ALTIX

Italia - italiano - Ministero della Salute

Principio attivo:
NICOSULFURON;
Commercializzato da:
ASCENZA ITALIA S.R.L.
INN (Nome Internazionale):
NICOSULFURON;
Dosaggio:
4.18 g I valori indicati sono per 100 g di prodotto.
Forma farmaceutica:
SOSPENSIONE CONCENTRATA
Area terapeutica:
DISERBANTE
Stato dell'autorizzazione:
Ri-registrato
Numero dell'autorizzazione:
012644
Data dell'autorizzazione:
2010-01-23

ETICHETTA/FOGLIO ILLUSTRATIVO

Etichetta autorizzata con decreto dirigenziale del 27/07/2015

e modificata ai sensi dell'articolo 7, comma 1, D.P.R. n. 55/2012, con

validità dal 28/12/2015

ALTIX

Erbicida di post-emergenza selettivo per il mais

Tipo di formulazione: olio dispersibile

COMPOSIZIONE

-Nicosulfuron puro………

g 4,18 (= 40 g/l)

-Coformulanti q.b. a…...... g 100

INDICAZIONI DI PERICOLO

H410: Molto tossico per gli organismi acquatici con effetti di lunga durata. EUH401: Per evitare rischi

per la salute umana e per l'ambiente, seguire le istruzioni per l'uso.

CONSIGLI DI PRUDENZA

P270: Non mangiare, né bere, né fumare durante l’uso. P273: Non disperdere nell’ambiente. P391:

Raccogliere il materiale fuoriuscito. P501: Smaltire il prodotto/recipiente in conformità alla regolamentazione nazionale

TITOLARE AUTORIZZAZIONE

SAPEC AGRO ITALIA Srl

Via Varese 25/D – 21047 Saronno (VA)

Tel: 02 84944669

Stabilimento di Produzione: SAPEC AGRO S.A., Herdade das Praias – 2910 440 Setúbal – Portogallo.

Distribuito da: Sapec Agro Italia srl – Via Varese 25/D – 21047 Saronno (VA) – tel. 0284944669

Arysta LifeScience Italia srl– Via Nino Bixio 6 – 44042 Cento (FE) – Tel. 0516836207

Sivam- Società Veterinaria Agricola Milano spa- via XXV aprile 4 – 26841 casalpusterlengo (LO) – tel.0377 8341

PRODOTTO FITOSANITARIO

Registrazione n° 12644 del 23/11/2010 del Ministero della Salute

Taglie: 1 - 5 - 10 L

Partita n° ………

INFORMAZIONI MEDICHE: In caso di intossicazione chiamare il medico per i

consueti interventi di pronto soccorso.

PRESCRIZIONI SUPPLEMENTARI:

Non contaminare l’acqua con il prodotto o il suo contenitore. Non pulire il materiale

d’applicazione in prossimità delle acque di superficie. Evitare la contaminazione

attraverso i sistemi di scolo delle acque dalle aziende agricole e dalle strade.

Conservare il recipiente ben chiuso.

Non contaminare altre colture, alimenti e bevande o corsi d’acqua.

Per proteggere gli organismi acquatici e le piante non bersaglio rispettare una fascia

di sicurezza non trattata di 5 metri da corpi idrici superficiali e da zona non

coltivata.

Per proteggere gli organismi acquatici non applicare in aree con pendenza superiore

al 4% in assenza di misure di riduzione del 90% del ruscellamento.

Per proteggere le acque sotterranee non applicare nelle aree vulnerabili identificate

ai sensi dell’art.93 del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152.

CARATTERISTICHE

ALTIX è un erbicida di post-emergenza selettivo per la coltura di mais, assorbito

prevalentemente per via fogliare con spettro di azione molto ampio e che comprende

le principali infestanti mono e dicotiledoni presenti nella coltura. Combatte le

seguenti infestanti:

- Graminacee: Echinochloa crus-galli (Giavone comune). Setaria spp (Panicastrella),

Sorghum halepense da seme e rizoma (Sorghetta).

- Dicotiledoni: Amaranthus spp (Amaranto), Fumaria officinalis (Fumaria), Sonchus

oleraceus (Crespigno),

Sono mediamente sensibili :

- Graminacee: Panicum spp (PaALTIX), Digitaria sanguinalis (Sanguinella)

Dicotiledoni:

Matricaria

camomilla

(Camomilla),

Mercurialis

annua

(Mercurella),

Polygonum

persicaria

(Persicaria),

Polygonum

lapathifolium

(Persicaria

maggiore),

Stellaria media (Centocchio). Datura stramonium (Stramonio). Solanum nigrum (Erba

morella).

