONTENITORE NON PUÒ ESSERE

RIUTILIZZATO

Prodotti simili

Cerca alert relativi a questo prodotto

Condividi questa pagina