MODALITÀ E DOSI DI IMPIEGO

Si impiega in post-emergenza della coltura e delle infestanti nei seguenti stadi di

sviluppo:

- mais: da 2-3 fino a 5-6 foglie

- infestanti dicotiledoni: 2-4 foglie

- infestanti graminacee: da 2 foglie ad inizio accestimento (sorghetta da rizoma: 10-

20 cm di altezza).

Si impiega con infestanti già nate.

Il trattamento deve essere eseguito con mais in buono stato vegetativo

ed infestanti in fase di attiva crescita evitando di operare con temperatura inferiore a

10 °C o superiore a 25 °C ed in caso di "stress" idrici; viene distribuito con volumi

di acqua compresi tra 200 e 400 L/ha utilizzando pompe a media o bassa pressione

ed ugelli a ventaglio. Per la preparazione della miscela erbicida versare direttamente

il prodotto nella botte già parzialmente riempita di acqua o nel serbatoio di pre

miscelazione

dell

attrezzatura,

quindi

portare il liquido di irrorazione al volume

stabilito mantenendo sempre in funzione l'agitatore. Per ottenere un assorbimento

ottimale

dell'erbicida

parte

dell'infestante,

devono

trascorrere

trattamento ed eventuali piogge.

Dosi di impiego:

Litri 1 - 1,5/ha: la dose minore è consigliata sulle infestanti sensibili e nelle prime

fasi di sviluppo delle malerbe. La dose maggiore è indicata per il controllo della

Sorghetta da rizoma e delle infestanti più sviluppate o mediamente sensibili.

Litri 1 + 0,5/ha in caso di presenza di malerbe a nascita scalare è consigliabile

frazionare la distribuzione del prodotto in due interventi distanziati tra loro di 7-10

giorni.

Per completare l'azione del prodotto sulle infestanti a foglia larga più sviluppate o

mediamente

sensibili

consiglia

miscela

prodotti

specifici

base

bentazone, dicamba, piridate, fluroxipir.

AVVERTENZA AGRONOMICA

Il prodotto contiene un p.a. inibitore dell’enzima ALS. Allo scopo di evitare o ritardare

la comparsa e la diffusione di malerbe resistenti, soprattutto graminacee, si consiglia di

alternare all’erbicida prodotti aventi un differente meccanismo d'azione e adottare

idonee pratiche agronomiche, quali ad esempio la rotazione colturale e la falsa semina.

AVVERTENZE: In caso di miscela con altri formulati deve essere rispettato il

periodo

carenza

più

lungo.

Devono

inoltre

essere

osservate

norme

precauzionali prescritte per i prodotti più tossici.

Non impiegare su varietà di mais dolce e su linee di mais per la produzione di

sementi ibride. Trattamenti abbinati a base di teflutrin, carbosulfan e carbofuran non

influiscono

normale

sviluppo

della

coltura.

Durante

trattamento

evitare

sovrapposizioni di prodotto, specialmente nel trattamento unico.

termine

trattamenti

diserbanti

necessario

lavare molto accuratamente

l'attrezzatura eliminando ogni traccia del prodotto.

Operare come segue: Svuotare il serbatoio; risciacquare serbatoio, pompa e barre

con acqua pulita e svuotare nuovamente. Riempire il serbatoio con acqua pulita;

addizionare candeggina (una soluzione di ipoclorito di sodio al 6% circa) nella misura

di 0,5 litri per ettolitro d'acqua. Risciacquare internamente pompa e barre mantenendo

l'agitatore in funzione per 10 minuti circa: svuotare ancora. Rimuovere le tracce di

candeggina risciacquando completamente serbatoio, pompa e barre con acqua pulita.

Filtri ed ugelli devono essere rimossi e puliti separatamente con una soluzione di

candeggina.

FITOTOSSICITA': Il prodotto può essere fitotossico per le colture non indicate in

etichetta.

Attenzione:

Da impiegarsi esclusivamente per gli usi e alle condizioni riportate in questa etichetta; Chi

impiega il prodotto è responsabile degli eventuali danni derivanti da uso improprio del

preparato; Il rispetto di tutte le indicazioni contenute nella presente etichetta è condizione

essenziale per assicurare l’efficacia del trattamento e per evitare danni alle piante, alle

persone ed agli animali; Non applicare con i mezzi aerei; Per evitare rischi per l’uomo e per

l’ambiente seguire le istruzioni per l’uso; Operare in assenza di vento; Da non vendersi

ATTENZIONE

ETICHETTA/FOGLIO ILLUSTRATIVO

Etichetta autorizzata con decreto dirigenziale del 27/07/2015

e modificata ai sensi dell'articolo 7, comma 1, D.P.R. n. 55/2012, con

validità dal 28/12/2015

sfuso; Smaltire le confezioni secondo le norme vigenti; Il contenitore completamente

svuotato non deve essere disperso nell’ambiente; Il contenitore non può essere riutilizzato.

Etichetta autorizzata con decreto dirigenziale 03/12/2018

ALTIX

Erbicida di post-emergenza selettivo per il mais

Tipo di formulazione: olio dispersibile

COMPOSIZIONE

-Nicosulfuron puro………

g 4,18 (= 40 g/l)

-Coformulanti q.b. a…...... g 100

INDICAZIONI DI PERICOLO

H410: Molto tossico per gli organismi acquatici con effetti di lunga durata. EUH401: Per evitare rischi

per la salute umana e per l'ambiente, seguire le istruzioni per l'uso.

CONSIGLI DI PRUDENZA

P270: Non mangiare, né bere, né fumare durante l’uso. P273: Non disperdere nell’ambiente. P391:

Raccogliere il materiale fuoriuscito. P501: Smaltire il prodotto/recipiente in conformità alla regolamentazione nazionale

TITOLARE AUTORIZZAZIONE

Ascenza Italia S.r.l.

Via Varese 25/G – 21047 Saronno (VA)

Tel: 02 84944669

Stabilimento di Produzione:

Ascenza AGRO S.A., Herdade das Praias – 2910 440 Setúbal – Portogallo

.

Distribuito da:

Ascenza Italia srl – Via Varese 25/G – 21047 Saronno (VA) – tel. 0284944669

Arysta LifeScience Italia srl– Via Nino Bixio 6 – 44042 Cento (FE) – Tel. 0516836207

Sivam- Società Veterinaria Agricola Milano spa- via XXV aprile 4 – 26841 casalpusterlengo (LO) – tel.0377 8341

Registrazione n° 12644 del 23/11/2010 del Ministero della Salute

Taglie: 1 - 5 - 10 L

Partita n° vedi corpo della confezione

INFORMAZIONI MEDICHE

: In caso di intossicazione chiamare il medico per i

consueti interventi di pronto soccorso.

PRESCRIZIONI SUPPLEMENTARI:

Non contaminare l’acqua con il prodotto o il suo contenitore. Non pulire il materiale

d’applicazione in prossimità delle acque di superficie. Evitare la contaminazione

attraverso i sistemi di scolo delle acque dalle aziende agricole e dalle strade.

Conservare il recipiente ben chiuso.

Non contaminare altre colture, alimenti e bevande o corsi d’acqua.

Per proteggere gli organismi acquatici e le piante non bersaglio rispettare una fascia

di sicurezza non trattata di 5 metri da corpi idrici superficiali e da zona non

coltivata.

Per proteggere gli organismi acquatici non applicare in aree con pendenza superiore

al 4% in assenza di misure di riduzione del 90% del ruscellamento.

Per proteggere le acque sotterranee non applicare nelle aree vulnerabili identificate

ai sensi dell’art.93 del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152.

CARATTERISTICHE

ALTIX è un erbicida di post-emergenza selettivo per la coltura di

mais

, assorbito

prevalentemente per via fogliare con spettro di azione molto ampio e che comprende

le principali infestanti mono e dicotiledoni presenti nella coltura. Combatte le

seguenti infestanti:

- Graminacee:

Echinochloa crus-galli

(Giavone comune).

Setaria

spp (Panicastrella),

Sorghum halepense

da seme e rizoma (Sorghetta).

- Dicotiledoni:

Amaranthus

spp (Amaranto),

Fumaria officinalis

(Fumaria),

Sonchus

oleraceus

(Crespigno),

Sono mediamente sensibili:

- Graminacee:

Panicum

spp (PaALTIX),

Digitaria sanguinalis

(Sanguinella)

Dicotiledoni:

Matricaria

camomilla

(Camomilla),

Mercurialis

annua

(Mercurella),

Polygonum

persicaria

(Persicaria),

Polygonum

lapathifolium

(Persicaria

maggiore),

Stellaria media

(Centocchio).

Datura stramonium

(Stramonio).

Solanum nigrum

(Erba

morella).

MODALITÀ E DOSI DI IMPIEGO

Si impiega in post-emergenza della coltura e delle infestanti nei seguenti stadi di

sviluppo:

- mais: da 2-3 fino a 5-6 foglie

- infestanti dicotiledoni: 2-4 foglie

- infestanti graminacee: da 2 foglie ad inizio accestimento (sorghetta da rizoma: 10-

20 cm di altezza).

Si impiega con infestanti già nate.

Il trattamento deve essere eseguito con mais in buono stato vegetativo

e infestanti in fase di attiva crescita evitando di operare con temperatura inferiore a

10 °C o superiore a 25 °C ed in caso di "stress" idrici; viene distribuito con volumi

di acqua compresi tra 200 e 400 L/ha utilizzando pompe a media o bassa pressione

ed ugelli a ventaglio. Per la preparazione della miscela erbicida versare direttamente

il prodotto nella botte già parzialmente riempita di acqua o nel serbatoio di pre

miscelazione

dell

attrezzatura,

quindi

portare il liquido di irrorazione al volume

stabilito mantenendo sempre in funzione l'agitatore. Per ottenere un assorbimento

ottimale

dell'erbicida

parte

dell'infestante,

devono

trascorrere

trattamento ed eventuali piogge.

Dosi di impiego:

Litri 1 - 1,5/ha: la dose minore è consigliata sulle infestanti sensibili e nelle prime

fasi di sviluppo delle malerbe. La dose maggiore è indicata per il controllo della

Sorghetta da rizoma e delle infestanti più sviluppate o mediamente sensibili.

Litri 1 + 0,5/ha in caso di presenza di malerbe a nascita scalare è consigliabile

frazionare la distribuzione del prodotto in due interventi distanziati tra loro di 7-10

giorni.

Per completare l'azione del prodotto sulle infestanti a foglia larga più sviluppate o

mediamente

sensibili

consiglia

miscela

prodotti

specifici

base

bentazone, dicamba, piridate, fluroxipir.

AVVERTENZA AGRONOMICA

Il prodotto contiene un p.a. inibitore dell’enzima ALS. Allo scopo di evitare o ritardare

la comparsa e la diffusione di malerbe resistenti, soprattutto graminacee, si consiglia di

alternare all’erbicida prodotti aventi un differente meccanismo d'azione e adottare

idonee pratiche agronomiche, quali ad esempio la rotazione colturale e la falsa semina.

AVVERTENZE:

In caso di miscela con altri formulati deve essere rispettato il

periodo

carenza

più

lungo.

Devono

inoltre

essere

osservate

norme

precauzionali prescritte per i prodotti più tossici.

Non impiegare su varietà di mais dolce e su linee di mais per la produzione di

sementi ibride. Trattamenti abbinati a base di teflutrin, carbosulfan e carbofuran non

influiscono

normale

sviluppo

della

coltura.

Durante

trattamento

evitare

sovrapposizioni di prodotto, specialmente nel trattamento unico.

termine

trattamenti

diserbanti

necessario

lavare molto accuratamente

l'attrezzatura eliminando ogni traccia del prodotto.

Operare come segue: Svuotare il serbatoio; risciacquare serbatoio, pompa e barre

con acqua pulita e svuotare nuovamente. Riempire il serbatoio con acqua pulita;

addizionare candeggina (una soluzione di ipoclorito di sodio al 6% circa) nella misura

di 0,5 litri per ettolitro d'acqua. Risciacquare internamente pompa e barre mantenendo

l'agitatore in funzione per 10 minuti circa: svuotare ancora. Rimuovere le tracce di

candeggina risciacquando completamente serbatoio, pompa e barre con acqua pulita.

Filtri ed ugelli devono essere rimossi e puliti separatamente con una soluzione di

candeggina.

FITOTOSSICITA':

Il prodotto può essere fitotossico per le colture non indicate in

etichetta.

Attenzione

Da impiegarsi esclusivamente per gli usi e alle condizioni riportate in questa etichetta; Chi

impiega il prodotto è responsabile degli eventuali danni derivanti da uso improprio del

preparato; Il rispetto di tutte le indicazioni contenute nella presente etichetta è condizione

essenziale per assicurare l’efficacia del trattamento e per evitare danni alle piante, alle

persone ed agli animali; Non applicare con i mezzi aerei; Per evitare rischi per l’uomo e per

l’ambiente seguire le istruzioni per l’uso; Operare in assenza di vento; Da non vendersi

sfuso; Smaltire le confezioni secondo le norme vigenti; Il contenitore completamente

svuotato non deve essere disperso nell’ambiente; Il contenitore non può essere riutilizzato.

ATTENZIONE

Prodotti simili

Cerca alert relativi a questo prodotto

Condividi questa pagina